SETTORE UTILITY +1,50% Miglior comparto del giorno con il salvataggio di Uniper

L'indice Stoxx del settore Utility europeo rimbalza dell'1,50% ed è il migliore della seduta.

Da inizio anno -11,50%, leggermente meglio del -17,0% registrato dall'indice globale Stoxx 600. 

Fortum è il miglior titolo della giornata con un balzo del +10%. 

La Germania ha portato a termine la nazionalizzazione di Uniper , acquistando la quota di proprietà di Fortum, hanno riferito le tre parti coinvolte.

L'accordo prevede un aumento di capitale da 8 miliardi di euro per un prezzo di emissione di 1,70 euro per azione, esclusi i diritti di opzione degli azionisti, ha detto Uniper in un comunicato. 

Di conseguenza, il titolo Uniper crolla in ribasso del -31%, a 2,87 euro, alla borsa di Francoforte.

L'aumento di capitale sarà sottoscritto esclusivamente dal governo federale e porterà a una partecipazione pubblica in Uniper di circa il 93%, ha detto la società tedesca.

Uniper, il più grande importatore tedesco di gas russo, ha bruciato le sue riserve di liquidità acquistando gas sul mercato spot dopo che la Russia ha tagliato i flussi verso la Germania, costringendo Berlino ad un pacchetto di salvataggio concordato a luglio. 

La finlandese Fortum ha detto di aver accettato di vendere la sua partecipazione del 56% in Uniper al governo tedesco per 500 milioni di euro.

Notizia positiva per il settore, perchè viene meno un fattore di rischio "contagio", ma negativa per gli azionisti di Uniper che vedono diluirsi di parecchio la partecipazione. 

Quadro grafico settore Utility europeo. La discesa delle ultime sedute ha riavvicinato l'indice al fortissimo supporto in area 350/342 punti, che ha avviato l'esteso rimbalzo precedente.   

Operatività. Manteniamo una visione positiva sul settore, anche in virtù della elevata remunerazione sotto il profilo dei dividendi (le stime di bloomberg indicano un 4,80% medio a livello europeo). Si suggerisce di comprare, sfruttando eventuali discese fin verso area 340 punti. Incrementare la posizione alla prima chiusura sopra 375 punti. Stop loss prudenziale in caso di discesa sotto 335 punti.


Chi vuole investire sul settore Utility europeo con la massima diversificazione ha a disposizione una serie di strumenti. 

Nel seguente ETF, le Utility italiane rappresentano il 20% del totale. Al primo posto la Spagna con il 22%:

SPDR MSCI Europe Utilities UCITS
Isin IE00BKWQ0P07 

Da inizio anno -8,20%
Obiettivo dell'ETF è la replica dell'indice MSCI Europe Utilities, che raggruppa i principali protagonisti europei del settore, comprensivo del reinvestimento del dividendo. Ciò consente di amplificare la performance da inizio anno a un livello superiore a quello registrato dall'indice corrispondente. Commissioni totali annue 0,30%. Nella tabella di seguito i primi dieci titoli, tra cui compare al secondo posto la nostra Enel. Leggi il documento KID.



www.websim.it