EdiliziAcrobatica - Gli acrobati a casa tua

Edilizia Acrobatica guarda con serenità all’esaurirsi della spinta degli incentivi alla manutenzione degli immobili: il bonus sulle facciate ci ha dato una spinta importante in termini di volumi, ma non ha cambiato la traiettoria del nostro percorso di crescita, ha detto l’amministratore delegato Riccardo Iovìno nel corso della nostra video intervista. Il numero uno dell’azienda era l’ospite della puntata Gli acrobati a casa tua, la quinta del format Casa dolce casa.

Il consensus degli analisti si aspetta che dopo il boom del 2021, anno che dovrebbe vedere i ricavi quasi raddoppiare e l’Ebitda triplicare, la crescita prosegua anche nel 2022: Value Track si aspetta 104 milioni di euro, con 6,5 milioni di euro di risultato netto.

Iovìno dice di essere ottimista sulla capacità dell’azienda di tenere i ritmi di crescita degli ultimi anni (tra il quaranta ed il cinquanta per cento a livello medio negli ultimi sei anni) perché il mercato di riferimento è immenso, circa 69 miliardi di euro solo in Italia, noi siamo solo allo zero virgola zero, se oggi andiamo in giro per una delle città italiane dove operiami, ci rendiamo conto che i nostri cantieri sono pochissimi, rispetto a quelli aperti, ha spiegato il manager.

La società dell’edilizia operativa in doppia fune di sicurezza è stata fondata a Genova nel 1994, in questi anni è cresciuta per effetto di una molteplicità di motivi: gli italiani sono diventati più attenti alla manutenzione preventiva, la normativa è cambiata ed è diventata più semplice, i prezzi degli immobili sono saliti, o comunque non sono scesi, per cui si spende di più per preservare il valore di un bene considerato prezioso.

Edilizia Acrobatica è arrivata ad avere 1.400 collaboratori, (nessuno a partita IVA e nessun subappalto), attraverso una campagna di reclutamento proseguita senza problemi anche in questa fase di difficoltà di reperimento della manodopera per molte aziende: per noi questo è un tema cruciale, perché noi prima assumiamo e poi prendiamo ordini.