Oggi in borsa

venerdì 10 maggio 2024

Marino Masotti

E' la settimana dei record in Europa, WallStreet rallenta dopo un avvio brillante

Indice EuroStoxx +0,5% la seduta, +3,2% la settimana. FtseMib +0,8%, sui massimi da sedici anni, comprendendo il dividendo staccato ad aprile, +2,9% la settimana.

borsa_websim

La borsa degli Stati Uniti rallenta e si allontana, seppur di poco, dai massimi della storia avvicinati nella fase iniziale della seduta.
S&P500 +0,1%. Nasdaq +0,1% Dow Jones +0,2%, verso l'ottava seduta consecutiva di rialzo.
Se questa fosse la situazione alla chiusura della seduta, la settimana terminerebbe con un l'indice delle blue chip, più esposte sulle società legate al ciclo economico, in rialzo del 2%. Il Nasdaq, a questi prezzi, segna una performance settimanale dell'1%.

E' arrivato oggi pomeriggio un segnale di stanchezza dal fronte dei consumi. A maggio, l'indice della fiducia dei consumatori dell'Università del Michigan si è attestato a 67,4, sotto il consensus di 76,2. Il dato precedente era di 77,2. Si tratta del maggior calo su base mensile degli ultimi due anni. 

Gli investitori si concentreranno anche sui discorsi di una serie di banchieri centrali della Fed: la governatrice Michelle Bowman, il presidente di Minneapolis Neel Kashkari, la presidente di Dallas Lorie Logan e il vicepresidente per la supervisione Michael Barr. Sebbene la maggior parte dei policymaker della Fed abbia ribadito che la prossima mossa politica sarà un taglio dei tassi, non è ancora chiaro quando inizierà l'allentamento. C'è una "considerevole" incertezza sulla direzione che prenderà l'inflazione statunitense nei prossimi mesi, ha detto ieri la presidente della Fed di San Francisco Mary Daly

Titoli Wall Street

Novavax +40%. La società biotecnologica statunitense ha siglato un accordo con la francese Sanofi . L'accordo, del valore multimiliardario, riguarda la commercializzazione dei suoi vaccini Covid. La società ha inoltre pubblicato i risultati del primo trimestre. I ricavi, pari a 94 milioni, sono inferiori alle attese (101 milioni), ma la guidance annuale è stata incrementata. 

Apple -1%, sta finalmente accelerando sulla via dello sfruttamento dell’intelligenza artificiale, colmando una lacuna che ha frenato il titolo negli ultimi mesi. A breve, secondo quanto riportato da Bloomberg, nei server cloud della società saranno inseriti nuovi chip di altissime prestazioni progettati in casa, quel che oggi già avviene con alcuni tipi di computer Mac.

Amazon -1%, ha toccato ieri i massimi storici. La capitalizzazione sfiora i duemila miliardi di dollari.

Taiwan Semiconductor Manufacturing +3%. In aprile le vendite sono salite del 60% a 236 miliardi di dollari di Taiwan, per effetto della forte domanda di chip per l'intelligenza artificiale. In marzo la crescita era stata del 34%.

Nvidia -1,5%.

Dropbox La società attiva nel cloud ha chiuso il primo trimestre con un utile per azione rettificato pari a 0,58 dollari per azione e ricavi pari a 631 milioni. Gli analisti stimavano 0,50 dollari e 629 milioni. 

Tesla -1,7% oggi, -7% la settimana Il gigante delle auto elettriche è stato accusato di adottare misure restrittive per impedire ai suoi dipendenti di Buffalo, New York, di iscriversi ad un sindacato. 

Europa

Le borse dell’Europa salgono e si portano su livelli record con gli indici Stoxx 600 e Eurostoxx 600.

Indice EuroStoxx +0,5%, +3,2% la settimana.

Fra i settori, spiccano le materie prime. Rio Tinto starebbe considerando un'offerta per la società mineraria britannica Anglo American +1,8%. 

FtseMib +0,8%, sui massimi da sedici anni, comprendendo il dividendo staccato ad aprile, +2,9% la settimana.

Ftse 100 di Londra +0,7%, nuovo record storico. Secondo i dati dell'Ufficio di Statistica Nazionale, nel primo trimestre il PIL inglese ha registrato un aumento del 0,6%, superando le stime. Il trimestre precedente aveva visto un calo dello 0,3%. Si tratta della crescita più ampia dal quarto trimestre del 2021 e pone fine alla recessione in cui il Paese era entrato nel secondo semestre 2023. 

Macrovariabili

Treasury Note a dieci anni a 4,48%, +3 punti base. 

Bund a 2,50%. Future Bund poco mosso questa settimana.

BTP a 3,83%. Spread 132. Quinta ed ultima giornata di offerta per il nuovo BTP Valore. Le richieste della clientela retail hanno toccato quota 11,3 miliardi dall'inizio dell'emissione. Confermate le cedole 3,35% per primi tre anni, 3,90% per i successivi tre. 

Euro dollaro a 1,077.

Petrolio. Brent e WTI -0,2%, +1,3% la settimana. 

Oro a 2.362 dollari l’oncia, +0,8%, 2,7% la settimana.

Bitcoin a 63.400 dollari.

Titoli Piazza Affari

Diasorin +5%, ha chiuso il primo trimestre con un utile netto di 46 milioni di euro, in crescita del 10% rispetto allo stesso periodo del 2023 su ricavi pari a 289 milioni, stabili.

Enel +3,4%, ha chiuso il primo trimestre con risultati superiori alle aspettative grazie all’andamento delle attività domestiche. Confermati gli obiettivi 2024-2026 con un potenziale aumento della remunerazione degli azionisti, in linea con le indicazioni della Capital Market Day. 

Ferrari -1% è la peggior blue chip. 

Iveco Group  +0,2%, ha registrato nel primo trimestre un utile operativo in crescita del 38%, con un miglioramento dei margini in tutti i suoi segmenti di business.

Leonardo +3%. Ha firmato con Fincantieri (+1,7%) un accordo per la cessione della società di subacquea "Underwater Armament Systems". L'operazione ha un valore di 300 milioni di euro. Il CdA di Fincantieri ha deciso un aumento di capitale di 400 milioni di euro che sarà utilizzato proprio per finanziare l'operazione. Al perfezionamento di questa, Fincantieri acquisirà oltre alle tecnologie produttive dei siluri, anche il controllo di tecnologie subacquee acustiche.

Mediobanca +2,7% ha chiuso il terzo trimestre fiscale con un utile netto migliore delle attese e ha annunciato il pagamento di un acconto dividendo di 0,51 euro per azione.

Nexi +2,8%.

Pirelli +2,7% ha chiuso il primo trimestre con ricavi pari a 1.695,5 milioni di euro, sostanzialmente stabili (-0,2%) rispetto al primo trimestre 2023. 

Prysmian +2% Morgan Stanley alza il target price a 57 euro.

Recordati +1% Barclays alza il target price a 44 euro, da 43 euro.

Fuori dal paniere principale

Abitare IN +5%

Banca Sistema +7%, chiude il trimestre con un utile netto pari a 4,1 milioni, rispetto ai 3,7 milioni dello stesso periodo del 2023. La business line del factoring ha registrato una solida crescita, con volumi (turnover) pari a 1.368 milioni, pari a una crescita del 28%. 

BFF Bank -27% in due giorni, penalizzato dalla decisione della Banca d'Italia di sospendere in via temporanea la distribuzione di utili, o altri elementi del patrimonio, dopo l'esito dell'ispezione condotta sull'istituto in merito alla sua gestione dei crediti pubblici.

Somec -9%.

Salvatore Ferragamo  +1%, chiude il trimestre con un calo del 18% dei ricavi a 227 milioni. 

Marino Masotti

WallStreet in rialzo, consumatori USA sfiduciati

Oggi intervengono alcuni banchieri della Fed - la governatrice Michelle Bowman, il presidente di Minneapolis Neel Kashkari, la presidente di Dallas Lorie Logan 

healthcare_websim

Wall Street è in rialzo. S&P500 +0,2% e Nasdaq +0,1% sono vicinissimi ai massimi della storia. Il Dow Jones punta all'ottava seduta consecutiva di rialzo.

A maggio, l'indice della fiducia dei consumatori dell'Università del Michigan si è attestato a 67,4, sotto il consensus di 76,2. Il dato precedente era di 77,2. Si tratta del maggior calo su base mensile degli ultimi due anni. 

Gli investitori si concentreranno anche sui discorsi di una serie di banchieri centrali della Fed: la governatrice Michelle Bowman, il presidente di Minneapolis Neel Kashkari, la presidente di Dallas Lorie Logan e il vicepresidente per la supervisione Michael Barr. Sebbene la maggior parte dei policymaker della Fed abbia ribadito che la prossima mossa politica sarà un taglio dei tassi, non è ancora chiaro quando inizierà l'allentamento. C'è una "considerevole" incertezza sulla direzione che prenderà l'inflazione statunitense nei prossimi mesi, ha detto ieri la presidente della Fed di San Francisco Mary Daly

Titoli Wall Street

Novavax +40%. La società biotecnologica statunitense ha siglato un accordo con la francese Sanofi . L'accordo, del valore multimiliardario, riguarda la commercializzazione dei suoi vaccini Covid. La società ha inoltre pubblicato i risultati del primo trimestre. I ricavi, pari a 94 milioni, sono inferiori alle attese (101 milioni), ma la guidance annuale è stata incrementata. 

Apple sta finalmente accelerando sulla via dello sfruttamento dell’intelligenza artificiale, colmando una lacuna che ha frenato il titolo negli ultimi mesi. A breve, secondo quanto riportato da Bloomberg, nei server cloud della società saranno inseriti nuovi chip di altissime prestazioni progettati in casa, quel che oggi già avviene con alcuni tipi di computer Mac.

Amazon ha toccato ieri i massimi storici. La capitalizzazione sfiora i duemila miliardi di dollari.

Taiwan Semiconductor Manufacturing +3%. In aprile le vendite sono salite del 60% a 236 miliardi di dollari di Taiwan, per effetto della forte domanda di chip per l'intelligenza artificiale. In marzo la crescita era stata del 34%. La notizia porta su le società del settore chip come Nvidia +1,5%.

Dropbox La società attiva nel cloud ha chiuso il primo trimestre con un utile per azione rettificato pari a 0,58 dollari per azione e ricavi pari a 631 milioni. Gli analisti stimavano 0,50 dollari e 629 milioni. 

Tesla Il gigante delle auto elettriche è stato accusato di adottare misure restrittive per impedire ai suoi dipendenti di Buffalo, New York, di iscriversi ad un sindacato. 

Europa

Le borse dell’Europa salgono e si portano su livelli record con gli indici Stoxx 600 e Eurostoxx 600.

Indice EuroStoxx +0,7%.

Fra i settori, spiccano le materie prime. Rio Tinto starebbe considerando un'offerta per la società mineraria britannica Anglo American +1,8%. 

FtseMib +1%, sui massimi da sedici anni, comprendendo il dividendo staccato ad aprile.

Ftse 100 di Londra +0,7%, nuovo record storico. Secondo i dati dell'Ufficio di Statistica Nazionale, nel primo trimestre il PIL inglese ha registrato un aumento del 0,6%, superando le stime. Il trimestre precedente aveva visto un calo dello 0,3%. Si tratta della crescita più ampia dal quarto trimestre del 2021 e pone fine alla recessione in cui il Paese era entrato nel secondo semestre 2023. 

Macrovariabili

Treasury Note a dieci anni a 4,48%, +3 punti base. 

Bund a 2,50%.

BTP a 3,83%. Spread 132. Quinta ed ultima giornata di offerta per il nuovo BTP Valore. Le richieste della clientela retail hanno toccato quota 11,3 miliardi dall'inizio dell'emissione. Confermate le cedole 3,35% primi tre anni, 3,90% i successivi tre. 

Euro dollaro a 1,077.

Petrolio. Brent e WTI +0,6%. 

Oro a 2.372 dollari l’oncia, +1,1%, si ripropone la possibilità di un taglio dei tassi entro la fine del 2024.

Bitcoin a 63.400 dollari.

Titoli Piazza Affari

Diasorin +4%, ha chiuso il primo trimestre con un utile netto di 46 milioni di euro, in crescita del 10% rispetto allo stesso periodo del 2023 su ricavi pari a 289 milioni, stabili.

Enel +3,4%, ha chiuso il primo trimestre con risultati superiori alle aspettative grazie all’andamento delle attività domestiche. Confermati gli obiettivi 2024-2026 con un potenziale aumento della remunerazione degli azionisti, in linea con le indicazioni della Capital Market Day. 

Ferrari -1% è la peggior blue chip. 

Iveco Group  +4%, ha registrato nel primo trimestre un utile operativo in crescita del 38%, con un miglioramento dei margini in tutti i suoi segmenti di business.

Leonardo +4%. Ha firmato con Fincantieri (+1,7%) un accordo per la cessione della società di subacquea "Underwater Armament Systems". L'operazione ha un valore di 300 milioni di euro. Il CdA di Fincantieri ha deciso un aumento di capitale di 400 milioni di euro che sarà utilizzato proprio per finanziare l'operazione. Al perfezionamento di questa, Fincantieri acquisirà oltre alle tecnologie produttive dei siluri, anche il controllo di tecnologie subacquee acustiche.

Mediobanca +2,7% ha chiuso il terzo trimestre fiscale con un utile netto migliore delle attese e ha annunciato il pagamento di un acconto dividendo di 0,51 euro per azione.

Nexi +3,8%.

Pirelli +3% ha chiuso il primo trimestre con ricavi pari a 1.695,5 milioni di euro, sostanzialmente stabili (-0,2%) rispetto al primo trimestre 2023. 

Prysmian +1,5% Morgan Stanley alza il target price a 57 euro.

Recordati +1% Barclays alza il target price a 44 euro, da 43 euro.

Fuori dal paniere principale

Abitare IN +5%

Banca Sistema +4%, chiude il trimestre con un utile netto pari a 4,1 milioni, rispetto ai 3,7 milioni dello stesso periodo del 2023. La business line del factoring ha registrato una solida crescita, con volumi (turnover) pari a 1.368 milioni, pari a una crescita del 28%. 

BFF Bank -40% in due giorni, penalizzato dalla decisione della Banca d'Italia di sospendere in via temporanea la distribuzione di utili, o altri elementi del patrimonio, dopo l'esito dell'ispezione condotta sull'istituto in merito alla sua gestione dei crediti pubblici.

Salvatore Ferragamo  +1%, chiude il trimestre con un calo del 18% dei ricavi a 227 milioni. 

Team Soluzioni di Investimento

Borse europee sui massimi, Novavax spacca, +40%

La società biotecnologia Usa ha siglato un accordo multimiliardario sui vaccini con Sanofi

healthcare_websim

Le borse dell’Europa salgono e si portano su livelli record con gli indici Stoxx 600 e Eurostoxx 600.

Indice EuroStoxx +0,3%.

Fra i settori, spiccano le materie prime. Rio Tinto starebbe considerando un'offerta per la società mineraria britannica Anglo American +1,8%. 

FtseMib +1%, sui massimi da sedici anni, comprendendo il dividendo staccato ad aprile.

Ftse 100 di Londra +0,7%, nuovo record storico. Secondo i dati dell'Ufficio di Statistica Nazionale, nel primo trimestre il PIL inglese ha registrato un aumento del 0,6%, superando le stime. Il trimestre precedente aveva visto un calo dello 0,3%. Si tratta della crescita più ampia dal quarto trimestre del 2021 e pone fine alla recessione in cui il Paese era entrato nel secondo semestre 2023. 

A Wall Street 

Future di Wall Street in rialzo. L’inaspettato aumento della nuove richieste di sussidio di disoccupazione, oltre che la buona accoglienza dell’asta dei Treasury a trent’anni, hanno cambiato il mood della seduta di ieri di Wall Street, inizialmente neutro negativo.

L’indice S&P500 ha guadagnato lo 0,5%. Nasdaq +0,3%. Dow Jones +0,85%, settima seduta consecutiva di rialzo.

Novavax +40% nel pre-mercato. La società biotecnologia statunitense ha siglato un accordo con la francese Sanofi . L'accordo, del valore multimiliardario, riguarda la commercializzazione dei suoi vaccini Covid. La società ha inoltre pubblicato i risultati del primo trimestre. I ricavi, pari a 94 milioni, sono inferiori alle attese (101 milioni), ma la guidance annuale è stata incrementata. 

Dropbox La società attiva nel cloud ha chiuso il primo trimestre con un utile per azione rettificato pari a 0,58 dollari per azione e ricavi pari a 631 milioni. Gli analisti stimavano 0,50 dollari e 629 milioni. 

Tesla Il gigante delle auto elettriche è stato accusato di adottare misure restrittive per impedire ai suoi dipendenti di Buffalo, New York, di iscriversi ad un sindacato. 

Macrovariabili

Treasury Note a dieci anni a 4,45%, da 4,51% del giorno prima.

Bund a 2,46%.

BTP a 3,78%. Spread 132. Quinta ed ultima giornata di offerta per il nuovo BTP Valore. Le richieste della clientela retail hanno toccato quota 11 miliardi dall'inizio dell'emissione. L'offerta si chiude alle 13:00.

Euro dollaro a 1,077.

Petrolio. Brent e WTI +0,6%. 

Oro a 2.372 dollari l’oncia, +1,1%, si ripropone la possibilità di un taglio dei tassi entro la fine del 2024.

Bitcoin a 63.400 dollari.

Titoli Piazza Affari

Enel +3%, ha chiuso il primo trimestre con risultati superiori alle aspettative grazie all’andamento delle attività domestiche. Confermati gli obiettivi 2024-2026 con un potenziale aumento della remunerazione degli azionisti, in linea con le indicazioni della Capital Market Day.

Ferrari -1% è la peggior blue chip. 

Iveco Group  +6%, ha registrato nel primo trimestre un utile operativo in crescita del 38%, con un miglioramento dei margini in tutti i suoi segmenti di business.

Leonardo +3,7%. Ha firmato con Fincantieri (+1,7%) un accordo per la cessione della società di subacquea "Underwater Armament Systems". L'operazione ha un valore di 300 milioni di euro. Il CdA di Fincantieri ha deciso un aumento di capitale di 400 milioni di euro che sarà utilizzato proprio per finanziare l'operazione. Al perfezionamento di questa, Fincantieri acquisirà oltre alle tecnologie produttive dei siluri, anche il controllo di tecnologie subacquee acustiche.

Mediobanca +2% ha chiuso il terzo trimestre fiscale con un utile netto migliore delle attese e ha annunciato il pagamento di un acconto dividendo di 0,51 euro per azione.

Nexi +2%.

Pirelli +3% ha chiuso il primo trimestre con ricavi pari a 1.695,5 milioni di euro, sostanzialmente stabili (-0,2%) rispetto al primo trimestre 2023. 

Prysmian +1,5% Morgan Stanley alza il target price a 57 euro.

Recordati +1% Barclays alza il target price a 44 euro, da 43 euro.

Fuori dal paniere principale

BFF Bank -40% in due giorni, penalizzato dalla decisione della Banca d'Italia di sospendere in via temporanea la distribuzione di utili, o altri elementi del patrimonio, dopo l'esito dell'ispezione condotta sull'istituto in merito alla sua gestione dei crediti pubblici.

Salvatore Ferragamo  +1%, chiude il trimestre con un calo del 18% dei ricavi a 227 milioni. 

Borsa di Milano in rialzo, parte forte Enel

Il titolo guadagna il 4%. Nel paniere delle blue chip si mettono in luce anche Iveco e Mediobanca. BFF non fa prezzo.

utilities websim

Le borse dell’Europa salgono. Indice EuroStoxx +0,3%.

FtseMib +0,5%.

In Asia Pacifico, indice Hang Seng +2,3%, +2,6% il bilancio della settimana.

Le autorità di regolamentazione del mercato finanziario della Cina starebbero valutando la possibilità di esentare gli investitori non professionali dal pagamento delle tasse sul dividendo proveniente dalle azioni quotate a Hong Kong.

Indice Nikkei +0,4%, è -0,1% il bilancio settimanale. Dai dati del Ministero degli Affari Interni emerge che per il tredicesimo mese consecutivo le famiglia hanno ridotto le spese, il calo delle uscite è stato in marzo dell’1,2%, un po’ meno di quel che si aspettava il consensus.

CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzhen invariato, +1,6% la settimana. Bloomberg riporta che la settimana prossima la Casa Bianca presenterà un piano di revisione dei dazi sulle merci cinesi introdotte da Donald Trump nel 2018. Il provvedimento elaborato dall’amministrazione Biden punta su alcuni settori considerati strategici e abbandona la politica tariffaria generalizzata oggi in vigore.

Indice BSE SENSEX di Mumbai +0,3%. JPMorgan si prepara a includere l'India nel suo indice del debito dei mercati emergenti, già a partire da giugno. Lo scorso settembre, la banca aveva anticipato che i bond indiani sarebbero arrivati ad avere un peso massimo del 10%.

L’inaspettato aumento della nuove richieste di sussidio di disoccupazione, oltre che la buona accoglienza dell’asta dei Treasury a trent’anni, hanno cambiato il mood della seduta di ieri di Wall Street, inizialmente neutro negativo.

L’indice S&P500 ha guadagnato lo 0,5%. Nasdaq +0,3%. Dow Jones +0,85%, settima seduta consecutiva di rialzo.

Macrovariabili

Treasury Note a dieci anni a 4,45%, da 4,51% del giorno prima.

Bund a 2,46%.

BTP a 3,78%. 

Euro dollaro a 1,077.

Petrolio. Brent e WTI +0,6%. 

Oro a 2.355 dollari l’oncia, +0,8%, sul riproporsi della possibilità di taglio dei tassi.

Bitcoin a 63.400 dollari.

Titoli Piazza Affari

Enel +3%, ha chiuso il primo trimestre con risultati superiori alle aspettative grazie all’andamento delle attività domestiche.. Confermati gli obiettivi 2024-2026 con un potenziale aumento della remunerazione degli azionisti, in linea con le indicazioni della Capital Market Day.
Utile netto ordinario +44,2% a 2,2 miliardi di euro. Ebitda ordinario a 6,1 miliardi di euro +11,6%. Il debito pro forma scende a 54 miliardi, come annunciato nel Capital market day di novembre 2023, considerando anche le dismissioni ormai in fase di finalizzazione, spiega la società. Rapporto debt to equity, pari a 1,26 (rispetto a 1,33 al 31 dicembre 2023). "Anche nei prossimi mesi, Enel continuerà a perseguire con grande disciplina un'allocazione selettiva del capitale, massimizzando efficienza ed efficacia della gestione, nonché la sostenibilità finanziaria e ambientale - assicura il Cfo - Siamo pertanto fiduciosi di raggiungere tutti i nostri obiettivi per il 2024, inclusa la riduzione del debito netto di Gruppo" e “la conferma della politica di remunerazione degli azionisti”.

Iveco Group  +4%, ha registrato nel primo trimestre un utile operativo in crescita del 38%, con un miglioramento dei margini in tutti i suoi segmenti di business. L'Ebit adjusted delle attività industriali è salito a 201 milioni di euro, superando le attese di consensus pari a 161 milioni. L'azienda, che ha confermato le previsioni per l'intero anno fornite a marzo in occasione della presentazione del piano industriale al 2028, ha registrato un free cash flow delle attività industriali negativo per 436 milioni, anche se in miglioramento rispetto all'anno precedente.

Mediobanca +2% ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto migliore delle attese e ha annunciato il pagamento di un acconto dividendo di 0,51 euro per azione. L'utile netto nei tre mesi a fine marzo si è attestato a 335 milioni, in rialzo del 42% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso e sopra il consensus delle stime raccolte dallo stesso istituto di 300 milioni di euro. I ricavi sono saliti del 18% su anno a 898 milioni (+4% su trimestre) sopra le stime di 880 milioni con un margine di interesse in lieve calo e commissioni stabili su base trimestrale. Per l'intero esercizio 2023-2024 Mediobanca si aspetta una crescita dei ricavi a 3,5 miliardi, con margine di interesse in miglioramento del 10% su anno e commissioni nette in progressiva salita.

Nexi +2%.

Pirelli ha chiuso il primo trimestre con ricavi pari a 1.695,5 milioni di euro, sostanzialmente stabili (-0,2%) rispetto al primo trimestre 2023. L'Ebitda adjusted è di 376,3 milioni di euro, in crescita del 4,6%, margine Ebit adjusted al 15,5% (14,6% nel primo trimestre 2023). Flusso di cassa netto ante dividendi di -673,4 milioni di euro, in miglioramento rispetto ai -691,4 milioni di euro del primo trimestre 2023. Il gruppo conferma i target per l'esercizio 2024.

Prysmian +1,5%. Morgan Stanley alza il target price a 57 euro.

Recordati +1%. Barclays alza il target price a 44 euro, da 43 euro.

Fuori dal paniere principale

Salvatore Ferragamo  +1%, chiude il trimestre con un calo del 18% dei ricavi a 227 milioni. L’area Emea registra  un ribasso del 30,8%, principalmente a causa del canale wholesale. Nord America -10,9% (-9,2%), "principalmente a causa della performance negativa a doppia cifra registrata dal canale Wholesale, ma con un andamento del canale Dtc che è migliorato nel corso del trimestre, registrando una performance in linea con l’anno scorso a febbraio e in crescita high single-digit a marzo (entrambi a cambi costanti1)”.

Fincantieri  ha firmato un accordo per l'acquisizione da Leonardo della società di subacquea "Underwater Armament Systems" che, insieme con la recente acquisizione di Remazel Engineering S.p.A. (“Remazel"), consolida il posizionamento del gruppo nel settore della subacquea e della difesa navale. L'operazione ha un valore di 300 milioni di euro. Il CdA di Fincantieri ha deciso anche un aumento di capitale di 400 milioni di euro che sarà utilizzato proprio per finanziare l'operazione. Al perfezionamento di questa, Fincantieri acquisirà oltre alle tecnologie produttive dei siluri, anche il controllo di tecnologie subacquee acustiche.

 

BFF non fa prezzo.

 

 

Marino Masotti

Titoli sotto la lente a Piazza Affari, Iveco e Enel

Enel ha chiuso il primo trimestre con risultati superiori alle aspettative grazie all’andamento delle attività domestiche. Confermati gli obiettivi 2024-2026 con forse un aumento della remunerazione

Cina up

In Asia Pacifico la borsa di Hong Kong sale più delle altre piazze azionarie dell’area nel finale di seduta: indice Hang Seng +1,7%, è +2% il bilancio della settimana.

Le autorità di regolamentazione del mercato finanziario della Cina starebbero valutando la possibilità di esentare gli investitori non professionali dal pagamento delle tasse sul dividendo proveniente dalle azioni quotate a Hong Kong.

La borsa di Tokyo è in rialzo: indice Nikkei +0,4%, è -0,1% il bilancio settimanale. Dai dati del Ministero degli Affari Interni emerge che per il tredicesimo mese consecutivo le famiglia hanno ridotto le spese, il calo delle uscite è stato in marzo dell’1,2%, un po’ meno di quel che si aspettava il consensus.

L’indice CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzhen perde lo 0,3%, è +1,4% la settimana. Bloomberg riporta che la settimana prossima la Casa Bianca presenterà un piano di revisione dei dazi sulle merci cinesi introdotte da Donald Trump nel 2018. Il provvedimento elaborato dall’amministrazione Biden punta su alcuni settori considerati strategici e abbandona la politica tariffaria generalizzata oggi in vigore.

La borsa della Corea del Sud si avvia a chiudere in rialzo, indice KOSPI +0,6%, è +1,7% la settimana. S&P ASX 200 di Sidney +0,6%, +1,8% la settimana.

Indice BSE SENSEX di Mumbai +0,5%. JPMorgan si prepara a includere l'India nel suo indice del debito dei mercati emergenti, già a partire da giugno. Lo scorso settembre, la banca aveva anticipato che i bond indiani sarebbero arrivati ad avere un peso massimo del 10%.

Le borse dell’Europa dovrebbero aprire in lieve rialzo, future EuroStoxx +0,2%.

Ieri il FtseMib ha chiuso in rialzo dello 0,55%.

L’inaspettato aumento della nuove richieste di sussidio di disoccupazione, oltre che la buona accoglienza dell’asta dei Treasury a trent’anni, hanno cambiato il mood della seduta di ieri di Wall Street, inizialmente neutro negativo.

L’indice S&P500 ha guadagnato lo 0,5%. Nasdaq +0,3%. Dow Jones +0,85%, settima seduta consecutiva di rialzo.

Macrovariabili

Treasury Note a dieci anni a 4,45%, da 4,51% del giorno prima.

Bund a 2,48%.

BTP a 3,82%. Il BTP Valore è arrivato a una raccolta di 10,3 miliardi di euro.

Euro dollaro a 1,077.

Petrolio. Brent e WTI +0,6%. 

Oro a 2.352 dollari l’oncia, +0,2%, sul riproporsi della possibilità di taglio dei tassi.

Bitcoin a 62.800 dollari.

Titoli Piazza Affari

Enel ha chiuso il primo trimestre con risultati superiori alle aspettative grazie all’andamento delle attività domestiche.. Confermati gli obiettivi 2024-2026 con un potenziale aumento della remunerazione degli azionisti, in linea con le indicazioni della Capital Market Day.
Utile netto ordinario +44,2% a 2,2 miliardi di euro. Ebitda ordinario a 6,1 miliardi di euro +11,6%. Il debito pro forma scende a 54 miliardi, come annunciato nel Capital market day di novembre 2023, considerando anche le dismissioni ormai in fase di finalizzazione, spiega la società. Rapporto debt to equity, pari a 1,26 (rispetto a 1,33 al 31 dicembre 2023). "Anche nei prossimi mesi, Enel continuerà a perseguire con grande disciplina un'allocazione selettiva del capitale, massimizzando efficienza ed efficacia della gestione, nonché la sostenibilità finanziaria e ambientale - assicura il Cfo - Siamo pertanto fiduciosi di raggiungere tutti i nostri obiettivi per il 2024, inclusa la riduzione del debito netto di Gruppo" e “la conferma della politica di remunerazione degli azionisti”.

Iveco Group   ha registrato nel primo trimestre un utile operativo in crescita del 38%, con un miglioramento dei margini in tutti i suoi segmenti di business. L'Ebit adjusted delle attività industriali è salito a 201 milioni di euro, superando le attese di consensus pari a 161 milioni. L'azienda, che ha confermato le previsioni per l'intero anno fornite a marzo in occasione della presentazione del piano industriale al 2028, ha registrato un free cash flow delle attività industriali negativo per 436 milioni, anche se in miglioramento rispetto all'anno precedente.

Mediobanca ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto migliore delle attese e ha annunciato il pagamento di un acconto dividendo di 0,51 euro per azione. L'utile netto nei tre mesi a fine marzo si è attestato a 335 milioni, in rialzo del 42% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso e sopra il consensus delle stime raccolte dallo stesso istituto di 300 milioni di euro. I ricavi sono saliti del 18% su anno a 898 milioni (+4% su trimestre) sopra le stime di 880 milioni con un margine di interesse in lieve calo e commissioni stabili su base trimestrale. Per l'intero esercizio 2023-2024 Mediobanca si aspetta una crescita dei ricavi a 3,5 miliardi, con margine di interesse in miglioramento del 10% su anno e commissioni nette in progressiva salita.

Pirelli ha chiuso il primo trimestre con ricavi pari a 1.695,5 milioni di euro, sostanzialmente stabili (-0,2%) rispetto al primo trimestre 2023. L'Ebitda adjusted è di 376,3 milioni di euro, in crescita del 4,6%, margine Ebit adjusted al 15,5% (14,6% nel primo trimestre 2023). Flusso di cassa netto ante dividendi di -673,4 milioni di euro, in miglioramento rispetto ai -691,4 milioni di euro del primo trimestre 2023. Il gruppo conferma i target per l'esercizio 2024.

Prysmian . Morgan Stanley alza il target price a 57 euro.

Recordati Barclays alza il target price a 44 euro, da 43 euro.

Fuori dal paniere principale

Salvatore Ferragamo  chiude il trimestre con un calo del 18% dei ricavi a 227 milioni. L’area Emea registra  un ribasso del 30,8%, principalmente a causa del canale wholesale. Nord America -10,9% (-9,2%), "principalmente a causa della performance negativa a doppia cifra registrata dal canale Wholesale, ma con un andamento del canale Dtc che è migliorato nel corso del trimestre, registrando una performance in linea con l’anno scorso a febbraio e in crescita high single-digit a marzo (entrambi a cambi costanti1)”.

Fincantieri   ha firmato un accordo per l'acquisizione da Leonardo della società di subacquea "Underwater Armament Systems" che, insieme con la recente acquisizione di Remazel Engineering S.p.A. (“Remazel"), consolida il posizionamento del gruppo nel settore della subacquea e della difesa navale. L'operazione ha un valore di 300 milioni di euro. Il CdA di Fincantieri ha deciso anche un aumento di capitale di 400 milioni di euro che sarà utilizzato proprio per finanziare l'operazione. Al perfezionamento di questa, Fincantieri acquisirà oltre alle tecnologie produttive dei siluri, anche il controllo di tecnologie subacquee acustiche.