TELEFONICA - dividendo attraente nel settore delle TLC

Opportunità nel settore della fibra e del 5G

Alla fine di aprile, le azioni di Telefonica si sono riprese del 33% rispetto al punto più basso dello scorso ottobre. Tuttavia, la crescita delle aziende di telecomunicazioni in Europa è ormai un lontano ricordo, trasformandole in una proposta di reddito da dividendi e quindi un esercizio dipendente dai tassi di interesse. Nonostante le preoccupazioni legate alla stretta monetaria, Telefonica ha perso solo il 10% negli ultimi due mesi. Attualmente, il rendimento del dividendo del 8% di Telefonica appare elevato rispetto a Swisscom (4%), KPN (4,3%) e Orange (6,5%).

Telefonica ha quattro entità operative principali che sono leader o co-leader nei rispettivi mercati: TEF Espana, TEF Deutschland, TEF Brazil e Vmed-O2 nel Regno Unito. La disponibilità effettiva di flusso di cassa per pagare il dividendo di Telefonica potrebbe non essere soddisfatta dal flusso di cassa consolidato, poiché le attività brasiliane e tedesche possono pagare dividendi solo al principale azionista e Vmed-O2 non è consolidata ma contribuisce al flusso di cassa operativo consolidato tramite un significativo dividendo.

Telefonica ha investito precocemente nella fibra in Spagna, coprendo già il 90% del paese con ftth e diventando un leader nel 5G con una copertura dell'85%. In Brasile, il gruppo ha registrato una crescita delle entrate del 9% nel 2022 e continua a invertire la tendenza negativa delle entrate fisse. Nel Regno Unito, il gruppo ha annunciato un aumento del prezzo fisso del 14% a partire da aprile 2023 e ha accelerato l'aggiornamento della rete di cavi in fibra ottica. In Germania, TEF Deutschland ha accelerato il rollout del 5G e prevede di coprire completamente il paese entro due anni. Le previsioni per il 2023 indicano una crescita delle entrate e dell'EBITDA, con un calo del capex rispetto alle vendite.

Obiettivi futuri e target price

Telefonica si prefigge di raggiungere una crescita delle entrate e dell'EBITDA del 3-4% nel 2023, con un capex pari al 19% delle vendite. Nonostante le incertezze a breve termine, il dividendo per il 2023 non è messo in discussione e potrebbe addirittura aumentare a partire dal 2024. Il nostro target price di €6,3 offre un rendimento del 4,8% per Telefonica, ma un prezzo di €4,6 con un upside del 20% è più realistico nel breve termine, offrendo un rendimento del 6,5% simile a quello di Orange.


Gli Analisti Finanziari di Websim