BORSA CINESE +1,30% Segnali di ripartenza delle attività sovrastano i timori per la crisi immobiliare

L’indice CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzen riapre dopo cinque giorni di chiusura per festività con un guadagno dell'1,3%, l'indice Hang Seng della borsa di Hong Kong è salito dello 0,4%. 

Alle 3,45 di stanotte sono arrivate indicazioni positive dal fronte macroeconomico. L’indice Caixin PMI sulle aspettative delle aziende dei servizi è salito a 53,4 punti da 46,7 di agosto. Il miglioramento che ha portato l’indice di nuovo sopra la soglia che separa contrazione da espansione era del tutto inatteso: il consensus si aspettava 49. 

Al contrario, ha stupito, destando forse una qualche preoccupazione, la decisione della banca centrale della Cina di fare un passo indietro in un momento ancora molto delicato per il settore immobiliare: stanotte la People’s Bank of China ha immesso soltanto 10 miliardi di yuan di liquidità, una cifra modestissima in una giornata con tanti contratti di riacquisto in scadenza. Di fatto, se si considerano i titoli arrivati a maturazione, si ha un drenaggio netto di liquidità per circa 330 miliardi di yuan (51 miliardi di dollari). Nei giorni precedenti la pausa festiva, anche per far fronte al caso Evergrande, l’istituto centrale aveva immesso circa cento miliardi di yuan di liquidità al giorno.

Il mercato immobiliare cinese rimane al centro delle attenzioni, ma non si parla più di rischi di contagio stile Lehman Brothers. Evergrande, il colosso schiacciato da debiti per 305 miliardi di dollari, è ancora sospeso in borsa nell'attesa di un fantomatico cavaliere bianco. Nel frattempo un altro gigante del settore, Fantasia Holdings, il 5 ottobre scorso ha annunciato di non aver ripagato un bond in scadenza da 205,7 milioni di dollari.  

A portare ottimismo ci sono invece i segnali di avvicinamento tra Cina e Stati Uniti. A Zurigo si è tenuto pochi giorni fa l’incontro tra le delegazioni di Pechino e di Washington, che non è stato disastroso come il precedente in Alaska. Nel comunicato diffuso dopo sei ore di lavori si parla di un incontro dove si è discusso in modo “schietto”, il che, nel gergo della diplomazia, vuol dire che non c’è accordo quasi su nulla. Ma il capo della diplomazia del Partito comunista cinese Yang Jiechi e il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Jake Sullivan, hanno comunque definito l'incontro come “favorevole al miglioramento della comprensione reciproca". 

Quel che più conta, è l’annuncio di un prossimo incontro, virtuale, tra i rispettivi presidenti: Xi Jinping e Joe Biden dovrebbero parlarsi in video prima della fine dell’anno.

Negli ultimi mesi il mercato azionario cinese ha registrato una brusca correzione a causa dell'interventismo delle autorità nei confronti delle aziende private e della crisi del settore immobiliare, ma i dati di stanotte segnalano che i fondamentali dell'economia cinese sono robusti e la discesa potrebbe avere già scontato le brutte notizie.

La performance da inizio anno del CSI 300 è a +1,20%, a -4% quella dell'indice Hang Seng.

Analisi tecnica Borsa

L'Indice CSI 300 (4.930 punti) sembra aver trovato un punto di equilibrio sopra la prima soglia di allerta in area 4.665 punti. Rinnovati segnali di ripartenza saranno visibili solo al superamento stabile di area 5mila punti. Il trend di lungo periodo rimane saldamente rialzista come evidenzia la trendline crescente illustrata nel grafico sotto.  

Operatività. Manteniamo una visione positiva di lungo periodo sulla borsa cinese. Si suggerisce di cogliere l'opportunità di questa fase di incertezza per comprare in ottica di lungo periodo: una prima tranche anche ai valori attuali e un'altra tranche in caso di caduta fino a 4.665 punti. Chi preferisce giocare sul sicuro, può impostare acquisti sulla forza alla prima chiusura sopra 5.386 punti. Stop loss prudenziale alla prima chiusura sotto 4.330 punti. 



Tra gli ETF quotati alla Borsa di Milano segnaliamo i seguenti: il primo dei quali offre una maggiore esposizione ai titoli dell'alta tecnologia:

ETF Franklin Ftse China Ucits Etf - Usd (Acc) 
Isin: IE00BHZRR147 
Da inizio anno -8,30%.
L'ETF investe in azioni a grande e media capitalizzazione in Cina e cerca di replicare il rendimento dell'indice FTSE China 30/18 Capped. L'indice ha un'ampia copertura delle classi di azioni cinesi, tra cui le azioni A, B, H, N; le azioni Red, P, S Chips. I componenti di tipologia A sono disponibili per gli investitori internazionali attraverso il Northbound China Stock Connect Scheme. Il peso dei singoli componenti viene ponderato tenendo conto del flottante e delle restrizioni applicate agli investitori stranieri. E' rivisto semestralmente. Replica fisica. Valuta di denominazione USD. Valuta di quotazione EURO. Non distribuisce dividendi. Costi di gestione 0,19% annuo, il più comveniente tra i 13 prodotti specializzati quotati a Piazza Affari. Leggi il documento KID.

Gli indici FTSE Russell UCITS Capped sono ponderati per la capitalizzazione di borsa e progettati per limitare la concentrazione in ogni singola azione nel rispetto dei requisiti di diversificazione richiesti dall'Unione Europea (UCITS). In particolare, l'indice FTSE China 30/18 Capped rappresenta la performance delle società medio/grandi quotate sulla borsa cinese. Per evitare una concentrazione eccessiva in ogni singola azione, il peso di ciascun componente è limitato ogni trimestre di modo che quello della più grande azienda non superi il 30% e l'eventuale peso delle altre aziende non superi il 18%. La segmentazione settoriale vede al primo posto Consumer Services 26%, Financials 25%, Tech 21%. I primi dieci titoli presenti in ordine di peso sono:



ETF Icbccs Wisdomtree S&P China500 UCITS
Isin LU1440654330 
Da inizio anno -2,70%.
Benchmark dichiarato: Indice S&P China 500 Total Return. L'ETF investe in titoli fisici equivalenti, salvo nelle circostanze in cui le condizioni di liquidità del mercato impediscono di utilizzare una strategia di replica completa. Distribuisce un dividendo annuale: ultimo il 25 Giugno 2020 per 0,2132 usd. Spesa corrente annua 0,75%. Valuta di denominazione USD. Valuta di quotazione EURO. Leggi il Documento KID.

ETF X-TRACKERS CSI300 UCITS
Isin LU0779800910 
Da inizio anno +5,80%.
L'ETF replica l'andamento dell'indice CSI  300, indice che riflette l'andamento delle azioni di 300 società quotate sulla Borsa Valori di Shangai e sulla Borsa Valori di Shenzhen (Azioni Cina A). Non distribuisce un dividendo. Spesa corrente annua 0,50%. Valuta di denominazione USD. Valuta di quotazione EURO. Leggi il Documento KID.

www.websim.it