FOREX - Dollaro in ripresa, occhi puntati sull'inflazione USA

Cross Euro/Dollaro (1,156). Dollaro in ripresa dopo tre giorni di moderato ribasso, che lo hanno allontanato dai massimi del luglio 2020, segnati il 5 novembre a 1,1514.

Gli occhi degli investitori sono puntati sul dato più importante del giorno: quello sull’inflazione Usa. Il consensus si aspetta un rialzo del 5,90% in ottobre, dal +5,40% di settembre. Il dato core, ovvero al netto delle componenti più volatili di alimentari ed energia, è stimato in crescita del 4,30% da 4,0% precedente. Entrambi i dati sono ben al di sopra dell'obiettivo di medio termine fissato dalla Fed nel 2%.

Dati sopra le attese potrebbero aumentare la pressione sulla Fed affinché acceleri il ritmo di rialzo dei tassi, portando di conseguenza ad un probabile rafforzamento del biglietto verde. 

Il presidente della Fed di St Louis, James Bullard, noto "falco", ha dato come molto probabile due rialzi dei tassi nel 2022. Al contrario, due "colombe" della Fed, Neel Kashkari e Mary Daly, hanno detto ieri di aspettarsi un quadro più chiaro sulle prospettive dell'economia entro la prossima estate. Kashkari, che a settembre è stato l'unico a esprimersi a favore di tassi invariati fino al 2024, ha detto di avere una "mente aperta" sulla politica monetaria. 

Nel frattempo, il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha incontrato il governatore della Fed, Lael Brainard, come potenziale prossimo presidente della Fed al posto di Powell. Sarebbe considerata una scelta "accomodante" nei confronti del mercato.

Da inizio anno il biglietto verde è salito nei confronti della moneta unica di circa il +6,0%. 

Analisi Tecnica. Lo scenario macro favorisce in questa fase ancora il Dollaro Usa con la prospettiva di ulteriori allunghi. Monitorare l'importante soglia discriminante verso 1,15. In direzione opposta primo ostacolo grafico a 1,17. 

Operatività. Manteniamo una visione positiva sul Dollaro. Per trading si suggerisce di impostare nuovi acquisti di Usd sulla forza alla prima chiusura sotto 1,15 per target 1,137. Sfruttare risalite verso 1,17 per comprare Usd sulla debolezza. 

 

Il mercato mette a disposizione una serie di strumenti più o meno dinamici per investire in ottica di trading stretto long/short o in ottica di lungo periodo. 

Per puntare su una rapida rivalutazione del Dollaro USA (contro Euro) senza prendere rischi sull'oscillazione dei prezzi delle obbligazioni c'è il seguente ETC. Leggi il documento KID:
Wisdomtree 3x Long USD Short EUR
Isin: JE00B3QQ4551 

Per puntare su una rapida svalutazione del Dollaro USA (contro Euro) senza prendere rischi sull'oscillazione dei prezzi delle obbligazioni c'è il seguente ETC. Leggi il documento KID:
Wisdomtree 3x Short USD Long EUR 
Isin: JE00B3T3K772   

Per investire senza leva sulla rivalutazione del Dollaro è disponibile il seguente:
db x-trackers II Fed Funds Effective Rate UCITS (EUR)
Isin LU0321465469  
Performance da inizio 2021: +6,10%
L’Obiettivo di Investimento del Comparto è quello di replicare il rendimento del FED FUNDS EFFECTIVE RATE TOTAL RETURN INDEX®. Il Comparto non distribuisce dividendi. L’Indice, pubblicato da Deutsche Bank, rappresenta i mercati monetari e di capitali dell’area Dollaro USA. L’Indice è calcolato sulla base del rendimento complessivo (total return) con ciò indicando che rappresenta un deposito sostituito giornalmente (daily rolled deposit) al quale viene applicato il federal funds effective rate (tasso di riferimento effettivo statunitense). Non distribuisce dividendo. Leggi il documento KID.

www.websim.it