AMPLIFON - Abbassiamo il target price a 33 euro

FATTO
Pubblichiamo una nota in previsione dei risultati che verranno rilasciati il prossimo 28 luglio.

Stimiamo un fatturato del 2Q flat su base organica (+6.6% includendo M&A e Forex) per riflettere una base di confronto particolarmente sfidante con il 2Q 2021 che aveva visto una crescita del 16% (+54% AMERICAS, +22% APAC, +10% EMEA), ma anche l’impatto in questo trimestre di un giorno lavorativo in meno.

Ci aspettiamo che la società confermi la sua abilità di sovraperformare il mercato (atteso in calo del 3%, con mercato privato USA -1%, Francia -10%, altre regioni -2%).

Stimiamo un margine quasi flat in questo trimestre, tenendo conto sia di trend più deboli sulla topline che della prosecuzione degli investimenti di marketing in Australia. 

EFFETTO
Lasciamo invariate le stime sull'intero 2022, mentre abbassiamo di un 3% le proiezioni su ricavi ed EBITDA nel 2023, per incorporare maggiore cautela (inasprimento del consumer spending a fronte di crescenti pressioni inflazionistiche), che si riflette in un taglio del 4/5% sulle stime di utile per azione 2023-24.

Confermiamo il rating Neutrale e riduciamo il target price da 43 a 33 euro.

Su Amplifon la raccomandazione è NEUTRALE, con target price a 33 euro.  

www.websim.it