Ripresa della produzione industriale italiana a maggio

Dopo un periodo di stagnazione, l'industria italiana ha registrato una significativa ripresa a maggio, con una crescita del 2,5% rispetto al mese precedente, superando le aspettative degli analisti. Questo dato positivo coinvolge diversi settori, ad eccezione di quello dei beni strumentali. Tuttavia, se consideriamo la media degli ultimi tre mesi, si registra ancora un calo complessivo del 1,6%.

A livello annuale, la produzione industriale ha subito una contrazione del 3,3%, segnando il sedicesimo mese consecutivo di calo.

Nonostante ciò, l'energia è l'unica categoria che ha registrato una crescita del 2,5%.

Il governo ha rivisto al ribasso le previsioni di crescita del PIL, ora fissate all'1% anziché all'1,2%. Tuttavia, il ministro dell'Economia ha espresso fiducia nel raggiungimento di questo obiettivo.

Nel primo trimestre dell'anno, l'Italia ha registrato una crescita congiunturale dello 0,3%, in lieve aumento rispetto al trimestre precedente. Istat ha sottolineato che a maggio il numero di giorni lavorativi è stato lo stesso dell'anno precedente.

I dati dettagliati relativi alla produzione industriale mostrano una variazione positiva nel mese di maggio, con un aumento dei beni di consumo e degli intermedi, mentre i beni strumentali hanno registrato una flessione.