BORSA CINESE +0,7% Chiusura in controtendenza rispetto a WallStreet

L'indice CSI 300 ha terminato la seduta di stamattina con un guadagno dello 0,7%, mettendo a segno un rimbalzo di quasi il +3% dai minimi intraday. 

Il movimento è in netto contrasto rispetto a quello di Wall Street, dove ieri sera l'S&P500 è caduto in ribasso di quasi il -4%.

L'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen è salito di quasi il +3% la scorsa settimana rispetto al sell-off di circa il -5% dell'S&P500. 

Da inizio anno la sua performance (in Dollari USA) è intorno a -19%, contro il -21% dell'S&P500 e il -30% del NASDAQ.

L'adesione della Cina a una rigorosa politica "zero Covid" non ha oscurato il sentimento positivo che circonda la sua recente riapertura alle attività. 

Fati puntati anche sul fronte geopolitico. Funzionari statunitensi e cinesi al massimo livello hanno discusso di Taiwan, Ucraina e altri problemi di sicurezza in Lussemburgo, segnalando che i leader delle due maggiori economie mondiali cercano di mantenere aperte le comunicazioni ad alto livello, nonostante le frizioni.

L'incontro di ieri tra il consigliere per la sicurezza nazionale, Jake Sullivan, e il massimo diplomatico cinese, Yang Jiechi, ha “incluso
una discussione schietta, sostanziale e produttiva su un certo numero di questioni di sicurezza regionali e globali, nonché su questioni chiave nelle Relazioni USA-Cina", secondo una dichiarazione della Casa Bianca. 

L'incontro è durato quattro ore e mezza, secondo un alto funzionario dell'amministrazione, che ha informato i giornalisti in seguito.

Le due personalità hanno discusso di Taiwan, del Mar Cinese Meridionale, della guerra in Ucraina e del programma nucleare della Corea del Nord, ha riferito l'agenzia di stampa Xinhua oggi. 

Analisi tecnica Borsa. Il quadro di fondo dell'indice CSI 300 di Shanghai-Shenzhen ha trovato sostegno sulla forte area supportiva intorno a 3.800/3.700 punti, che ha avviato la bella reazione in corso e in fase di accelerazione. 

Più sotto, ci sono sostegni di valenza crescente verso 3.500 e 2.900 punti. Indicazioni di ripartenza dell'uptrend saranno evidenti solo con il ritorno sopra 4.300/4.400 punti. 

Operatività. Accompagnare il rialzo con acquisti scalettati. Pronti a incrementare la posizione alla prima chiusura sopra 4.400 punti. Target di breve verso 4.660 punti. Applicare uno stop loss prudenziale alla prima chiusura sotto 3.800 punti.


Tra gli ETF quotati alla Borsa di Milano segnaliamo i seguenti, ciascuno dei quali contraddistinto da caratteristiche specifiche, ciò consente acquisti complementari: il primo offre una maggiore esposizione ai titoli dell'alta tecnologia, il secondo replica l'Indice S&P China 500 Total Return. il terzo replica l'indice CSI 300.

ETF Franklin Ftse China Ucits Etf - Usd (Acc) 
Isin: IE00BHZRR147 
Da inizio 2022: -11%

L'ETF investe in azioni a grande e media capitalizzazione in Cina e cerca di replicare il rendimento dell'indice FTSE China 30/18 Capped. L'indice ha un'ampia copertura delle classi di azioni cinesi, tra cui le azioni A, B, H, N; le azioni Red, P, S Chips. I componenti di tipologia A sono disponibili per gli investitori internazionali attraverso il Northbound China Stock Connect Scheme. Il peso dei singoli componenti viene ponderato tenendo conto del flottante e delle restrizioni applicate agli investitori stranieri. E' rivisto semestralmente. Replica fisica. Valuta di denominazione USD. Valuta di quotazione EURO. Non distribuisce dividendi. Costi di gestione 0,19% annuo, il più comveniente tra i 13 prodotti specializzati quotati a Piazza Affari. Leggi il documento KID.

Gli indici FTSE Russell UCITS Capped sono ponderati per la capitalizzazione di borsa e progettati per limitare la concentrazione in ogni singola azione nel rispetto dei requisiti di diversificazione richiesti dall'Unione Europea (UCITS). In particolare, l'indice FTSE China 30/18 Capped rappresenta la performance delle società medio/grandi quotate sulla borsa cinese. Per evitare una concentrazione eccessiva in ogni singola azione, il peso di ciascun componente è limitato ogni trimestre di modo che quello della più grande azienda non superi il 30% e l'eventuale peso delle altre aziende non superi il 18%. La segmentazione settoriale vede al primo posto Consumer Services 26%, Financials 25%, Tech 21%. I primi dieci titoli presenti in ordine di peso sono:



ETF Icbccs Wisdomtree S&P China500 UCITS
Isin LU1440654330 
Da inizio 2022: -13,0%

Benchmark dichiarato: Indice S&P China 500 Total Return. L'ETF investe in titoli fisici equivalenti, salvo nelle circostanze in cui le condizioni di liquidità del mercato impediscono di utilizzare una strategia di replica completa. Distribuisce un dividendo annuale: ultimo il 24 Giugno 2021 per 0,162 usd. Spesa corrente annua 0,75%. Valuta di denominazione USD. Valuta di quotazione EURO. Leggi il Documento KID.

ETF X-TRACKERS CSI300 UCITS
Isin LU0779800910
Da inizio 2022: -12,0%

L'ETF replica l'andamento dell'indice CSI  300, indice che riflette l'andamento delle azioni di 300 società quotate sulla Borsa Valori di Shangai e sulla Borsa Valori di Shenzhen (Azioni Cina A). Non distribuisce un dividendo. Spesa corrente annua 0,50%. Valuta di denominazione USD. Valuta di quotazione EURO. Leggi il Documento KID.

www.websim.it