Oggi in borsa

martedì 11 giugno 2024

Marino Masotti

Record di Apple a WallStreet, borse europee in ribasso

Apple +5%: segna a 203,8 dollari il nuovo massimo della storia, all'indomani della presentazione dei nuovi servizi basati sull'intelligenza artificiale. FtseMib di Milano in calo dell'1,7%

wall street websim

La borsa degli Stati Uniti è debole alla vigilia delle comunicazioni della banca centrale: domani è il giorno più importante della settimana.

S&P500  -0,2%. Nasdaq +0,1%. Dow Jones -0,7%.

Da seguire, in quel che resta di questa seduta, l'asta dei Treasury Note a dieci anni, è in agenda un collocamento da 39 miliardi di dollari.

Sale la volatilità, segno di nervosismo sui mercati: l'indice VIX, un indicatore dei movimenti delle opzioni, è in rialzo del 3% a 13,2.

Migliora di poco, l'ottimismo delle piccole imprese NFIB. A maggio, il dato si è attestato a 90,5, dai 89,7 precedenti, poco sopra il consensus (sempre di 89,7).

Domani, nel primo pomeriggio esce l'inflazione di maggio. 

Nella prima serata si conclude la riunione del Federal Open Market Committee (FOMC). Il mercato si aspetta tassi d'interesse fermi sui livelli raggiunti nel luglio del 2023, nella fascia obiettivo compresa tra il 5,25% e il 5,50%. Al governatore Jerome Powell resterà il compito di ribadire ai giornalisti che la banca centrale ha bisogno di avere altre evidenza della decelerazione della corsa dell'inflazione prima di poter iniziare a tagliare il tasso.
I trader hanno ridotto le loro scommesse su un ribasso dei tassi a settembre a meno del 50%, ridimensionando anche il numero dei tagli previsti per quest'anno, sceso a uno solo.

In evidenza a Wall Street

Apple +5% Segna a 203,8 dollari il nuovo record, all'indomani della presentazione di Apple intelligence, un potenziamento integrato nei sistemi operativi di iPhone, iPad e Mac, in grado di sfruttare la potenza di calcolo dei processori Apple M1, M2, M3, M4 e A17Pro. Nel preborsa l'andamento era debole. Ieri sera aveva chiuso in ribasso di quasi il -2%.

Scendono le banche, Citigroup -2,7%.

Tesla -3%. E' improbabile che il robotaxi sia lanciato nei prossimi anni, scrive oggi in una nota JP Morgan. Baillie Gifford, azionista di lunga data, voterà a favore del massiccio pacchetto salariale da 56 miliardi di dollari dell’amministratore delegato Elon Musk, ha riferito lunedì Bloomberg, citando una fonte anonima

General Motors +1%. Ha annunciato un nuovo programma di riacquisto di azioni proprie da 6 miliardi di dollari. 

Eli Lilly -1% Un comitato esecutivo della FDA ha dichiarato efficace la sua cura contro l'Alzheimer. 

Affirm +5%. Le sue app per comprare merci e servizi pagando dopo (buy now pay later) saranno disponibili per gli utenti Apple Pay a breve, prima della fine dell'anno. 

Shopify +1% JPMorgan ha alzato la raccomandazione con rating overweight. 

Europa 

I risultati delle elezioni europee influenzano anche oggi in negativo i mercati finanziari, le borse chiudono in calo. EuroStoxx50 -1%.

In calo le banche. Indice Stoxx -2,5%. L'Unione Europea dovrebbe posticipare di un anno la partenza delle regole cosiddette di Basilea III, in modo da non penalizzare gli istituti di credito.

Scende anche il comparto delle materie prime, -1,7%. 

FtseMib -1,7%. L'allargamento dello spread penalizza le banche e le utility.

Dax di Francoforte -0,7%.

Cac40 di Parigi -1,2%.

Macrovariabili

In ripresa, ma in modo non uniforme, il mercato secondario dei bond. Treasury Note a dieci anni a 4,43% .

Bund a 2,61%, -5 punti base. BTP a 4,04%. Lo spread si ferma a 143 punti base, dopo aver toccato quota 150, massimo da aprile.
Il capo economista della Bce, Philip Lane, parlando ad un evento a Dublino, ha detto che l'incertezza elevata e le pressioni sui prezzi sono ancora alte, evidenti anche nella crescita dei salari, rendendo necessario il mantenimento di una posizione restrittiva di politica monetaria, che seguirà un approccio "basato sui dati" che va verificato "di riunione in riunione" per "determinare il livello appropriato e la durata" della stretta.

Euro dollaro a 1,074, -0,2%. Dollaro ai massimi da un mese. La BCE riporterà l'inflazione all'obiettivo del 2% entro il prossimo anno, nonostante il previsto "rumore di disturbo" dei dati mensili di quest'anno. Lo ha detto il consigliere della Bce Francois Villeroy de Galhau.

Petrolio Brent e WTI -0,4%, ieri 3%. 

Oro a 2.308 dollari l’oncia, in calo dello 0,1%.

Bitcoin a 66.800 dollari, -4%. La prospettiva di una FED più rigorosa sta convincendo gli investitori più speculativi a prendere profitto.

Titoli Piazza Affari

Dividendi. Il prossimo Lunedì 24 giugno alcuni importanti titoli azionari staccheranno il dividendo a Piazza Affari. Tra queste, sette blue chip appartenenti al FTSEMib staccheranno il dividendo annuale o una porzione del dividendo annuale. Approfondimento nella rubrica Fatti & Effetti.

Tutte giù le banche, penalizzate dal movimento delle obbligazioni. Va detto che gli spread corporate si stanno muovendo pochissimo, al contrario di quelli dei governativi. MPS -4,5%. Banco BPM -4,5%. Unicredit -3,5% e Intesa Sanpaolo -2,7%.

Brunello Cucinelli +1,5%, presenta la collezione uomo questa settimana a Firenze.

Enel -2%.

Poste italiane -1%. Alla chiusura della prima tranche del programma di buyback, risulta detenere in portafoglio 10.781.802 azioni proprie, pari allo 0,825% del capitale sociale.

Saipem -3,9%.

Snam -1,5%. 

Marino Masotti

WallStreet scende e rimbalza Apple, borsa di Milano giù

Apple +3% all'indomani della presentazione di Apple intelligence. FtseMib di Milano in calo del -2%, scendono sia le banche che le utility a valle dell'allargamento dello spread

wall street websim

La borsa degli Stati Uniti è in ribasso alla vigilia delle comunicazioni della banca centrale. S&P500  in calo dello 0,6%. Nasdaq -0,2%. Dow Jones -0,9%.

Sale la volatilità, segno di nervosismo sui mercati: l'indice VIX, un indicatore dei movimenti delle opzioni, è in rialzo del 3% a 13,2.

Migliora di poco, l'ottimismo delle piccole imprese NFIB. A maggio, il dato si è attestato a 90,5, dai 89,7 precedenti, poco sopra il consensus (sempre di 89,7).

Domani nel primo pomeriggio uscirà uno dei dati più attesi della settimana, quello sull'inflazione di maggio. 
FED. Nella prima serata si conclude la riunione del Federal Open Market Committee (FOMC). Il mercato si aspetta tassi d'interesse fermi sui livelli raggiunti nel luglio del 2023, nella fascia obiettivo compresa tra il 5,25% e il 5,50%. Al governatore Jerome Powell resterà il compito di ribadire ai giornalisti che la banca centrale ha bisogno di avere altre evidenza della decelerazione della corsa dell'inflazione prima di poter iniziare a tagliare il tasso.
I trader hanno ridotto le loro scommesse su un ribasso dei tassi a settembre a meno del 50%, ridimensionando anche il numero dei tagli previsti per quest'anno, sceso a uno solo.

In evidenza a Wall Street

Apple +3% all'indomani della presentazione di Apple intelligence, un potenziamento integrato nei sistemi operativi di iPhone, iPad e Mac, in grado di sfruttare la potenza di calcolo dei processori Apple M1, M2, M3, M4 e A17Pro.

Affirm +5%. Le sue app per comprare merci e servizi pagando dopo (buy now pay later) saranno disponibili per gli utenti Apple Pay a breve, prima della fine dell'anno. 

Tesla -3%. E' improbabile che il robotaxi sia lanciato nei prissimi anni, scrive oggi in una nota JP Morgan. Baillie Gifford, azionista di lunga data, voterà a favore del massiccio pacchetto salariale da 56 miliardi di dollari dell’amministratore delegato Elon Musk, ha riferito lunedì Bloomberg, citando una fonte anonima

General Motors +1%. Ha annunciato un nuovo programma di riacquisto di azioni proprie da 6 miliardi di dollari. 

Eli Lilly -1% Un comitato esecutivo della FDA ha dichiarato efficace la sua cura contro l'Alzheimer. 

Shopify +1% JPMorgan ha alzato la raccomandazione con rating overweight. 

Europa 

Le borse sono in calo. EuroStoxx50 -1,2%.

In calo le banche. Indice Stoxx -2,5%. L'Unione Europea dovrebbe posticipare di un anno la partenza delle regole cosiddette di Basilea III in modo da non penalizzare gli istituti di credito.

Scende anche il comparto delle materie prime, -1,7%, zavorrato da Rio Tinto  -3%. Il gruppo minerario anglo-australiano è in calo a Londra dopo aver annunciato l'acquisizione del 12% di Mitsubishi Corp in Boyne Smelters. Il corrispettivo non è stato dichiarato. In calo anche Glencore -3% e Anglo American , -2%. 

FtseMib -2%. L'allargamento dello spread penalizza le banche e le utility.

Dax di Francoforte -0,7%.

Cac40 di Parigi -1,2%. Nel listino francese, scende Atos -12%. Il gruppo francese, fortemente indebitato, ha accettato la proposta di salvataggio pervenuta dal suo principale azionista. La proposta prevede la conversione del debito in equity, gli azionisti esistenti temono quindi la diluizione. 

Dopo diverse indiscrezioni, il Presidente Macron ha precisato che non si dimetterà, qualunque sia l'esito delle elezioni. Lo ha dichiarato al quotidiano Le Figaro. Il presidente del partito conservatore francese, Eric Ciotti, ha lanciato un appello per la creazione di un'alleanza a livello nazionale tra il suo partito e quello di Marine Le Pen alle prossime elezioni parlamentari.

Moody's ha detto che le elezioni parlamentari anticipate in Francia sono negative per il rating del Paese. "Aumentano i rischi per il risanamento dei conti pubblici", ha detto Moody's in un comunicato.

Macrovariabili

Poco mosso il mercato dei bond americani. Treasury Note a dieci anni a 4,42% da 4,44% dell'apertura.

Bund a 2,62%. BTP a 4,07%. Lo spread si allarga a 145 punti base, massimo da aprile. Il capo economista della Bce, Philip Lane, parlando ad un evento a Dublino, ha detto che l'incertezza elevata e le pressioni sui prezzi sono ancora alte, evidenti anche nella crescita dei salari, rendendo necessario il mantenimento di una posizione restrittiva di politica monetaria, che seguirà un approccio "basato sui dati" che va verificato "di riunione in riunione" per "determinare il livello appropriato e la durata" della stretta.

Euro dollaro a 1,074, -0,2%. Dollaro ai massimi da un mese. La BCE riporterà l'inflazione all'obiettivo del 2% entro il prossimo anno, nonostante il previsto "rumore di disturbo" dei dati mensili di quest'anno. Lo ha detto il consigliere della Bce Francois Villeroy de Galhau.

Petrolio Brent e WTI -0,4%, ieri 3%. 

Oro a 2.308 dollari l’oncia, in calo dello 0,1%.

Bitcoin a 67.000 dollari, -3,8%. La prospettiva di una FED più rigorosa sta convincendo gli investitori più speculativi a prendere profitto.

Titoli Piazza Affari

Dividendi. Il prossimo Lunedì 24 giugno alcuni importanti titoli azionari staccheranno il dividendo a Piazza Affari. Tra queste, sette blue chip appartenenti al FTSEMib staccheranno il dividendo annuale o una porzione del dividendo annuale. Approfondimento nella rubrica Fatti & Effetti.

Banco BPM -4,5%. Morgan Stanley abbassa la raccomandazione a Equalweight da Overweight, target price a 7,7 euro, da 7,1 euro. Lo stesso analista alza il target price di Unicredit -3,5% e Intesa Sanpaolo -2,7%.

Brunello Cucinelli +1,5%, presenta la collezione uomo questa settimana a Firenze.

Enel -2%.

MPS -3,5%.

Poste italiane -1%. Alla chiusura della prima tranche del programma di buyback, risulta detenere in portafoglio 10.781.802 azioni proprie, pari allo 0,825% del capitale sociale.

Saipem -3%.

Snam -2%. Citi taglia il giudizio a Neutral da Buy, target price a 4,80 euro, dal precedente 5,3 euro.

Wall Street attesa in calo, in Europa pesa la crisi francese

Macron ha precisato che non si dimetterà, qualunque sia l'esito delle elezioni.  Il presidente del partito conservatore francese Eric Ciotti, ha lanciato un appello per un'alleanza con Marine Le Pen 

Borsa_websim12

La borsa degli Stati Uniti dovrebbe aprire in calo. Future sull'S&P500 -0,3%. Nasdaq -0,3%.

Sale, anche se di poco, l'ottimismo delle piccole imprese NFIB. A maggio, il dato si è attestato a 90,5, dai 89,7 precedenti, poco sopra il consensus (sempre di 89,7).

Domani uscirà uno dei dati più attesi della settimana, quello sull'inflazione di maggio. 

FED. Il mercato resta in attesa del FOMC, che si apre oggi per concludersi domani. I trader hanno ridotto le loro scommesse su un ribasso dei tassi a settembre a meno del 50%, ridimensionando anche il numero dei tagli previsti per quest'anno, sceso a uno solo.

In evidenza a Wall Street

Apple - L’intelligenza artificiale è stata la protagonista del primo giorno dell’annuale conferenza degli sviluppatori, apertasi ieri a Cupertino. La società ha presentato Apple intelligence, un potenziamento integrato nei sistemi operativi di iPhone, iPad e Mac, in grado di sfruttare la potenza di calcolo dei processori Apple M1, M2, M3, M4 e A17Pro.

General Motors Ha annunciato un nuovo programma di riacquisto di azioni proprie da 6 miliardi di dollari. 

Eli Lilly +2% Un comitato esecutivo della FDA ha dichiarato efficace la sua cura contro l'Alzheimer. 

Shopify +1% JPMorgan ha alzato la raccomandazione con rating overweight. 

GameStop +0,7% Il titolo è poco mosso, dopo aver vissuto giorni contraddistinti da un'elevatissima volatilità. Nella giornata di ieri, ha chiuso in calo del -12%. 

Tesla Baillie Gifford, azionista di lunga data, voterà a favore del massiccio pacchetto salariale da 56 miliardi di dollari dell’amministratore delegato Elon Musk, ha riferito lunedì Bloomberg, citando una fonte anonima.

Europa 

Le borse sono in calo. EuroStoxx50 -1,18%.

Scende soprattutto il comparto delle materie prime, -1,7%, zavorrato da Rio Tinto  -3%. Il gruppo minerario anglo-australiano è in calo a Londra dopo aver annunciato l'acquisizione del 12% di Mitsubishi Corp in Boyne Smelters. Il corrispettivo non è stato dichiarato. In calo anche Glencore -3% e Anglo American , -2%. 

FtseMib -1,8%. L'allargamento dello spread penalizza le banche.

Dax di Francoforte -0,7%.

Cac40 di Parigi -1,2%. Nel listino francese, scende Atos -12%. Il gruppo francese, fortemente indebitato, ha accettato la proposta di salvataggio pervenuta dal suo principale azionista. La proposta prevede la conversione del debito in equity, gli azionisti esistenti temono quindi la diluizione. 

Dopo diverse indiscrezioni, il Presidente Macron ha precisato che non si dimetterà, qualunque sia l'esito delle elezioni. Lo ha dichiarato al quotidiano Le Figaro. 

Il presidente del partito conservatore francese, Eric Ciotti, ha lanciato un appello per la creazione di un'alleanza a livello nazionale tra il suo partito e quello di Marine Le Pen alle prossime elezioni parlamentari. "Diciamo le stesse cose, quindi smettiamola di creare un'opposizione immaginaria", ha detto Ciotti alla televisione TF1. "Questo è ciò che vuole la grande maggioranza degli elettori". L'appello di Ciotti, che viene dal ramo più conservatore di LR, potrebbe spaccare il partito. I membri più centristi del partito hanno già detto che non approverebbero una tale mossa. Olivier Marleix, alla guida di LR alla Camera bassa del Parlamento, ha affermato che non sosterrebbe "alcun accordo" con un movimento di estrema destra.

Moody's ha detto che le elezioni parlamentari anticipate in Francia sono negative per il rating del Paese. "Aumentano i rischi per il risanamento dei conti pubblici", ha detto Moody's in un comunicato. il rating della Francia è Aa2, un gradino sopra le valutazioni di Fitch e S&P Global. "La potenziale instabilità politica è un rischio per il credito, dato il difficile quadro fiscale che il prossimo governo erediterà", ha aggiunto, affermando che le prospettive attualmente "stabili" sul rating della Francia potrebbero essere tagliate a "negative" se le metriche del debito peggiorassero ulteriormente. "Un indebolimento dell'impegno per il risanamento dei conti pubblici aumenterebbe anche le pressioni al ribasso sul credito", ha detto Moody's.

A Bruxelles è arrivato il tempo delle trattative politiche, si comincia a lavorare alla formazione di quella maggioranza in grado di blindare Ursula von del Leyen e gli alti dirigenti che sono da corredo alla presidenza. Il PPE ha già fatto sapere che i negoziati partiranno da Socialisti e Liberali, questi ultimi hanno subito messo un veto: Giorgia Meloni non deve far parte della coalizione.

Macrovariabili

Poco mosso il mercato dei bond americani. Treasury Note a dieci anni a 4,42% da 4,44% dell'apertura.

Bund a 2,62%.

BTP a 4,12%, +6 punti base. Lo spread si allarga a 147 punti base, massimo da aprile. 

Euro dollaro a 1,074, -0,2%. Dollaro ai massimi da un mese. La BCE riporterà l'inflazione all'obiettivo del 2% entro il prossimo anno, nonostante il previsto "rumore di disturbo" dei dati mensili di quest'anno. Lo ha detto il consigliere della Bce Francois Villeroy de Galhau.

Petrolio Brent e WTI -0,4%, ieri 3%. 

Oro a 2.308 dollari l’oncia, in calo dello 0,1%.

Bitcoin a 67.600 dollari, -3,3%. La prospettiva di una FED più rigorosa sta convincendo gli investitori più speculativi a prendere profitto.

Titoli Piazza Affari

Dividendi. Il prossimo Lunedì 24 giugno alcuni importanti titoli azionari staccheranno il dividendo a Piazza Affari. Tra queste, sette blue chip appartenenti al FTSEMib staccheranno il dividendo annuale o una porzione del dividendo annuale. Approfondimento nella rubrica Fatti & Effetti.

Banco BPM -3,5%. Morgan Stanley abbassa la raccomandazione a Equalweight da Overweight, target price a 7,7 euro, da 7,1 euro. Lo stesso analista alza il target price di Unicredit , Intesa Sanpaolo e Mediobanca .

Brunello Cucinelli presenta la collezione uomo questa settimana a Firenze.

Inwit -1% Un socio di Cellnex Telecom, CriteriaCaixa, ha venduto tra ieri sera e stamattina 18,6 milioni di azioni (2,636% del capitale).

MPS -3,5%.

Poste italiane +1%. Alla chiusura della prima tranche del programma di buyback, risulta detenere in portafoglio 10.781.802 azioni proprie, pari allo 0,825% del capitale sociale.

Saipem -2,8%.

Snam -1%. Citi taglia il giudizio a Neutral da Buy, target price a 4,80 euro, dal precedente 5,3 euro.

Future in calo a WallStreet, in Europa scende il comparto materie prime

BTP debole. Il rendimento del decennale nostrano sale al a 4,12%, +6 punti base. Lo spread si allarga a 147 punti base

btp_websim oib

La borsa degli Stati Uniti dovrebbe aprire in calo. Future sull'S&P500 -0,3%. Nasdaq -0,3%. Ieri Wall Street ha chiuso in lieve rialzo, ma abbastanza per toccare nuovi massimi della storia.

Sale, anche se di poco, l'ottimismo delle piccole imprese NFIB. A maggio, il dato si è attestato a 90,5, dai 89,7 precedenti, poco sopra il consensus (sempre di 89,7).

Domani uscirà uno dei dati più attesi della settimana, quello sull'inflazione di maggio. 

FED. Il mercato resta in attesa del FOMC, che si apre oggi per concludersi domani. I trader hanno ridotto le loro scommesse su un ribasso dei tassi a settembre a meno del 50%, ridimensionando anche il numero dei tagli previsti per quest'anno, sceso a uno solo.

In evidenza a Wall Street

Apple ha chiuso in ribasso dell’1,8%. L’intelligenza artificiale è stata la protagonista del primo giorno dell’annuale conferenza degli sviluppatori, apertasi ieri a Cupertino. La società ha presentato Apple intelligence, un potenziamento integrato nei sistemi operativi di iPhone, iPad e Mac, in grado di sfruttare la potenza di calcolo dei processori Apple M1, M2, M3, M4 e A17Pro.

GameStop +0,7%. Il titolo è poco mosso, dopo aver vissuto giorni contraddistinti da un'elevatissima volatilità. Nella giornata di ieri, ha chiuso in calo del -12%. 

Tesla Baillie Gifford, azionista di lunga data, voterà a favore del massiccio pacchetto salariale da 56 miliardi di dollari dell’amministratore delegato Elon Musk, ha riferito lunedì Bloomberg, citando una fonte anonima.

Europa 

Le borse sono in calo. EuroStoxx50 -0,8%.

Scende soprattutto il comparto delle materie prime, -1,7%, zavorrato da Rio Tinto  -3%. Il gruppo minerario anglo-australiano è in calo a Londra dopo aver annunciato l'acquisizione del 12% di Mitsubishi Corp in Boyne Smelters. Il corrispettivo non è stato dichiarato. In calo anche Glencore -3% e Anglo American , -2%. 

FtseMib -1,1%.

Dax di Francoforte -0,7%.

Cac40 di Parigi -0,9%. Nel listino, scende Atos -12%. Il gruppo francese, fortemente indebitato, ha accettato la proposta di salvataggio pervenuta dal suo principale azionista. La proposta prevede la conversione del debito in equity, gli azionisti esistenti temono quindi la diluizione. 

Francia. Moody's ha detto che le elezioni parlamentari anticipate in Francia sono negative per il rating del Paese. "Aumentano i rischi per il risanamento dei conti pubblici", ha detto Moody's in un comunicato. il rating della Francia è Aa2, un gradino sopra le valutazioni di Fitch e S&P Global. "La potenziale instabilità politica è un rischio per il credito, dato il difficile quadro fiscale che il prossimo governo erediterà", ha aggiunto, affermando che le prospettive attualmente "stabili" sul rating della Francia potrebbero essere tagliate a "negative" se le metriche del debito peggiorassero ulteriormente. "Un indebolimento dell'impegno per il risanamento dei conti pubblici aumenterebbe anche le pressioni al ribasso sul credito", ha detto Moody's

A Bruxelles è arrivato il tempo delle trattative politiche, si comincia a lavorare alla formazione di quella maggioranza in grado di blindare Ursula von del Leyen e gli alti dirigenti che sono da corredo alla presidenza. Il PPE ha già fatto sapere che i negoziati partiranno da Socialisti e Liberali, questi ultimi hanno subito messo un veto: Giorgia Meloni non deve far parte della coalizione.

Macrovariabili

Poco mosso il mercato dei bond americani. Treasury Note a dieci anni a 4,42% da 4,44% dell'apertura.

Bund a 2,66%.

BTP a 4,12%, +6 punti base. Lo spread si allarga a 147 punti base, massimo da aprile. 

Euro dollaro a 1,074, -0,2%. Dollaro ai massimi da un mese. La BCE riporterà l'inflazione all'obiettivo del 2% entro il prossimo anno, nonostante il previsto "rumore di disturbo" dei dati mensili di quest'anno. Lo ha detto il consigliere della Bce Francois Villeroy de Galhau.

Petrolio Brent e WTI -0,4%, ieri 3%. 

Oro a 2.308 dollari l’oncia, in calo dello 0,1%.

Bitcoin a 67.600 dollari, -3,3%. La prospettiva di una FED più rigorosa sta convincendo gli investitori più speculativi a prendere profitto.

Titoli Piazza Affari

Dividendi. Il prossimo Lunedì 24 giugno alcuni importanti titoli azionari staccheranno il dividendo a Piazza Affari. Tra queste, sette blue chip appartenenti al FTSEMib staccheranno il dividendo annuale o una porzione del dividendo annuale. Approfondimento nella rubrica Fatti & Effetti.

Banco BPM -3,5%. Morgan Stanley abbassa la raccomandazione a Equalweight da Overweight, target price a 7,7 euro, da 7,1 euro. Lo stesso analista alza il target price di Unicredit , Intesa Sanpaolo e Mediobanca .

Brunello Cucinelli presenta la collezione uomo questa settimana a Firenze.

Inwit -1% Un socio di Cellnex Telecom, CriteriaCaixa, ha venduto tra ieri sera e stamattina 18,6 milioni di azioni (2,636% del capitale).

MPS -3,5%.

Poste italiane +1%. Alla chiusura della prima tranche del programma di buyback, risulta detenere in portafoglio 10.781.802 azioni proprie, pari allo 0,825% del capitale sociale.

Saipem -2,8%.

Snam -1%. Citi taglia il giudizio a Neutral da Buy, target price a 4,80 euro, dal precedente 5,3 euro.

Marino Masotti

Borse europee contrastate, a Milano scendono Banco BPM e Snam

Moody's ha detto che le elezioni parlamentari anticipate in Francia sono negative per il rating  in quanto aumentano i rischi per il risanamento dei conti pubblici

Europa_websim32

Le borse dell’Europa proseguono contrastate. 

EuroStoxx50 -0,2%. Scende soprattutto il comparto delle materie prime, -1,7%, zavorrato da Rio Tinto. -3%. Il gruppo minerario anglo-australiano è in calo a Londra dopo aver annunciato l'acquisizione del 12% di Mitsubishi Corp in Boyne Smelters. Il corrispettivo non è stato dichiarato. 

FtseMib -1,1%.

Dax di Francoforte -0,4%.

Cac40 di Parigi -0,6%. Nel listino, scende Atos -12%. Il gruppo francese, fortemente indebitato, ha accettato la proposta di salvataggio pervenuta dal suo principale azionista. La proposta prevede la conversione del debito in equity, gli azionisti esistenti temono quindi la diluizione. 

Francia. Moody's ha detto che le elezioni parlamentari anticipate in Francia sono negative per il rating del Paese. "Aumentano i rischi per il risanamento dei conti pubblici", ha detto Moody's in un comunicato. il rating della Francia è Aa2, un gradino sopra le valutazioni di Fitch e S&P Global. "La potenziale instabilità politica è un rischio per il credito, dato il difficile quadro fiscale che il prossimo governo erediterà", ha aggiunto, affermando che le prospettive attualmente "stabili" sul rating della Francia potrebbero essere tagliate a "negative" se le metriche del debito peggiorassero ulteriormente. "Un indebolimento dell'impegno per il risanamento dei conti pubblici aumenterebbe anche le pressioni al ribasso sul credito", ha detto Moody's

A Bruxelles è arrivato il tempo delle trattative politiche, si comincia a lavorare alla formazione di quella maggioranza in grado di blindare Ursula von del Leyen e gli alti dirigenti che sono da corredo alla presidenza. Il PPE ha già fatto sapere che i negoziati partiranno da Socialisti e Liberali, questi ultimi hanno subito messo un veto: Giorgia Meloni non deve far parte della coalizione.

Wall Street

La borsa degli Stati Uniti ha chiuso in lieve rialzo, abbastanza per toccare nuovi massimi della storia. S&P500 +0,3%. Nasdaq +0,35%.

Apple ha chiuso in ribasso dell’1,8%. L’intelligenza artificiale è stata la protagonista del primo giorno dell’annuale conferenza degli sviluppatori, apertasi ieri a Cupertino. La società ha presentato Apple intelligence, un potenziamento integrato nei sistemi operativi di iPhone, iPad e Mac, in grado di sfruttare la potenza di calcolo dei processori Apple M1, M2, M3, M4 e A17Pro.

GameStop +0,7%. Il titolo è poco mosso, dopo aver vissuto giorni contraddistinti da un'elevatissima volatilità. Nella giornata di ieri, ha chiuso in calo del -12%. 

Macrovariabili

Treasury Note a dieci anni al tasso di rendimento del 4,44%.

Bund a 2,66%.

BTP a 4,06%, da 3,95%. Spread a 140 punti base, massimo da aprile. 

Euro dollaro a 1,077. Dollaro ai massimi da un mese. La BCE riporterà l'inflazione all'obiettivo del 2% entro il prossimo anno, nonostante il previsto "rumore di disturbo" dei dati mensili di quest'anno. Lo ha detto il consigliere della Bce Francois Villeroy de Galhau.

Petrolio WTI a 77,7 dollari il barile, ieri in rialzo di quasi il 3%. Brent a 81,5 dollari il barile.

Oro a 2.301 dollari l’oncia, in calo dello 0,3%.

Bitcoin a 67.600 dollari, -3,3%. La prospettiva di una FED più rigorosa sta convincendo gli investitori più speculativi a prendere profitto.

Titoli Piazza Affari

Dividendi. Il prossimo Lunedì 24 giugno alcuni importanti titoli azionari staccheranno il dividendo a Piazza Affari. Tra queste, sette blue chip appartenenti al FTSEMib staccheranno il dividendo annuale o una porzione del dividendo annuale. Approfondimento nella rubrica Fatti & Effetti.

Banco BPM -2,5%. Morgan Stanley abbassa la raccomandazione a Equalweight da Overweight, target price a 7,7 euro, da 7,1 euro. Lo stesso analista alza il target price di Unicredit , Intesa Sanpaolo e Mediobanca .

Brunello Cucinelli presenta la collezione uomo questa settimana a Firenze.

Inwit -1%. Un socio di Cellnex Telecom, CriteriaCaixa, ha venduto tra ieri sera e stamattina 18,6 milioni di azioni (2,636% del capitale).

Poste italiane +1%. Alla chiusura della prima tranche del programma di buyback, risulta detenere in portafoglio 10.781.802 azioni proprie, pari allo 0,825% del capitale sociale.

Snam -1%. Citi taglia il giudizio a Neutral da Buy, target price a 4,80 euro, dal precedente 5,3 euro.

Al di fuori del paniere principale

Maire . Il presidente, Fabrizio Di Amato, dice in un'intervista a Il Giornale che l'azienda ha "chiuso completamente in Russia”. "Avevamo diversi progetti, li abbiamo chiusi, e poi ci siamo focalizzati su Medio Oriente e Asia", ha detto.

Marino Masotti

Titoli sotto la lente a Piazza Affari, Banco BPM e Snam

Snam. Citi taglia il giudizio a Neutral da Buy. Banco BPM. Morgan Stanley abbassa la raccomandazione a Equalweight da Overweight

Europa_websim32

Le borse dell’Europa dovrebbero aprire in lieve rialzo, future EuroStoxx50 +0,1%.

A Bruxelles è arrivato il tempo delle trattative politiche, si comincia a lavorare alla formazione di quella maggioranza in grado di blindare Ursula von del Leyen e gli alti dirigenti che sono da corredo alla presidenza. Il PPE ha già fatto sapere che i negoziati partiranno da Socialisti e Liberali, questi ultimi hanno subito messo un veto: Giorgia Meloni non deve far parte della coalizione. Nel bene e nel male tuttavia tutti dovranno tenere conto di Meloni e Le Pen in Ue. Il dialogo tra il Ppe e la leader del Rassemblement non è mai stato ipotizzabile. Quello con Meloni, invece, è stato una possibilità concreta fino ad una manciata di giorni fa. Ora von der Leyen deve muoversi con maggiore prudenza. Aprire esplicitamente a Meloni significherebbe perdere i voti di S&D e Renew, o almeno di una loro parte. Il Ppe, avvezzo da decenni a trattative complesse e levantine, ne è perfettamente consapevole. Allo stesso tempo ha tutta l'intenzione di mettere sul tavolo un punto: sono loro i vincitori delle Europee di fronte ad un asse franco-tedesco uscito quasi a pezzi dalla tornata elettorale. Il Ppe lo dirà chiaramente nelle trattative tra i gruppi parlamentari e in quelle tra i leader europei, chiedendo il rispetto dell’esito del voto. Si comincerà il 17 giugno con la cena informale dei 27. I negoziatori saranno Donald Tusk e Kyriakos Mitsotakis per il Ppe, Pedro Sanchez e Olaf Scholz per i Socialisti. La maggioranza Ursula, senza i Greens, è di 400 seggi, 40 in più dei 360 richiesti. Con i 53 membri dei Verdi anche il pericolo dei franchi tiratori sarebbe marginale.

Asia
I record di Wall Street danno spinta stamattina alle borse di Tokyo e di Seul, indice Nikkei +0,3%, indice KOSPI +0,4%. Si muove poco il mercato azionario dell’India. In calo di oltre l’1% l’indice S&P ASX 200 di Sidney nel giorno della pubblicazione di un indicatore sulle aspettative per gli affari. 

L’Hang Seng di Hong Kong perde l’1,7% e il CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzhen l’1,2%. Scendono la maggior parte dei titoli collegati alle attività turistiche per effetto delle indicazioni sulla domanda di viaggi e vacanze emerse dopo il fine settimana della festa del Duen Ng (festival delle barche drago) a Macao. Citigroup segnalava ieri che ci sono segni di indebolimento dello slancio in atto da inizio anno: la spesa media per viaggiatore è salita meno che in passato, probabilmente perché molti turisti hanno preferito soluzioni di livello più basso o hanno accettato proposte di soggiorno a forte sconto in altre città. 
La borsa degli Stati Uniti ha chiuso in lieve rialzo, abbastanza per toccare nuovi massimi della storia.

S&P500 +0,3%. Nasdaq +0,35%.

Apple ha chiuso in ribasso dell’1,8%. L’intelligenza artificiale è stata la protagonista del primo giorno dell’annuale conferenza degli sviluppatori, apertasi ieri a Cupertino. La società ha presentato Apple intelligence, un potenziamento integrato nei sistemi operativi di iPhone, iPad e Mac, in grado di sfruttare la potenza di calcolo dei processori Apple M1, M2, M3, M4 e A17Pro. Attraverso l’analisi dei dati personali, Apple Intelligence crea un indice semantico personale sul dispositivo, a tutela assoluta delle privacy, per gestire automaticamente una serie di funzioni come le priorità da dare alle notifiche, o la possibilità di riassumere testi in tutte le app, o ancora per creare immagini partendo dalle foto dei propri contatti, ed effettuare ricerche tra mail, foto e note descrivendo semplicemente cosa si vuole cercare. Con la funzione Rewrite, si può addirittura chiedere di riscrivere un testo, o una mail, scegliendo uno stile professionale o conciso, assicurarsi che i concetti siano chiari o riassumere il testo. Protagonista di queste funzioni è Siri, l’assistente digitale di Apple è stato riscritto per poter chiedere ogni cosa con la voce.

Le novità di Apple sull'intelligenza artificiale arrivano mentre il settore è in grande espansione: secondo stime di GrandViwResearch, il mercato globale dell'IA ha raggiunto un valore di oltre 196 miliardi di dollari, si prevede che aumenterà di oltre 13 volte nei prossimi sette anni

Macrovariabili

Treasury Note a dieci anni al tasso di rendimento del 4,44%.

Bund a 2,66%.

BTP a 4,06%, da 3,95%. Spread a 140 punti base, massimo da aprile. 

Euro dollaro a 1,077. 

Petrolio WTI a 77,7 dollari il barile, ieri in rialzo di quasi il 3%. Brent a 81,5 dollari il barile.

Oro a 2.301 dollari l’oncia, in calo dello 0,3%.

Bitcoin a 68.050 dollari.

Titoli Piazza Affari

Banco BPM . Morgan Stanley abbassa la raccomandazione a Equalweight da Overweight, target price a 7,7 euro, da 7,1 euro. Lo stesso analista alza il target price di Unicredit , Intesa Sanpaolo e Mediobanca .

Brunello Cucinelli presenta la collezione uomo questa settimana a Firenze.

Inwit . Un socio di Cellnex Telecom, CriteriaCaixa, ha venduto tra ieri sera e stamattina 18,6 milioni di azioni (2,636% del capitale).

Poste italiane Alla chiusura della prima tranche del programma di buyback, risulta detenere in portafoglio 10.781.802 azioni proprie, pari allo 0,825% del capitale sociale.

Snam . Citi taglia il giudizio a Neutral da Buy, target price a 4,80 euro, dal precedente 5,3 euro.

Al di fuori del paniere principale

Dovalue ha recuperato 23 milioni di euro circa in relazione a un tax claim pregresso. L'Alta Corte di Giustizia di Madrid ha, infatti, respinto il tentativo di Altamira Asset Management Holding di far annullare una precedente decisione che le imponeva di effettuare un pagamento a favore di doValue relativo a un tax claim. Grazie a questa decisione, doValue registrerà un provento finanziario di 22,7 milioni, che avrà un impatto positivo sull'utile netto del primo semestre di circa 0,28 euro per azione.

Maire . Il presidente, Fabrizio Di Amato, dice in un'intervista a Il Giornale che l'azienda ha "chiuso completamente in Russia”. "Avevamo diversi progetti, li abbiamo chiusi, e poi ci siamo focalizzati su Medio Oriente e Asia", ha detto.