Logo Intermonte
seguici su:
seguici su facebookseguici su twitterseguici su youtube
CERCA NEWS
Cerca
Ricerca Avanzata
Fatti & Effetti
Fatti & Effetti Websim
ATTENZIONE! Non stai visualizzando gli ultimi contenuti perché non sei registrato o il tuo abbonamento non è valido per quest'area.
SCOPRI WEBSIM: REGISTRATI E AVRAI UNA SETTIMANA GRATUITA.
Registrandoti avrai pieno accesso a tutti i contenuti del sito,
senza nessun obbligo d'acquisto allo scadere della settimana.
SPREAD
SPREAD - Il BTP 10 anni chiude la miglior settimana del 2018. L'analisi tecnica di Websim
15/06/2018 17:40
Fatto
Il Btp decennale sta per portare a termine la miglior settimana dell'anno con un guadagno complessivo del 4,5%. In questo momento il titolo benchmark Btp 1 Febbraio 2028, codice Isin IT0005323032, vale 94,70 punti, lunedì mattina valeva 90,90 punti.

Lo Spread decennale Italia/Germania è in calo di 7 punti base a quota 223 per un rendimento a 2,63%. Lo spread a due anni scende di 8 punti base per un rendimento a 0,64%.

Dalla riunione BCE di ieri sono emesre importanti novità che hanno favorito il ritorno di interesse sui nostri titoli di Stato. 
  
QE: prolungamento oltre settembre e fino a dicembre al ritmo di 15 miliardi mensili. Azzerati dal primo gennaio 2019.
Reinvestimenti: saranno in essere per un periodo esteso di tempo dopo la fine del QE ed in ogni caso fino a quando sarà necessario per mantenere condizioni favorevoli di liquidità.
Tassi di interesse: i tassi di rifermento (incluso quindi anche quello sui depositi attualmente a -0,40%) saranno mantenuti all’attuale livello almeno fino all’estate 2019 ed in ogni caso fino a quando sarà necessario per assicurare un adeguato aggiustamento dell’inflazione.
Previsioni: “in ogni caso, la BCE è pronta ad aggiustare tutti i suoi strumenti nel modo appropriato per assicurare che l’inflazione continui a muoversi verso il target di inflazione in modo sostenuto”.

In sintesi.

Draghi è riuscito a sorprendere ancora gli operatori e gli analisti non tanto per l’estensione del QE (il cui annuncio era possibile anche nella riunione di luglio) quanto piuttosto per la capacita di ottenere con voto unanime (quindi tedeschi e francesi inclusi) l’impegno a mantenere i tassi fermi almeno fino all’estate del 2019 o oltre se necessario.

Inoltre la forte sottolineatura che lo strumento del QE rimane comunque un’arma disponibile anche dopo la sua ultimazione a dicembre, insieme alla sottolineatura che l’euro è irreversibile, (aggiungendo, dopo una pausa, un emblematico….that’s it!) , sono elementi che tendono a rafforzare la fiducia e la percezione che "Draghi c’è".

La reazione del mercato non si è fatta attendere. 

L'Euro perde l'1,3% contro Dollaro, evento assolutamente non sgradito ai tedeschi. 
I Titoli di Stato dell'Eurozona sono in forte recupero, anche i maltrattati Btp. 
In ripresa il settore Utilitye gli export oriented, penalizzate le Banche per uno scenario più prolungato di bassi tassi di interesse.
 
Le parole di Draghi consentono di ricreare un clima più disteso dopo le recenti turbolenze. In questo contesto non si può escludere che lo spread possa spingersi in area 180 da 223 attuale, con rendimento del Btp decennale di nuovo isotto area 2,50% da 2,63% attuale.
Effetto
Graficamente, lo scenario dei nostri titoli di Stato resta teso se confrontato con il quadro precedente la formazione del governo Lega-M5s.
 
Il movimento di questa settimana, però, rappresenta un bel cambio di direzione che va confermato con il ritorno stabile del rendimento decennale al di sotto di area 2,50%.

Livelli di guardia sono intorno ad area 3,0/3,20%, soglie da monitorare con estrema attenzione.

1506btp.png

Operatività. Rendimenti decennali sopra il 2,50% rappresentano per noi un'occasione di acquisto in ottica di lungo periodo. Per farlo, con un buon mix in grado di diversificare sulla qualità degli emittenti si può scegliere il seguente strumento:

iShares Euro Government Bond 7-10 Yr Ucits ETF
(Isin IE00B1FZS806) [IBGM.MI]

Obiettivo del fondo è replicare la performance del Barclays Capital Euro Government Bond 10 Year Term Index il più fedelmente possibile che offre esposizione a Obbligazioni governative denominate in euro con rating investment grade emesse dai paesi UME con una scadenza iniziale compresa tra 9,5 e 10,5 anni. L'indice include solo le obbligazioni con una vita minima stimata di 7 anni e con un ammontare minimo di capitale in circolazione di 2miliardi di euro. Distribuisce un dividendo semestrale.

www.websim.it 
Invia a un amico
Stampa
PETROLIO -2,5%
PETROLIO -2,5%. Timori per un aumento della produzione al prossimo meeting Opec. L'Analisi Tecnica di Websim
15/06/2018 17:15
ITALIAONLINE +4,5%
ITALIAONLINE +4,5%, reazione promettente. L'Analisi Tecnica di Websim
15/06/2018 16:15
ePRICE +8%.
ePRICE +8%. Caccia ai ritardatari. L'Analisi Tecnica di Websim
15/06/2018 15:59
EUR/USD (1,158)
FOREX: Eur/Usd (1,158) - La Bce stende la moneta unica e fa corre il dollaro. L'analisi tecnica di Websim
15/06/2018 10:06
INTESA SANPAOLO
INTESA SANPAOLO - Pronta a cedere fino al 30% del capitale di Eurizon
15/06/2018 09:56
MONDADORI
MONDADORI - Possibile vendita del settimanale Panorama
15/06/2018 09:41
FIAT CHRYSLER
FIAT CHRYSLER - Immatricolazioni a Maggio in lieve crescita, Jeep raddoppia
15/06/2018 09:50
POSTE ITALIANE
POSTE ITALIANE - Siglato accordo con sindacati su piano assunzioni e pre-pensionamenti
15/06/2018 09:57
BPER BANCA
BPER BANCA - Con Popolare Sondrio presenta un’offerta congiunta per Arca
15/06/2018 09:38
Pagina successiva
Chiudi attività
Invia a un amico
Email destinatario:
Testo: