Oggi in borsa

venerdì 14 giugno 2024

Marino Masotti

A Piazza Affari è la peggior seduta da inizio anno, WallStreet in lieve calo

FseMib di Milano -2,8% nel finale, peggior seduta da inizio anno. L'indice scende sui minimi da oltre tre mesi. Bilancio settimanale provvisorio -6%.

Usa_websim12

Wall Street procede contrastata, dopo una lunga sequenza di record, indice S&P500 -0,4%, +1,2% il bilancio provvisorio della settimana. Nasdaq -0,2%, +3% la settimana.  

Anche oggi, arrivano indicazioni di un rallentamento economico negli Stati Uniti. A giugno, l'indice elaborato dall'Università del Michigan, che monitora il sentiment dei consumatori, scende a 65,6 punti dai 69,1 del periodo precedente, sotto le stime degli analisti a 72. Il dato torna sui livelli del dicembre 2023

Prezzi import di maggio -0,4% m/m, in frenata da +0,9% di aprile. Meglio delle attese a -0,1%. La variazione anno su anno è stata +1,1% da +1,1% di aprile, stime +1,3%.

Prezzi export di maggio -0,6% m/m, in frenata da +0,6% di aprile. Meglio delle attese di +0,1%. La variazione anno su anno è stata +0,6% da -0,9%, stime +0,6%.

Titoli Wall Street

Adobe +14% per effetto delle indicazioni sulle vendite di prodotti per le attività creative, quelle riconducibili all’intelligenza artificiale.

Nvidia +3%, +9% la settimana. Apple -0,3%, +8% la settimana. 

GameStop  -2% Il rivenditore di videogiochi ha rinviato la sua assemblea annuale virtuale degli azionisti senza che venissero svolte attività a causa di difficoltà tecniche.

MicroStrategy ha dichiarato che intende offrire 500 milioni di dollari in titoli senior convertibili con scadenza nel 2032, i cui proventi verranno utilizzati per ulteriori acquisti di Bitcoin e altri scopi aziendali non meglio definiti.

Nvidia +1,5% Ennesimo record. La market cap ha raggiunto 3.238 miliardi di dollari.

Sirius XM  -2,4% Il Nasdaq ha dichiarato che il titolo sarebbe stato rimosso dall'indice Nasdaq 100 e sostituito con Arm Holdings , che guadagna lo 0,8%.

Tesla  +1% Gli azionisti hanno votato a favore di un controverso pacchetto retributivo da 56 miliardi di dollari per il CEO Elon Musk.

Wells Fargo  -0,7% La terza banca più grande del paese ha licenziato più di una dozzina di lavoratori per presunta “simulazione di attività sulla tastiera”, un tentativo di ingannare l’azienda facendole credere che stessero lavorando.

Zscaler  +1,7% JPMorgan ha aggiornato la società di sicurezza cloud da "neutral" a "overweight", affermando che è ben posizionata per il futuro.

Europa

Le borse dell’Europa peggiorano, sotto il peso delle vendite che colpiscono soprattutto, automotive, Industriali e lusso. 

Indice EuroStoxx50 -2%. 

FseMib di Milano -2,8%, peggior seduta da inizio anno. L'indice scende sui minimi da oltre tre mesi. Bilancio settimanale vicino al -6,0%.

I movimenti al ribasso iniziati dopo l’annuncio delle elezioni anticipate in Francia proseguono.
E' possibile che il clima di incertezza possa zavorrare le borse europee fino al 7 luglio, la data del secondo turno del voto francese. L'Italia c'entra fino a un certo punto con quel che succede a Parigi, ma il debito italiano è il più liquido, quindi il preferito dai fondi che vogliono alleggerire le posizioni in modo rapido o speculare al ribasso. 

Macrovariabili

Mercato obbligazionario in ripresa. Treasury Note a dieci anni a un rendimento del 4,20%, da 4,31% del giorno prima. E’ il livello più basso da due mesi e mezzo

Bund decennale tedesco al 2,34%.

BTP decennale a 3,92%. Lo spread sale a 157 punti base, massimo da febbraio.

Il differenziale sulle scadenze decennali tra Bund/OAT francese esplode a 75 punti base, massimo dal 2017.  Il ministro delle Finanze francese, Bruno Le Maire, ha avvertito che la seconda economia della zona euro è a rischio di crisi finanziaria dopo il caos generato dalla decisione del presidente Emmanuel Macron di sciogliere il parlamento e indire elezioni anticipate. I rendimenti dei titoli francesi si avviano a registrare il maggior balzo settimanale, oltre 20 punti base, dalla crisi del debito dell'euro, secondo i dati Lseg.

Euro dollaro a 1,067.  Lo spostamento di capitali da Europa e Stati Uniti ha permesso al dollaro di guadagnare l'1,20% nel corso della settimana, malgrado i segnali di rallentamento dell'economia USA.

Petrolio Brent e WTI +0,5%.

Oro a 2.332 dollari l’oncia, +1,3%, in scia alle turbolenze, +1,4% la settimana.

Bitcoin a 66.700 dollari, +0,2%.

Titoli Piazza Affari

Poche le blue chip in rialzo.  Amplifon 1% E' la miglior blue chip. Inwit +0,5%, ha stipulato un accordo che prevede un diritto di opzione per l'acquisto del 51% di Boldyn Networks Smart City Roma, aggiudicataria della gara per la concessione del progetto Roma 5G. 

Forti vendite sulle banche. Unicredit -5,5%. Iveco -4,5%. Banco BPM -3,7%. Leonardo -5%.

WallStreet contrastata, scende la fiducia dei consumatori

L'indice elaborato dall'Università del Michigan scende a 65,6 dai 69,1 del periodo precedente, sotto le stime degli analisti a 72

Usa_websim12

Wall Street procede contrastata. Indice S&P500 -0,4%. Nasdaq +0,2%.  

A giugno, l'indice elaborato dall'Università del Michigan, che monitora il sentiment dei consumatori, scende a 65,6 punti dai 69,1 del periodo precedente, sotto le stime degli analisti a 72. Il dato torna sui livelli del dicembre 2023

Prezzi import di maggio -0,4% m/m, in frenata da +0,9% di aprile. Meglio delle attese a -0,1%. La variazione anno su anno è stata +1,1% da +1,1% di aprile, stime +1,3%.

Prezzi export di maggio -0,6% m/m, in frenata da +0,6% di aprile. Meglio delle attese di +0,1%. La variazione anno su anno è stata +0,6% da -0,9%, stime +0,6%.

Indice fiducia consumatori Università Michigan preliminare giugno (16,00) - attesa 72,0.

Titoli Wall Street

Adobe +14% per effetto delle indicazioni sulle vendite di prodotti per le attività creative, quelle riconducibili all’intelligenza artificiale.

GameStop  -2% Il rivenditore di videogiochi ha rinviato la sua assemblea annuale virtuale degli azionisti senza che venissero svolte attività a causa di difficoltà tecniche.

MicroStrategy ha dichiarato che intende offrire 500 milioni di dollari in titoli senior convertibili con scadenza nel 2032, i cui proventi verranno utilizzati per ulteriori acquisti di Bitcoin e altri scopi aziendali non meglio definiti.

Sirius XM  -2,4% Il Nasdaq ha dichiarato che il titolo sarebbe stato rimosso dall'indice Nasdaq 100 e sostituito con Arm Holdings , che guadagna lo 0,8%.

Tesla  +1% Gli azionisti hanno votato a favore di un controverso pacchetto retributivo da 56 miliardi di dollari per il CEO Elon Musk.

Wells Fargo  -0,7% La terza banca più grande del paese ha licenziato più di una dozzina di lavoratori per presunta “simulazione di attività sulla tastiera”, un tentativo di ingannare l’azienda facendole credere che stessero lavorando.

Zscaler  +1,7% JPMorgan ha aggiornato la società di sicurezza cloud da "neutral" a "overweight", affermando che è ben posizionata per il futuro.

Europa

Le borse dell’Europa peggiorano, sotto il peso delle vendite che colpiscono soprattutto banche e lusso. 

Indice EuroStoxx50 -2%. 

FseMib di Milano -3%, sui minimi da oltre tre mesi.

I movimenti al ribasso iniziati dopo l’annuncio delle elezioni anticipate in Francia proseguono.
E' possibile che il clima di incertezza possa zavorrare le borse europee fino al 7 luglio, la data del secondo turno del voto francese. L'Italia c'entra fino a un certo punto con quel che succede a Parigi, ma il debito italiano è il più liquido, quindi il preferito dai fondi che vogliono alleggerire le posizioni in modo rapido o speculare al ribasso. 

Macrovariabili

Mercato obbligazionario in ripresa negli Stati Uniti a valle dei dati di ieri, che hanno evidenziato un raffreddamento del mercato del lavoro e dei prezzi alla produzione. Treasury Note a dieci anni a un rendimento del 4,20%, da 4,31% del giorno prima. E’ il livello più basso da due mesi e mezzo

Bund decennale tedesco al 2,34%.

BTP decennale a 3,90%, da 4,06% di ieri mattina. Lo spread sale a 157 punti base, massimo da febbraio.

Il differenziale sulle scadenze decennali tra Bund/OAT francese esplode a 75 punti base, massimo dal 2017.  Il ministro delle Finanze francese, Bruno Le Maire, ha avvertito che la seconda economia della zona euro è a rischio di crisi finanziaria dopo il caos generato dalla decisione del presidente Emmanuel Macron di sciogliere il parlamento e indire elezioni anticipate. I rendimenti dei titoli francesi si avviano a registrare il maggior balzo settimanale, oltre 20 punti base, dalla crisi del debito dell'euro, secondo i dati Lseg.

Euro dollaro a 1,067, sotto quota 1,07 per la prima volta da inizio maggio. Lo spostamento di capitali da Europa e Stati Uniti ha permesso al dollaro di guadagnare l'1,20% nel corso della settimana, malgrado i segnali di rallentamento dell'economia USA.

Petrolio Brent e WTI +0,5%.

Oro a 2.332 dollari l’oncia, +1,3%, in scia alle turbolenze.

Bitcoin a 66.700 dollari, +0,2%.

Titoli Piazza Affari

Poche le blue chip in rialzo.  Amplifon +2% E' la miglior blue chip. Inwit -0,5%, ha stipulato un accordo che prevede un diritto di opzione per l'acquisto del 51% di Boldyn Networks Smart City Roma, aggiudicataria della gara per la concessione del progetto Roma 5G. 

Forti vendite sulle banche. Monte Paschi -6,5% è la peggior blue chip. Unicredit -5,5%. Banco BPM -5,4%. Leonardo -4,5%.

Team Soluzioni di Investimento

Future di WallStreet incerti, guardano alla caduta dell'Europa

Il differenziale sulle scadenze decennali tra Bund/OAT francese esplode a 75 punti base, massimo dal 2017

wall street websim 5

Future deboli a Wall Street, condizionati dalla brusca discesa delle borse europee. Ieri sono stati ancora una volta i tech a guidare la borsa degli Stati Uniti verso altri massimi storici. Indice S&P500 +0,2%, 28° massimo storico da inizio anno, il quarto in quattro sedute. Nasdaq +0,35%, diciassettesimo record da inizio anno.

Dietro alla nuova ondata di acquisti ci sono state le indicazioni giunte dal mercato del lavoro e dai prezzi alla produzione. Le nuove richieste settimanali sussidi disoccupazione hanno toccato i massimi da agosto 2023. I prezzi alla produzione hanno registrato la flessione più ampia da ottobre.

Dati macro

Prezzi import di maggio -0,4% m/m, in frenata da +0,9% di aprile. Meglio delle attese a -0,1%. La variazione anno su anno è stata +1,1% da +1,1% di aprile, stime +1,3%.

Prezzi export di maggio -0,6% m/m, in frenata da +0,6% di aprile. Meglio delle attese di +0,1%. La variazione anno su anno è stata +0,6% da -0,9%, stime +0,6%.

Indice fiducia consumatori Università Michigan preliminare giugno (16,00) - attesa 72,0.

Titoli Wall Street

Adobe +14% per effetto delle indicazioni sulle vendite di prodotti per le attività creative, quelle riconducibili all’intelligenza artificiale.

GameStop  -2% Il rivenditore di videogiochi ha rinviato la sua assemblea annuale virtuale degli azionisti senza che venissero svolte attività a causa di difficoltà tecniche.

MicroStrategy ha dichiarato che intende offrire 500 milioni di dollari in titoli senior convertibili con scadenza nel 2032, i cui proventi verranno utilizzati per ulteriori acquisti di Bitcoin e altri scopi aziendali non meglio definiti.

Sirius XM  -2,4% Il Nasdaq ha dichiarato che il titolo sarebbe stato rimosso dall'indice Nasdaq 100 e sostituito con Arm Holdings , che guadagna lo 0,8%.

Tesla  +1% Gli azionisti hanno votato a favore di un controverso pacchetto retributivo da 56 miliardi di dollari per il CEO Elon Musk.

Wells Fargo  -0,7% La terza banca più grande del paese ha licenziato più di una dozzina di lavoratori per presunta “simulazione di attività sulla tastiera”, un tentativo di ingannare l’azienda facendole credere che stessero lavorando.

Zscaler  +1,7% JPMorgan ha aggiornato la società di sicurezza cloud da "neutral" a "overweight", affermando che è ben posizionata per il futuro.

Europa

Le borse dell’Europa peggiorano, sotto il peso delle vendite che colpiscono soprattutto banche e lusso. 

Indice EuroStoxx50 -1,5%. 

FseMib di Milano -2,9%, sui minimi da oltre tre mesi.

I movimenti al ribasso iniziati dopo l’annuncio delle elezioni anticipate in Francia proseguono.
E' possibile che il clima di incertezza possa zavorrare le borse europee fino al 7 luglio, la data del secondo turno del voto francese. L'Italia c'entra fino a un certo punto con quel che succede a Parigi, ma il debito italiano è il più liquido, quindi il preferito dai fondi che vogliono alleggerire le posizioni in modo rapido o speculare al ribasso. 

Macrovariabili

Mercato obbligazionario in ripresa negli Stati Uniti a valle dei dati di ieri, che hanno evidenziato un raffreddamento del mercato del lavoro e dei prezzi alla produzione. Treasury Note a dieci anni a un rendimento del 4,19%, da 4,31% del giorno prima. E’ il livello più basso da due mesi e mezzo

Bund decennale tedesco al 2,35%.

BTP decennale a 3,92%, da 4,06% di ieri mattina. Lo spread sale a 157 punti base, massimo da febbraio.

Il differenziale sulle scadenze decennali tra Bund/OAT francese esplode a 75 punti base, massimo dal 2017.  Il ministro delle Finanze francese, Bruno Le Maire, ha avvertito che la seconda economia della zona euro è a rischio di crisi finanziaria dopo il caos generato dalla decisione del presidente Emmanuel Macron di sciogliere il parlamento e indire elezioni anticipate. I rendimenti dei titoli francesi si avviano a registrare il maggior balzo settimanale, oltre 20 punti base, dalla crisi del debito dell'euro, secondo i dati Lseg.

Euro dollaro sotto 1,07 per la prima volta da inizio maggio. Lo spostamento di capitali da Europa e Stati Uniti ha permesso al dollaro di guadagnare l'1,10% nel corso della settimana, malgrado i segnali di rallentamento dell'economia USA.

Petrolio Brent e WTI +0,7%.

Oro a 2.330 dollari l’oncia, +1,1%, in scia alle turbolenze.

Bitcoin a 67.100 dollari, +0,6%.

Titoli Piazza Affari

Poche le blue chip in rialzo.  Amplifon +2% E' la miglior blue chip. Inwit -0,5%, ha stipulato un accordo che prevede un diritto di opzione per l'acquisto del 51% di Boldyn Networks Smart City Roma, aggiudicataria della gara per la concessione del progetto Roma 5G. 

Forti vendite sulle banche. Monte Paschi -6,5% è la peggior blue chip. Unicredit -5,5%. Banco BPM -5,4%. Leonardo -4,5%.

Marino Masotti

Borse europee in ribasso, a Milano sprofondano le Banche

I movimenti al ribasso iniziati dopo l’annuncio delle elezioni anticipate in Francia proseguono, prima sulle obbligazioni, per travaso, sull'azionario

spread_websim oib

Le borse dell’Europa peggiorano, sotto il peso delle vendite che colpiscono banche e lusso. 

Indice EuroStoxx50 -0,9%. 

FseMib di Milano -1,7%, sui minimi delle ultime cinque settimane.

I movimenti al ribasso iniziati dopo l’annuncio delle elezioni anticipate in Francia proseguono.
E' possibile che il clima di incertezza possa zavorrare le borse europee fino al 7 luglio, la data del secondo turno del voto francese. L'Italia c'entra fino a un certo punto con quel che succede a Parigi, ma il debito italiano è il più liquido, quindi il preferito dai fondi che vogliono alleggerire le posizioni in modo rapido o speculare al ribasso. 

Asia.

Nikkei di Tokyo +0,2% nel giorno delle comunicazioni della banca centrale del Giappone. Al termine della riunione sulla politica monetaria la Banca del Giappone ha lasciato invariati i tassi e ha detto che dirà in luglio di quanto taglierà gli acquisti di obbligazioni.

Wall Street

Sono stati ancora una volta i tech a guidare la borsa degli Stati Uniti verso altri massimi storici. Indice S&P500 +0,2%, 28° massimo storico da inizio anno, il quarto in quattro sedute. Nasdaq +0,35%, diciassettesimo record da inizio anno.

Dietro alla nuova ondata di acquisti ci sono state le indicazioni giunte dal mercato del lavoro e dai prezzi alla produzione. Le nuove richieste settimanali sussidi disoccupazione hanno toccato i massimi da agosto 2023. I prezzi alla produzione hanno registrato la flessione più ampia da ottobre.

Adobe +14% nell'afterhours per effetto delle indicazioni sulle vendite di prodotti per le attività creative, quelle riconducibili all’intelligenza artificiale.

MicroStrategy ha dichiarato che intende offrire 500 milioni di dollari in titoli senior convertibili con scadenza nel 2032, i cui proventi verranno utilizzati per ulteriori acquisti di Bitcoin e altri scopi aziendali non meglio definiti

Macrovariabili

Mercato obbligazionario stabile negli Stati Uniti a valle dei dati di ieri, che hanno evidenziato un raffreddamento del mercato del lavoro e dei prezzi alla produzione. Treasury Note a dieci anni a un rendimento del 4,23%, da 4,31% del giorno prima. E’ stata ben accolta sul primario, l’asta dei titoli a trent’anni.

Bund decennale tedesco al 2,40%.

BTP decennale a 3,92%, da 4,06% di ieri mattina. Lo spread sale a 151 punti base, massimo da febbraio.

Differenziale sulle scadenze decennali tra Bund/OAT francese a quasi settanta punti base, massimo dal 2017.  Il ministro delle Finanze francese, Bruno Le Maire, ha avvertito che la seconda economia della zona euro è a rischio di crisi finanziaria dopo il caos generato dalla decisione del presidente Emmanuel Macron di sciogliere il parlamento e indire elezioni anticipate. I rendimenti dei titoli francesi si avviano a registrare il maggior balzo settimanale, oltre 20 punti base, dalla crisi del debito dell'euro, secondo i dati Lseg.

Euro dollaro sotto 1,07 per la prima volta da inizio maggio.

Petrolio Brent e WTI -0,7%.

Oro a 2.317 dollari l’oncia, +0,6%.

Bitcoin a 67.100 dollari, +0,6%.

Titoli

Amplifon +1,5% E' la miglior blue chip.

Banco BPM -0,5%. I tassi di interesse alti spostano in avanti l’inizio del consolidamento bancario, lo ha detto il ceo Giuseppe Castagna in un’intervista. Se ne riparla tra 18 mesi, quando i tassi saranno più bassi. In risposta a una domanda su un eventuale interesse per Monte dei Paschi, Castagna ha ribadito che la banca ha presentato a dicembre un piano stand alone.

Inwit -0,5%, ha stipulato un accordo che prevede un diritto di opzione per l'acquisto del 51% di Boldyn Networks Smart City Roma, aggiudicataria della gara per la concessione del progetto Roma 5G. In caso di esercizio dell'opzione di acquisto da parte di Inwit, il closing dell'operazione è previsto nel corso del terzo trimestre 2024.

Leonardo -0,5%. NHI industriel, una joint venture tra Airbus, Leonardo e Fokker, ha vinto una commessa ad alto margine da seicento milioni di euro per la manutenzione e l’upgrade di un software per gli elicotteri militari. 

Monte Paschi -4% E' la peggior blue chip.

Saras Le condizioni sospensive per il closing dell'acquisizione da parte di Vitol del 35% dalla famiglia Moratti si sono tutte avverate e l'operazione si completerà entro la fine di giugno. Vitol lancerà, come previsto, un'Opa obbligatoria sulle azioni restanti di Saras.

Stellantis -*0,7%. Le sinergie annuali dalla fusione Fca-Psa ammontano a 8,4 miliardi di euro contro i 4 miliardi al momento della creazione del nuovo gruppo, ha detto il Ceo Carlos Tavares.

TIM . L'AD della controllata Tim Brasil Alberto Griselli ha detto che l'accordo con cui Telecom arriverà a vendere la rete fissa potrebbe dare impulso alle attività della società brasiliana.

Unicredit -2%. Allianz deteneva il 2,99% al 10 giugno, secondo un filing di Consob. La Bce avrebbe inviato una lettera alla banca in cui sollecita un piano dettagliato per lo smobilizzo accelerato delle attività in Russia, scrive il Messaggero senza citare fonti.

Marino Masotti

Titoli sotto la lente a Piazza Affari, Banco BPM e Stellantis

Banco BPM. I tassi di interesse alti spostano in avanti l’inizio del consolidamento bancario, lo ha detto il ceo Giuseppe Castagna. Se ne riparla tra 18 mesi, quando i tassi saranno più bassi.

Giappone_websim5

Le borse dell’Europa dovrebbero aprire in rialzo dopo i forti cali di ieri. Future EuroStoxx50 +0,4%.

Ieri l’indice FtseMib di Milano ha chiuso in ribasso del -2,2% a 33.604 punti, sui minimi delle ultime cinque settimane. I movimenti al ribasso iniziati dopo l’annuncio delle elezioni anticipate in Francia sono proseguiti. E' possibile che il clima di incertezza possa zavorrare le borse europee fino al 7 luglio, la data del secondo turno del voto.

Stamattina in Asia scendono le borse della Cina e sale dello 0,40% l’indice Nikkei di Tokyo nel giorno delle comunicazioni della banca centrale del Giappone. La settimana si chiude a questi prezzi con un guadagno modesto dello 0,5%

Lo yen si indebolisce a 157,8, il cross è sui massimi da inizio maggio. Si rafforza il bond governativo decennale a 0,90%, da 0,95% del giorno prima. Al termine della riunione sulla politica monetaria la Banca del Giappone ha lasciato invariati i tassi e ha detto che dirà in luglio di quanto taglierà gli acquisti di obbligazioni.

L’indice Hang Seng di Hong Kong perde lo 0,7%, -2,5% il bilancio settimanale provvisorio. CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzhen -0,1%, -1,5% la settimana.

Kospi di Seul +0,4%, +1,5% la settimana. Indice TAIEX di Taipei +0,5% a fine seduta, +2,3% la settimana. 

Sono stati ancora una volta i tech a guidare la borsa degli Stati Uniti verso altri massimi storici. Indice S&P500 +0,2%, 28° massimo storico da inizio anno, il quarto in quattro sedute. Nasdaq +0,35%, diciassettesimo record da inizio anno.

Dietro alla nuova ondata di acquisti ci sono state le indicazioni giunte dal mercato del lavoro e dai prezzi alla produzione. Le nuove richieste settimanali sussidi disoccupazione hanno toccato i massimi da agosto 2023. I prezzi alla produzione hanno registrato la flessione più ampia da ottobre.

Tech protagonisti anche nel dopoborsa con i dati del trimestre di Adobe , il titolo è arrivato a guadagnare il +14% per effetto delle indicazioni sulle vendite di prodotti per le attività creative, quelle riconducibili all’intelligenza artificiale.

Macrovariabili

Treasury Note a dieci anni a un rendimento del 4,25%, da 4,31% del giorno prima. E’ stata ben accolta sul primario, l’asta dei titoli a trent’anni.

Bund al 2,46%, da 2,51%.

BTP a 3,96%, da 4,06%. Lo spread è salito a 146 punti base. Differenziale Bund/OAT francese a quasi settanta punti base, massimo dal 2017.  

Euro dollaro in calo a 1,074.

Petrolio Brent e WTI in lieve calo.

Oro a 2.305 dollari l’oncia.

Bitcoin a 66.750 dollari.

Titoli

Banco BPM . I tassi di interesse alti spostano in avanti l’inizio del consolidamento bancario, lo ha detto il ceo Giuseppe Castagna in un’intervista. Se ne riparla tra 18 mesi, quando i tassi saranno più bassi. In risposta a una domanda su un eventuale interesse per Monte dei Paschi, Castagna ha ribadito che la banca ha presentato a dicembre un piano stand alone.

Inwit ha stipulato un accordo che prevede un diritto di opzione per l'acquisto del 51% di Boldyn Networks Smart City Roma, aggiudicataria della gara per la concessione del progetto Roma 5G. In caso di esercizio dell'opzione di acquisto da parte di Inwit, il closing dell'operazione è previsto nel corso del terzo trimestre 2024.

Leonardo NHI industriel, una joint venture tra Airbus, Leonardo e Fokker, ha vinto una commessa ad alto margine da seicento milioni di euro per la manutenzione e l’upgrade di un software per gli elicotteri militari. 

Saras Le condizioni sospensive per il closing dell'acquisizione da parte di Vitol del 35% dalla famiglia Moratti si sono tutte avverate e l'operazione si completerà entro la fine di giugno. Vitol lancerà, come previsto, un'Opa obbligatoria sulle azioni restanti di Saras.

Stellantis . Le sinergie annuali dalla fusione Fca-Psa ammontano a 8,4 miliardi di euro contro i 4 miliardi al momento della creazione del nuovo gruppo, ha detto il Ceo Carlos Tavares.

TIM . L'AD della controllata Tim Brasil Alberto Griselli ha detto che l'accordo con cui Telecom arriverà a vendere la rete fissa potrebbe dare impulso alle attività della società brasiliana.

Unicredit . Allianz deteneva il 2,99% al 10 giugno, secondo un filing di Consob. La Bce avrebbe inviato una lettera alla banca in cui sollecita un piano dettagliato per lo smobilizzo accelerato delle attività in Russia, scrive il Messaggero senza citare fonti.