Mercati globali in attesa dei tagli dei tassi della Fed

Le azioni sono poco mosse, mentre il dollaro perde terreno rispetto alle principali valute.

L'indice di riferimento europeo STOXX è rimasto stabile, mentre i futures statunitensi sono in rialzo.

L'indice del dollaro ha toccato il minimo a 103,53, il livello più debole dall'inizio di settembre, poiché gli investitori sembrano consolidare le scommesse che i tassi di interesse negli Stati Uniti hanno raggiunto il picco e che la Federal Reserve potrebbe iniziare a tagliare i tassi l'anno prossimo.

I mercati azionari asiatici sono stati più vivaci durante la giornata, poiché le azioni giapponesi hanno raggiunto livelli mai visti dal 1990, grazie ai solidi guadagni e alla domanda estera. 

Il Nikkei del Giappone ha subito delle prese di profitto al picco, ma è comunque in aumento del 8,2% per il mese finora, con il Topix non molto distante.

Nel frattempo,  Israele, gli Stati Uniti e Hamas avrebbero raggiunto un accordo provvisorio per liberare decine di ostaggi a Gaza in cambio di una pausa di cinque giorni nei combattimenti, ma ancora nessuna conferma.