BORSA CINESE -0,80% L'export cresce più delle attese, ma al ritmo più lento da 18 mesi

L’indice CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzen ha chiuso in ribasso dello 0,80%. L'indice Hang Seng di Hong Kong è rimasto chiuso per festività.

Stanotte sono stati pubblicati i dati sulla bilancia commerciale cinese. Le esportazioni sono salite del 4% in aprile, in forte ridimensionamento dal +14% di marzo, ma leggermente meglio delle aspettative ferme a +3,2%. 

Si tratta della prima crescita a singola cifra degli ultimi 18 mesi, a causa delle incertezze legate alla guerra tra Ucraina e Russia e alle misure drastiche decise dal governo per frenare la diffusione del Covid-19.

L'import è rimasto invariato ad aprile, contro il -0,1% di marzo e il -3% atteso alla vigilia.  

Sabato ci sono stati in Cina, 4.384 nuovi casi di Covid-19, di cui 3.975 a Shanghai, in calo rispetto a oltre 4.000 del giorno prima.

Il premier cinese Li Keqiang, in un intervento ad un convegno sul lavoro, ha invitato i dirigenti locali e regionali a mettere l’occupazione al primo posto nella loro agenda, in quanto le restrizioni alla mobilità stanno avendo ricadute serie. In marzo, il tasso di disoccupazione è salito sui massimi dal maggio del 2020. 5,8%. Li ha esortato le aziende a riprendere il lavoro, ma ha anche ribadito l’approccio del governo sulla salute, che viene prima di tutto. 

Cresce l'import di greggio cinese. 

Intanto, le importazioni cinesi di petrolio greggio sono cresciute di quasi il 7% ad aprile rispetto allo stesso mese dell'anno prima, il primo aumento in tre mesi, sebbene l'indebolimento della domanda di carburante a causa del blocco del COVID-19 abbia smorzato la produttività delle raffinerie cinesi.

Il mese scorso, il principale acquirente mondiale di petrolio greggio ha importato 43,03 milioni di tonnellate, secondo i dati dell'Amministrazione generale delle dogane, equivalenti a 10,5 milioni di barili al giorno (bpd). Ciò si confronta con 9,82 milioni di bpd ad aprile 2021 e 10,06 milioni di bpd a marzo.

Le importazioni da gennaio ad aprile sono diminuite del 4,8% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso a 170,89 milioni di tonnellate, ovvero circa 10,4 milioni di barili al giorno. 

Le aziende tech cinesi si sfilano dalla Russia. 

Secondo quanto riporta il Wall Street Journal, alcune società cinesi hi-tech si stanno silenziosamente ritirando dal mercato russo sotto la pressione delle sanzioni e dei fornitori Usa, nonostante l'invito di Pechino alle aziende a resistere alla coercizione occidentale. Per il quotidiano statunitense, tra le compagnie che, senza fare annunci pubblici, hanno ridotto le spedizioni in Russia - dove le società cinesi dominano il mercato per molti prodotti - ci sono il colosso dei PC Lenovo e il produttore di smartphone e gadget Xiaomi. 

Analisi tecnica Borsa. Il quadro di fondo dell'indice CSI 300 di Shanghai-Shenzhen, oggi a 3.877 punti, si è fortemente deteriorato, anche se la tendenza di lungo periodo rimane impostata al rialzo, con una forte area supportiva intorno a 3.800/3.700 punti. Più sotto, ci sono supporti di valenza crescente verso 3.500 e 2.900 punti. Indicazioni di ripartenza dell'uptrend saranno evidenti solo con il ritorno sopra 4.300/4.400 punti. 

Operatività. Sfruttare discese verso 3.800 punti per acquisti sulla debolezza. Applicare uno stop loss prudenziale alla prima chiusura sotto 3.800 punti per riposizionarsi verso 3.500 punti. Incrementare alla prima chiusura sopra 4.400 punti.


Tra gli ETF quotati alla Borsa di Milano segnaliamo i seguenti, ciascuno dei quali contraddistinto da caratteristiche specifiche, ciò consente acquisti complementari: il primo offre una maggiore esposizione ai titoli dell'alta tecnologia, il secondo replica l'Indice S&P China 500 Total Return. il terzo replica l'indice CSI 300.

ETF Franklin Ftse China Ucits Etf - Usd (Acc) 
Isin: IE00BHZRR147 
Da inizio 2022 -18,60%.
L'ETF investe in azioni a grande e media capitalizzazione in Cina e cerca di replicare il rendimento dell'indice FTSE China 30/18 Capped. L'indice ha un'ampia copertura delle classi di azioni cinesi, tra cui le azioni A, B, H, N; le azioni Red, P, S Chips. I componenti di tipologia A sono disponibili per gli investitori internazionali attraverso il Northbound China Stock Connect Scheme. Il peso dei singoli componenti viene ponderato tenendo conto del flottante e delle restrizioni applicate agli investitori stranieri. E' rivisto semestralmente. Replica fisica. Valuta di denominazione USD. Valuta di quotazione EURO. Non distribuisce dividendi. Costi di gestione 0,19% annuo, il più comveniente tra i 13 prodotti specializzati quotati a Piazza Affari. Leggi il documento KID.

Gli indici FTSE Russell UCITS Capped sono ponderati per la capitalizzazione di borsa e progettati per limitare la concentrazione in ogni singola azione nel rispetto dei requisiti di diversificazione richiesti dall'Unione Europea (UCITS). In particolare, l'indice FTSE China 30/18 Capped rappresenta la performance delle società medio/grandi quotate sulla borsa cinese. Per evitare una concentrazione eccessiva in ogni singola azione, il peso di ciascun componente è limitato ogni trimestre di modo che quello della più grande azienda non superi il 30% e l'eventuale peso delle altre aziende non superi il 18%. La segmentazione settoriale vede al primo posto Consumer Services 26%, Financials 25%, Tech 21%. I primi dieci titoli presenti in ordine di peso sono:



ETF Icbccs Wisdomtree S&P China500 UCITS
Isin LU1440654330 
Da inizio 2022 -17,80%.
Benchmark dichiarato: Indice S&P China 500 Total Return. L'ETF investe in titoli fisici equivalenti, salvo nelle circostanze in cui le condizioni di liquidità del mercato impediscono di utilizzare una strategia di replica completa. Distribuisce un dividendo annuale: ultimo il 24 Giugno 2021 per 0,162 usd. Spesa corrente annua 0,75%. Valuta di denominazione USD. Valuta di quotazione EURO. Leggi il Documento KID.

ETF X-TRACKERS CSI300 UCITS
Isin LU0779800910
Da inizio 2022 -18,30%.
L'ETF replica l'andamento dell'indice CSI  300, indice che riflette l'andamento delle azioni di 300 società quotate sulla Borsa Valori di Shangai e sulla Borsa Valori di Shenzhen (Azioni Cina A). Non distribuisce un dividendo. Spesa corrente annua 0,50%. Valuta di denominazione USD. Valuta di quotazione EURO. Leggi il Documento KID.

www.websim.it