DIASORIN - Tagliamo il target price a 120 euro

Riduciamo le stime (-5,7% e 8,5% nel 2023/24) portandole al di sotto del consenso.

Di conseguenza abbassiamo il target price a 120 euro da 135 euro, confermando la nostra Raccomandazione NEUTRALE.

Il calo più forte del previsto nel business Covid nel 2023 non influisce materialmente sulla storia azionaria, anche se vale la pena ricordare che l'endpoint nel 2025 precedentemente visto a Eu50m di ricavi è stato portato a Eu8m.

Ma ciò che può sembrare più preoccupante per un titolo ancora scambiato a 24 volte gli utili del 2023 è il taglio materiale nella crescita prevista del CER ex-covid dal +11,3% al +6,0%.

A questo proposito, vale la pena ricordare che il rallentamento è dovuto in parte alla dismissione di CFT (circa il 3%), e in parte ad altre questioni, si spera temporanee, come il ritardo nell'approvazione da parte della FDA di nuovi prodotti molecolari (Liaison Plex e NES ).

Dopo il recente declassamento, il titolo Diasorin  è ora scambiato al di sotto della media a 10 anni (EV/EBITDA a 2 anni in avanti) e abbastanza in linea con i concorrenti, anche se il peggioramento della dinamica degli utili dovrebbe impedire un rivalutazione sostanziale nel S/T.


Gli Analisti Finanziari di Websim