Oggi in borsa

giovedì 23 maggio 2024

Nvidia accende solo i tech di WallStreet, scendono oro e bitcoin

La borsa di Milano è sulla parità a fine seduta. Prysmian +2,9%. In ribasso tutte le utility, penalizzate dal movimento dei tassi di mercato. Snam -2,7%

Tech_websim3

L'effetto Nvidia arriva poco in Europa, le borse chiudono intorno alla parità. Indice EuroStoxx 50 +0,2%.

FtseMib  +0,1%. In rialzo:  Fineco Bank +2,5%. Prysmian +2,7%. Moncler +0,9%.  Unicredit +0,7%. In calo: Snam -2,7%. Terna -1,6%

Dax di Francoforte -0,1%.

A Wall Street

Salgono i tech, guidati dalle società dei semiconduttori. Nasdaq +0,7%. S&P500 +0,1%. Dow Jones -0,7%.

La scorsa settimana le nuove domande di disoccupazione sono state 215.000, poco sotto le aspettative. 

L'indice PMI Manifatturiero di S&P Global sale a 50,9 in maggio, da 50 di aprile: il consensus era 49,9. Molto sopra le attese l'indice non manifatturiero, arrivato a 54,8 da 51,3: attesa 51,2.

Vendite di case nuove in calo del 4,7% mese su mese in aprile, a 634.000 unità, il consensus era 678.000, da 665.000 di marzo. 

Sotto la lente a Wall Street

Nividia  +10% a 1.040 dollari. Nell'ultimo trimestre il fatturato del colosso dei chip è aumentato del 262% rispetto a un anno fa, raggiungendo i 26 miliardi di dollari. Nel frattempo, gli utili sono balzati del 461%. Gli analisti non si erano fatti problemi a portare sempre più su le loro stime, ma Nvidia le ha battute. Il titolo è in rialzo del +7%. Anche le previsioni per il trimestre in corso, che si concluderà a luglio, sono meglio delle attese.

Advanced Micro Devices -1%. Tesla -2%.

Snowflake -3%. La società specializzata nel cloud ha chiuso il primo trimestre con ricavi pari a 828,7 milioni, +33% su base annua, sopra le stime di 786,3 milioni. Per il secondo trimestre, la società vede ricavi pari a 805-810 milioni, sopra le stime di 787,5 milioni. 

DuPont +1,5%. La società chimica ha annunciato un piano che prevede la sua divisione in tre compagnie quotate. Secondo Morgan Stanley, si è trattata di una decisione "logica". 

VF Corp. -6%. La holding dei marchi Vans, The North Face e Timberland ha presentato i conti del trimestre ed ha annunciato che Paul Vogel, per anni a capo della finanza di Spotify, sarà il nuovo CFO.  Il trimestre si chiude con una perdita netta di 32 centesimi di dollaro per azione, il consensus era 2 centesimi di utile. Le vendite sono stati pari a 2,37 miliardi di dollari, -12% anno su anno.

Hasbro +4%. JPMorgan ha alzato la raccomandazione sul titolo. 

Under Armour -1%- Oppenheimer ha abbassato il rating. 

Live Nation -7%. Il Wall Street Journal riporta che il Dipartimento di Giustizia e alcuni stati intendono presentare una denuncia riguardante le sue attività nella gestione dei biglietti per eventi: l'accusa sarebbe quella di pratiche monopolistiche.

News Corp. +2% ha stretto un accordo di licenza con la società di intelligenza artificiale generativa OpenAI che potrebbe valere oltre 250 milioni di dollari in cinque anni.

Macrovariabili

Vendute le obbligazioni dopo le indicazioni giunte dagli indici PMI di S&P. Treasury Note a dieci anni al 4,49%, +6 punti base. Bund al 2,60%, +6 punti base. 

BTP al 3,89%, +7 punti base. Spread a 129 punti base. La stabilità politica e una politica di bilancio prudente hanno contribuito a ridurre il premio richiesto dagli investitori per detenere i titoli di Stato italiani rispetto a quelli tedeschi, ha detto il responsabile della gestione del debito del Tesoro italiano Davide Iacovoni. "In Italia abbiamo stabilità politica e i mercati stanno prezzando il fatto che possiamo attuare politiche di lungo termine, mentre in passato avevamo solo politiche a breve termine", ha detto Iacovoni in occasione dell'assemblea generale e della conferenza annuale dell'International Capital Market Association a Bruxelles. "C'è anche molta prudenza di bilancio", ha aggiunto. Lo spread tra i rendimenti decennali del Btp e la stessa scadenza sul Bund tedesco si è ridotto a 129 punti base dai 200 punti base di due anni fa. Iacovoni ha aggiunto di aspettarsi che la Banca centrale europea tagli i tassi di interesse a giugno, ma il quadro successivo rimane incerto.

Euro dollaro a 1,083 

Petrolio WTI poco mosso a 77,5 dollari.

Oro in calo del -1,4% a 2.340 dollari l'oncia. 

Gas Europa +2,5% a 35,28 euroMW/h, massimi degli ultimi cinque mesi a causa delle preoccupazioni sull'offerta e della diminuzione della produzione di energia eolica. I ritardi nel rientro dalla manutenzione del giacimento norvegese di Troll hanno ridotto i flussi di gas norvegesi di 12 milioni di metri cubi al giorno all'inizio di giovedì, secondo il transmission system operator Gassco.
Il giacimento, con una produzione abituale di 133 milioni di metri cubi al giorno, è rimasto fuori servizio lunedì e martedì. Nonostante ciò, i flussi di gas norvegese verso l'Europa sono aumentati a 279,9mcm/giorno dai 264mcm/giorno di mercoledì.
Inoltre, la società austriaca OMV ha dichiarato ieri che le forniture di gas dalla russa Gazprom potrebbero essere interrotte a causa di una sentenza di un tribunale straniero.

Bitcoin -2%.

 

Marino Masotti

Accelera l'attività economica in USA, WallStreet contrastata

L'indice PMI Manifatturiero di S&P Global sale a 50,9 in maggio, da 50 di aprile: il consensus era 49,9. Molto sopra le attese l'indice non manifatturiero, arrivato a 54,8 da 51,3: attesa 51,2.

tech_websim_8

A Wall Street salgono i tech, guidati dalle società dei chip.
Nasdaq +0,5%.
S&P500 +0,1%.
Dow Jones -0,4%.

La scorsa settimana le nuove domande di disoccupazione sono state 215.000, poco sotto le aspettative. 

L'indice PMI Manifatturiero di S&P Global sale a 50,9 in maggio, da 50 di aprile: il consensus era 49,9. Molto sopra le attese l'indice non manifatturiero, arrivato a 54,8 da 51,3: attesa 51,2.

Vendite di case nuove in calo del 4,7% mese su mese in aprile, a 634.000 unità, il consensus era 678.000, da 665.000 di marzo. 

Sotto la lente a Wall Street

Nividia  +9% a 1.040 dollari. Nell'ultimo trimestre il fatturato del colosso dei chip è aumentato del 262% rispetto a un anno fa, raggiungendo i 26 miliardi di dollari. Nel frattempo, gli utili sono balzati del 461%. Gli analisti non si erano fatti problemi a portare sempre più su le loro stime, ma Nvidia le ha battute. Il titolo è in rialzo del +7%. Anche le previsioni per il trimestre in corso, che si concluderà a luglio, sono meglio delle attese.

Advanced Micro Devices +4%.

Snowflake -3,5%. La società specializzata nel cloud ha chiuso il primo trimestre con ricavi pari a 828,7 milioni, +33% su base annua, sopra le stime di 786,3 milioni. Per il secondo trimestre, la società vede ricavi pari a 805-810 milioni, sopra le stime di 787,5 milioni. 

DuPont +1,5%. La società chimica ha annunciato un piano che prevede la sua divisione in tre compagnie quotate. Secondo Morgan Stanley, si è trattata di una decisione "logica". 

VF Corp. -6%. La holding dei marchi Vans, The North Face e Timberland ha presentato i conti del trimestre ed ha annunciato che Paul Vogel, per anni a capo della finanza di Spotify, sarà il nuovo CFO.  Il trimestre si chiude con una perdita netta di 32 centesimi di dollaro per azione, il consensus era 2 centesimi di utile. Le vendite sono stati pari a 2,37 miliardi di dollari, -12% anno su anno.

Hasbro +4%. JPMorgan ha alzato la raccomandazione sul titolo. 

Under Armour -1%- Oppenheimer ha abbassato il rating. 

Live Nation -7%. Il Wall Street Journal riporta che il Dipartimento di Giustizia e alcuni stati intendono presentare una denuncia riguardante le sue attività nella gestione dei biglietti per eventi: l'accusa sarebbe quella di pratiche monopolistiche.

News Corp. +2% ha stretto un accordo di licenza con la società di intelligenza artificiale generativa OpenAI che potrebbe valere oltre 250 milioni di dollari in cinque anni.

Europa

Le borse sono poco mosse. Indice EuroStoxx 50 +0,2%.

In rialzo il comparto Tech, +1,3%, guidato dalle società dei semiconduttori, che beneficiano dei buoni risultati di Nvidia. Sedute pesante per le utility, penalizzate da una rotazione settoriale che sfavorisce le società molto indebitate.

FtseMib  +0,1%. Dax di Francoforte -0,1%.

Stamattina sono arrivati segnali di miglioramento del quadro economico europeo. L'indice PMI HCOB Flash Composite della zona euro sale a 52,3 da 51,7 di aprile, il consensus era 52. L'indice è al terzo mese consecutivo oltre la soglia dei cinquanta punti, quella che separa la contrazione dall'espansione.

Macrovariabili

Vendute le obbligazioni dopo le indicazioni giunte dagli indici PMI di S&P.
Treasury Note a dieci anni al 4,47%. Bund al 2,59%. BTP al 3,89%. Spread a 129 punti base.

Euro dollaro a 1,083 

Petrolio WTI +1% a 78,4 dollari.

Oro in calo dello  0,9% a 2.356 dollari l'oncia. 

Gas Europa +2% a 36,04 euroMW/h, massimi degli ultimi cinque mesi a causa delle preoccupazioni sull'offerta e della diminuzione della produzione di energia eolica. I ritardi nel rientro dalla manutenzione del giacimento norvegese di Troll hanno ridotto i flussi di gas norvegesi di 12 milioni di metri cubi al giorno all'inizio di giovedì, secondo il transmission system operator Gassco.
Il giacimento, con una produzione abituale di 133 milioni di metri cubi al giorno, è rimasto fuori servizio lunedì e martedì. Nonostante ciò, i flussi di gas norvegese verso l'Europa sono aumentati a 279,9mcm/giorno dai 264mcm/giorno di mercoledì.
Inoltre, la società austriaca OMV ha dichiarato ieri che le forniture di gas dalla russa Gazprom potrebbero essere interrotte a causa di una sentenza di un tribunale straniero.

Bitcoin -2%.

In evidenza a Piazza Affari

Fineco Bank +2,5%. StM +1%. Prysmian +2,2%

Snam -2%. Terna -1,5%. Diasorin -2%.

Eni +0,3%. Secondo Bloomberg, starebbe valutando la cessione del 20% di Enilive. Per Il Corriere della Sera fra i potenziali acquirenti ci sarebbero Blackrock, Brookfield, Ifm e Macquarie.

Saipem +0,5% Ha lanciato un'obbligazione senior unsecured a sei anni da 500 milioni di euro con un rendimento finale di 4,875%.

Unicredit +0,5%.

Fuori dal paniere principale

Webuild -10%. Salini ha collocato un'offerta di obbligazioni secured scambiabili in azioni ordinarie Webuild per un importo di circa 225 milioni di euro. 

Marino Masotti

A WallSteet future in rialzo, Nvidia aprirà sopra quota mille dollari

Il mercato del lavoro è in uno stato di relativa quiete: nuove richieste di sussidio di disoccupazione in calo rispetto alla settimana precedente a 215.000: attesa 220.000 

tech_websim_8

Wall Street dovrebbe aprire in rialzo. I future del Nasdaq segnano +1%. Future S&P500 +0,7%.

La scorsa settimana le nuove domande di disoccupazione sono state 215.000, poco sotto le aspettative. 

Alle 15.45 uscirà il PMI Manifatturiero Usa S&P Global di maggio e alle 16.00 le sarà la volta delle vendite delle case nuove. 

Ieri sera sono stati pubblicati i verbali dell'ultima riunione della Federal Reserve, quella del primo maggio. Alcuni membri del board della banca centrale vogliono tenere aperta la possibilità di alzare i tassi, nel caso l'inflazione dovesse restare ostinatamente alta: il governatore Jerome Powell, nel corso della conferenza stampa, aveva invece sgombrato il campo da questa ipotesi. 

Sotto la lente a Wall Street

Nividia  +7% a 1.014 dollari. Nell'ultimo trimestre il fatturato del colosso dei chip è aumentato del 262% rispetto a un anno fa, raggiungendo i 26 miliardi di dollari. Nel frattempo, gli utili sono balzati del 461%. Gli analisti non si erano fatti problemi a portare sempre più su le loro stime, ma Nvidia le ha battute. Il titolo è in rialzo del +7%. Anche le previsioni per il trimestre in corso, che si concluderà a luglio, sono meglio delle attese.

Snowflake +3,5%. La società specializzata nel cloud ha chiuso il primo trimestre con ricavi pari a 828,7 milioni, +33% su base annua, sopra le stime di 786,3 milioni. Per il secondo trimestre, la società vede ricavi pari a 805-810 milioni, sopra le stime di 787,5 milioni. 

DuPont +5%. La società chimica ha annunciato un piano che prevede la sua divisione in tre compagnie quotate. Secondo Morgan Stanley, si è trattata di una decisione "logica". 

VF Corp. -12%.  La holding dei marchi Vans, The North Face e Timberland ha presentato i conti del trimestre ed ha annunciato che Paul Vogel, per anni a capo della finanza di Spotify, sarà il nuovo CFO.  Il trimestre si chiude con una perdita netta di 32 centesimi di dollaro per azione, il consensus era 2 centesimi di utile. Le vendite sono stati pari a 2,37 miliardi di dollari, -12% anno su anno.

Hasbro +4%. JPMorgan ha alzato la raccomandazione sul titolo. 

Under Armour -1%- Oppenheimer ha abbassato il rating. 

Live Nation -7%. Il Wall Street Journal riporta che il Dipartimento di Giustizia e alcuni stati intendono presentare una denuncia riguardante le sue attività nella gestione dei biglietti per eventi: l'accusa sarebbe quella di pratiche monopolistiche.

News Corp. +5% ha stretto un accordo di licenza con la società di intelligenza artificiale generativa OpenAI che potrebbe valere oltre 250 milioni di dollari in cinque anni.

Europa

Le borse sono poco mosse. Indice EuroStoxx 50 +0,5%.

In rialzo il comparto Tech, +1,3%, guidato dalle società dei semiconduttori, che beneficiano dei buoni risultati di Nvidia. Sedute pesante per le utility, penalizzate da una rotazione settoriale che sfavorisce le società molto indebitate.

FtseMib  +0,3%. Dax di Francoforte +0,3%.

Stamattina sono arrivati segnali di miglioramento del quadro economico europeo. L'indice PMI HCOB Flash Composite della zona euro sale a 52,3 da 51,7 di aprile, il consensus era 52. L'indice è al terzo mese consecutivo oltre la soglia dei cinquanta punti, quella che separa la contrazione dall'espansione.

Macrovariabili

Il mercato obbligazionario è poco mosso. Treasury Note a dieci anni al 4,41%. Bund al 2,53%. BTP al 3,81%. Spread a 127 punti base.

Euro dollaro in apprezzamento a 1,085, come reazione alla pubblicazione degli indici PMI in Europa.

Petrolio WTI +0,6% a 78 dollari.

Oro in calo del -0,7% a 2.361 dollari l'oncia. 

Gas Europa +5% a 36,04 euroMW/h, massimi degli ultimi cinque mesi a causa delle preoccupazioni sull'offerta e della diminuzione della produzione di energia eolica. I ritardi nel rientro dalla manutenzione del giacimento norvegese di Troll hanno ridotto i flussi di gas norvegesi di 12 milioni di metri cubi al giorno all'inizio di giovedì, secondo il transmission system operator Gassco.
Il giacimento, con una produzione abituale di 133 milioni di metri cubi al giorno, è rimasto fuori servizio lunedì e martedì. Nonostante ciò, i flussi di gas norvegese verso l'Europa sono aumentati a 279,9mcm/giorno dai 264mcm/giorno di mercoledì.
Inoltre, la società austriaca OMV ha dichiarato ieri che le forniture di gas dalla russa Gazprom potrebbero essere interrotte a causa di una sentenza di un tribunale straniero.

Bitcoin +1% a 70.000 dollari.

In evidenza a Piazza Affari

Banca Mps -1,8%. Secondo Il Sole 24 Ore, il Tesoro starebbe valutando la cessione del 16% della banca senese. L’obiettivo sarebbe quello di creare un nocciolo duro di azionisti, fra i quali le fondazioni.

Fineco Bank +2,5%. StM +2%. Prysmian +2,2%

Enel -1%. Snam -1,5%.

Eni -0,3%. Secondo Bloomberg, starebbe valutando la cessione del 20% di Enilive. Per Il Corriere della Sera fra i potenziali acquirenti ci sarebbero Blackrock, Brookfield, Ifm e Macquarie.

Saipem +0,5% Ha lanciato un'obbligazione senior unsecured a sei anni da 500 milioni di euro con un rendimento finale di 4,875%.

Stellantis +1% Ha sottoscritto un accordo di riacquisto di azioni proprie per la seconda tranche del programma di buyback con una società di investimento fino a 1 miliardo di euro. 

Unicredit +1,5%.

Fuori dal paniere principale

Bff Bank - L'agenzia di rating Moody's ha messo sotto osservazione per un downgrade tutti i rating e le valutazioni di Bff. L'azione, dice una nota della banca, trae origine da quanto comunicato da Bff al mercato il 9 e 10 maggio 2024 relativamente alle misure di vigilanza intraprese dalla Banca d'Italia. 

Fincantieri +2%. Ha annunciato il suo ingresso in Arabia Saudita attraverso la nuova società Fincantieri Arabia for Naval Services. 

Juventus - Secondo diversi media il tecnico del Bologna Thiago Motta dovrebbe essere il nuovo allenatore del club bianconero.

Webuild -10%. Salini ha collocato un'offerta di obbligazioni secured scambiabili in azioni ordinarie Webuild per un importo di circa 225 milioni di euro. 

A WallStreet brilla il Nasdaq, borse europee stabili

Il settore è spinto dal comparto dei chip, che beneficia degli ultimi risultati di Nvidia

tech_websim_8

Le borse europee sono poco mosse.  EuroStoxx 50 +0,3%.

In rialzo il comparto Tech, +1,3%, guidato dalle società dei semiconduttori, che beneficiano dei buoni risultati di Nvidia. 

FtseMib  +0,1%. Dax di Francoforte +0,2%.

Stamattina sono arrivati segnali di miglioramento del quadro economico europeo. L'indice HCOB Flash Composite della zona euro sale a 52,3 da 51,7 di aprile, il consensus era 52. L'indice è al terzo mese consecutivo oltre la soglia dei cinquanta punti, quella che separa la contrazione dall'espansione.

A Wall Street 

I future sono in rialzo. Nasdaq , l'indice dei tech, segna +0,8%. S&P500 +0,5%.

Oggi l'agenda macro prevede le nuove richieste di disoccupazione, attese in calo a 220.000 dai 222.000 precedenti. 

Alle 15.45 uscirà il PMI Manifatturiero Usa S&P Global di maggio e alle 16.00 le sarà la volta delle vendite delle case nuove. 

Ieri sera sono sono stati pubblicati i verbali dell'ultima riunione della Federal Reserve, quella del primo maggio. Alcuni membri del board della banca centrale vogliono tenere aperta la possibilità di alzare i tassi, nel caso l'inflazione dovesse restare ostinatamente alta: il governatore Jerome Powell, nel corso della conferenza stampa, aveva invece sgombrato il campo da questa ipotesi. 

Sotto la lente a Wall Street

Nividia  +6%. Nell'ultimo trimestre il fatturato del colosso dei chip è aumentato del 262% rispetto a un anno fa, raggiungendo i 26 miliardi di dollari. Nel frattempo, gli utili sono balzati del 461%. Gli analisti non si erano fatti problemi a portare sempre più su le loro stime, ma Nvidia le ha battute. Il titolo è in rialzo del +7% nel dopo borsa. Anche le previsioni per il trimestre in corso, che si concluderà a luglio, sono meglio delle attese.

Snowflake +3,5%. La società specializzata nel cloud ha chiuso il primo trimestre con ricavi pari a 828,7 milioni, +33% su base annua, sopra le stime di 786,3 milioni. I ricavi da prodotti sono stati pari a 789,6 milioni, +34% su base annua, anche questi sopra le attese. Per il secondo trimestre, la società vede ricavi pari a 805-810 milioni, sopra le stime di 787,5 milioni. 

DuPont +5%. La società chimica ha annunciato un piano che prevede la sua divisione in tre compagnie quotate. Secondo Morgan Stanley, si è trattata di una decisione "logica". 

Hasbro +4%. JPMorgan ha alzato la raccomandazione sul titolo. 

Under Armour -1%- Oppenheimer ha abbassato il rating. 

Macrovariabili

Il mercato obbligazionario è poco mosso. Treasury Note a dieci anni al 4,41%. Bund al 2,53%. BTP al 3,81%. Spread a 127 punti base.

Euro dollaro in calo a 1,082.

Petrolio WTI +0,4% a 77,85 dollari.

Oro in calo del -0,7% a 2.361 dollari l'oncia. 

Gas Europa +5% a 36,04 euroMW/h, ieri massimi degli ultimi quattro mesi. 

In evidenza a Piazza Affari

Banca Mps -1,8%. Secondo Il Sole 24 Ore, il Tesoro starebbe valutando la cessione del 16% della banca senese. L’obiettivo sarebbe quello di creare un nocciolo duro di azionisti, fra i quali le fondazioni.

Fineco Bank +1,5%.

Enel -1%. Snam -1,5%.

Eni -0,3%. Secondo Bloomberg, starebbe valutando la cessione del 20% di Enilive. Per Il Corriere della Sera fra i potenziali acquirenti ci sarebbero Blackrock, Brookfield, Ifm e Macquarie.

Saipem +0,5% Ha lanciato un'obbligazione senior unsecured a sei anni da 500 milioni di euro con un rendimento finale di 4,875%.

Stellantis +1% Ha sottoscritto un accordo di riacquisto di azioni proprie per la seconda tranche del programma di buyback con una società di investimento fino a 1 miliardo di euro. 

Fuori dal paniere principale

Bff Bank - L'agenzia di rating Moody's ha messo sotto osservazione per un downgrade tutti i rating e le valutazioni di Bff. L'azione, dice una nota della banca, trae origine da quanto comunicato da Bff al mercato il 9 e 10 maggio 2024 relativamente alle misure di vigilanza intraprese dalla Banca d'Italia. 

Fincantieri  - Ha annunciato il suo ingresso in Arabia Saudita attraverso la nuova società Fincantieri Arabia for Naval Services. 

Juventus - Secondo diversi media il tecnico del Bologna Thiago Motta dovrebbe essere il nuovo allenatore del club bianconero.

Webuild -10%. Salini ha collocato un'offerta di obbligazioni secured scambiabili in azioni ordinarie Webuild per un importo di circa 225 milioni di euro. 

Marino Masotti

Migliora l'economia europea, borse in lieve rialzo

Arrivano stamattina segnali di miglioramento del quadro economico europeo. L'indice HCOB Flash Composite della zona euro sale a 52,3 da 51,7 di aprile, il consensus era 52. 

Europa_websim14

La borsa di Milano inverte la rotta, dopo quattro sedute consecutive di ribasso, in avvio di giornata il FtseMib sale: +0,2%. 

Dax di Francoforte +0,3%.

EuroStoxx 50 +0,5%. 

Arrivano stamattina segnali di miglioramento del quadro economico europeo. L'indice HCOB Flash Composite della zona euro sale a 52,3 da 51,7 di aprile, il consensus era 52. L'indice è al terzo mese consecutivo oltre la soglia dei cinquanta punti, quella che separa la contrazione dall'espansione.

In Asia

Le borse  sono contrastate, salgono solo quelle con importanti presenze di società dell’industria dei chip. 

Nikkei di Tokyo +1,3%. TAIEX di Taipei +0,3%. KOSPI di Seul -0,1%. FTSE Straits Times di Singapore +0,3%. 

L’indice Bloomberg Asia Pacific Semiconductor Index è in rialzo dell’1,5% e tocca i massimi degli ultimi tre anni. Taiwan Semiconductor Manufacturing guadagna l’1,5% e segna un nuovo massimo della storia. La coreana SK Hynix, uno dei leader mondiali delle memorie impiegate nella produzione dei semiconduttori, è in rialzo del 3%.

Le borse della Cina scendono. CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzhen -1,2%. Hang Seng di Hong Kong -1,2%.

Arretrano le società delle materie prime, in sintonia con la correzione dei prezzi del rame, del petrolio e del nichel. L'indice Hang Seng China Enterprises perde fino al 2,3%. Le principali zavorre sono Alibaba -4,6% e Meituan -2.2%. Entrambe hanno annunciato nelle ultime ore un ritocco al ribasso dei prezzi di alcuni loro servizi nell’intelligenza artificiale, sono gli effetti di un aumento della concorrenza.

A Wall Street 

La Borsa Usa ha chiuso in lieve ribasso per effetto del messaggio non del tutto rassicurante emerso dai verbali dell'ultima riunione della Federal Reserve, quella del primo maggio.

Alcuni membri del board della banca centrale vogliono tenere aperta la possibilità di alzare i tassi, nel caso l'inflazione dovesse restare ostinatamente alta: il governatore Jerome Powell, nel corso della conferenza stampa, aveva invece sgombrato il campo da questa ipotesi. 

A mercato chiuso, lo scenario è cambiato di colpo, sono usciti i conti di Nvdia, e i future hanno girato. Nasdaq , l'indice dei tech, segna +0,8%. S&P500 +0,5%.

Nell'ultimo trimestre il fatturato del colosso dei chip è aumentato del 262% rispetto a un anno fa, raggiungendo i 26 miliardi di dollari. Nel frattempo, gli utili sono balzati del 461%. Gli analisti non si erano fatti problemi a portare sempre più su le loro stime, ma Nvidia le ha battute. Il titolo è in rialzo del +7% nel dopo borsa.

Anche le previsioni per il trimestre in corso, che si concluderà a luglio, sono meglio delle attese.

Macrovariabili

Treasury Note a dieci anni al 4,42%.

Bund al 2,51%.

BTP al 3,78%.  Spread a 127 punti base.

Euro dollaro in calo a 1,081.

Petrolio WTI -0,4% a 77,04 dollari.

Oro in calo del -0,3% a 2.371 dollari l'oncia. 

Gas Europa -0,5% a 34,3 euroMW/h, ieri massimi degli ultimi quattro mesi. 

In evidenza a Piazza Affari

Banca Mps -1,8%. Secondo Il Sole 24 Ore, il Tesoro starebbe valutando la cessione del 16% della banca senese. L’obiettivo sarebbe quello di creare un nocciolo duro di azionisti, fra i quali le fondazioni.

Fineco Bank +1,5%.

Enel -1%. Snam -1,5%.

Eni -0,3%. Secondo Bloomberg, starebbe valutando la cessione del 20% di Enilive. Per Il Corriere della Sera fra i potenziali acquirenti ci sarebbero Blackrock, Brookfield, Ifm e Macquarie.

Saipem +0,5% Ha lanciato un'obbligazione senior unsecured a sei anni da 500 milioni di euro con un rendimento finale di 4,875%.

Stellantis +1% Ha sottoscritto un accordo di riacquisto di azioni proprie per la seconda tranche del programma di buyback con una società di investimento fino a 1 miliardo di euro. 

Fuori dal paniere principale

Bff Bank - L'agenzia di rating Moody's ha messo sotto osservazione per un downgrade tutti i rating e le valutazioni di Bff. L'azione, dice una nota della banca, trae origine da quanto comunicato da Bff al mercato il 9 e 10 maggio 2024 relativamente alle misure di vigilanza intraprese dalla Banca d'Italia. 

Fincantieri  - Ha annunciato il suo ingresso in Arabia Saudita attraverso la nuova società Fincantieri Arabia for Naval Services. 

Juventus - Secondo diversi media il tecnico del Bologna Thiago Motta dovrebbe essere il nuovo allenatore del club bianconero.

Webuild -10%. Salini ha collocato un'offerta di obbligazioni secured scambiabili in azioni ordinarie Webuild per un importo di circa 225 milioni di euro. 

Titoli sotto la lente a Piazza Affari, Banca Mps

Secondo Il Sole 24 Ore, il Tesoro starebbe valutando la cessione del 16% della banca senese. L’obiettivo sarebbe quello di creare un nocciolo duro di azionisti, fra i quali le fondazioni.

Banche_websim15

I future indicano un'apertura positiva delle Borse europee. EuroStoxx 50 +0,3%. 

FtseMib +0,1%. 

Dax di Francoforte +0,1%.

In Asia

Le borse  sono contrastate, salgono solo quelle con importanti presenze di società dell’industria dei chip. 

Nikkei di Tokyo +1%. TAIEX di Taipei +0,3%. KOSPI di Seul +0,3%. FTSE Straits Times di Singapore +0,2%. 

L’indice Bloomberg Asia Pacific Semiconductor Index è in rialzo dell’1,5% e tocca i massimi degli ultimi tre anni. Taiwan Semiconductor Manufacturing guadagna l’1,5% e segna un nuovo massimo della storia. La coreana SK Hynix, uno dei leader mondiali delle memorie impiegate nella produzione dei semiconduttori, è in rialzo del 3%.

Le borse della Cina scendono. CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzhen -0,8%. Hang Seng di Hong Kong -1,2%.

Arretrano le società delle materie prime, in sintonia con la correzione dei prezzi del rame, del petrolio e del nichel. L'indice Hang Seng China Enterprises perde fino al 2,3%. Le principali zavorre sono Alibaba -4,6% e Meituan -2.2%. Entrambe hanno annunciato nelle ultime ore un ritocco al ribasso dei prezzi di alcuni loro servizi nell’intelligenza artificiale, sono gli effetti di un aumento della concorrenza.

A Wall Street 

La Borsa Usa ha chiuso in lieve ribasso per effetto del messaggio non del tutto rassicurante emerso dai verbali dell'ultima riunione della Federal Reserve, quella del primo maggio.

Alcuni membri del board della banca centrale vogliono tenere aperta la possibilità di alzare i tassi, nel caso l'inflazione dovesse restare ostinatamente alta: il governatore Jerome Powell, nel corso della conferenza stampa, aveva invece sgombrato il campo da questa ipotesi. 

A mercato chiuso, lo scenario è cambiato di colpo, sono usciti i conti di Nvdia, e i future hanno girato. Nasdaq , l'indice dei tech, segna +0,8%. S&P500 +0,5%.

Nell'ultimo trimestre il fatturato del colosso dei chip è aumentato del 262% rispetto a un anno fa, raggiungendo i 26 miliardi di dollari. Nel frattempo, gli utili sono balzati del 461%. Gli analisti non si erano fatti problemi a portare sempre più su le loro stime, ma Nvidia le ha battute. Il titolo è in rialzo del +7% nel dopo borsa.

Anche le previsioni per il trimestre in corso, che si concluderà a luglio, sono meglio delle attese.

Macrovariabili

Treasury Note a dieci anni al 4,42%.

Bund al 2,53%, +3 punti base.

BTP al 3,83%, +3 punti base. 

Euro dollaro poco mosso a 1,082.

Petrolio WTI in calo dello 0,5% a 77,04 dollari.

Oro in calo del -0,3% a 2.371 dollari l'oncia. 

Gas Europa +4,2% a 34,3 euroMW/h, sui massimi degli ultimi quattro mesi. 

In evidenza a Piazza Affari

Banca Mps . Secondo Il Sole 24 Ore, il Tesoro starebbe valutando la cessione del 16% della banca senese. L’obiettivo sarebbe quello di creare un nocciolo duro di azionisti, fra i quali le fondazioni.

Eni - Secondo Bloomberg, starebbe valutando la cessione del 20% di Enilive. Per Il Corriere della Sera fra i potenziali acquirenti ci sarebbero Blackrock, Brookfield, Ifm e Macquarie.

Saipem - Ha lanciato un'obbligazione senior unsecured a sei anni da 500 milioni di euro con un rendimento finale di 4,875%.

Stellantis - Ha sottoscritto un accordo di riacquisto di azioni proprie per la seconda tranche del programma di buyback con una società di investimento fino a 1 miliardo di euro. 

Fuori dal paniere principale

Bff Bank - L'agenzia di rating Moody's ha messo sotto osservazione per un downgrade tutti i rating e le valutazioni di Bff. L'azione, dice una nota della banca, trae origine da quanto comunicato da Bff al mercato il 9 e 10 maggio 2024 relativamente alle misure di vigilanza intraprese dalla Banca d'Italia. 

Fincantieri  - Ha annunciato il suo ingresso in Arabia Saudita attraverso la nuova società Fincantieri Arabia for Naval Services. 

Juventus - Secondo diversi media il tecnico del Bologna Thiago Motta dovrebbe essere il nuovo allenatore del club bianconero.

Webuild - Salini ha collocato un'offerta di obbligazioni secured scambiabili in azioni ordinarie Webuild per un importo di circa 225 milioni di euro. 

Borse asiatiche miste, Nvidia fa il botto a WallStreet

Il colosso dei chip supera ogni previsione e guadagna il +7% nel dopoborsa

tech_websim_8

Le borse dell’Asia sono contrastate, salgono solo quelle con importanti presenze di società dell’industria dei chip. 

Nikkei di Tokyo +1%. TAIEX di Taipei +0,3%. KOSPI di Seul +0,3%. FTSE Straits Times di Singapore +0,2%. 

L’indice Bloomberg Asia Pacific Semiconductor Index è in rialzo dell’1,5% e tocca i massimi degli ultimi tre anni. Taiwan Semiconductor Manufacturing guadagna l’1,5% e segna un nuovo massimo della storia. La coreana SK Hynix, uno dei leader mondiali delle memorie impiegate nella produzione dei semiconduttori, è in rialzo del 3%.

Le borse della Cina scendono. CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzhen -0,8%. Hang Seng di Hong Kong -1,2%.

Arretrano le società delle materie prime, in sintonia con la correzione dei prezzi del rame, del petrolio e del nichel. L'indice Hang Seng China Enterprises perde fino al 2,3%. Le principali zavorre sono Alibaba -4,6% e Meituan -2.2%. Entrambe hanno annunciato nelle ultime ore un ritocco al ribasso dei prezzi di alcuni loro servizi nell’intelligenza artificiale, sono gli effetti di un aumento della concorrenza.

Borse europee

I future indicano un'apertura positiva. EuroStoxx 50 +0,3%. 

FtseMib ieri in ribasso dello 0,5%.

Dax di Francoforte +0,2%.

A Wall Street 

La Borsa Usa ha chiuso in lieve ribasso per effetto del messaggio non del tutto rassicurante emerso dai verbali dell'ultima riunione della Federal Reserve, quella del primo maggio.

Alcuni membri del board della banca centrale vogliono tenere aperta la possibilità di alzare i tassi, nel caso l'inflazione dovesse restare ostinatamente alta: il governatore Jerome Powell, nel corso della conferenza stampa, aveva invece sgombrato il campo da questa ipotesi. 

A mercato chiuso, lo scenario è cambiato di colpo, sono usciti i conti di Nvdia, e i future hanno girato. Nasdaq , l'indice dei tech, segna +0,8%. S&P500 +0,5%.

Nell'ultimo trimestre il fatturato del colosso dei chip è aumentato del 262% rispetto a un anno fa, raggiungendo i 26 miliardi di dollari. Nel frattempo, gli utili sono balzati del 461%. Gli analisti non si erano fatti problemi a portare sempre più su le loro stime, ma Nvidia le ha battute. Il titolo è in rialzo del +7% nel dopo borsa.

Anche le previsioni per il trimestre in corso, che si concluderà a luglio, sono meglio delle attese.

Macrovariabili

Treasury Note a dieci anni al 4,42%.

Bund al 2,53%, +3 punti base.

BTP al 3,83%, +3 punti base. 

Euro dollaro poco mosso a 1,082.

Petrolio WTI in calo dello 0,5% a 77,04 dollari.

Oro in calo del -0,3% a 2.371 dollari l'oncia. 

Gas Europa +4,2% a 34,3 euroMW/h, sui massimi degli ultimi quattro mesi.