Piazza Affari in ribasso nel pomeriggio, influenzata da Wall Street e dal settore dei chip

La situazione in Piazza Affari si aggrava nel pomeriggio, insieme agli altri mercati europei, a causa dell'apertura negativa di Wall Street, influenzata dal settore dei chip e dai cali delle azioni "growth".

Dopo un inizio incerto della sessione, gli investitori iniziano a vendere dopo i guadagni della scorsa settimana, in attesa delle decisioni di politica monetaria della Fed mercoledì, seguite da quelle della BoE e BoJ, rispettivamente giovedì e venerdì.

Alle 16:30, l'indice Ftse Mib perde circa l'1,2%, cercando di recuperare dai minimi della giornata.

Il principale paniere di Piazza Affari perde il supporto delle banche, il cui indice di settore diminuisce dello 0,7%, in una sessione in cui lo spread tra i titoli di Stato italiani e quelli tedeschi decennali sale fino a 181 punti, il massimo da inizio giugno.