FOREX - Dollaro USA: peggior seduta dal 9 marzo, parlano i falchi della BCE

Cross Euro/Dollaro (1,054). Il Dollaro ha messo a segno ieri la peggior seduta dal 9 marzo scorso nei confronti dell'euro, registrando una perdita dell'1,1%.

Il cross si è allontanato dai minimi degli ultimi cinque anni e mezzo segnati settimana scorsa.

I "falchi" della BCE sono tornati a farsi sentire prospettando un approccio più aggressivo a contrasto dell'inflazione. Il governatore della banca centrale dell’Olanda ieri ha parlato in modo esplicito della possibilità di un aumento dei tassi di mezzo punto percentuale. Il mercato si aspetta da luglio a fine anno quattro rialzi dei tassi da parte della BCE.

La Fed ha già alzato i tassi di mezzo punto nel meeting del 4 maggio, decidendo l'aumento dei tassi d'interesse più forte dal 2000 di fronte a un'inflazione statunitense oltre l'8%.

Nel suo intervento ad un evento organizzato dal Wall Street Journal, il governatore della Fed, Jerome Powell, ha ribadito che la stretta monetaria sarà portata avanti ad oltranza, fino a quando emergeranno segnali “chiari e convincenti” di raffreddamento dell’inflazione.

Il Dollaro USA conserva un guadagno da inizio anno intorno al +7,80% vs Euro.

Analisi Tecnica. Il Dollaro USA sembra voler avviare una fase di fisiologico assestamento, dopo il prolungato rally partito con lo scoppio del conflitto in Ucraina, nell'area dei massimi del 2019/2017 posizionata nel range 1,06/1,034.

Operatività. Per trading è lecito sfruttare la discesa nel range 1,06/1,034 per prendere profitto. Teniamo comunque alta l'allerta perchè una chiusura convinta sotto 1,03 potrebbe spingere il cross in direzione dei minimi pluriennali di inizio millennio in area 0,80 con uno step intermedio intorno alla parità (1). In direzione opposta, un cambio di ritmo favorevole all'Euro arriverebbe con la risalita oltre 1,08.

 

Il mercato mette a disposizione una serie di strumenti più o meno dinamici per investire in ottica di trading stretto long/short o in ottica di lungo periodo. 

Per puntare su una rapida rivalutazione del Dollaro USA (contro Euro) senza prendere rischi sull'oscillazione dei prezzi delle obbligazioni c'è il seguente ETC. Leggi il documento KID:
Wisdomtree 3x Long USD Short EUR
Isin: JE00B3QQ4551 

Per puntare su una rapida svalutazione del Dollaro USA (contro Euro) senza prendere rischi sull'oscillazione dei prezzi delle obbligazioni c'è il seguente ETC. Leggi il documento KID:
Wisdomtree 3x Short USD Long EUR 
Isin: JE00B3T3K772   

Per investire senza leva sulla rivalutazione del Dollaro è disponibile il seguente:
db x-trackers II Fed Funds Effective Rate UCITS (EUR)
Isin LU0321465469  
Performance da inizio 2022: +7,50%
L’Obiettivo di Investimento del Comparto è quello di replicare il rendimento del FED FUNDS EFFECTIVE RATE TOTAL RETURN INDEX®. Il Comparto non distribuisce dividendi. L’Indice, pubblicato da Deutsche Bank, rappresenta i mercati monetari e di capitali dell’area Dollaro USA. L’Indice è calcolato sulla base del rendimento complessivo (total return) con ciò indicando che rappresenta un deposito sostituito giornalmente (daily rolled deposit) al quale viene applicato il federal funds effective rate (tasso di riferimento effettivo statunitense). Non distribuisce dividendo. Leggi il documento KID.

www.websim.it