PETROLIO -0,50% La UE rinvia l'embargo di greggio russo, import cinese in crescita

Brent (112,50 usd) e WTI (109,60 usd) arretrano di circa mezzo punto in avvio di seduta, dal +2,80% della scorsa settimana. Aprile è stato il quinto mese positivo di seguito. 

La giornaya potrebbe essere condizionata da alcune novità emerse nel week end. 

No all'embargo immediato. I paesi del G7 si sono impegnati a "eliminare progressivamente o a mettere al bando le importazioni di petrolio russo", ma con modalità e tempistiche "ordinate" e tali da "assicurare il tempo per reperire forniture alternative". Lo si legge nel comunicato diffuso nel corso del vertice straordinario dei leader in teleconferenza, sotto la presidenza di turno della Germania.

Le sette maggiori economie avanzate si sono impegnate anche a collaborare con i vari partner "per assicurare forniture di energia globali stabili e sostenibili, a prezzi abbordabili per i consumatori, anche accelerando la riduzione della dipendenza complessiva sui combustibili fossili - si legge - e la transizione verso energie pulite, in linea con i nostri obiettivi climatici".

La terminologia utilizzata ha toni più equilibrati rispetto all'ipotesi di una completa messa al bando del petrolio russo entro fine anno, su cui hanno dibattuto, con molti contrasti, i Paesi della UE. 

L'Arabia Saudita taglia i prezzi. L'Arabia Saudita ha abbassato il prezzo del suo greggio Arab Light in Asia ed Europa per il mese di giugno, secondo un documento pubblicato domenica dal produttore di petrolio Saudi Aramco. Il prezzo del benchmark Arab Light venduto negli Stati Uniti a giugno è rimasto invariato rispetto al mese precedente, a 5,65 dollari al barile al di sopra dell'indice Argus Sour Crude (ASCI). L'Arab Light venduto a giugno in Estremo Oriente ha un prezzo di 4,40 dollari al barile superiore alla media dei benchmark di Oman e Dubai, rispetto a un differenziale di prezzo di +9,35 dollari a maggio. 

Per gli acquirenti dell'Europa nord-occidentale, il differenziale di prezzo dell'Arab Light rispetto all'ICE Brent è stato di +2,10 dollari al barile a giugno rispetto a +4,60 dollari di maggio, secondo il documento. 

Il principale esportatore mondiale di petrolio aveva aumentato i prezzi del greggio per tutte le regioni a maggio, con quelli verso l'Asia che hanno raggiunto i massimi storici, poiché i timori di interruzioni nelle forniture di petrolio e gas russo hanno causato nervosismo nei mercati energetici internazionali. 

Cresce l'import cinese. Intanto, le importazioni cinesi di petrolio greggio sono cresciute di quasi il 7% ad aprile rispetto allo stesso mese dell'anno prima, il primo aumento in tre mesi, sebbene l'indebolimento della domanda di carburante a causa del blocco del COVID-19 abbia smorzato la produttività delle raffinerie cinesi.

Il mese scorso, il principale acquirente mondiale di petrolio greggio ha importato 43,03 milioni di tonnellate, secondo i dati dell'Amministrazione generale delle dogane, equivalenti a 10,5 milioni di barili al giorno (bpd). Ciò si confronta con 9,82 milioni di bpd ad aprile 2021 e 10,06 milioni di bpd a marzo.

Le importazioni da gennaio ad aprile sono diminuite del 4,8% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso a 170,89 milioni di tonnellate, ovvero circa 10,4 milioni di barili al giorno.

Analisi Tecnica. Il quadro di breve rimane molto volatile. Nell'ultimo mese soltanto in due sedute si è registrata una oscillazione giornaliera inferiore all'1%. La tendenza di fondo rimane impostata al rialzo finchè i prezzi delle due tipologie restano sopra le rispettive soglie discriminanti a 86,7 e 85,44 usd. 

Operatività. In ottica di trading, si possono impostare acquisti sulla debolezza in prossimità dei primi supporti intorno a 100/95 usd rispettivamente. In direzione opposta, vendere/shortare in caso di strappi in area 123/116 usd.





Per sfruttare le opportunità di trading veloce al rialzo sul Wti si può utilizzare il seguente strumento: 
Wisdomtree WTI Crude Oil 3x Leverage Daily ETP
Isin IE00BMTM6B32
L'ETC è completamente collateralizzato. Fornisce un rendimento totale composto da tre volte la performance giornaliera dell'indice NASDAQ Commodity 2nd Front Crude Oil Index ER, più gli interessi attivi maturati sull'importo collateralizzato. Ad esempio, se l'indice aumenta dell'1% in un giorno, l'ETC aumenterà del 3%, al netto delle commissioni. Tuttavia, se l'indice diminuisce dell'1% in un giorno, l'ETC a quel punto diminuirà del 3%, al netto delle commissioni. Leggi il documento KID.

Per sfruttare le opportunità di trading veloce al ribasso sul Brent si può utilizzare il seguente strumento:
Wisdomtree Brent Oil 3x Short Daily ETP
Isin IE00BLRPRK35
L'ETC fornisce un rendimento totale composto da tre volte la performance giornaliera inversa dell'indice ER NASDAQ Commodity Brent Crude Oil, che riflette un investimento in futures su greggio Brent a termine del mese, oltre ai ricavi da interessi maturati sull'importo garantito. Leggi il documento KID.  

Con un orizzonte temporale più ampio si possono utilizzare i seguenti: 

Wisdomtree Brent Crude Oil (EUR)
Isin JE00B78CGV99
Da inizio 2022 +65,0%.
Lo strumento consente l'investimento Total Return sul petrolio greggio Brent con la replica dell'indice Dow Jones- UBS Brent Crude SubindexSM in aggiunta al rendimento del collaterale. Leggi il documento KID.

Wisdomtree Wti Crude Oil (EUR)
Isin GB00B15KXV33
Da inizio 2022 +60,0%.
Lo strumento riproduce la performance del DJ-UBS WTI Crude Oil Sub-IndexSM e paga il rendimento sull' interesse capitalizzato del sottostante su base giornaliera. L' indice è del tipo "Excess return" ("Rendimento addizionale"), il componente dell' interesse viene aggiunto per rendere l' investimento "Total return" ("Rendimento totale"). Leggi il documento KID. 

www.websim.it