BATTERIE & ACCUMULATORI - La cinese BYD mette a segno vendite record malgrado il Covid

I produttori di auto elettriche si sono messi in luce stamattina alla borsa cinese, dopo la pubblicazione dei dati sulle vendite di BYD registrate nel mese di maggio: 114.943 unità, +148% rispetto a 46.295 dello stesso mese di un anno fa. La crescita mese su mese è stata del +8%. Il titolo della società con sede a Shenzen ha terminato la seduta in rialzo del 9%.

Sulla scia sono salite anche Li Auto +12,50% e XPeng +5%. 

Li Auto ha dimostrato una forte resilienza, con i numeri delle vendite di maggio, pubblicati la scorsa settimana, che mostrano un volume di consegne quasi triplicato rispetto al mese precedente, spiegano gli analisti di Bocom International in una nota: "ci aspettiamo che i (produttori) emergenti vedano una ripresa sequenziale in vista della fine del lockdown di Shanghai".

Gli analisti di Citi hanno scelto Li Auto come principale beneficiario, tra i produttori di veicoli elettrici, della forte domanda post-lockdown, citando in una nota che l'azienda ha una forte prospettiva di crescita degli ordini grazie al prossimo lancio del modello L9.

In un'altra nota, gli analisti di Citi hanno evidenziato che le vendite di veicoli elettrici di BYD sono più che raddoppiate a maggio rispetto all'anno precedente, definendo il risultato forte e in linea con le stime. 

Citi ha anche evidenziato le esenzioni fiscali e i sussidi per l'acquisto di veicoli elettrici offerti dal governo cinese e ha affermato che l'aumento dei prezzi del carburante potrebbe incoraggiare più clienti a optare per i veicoli elettrici.

Citi ha mantenuto il suo rating Buy e il target price di 26,80 Dollari USA sugli ADR di Li Auto quotati a Wall Street. Ha mantenuto un rating Buy anche su BYD, con un prezzo obiettivo di 587 Dollari di Hong Kong (74,82 USD) sulle azioni H della società quotate.

La notizia rivela che è sempre più strategico puntare con la massima diversificazione in una prospettiva di lungo termine su questo megatrend. L'investitore ha a disposizione su Borsa Italiana una serie di strumenti tematici che "catturano" la catena di valore delle batterie, tra cui:

WisdomTree Battery Solutions UCITS USD Acc
Isin: IE00BKLF1R75
Da inizio 2022: -11,0%
L'ETF punta a replicare l'andamento e la performance, prima dei costi e delle spese, dell'indice WisdomTree Battery Solutions. Valuta di denominazione USD. Costo di gestione annuo 0,40%. Non distribuisce dividendi. L'indice è stato configurato da esperti in questo campo, Wood Mackenzie, ed è orientato su aree della catena di valore delle batterie che mostrano il potenziale di crescita maggiore. L’indice è anche diversificato dal punto di vista geografico e settoriale ed è stato elaborato con la capacità di evolvere continuamente seguendo il rapido sviluppo tecnologico. La diversificazione per singole aziende è molto ben distribuita, tanto che il titolo più "pesante" arriva intorno al 4% del totale. Leggi il documento KID. 

 

WisdomTree Battery Metals
Isin: XS2425842106  
Quotato da Aprile 2022
Benchmark dichiarato: l'ETP fornisce la performance giornaliera del WisdomTree Battery Metals Commodity Index Total Return (WTBMCTR), al lordo di commissioni e spese. A sua volta, l'indice replica la performance di un basket di commodity collegati ai temi dello stoccaggio di energia e delle batteri. Valuta di denominazione USD. Valuta di quotazione Euro. Costo di gestione annuo 0,45%. Non distribuisce dividendi. Leggi il documento KID. 

L&G Battery Value-Chain Ucits 
Isin: IE00BF0M2Z96   
Da inizio 2022: -6,0%
Benchmark dichiarato: Solactive Battery Value-Chain Net Return espresso in USD. L'obiettivo dell'ETF è fornire esposizione a un paniere di azioni di fornitori di tecnologie di accumulo di energia elettrochimica e società minerarie che producono metalli utilizzati per fabbricare batterie. L'indice benchmark utilizza un approccio di screening che seleziona i fornitori di batterie mappati in base al loro tipo di tecnologia (a base di piombo, a base di litio, a base di nichel e a base di sodio) e le società minerarie classificate come attuali produttori di litio. Valuta di denominazione USD. Valuta di quotazione Euro. Costo di gestione annuo 0,49%. Non distribuisce dividendi. Leggi il documento KID. 

 

www.websim.it