Oggi in borsa

mercoledì 08 maggio 2024

Marino Masotti

WallStreet tiene le posizioni, BTP Valore a 8,7 miliardi

Nel terzo giorno di emissione, il nuovo BTP Valore raccoglie 2,1 miliardi di euro, il totale da inizio collocamento è 8,7 miliardi

wall street websim 3

La borsa degli Stati Uniti si muove poco per la seconda seduta consecutiva, avendo però alle spalle una sequenza più o meno continua di rialzi che l'hanno portata sui massimi delle ultime quattro settimane.  

S&P500 -0,1%. Nasdaq -0,3%. Dow Jones +0,2%.

Sono uscite alcune indicazioni sul commercio all'ingrosso. Vendite di marzo -0,4%, attesa -0,4%. Scorte -1,3%, attesa +0,8%.

Tra gli eventi da seguire della giornata c'è anche l'asta da 42 miliardi di dollari di Treasury a dieci anni.

Oggi intervengono tre membri del Federal Open Market Committee della Federal Reserve. A Washington intervengono il vice presidente Philip Jefferson e il governatore Lisa Cook. Susan Collins della Fed di Boston sarà al Massachusetts Institute of Technology (MIT). 

Titoli Wall Street

Apple -0,4%. In Cina le consegne di iPhone sono cresciute del 12% anno su anno in marzo, lo si apprende dai dati elaborati dal governo di Pechino.  

Arista Network +7%. Il produttore di reti di computer ha chiuso il trimestre con risultati superiori alle attese. L'utile per azione è stato pari a 1,99 dollari, i ricavi pari a 1,57 miliardi. Il consensus ipotizzava un Eps pari a 1,74 dollari, con ricavi pari a 1,55 miliardi. 

Intel -2% Prevede che i ricavi del secondo trimestre scendano al di sotto del punto medio delle proiezioni precedentemente pubblicate a causa di un nuovo divieto statunitense sulle esportazioni di chip a Huawei Technologies Co.

Rivian -4%. Chiude il trimestre con un perdita per azione pari a -1,24 dollari, più ampia delle attese di -1,15 dollari. 

Reddit +14%. La società che gestisce il sito di social news chiude il trimestre con risultati in forte crescita. I ricavi sono aumentati del +48% a 243 milioni di dollari. Si tratta della prima trimestrale pubblicata dopo l'Ipo.

Shopify -20%. Le previsioni sul fatturato del secondo trimestre sono inferiori alle attese. I risultati trimestrali sono stati invece superiori alle attese.

Tesla  -2,5% I procuratori statunitensi stanno esaminando se la società abbia commesso frodi finanziarie e telematiche nell'ambito di un'indagine penale sulle affermazioni relative alla guida autonoma, hanno detto a Reuters tre persone che hanno familiarità con la questione. 

Uber Technologies  -6%, ha chiuso i primi tre mesi del 2024 con introiti lordi in aumento del 20% anno su anno a 337,7 miliardi di dollari, la società aveva indicato in precedenza che sarebbe arrivata all'incirca a 38 miliardi, gli analisti avevano questa cifra nelle loro stime. La società imputa il mancato raggiungimento del risultato a un rallentamento della crescita in America Latina, in particolare in Brasile.  

Europa

Le borse dell’Europa sono contrastate nel finale. Indice EuroStoxx +0,4%. 

FtseMib  -0,3%. Dax di Francoforte +0,3%. 

Tra i settori, spingono al rialzo Industriali, Assicurativi e Alimentari.

Titoli Europa 

Anheuser-Busch Inbev  +5% dopo aver pubblicato risultati del primo trimestre superiori alle stime. 

Siemens Energy +11%. Il produttore di apparecchiature elettriche ha aumentato le previsioni sul 2024. 

BMW -3%. Il margine EBIT del segmento auto del primo trimestre è stato inferiore alle stime.

Puma +5%. Le vendite del primo trimestre sono allineate alle attese.

Italia. Le vendite al dettaglio italiane registrano a marzo un andamento congiunturale stagnante in valore e un marginale calo in volume. L'indice complessivo delle vendite in valore è rimasto piatto su mese dopo il +0,1% di febbraio. A perimetro annuo si evidenzia un'espansione del 2,0% rispetto al +2,4% del mese prima.

Germania. La produzione industriale tedesca è calata a marzo, ma la flessione è stata inferiore alle attese grazie all'edilizia, secondo i dati dell'ufficio federale di statistica. La produzione industriale è diminuita dello 0,4% rispetto a febbraio, un calo inferiore a quello dello 0,6% previsto dagli analisti intervistati da Reuters. Il confronto meno volatile su base trimestrale ha mostrato che da gennaio a marzo la produzione è aumentata dell'1,0% rispetto ai tre mesi precedenti.

Macrovariabili

La banca centrale svedese ha tagliato il tasso di interesse di riferimento al 3,75% dal 4,00%, come previsto, e ha detto che prevede di tagliare il tasso altre due volte nella seconda metà dell'anno se le prospettive di inflazione saranno ancora valide.

Poco mosso il Treasury Note a dieci anni a 4,48%. 

Bund tedesco a 2,46%.

BTP a 3,80%, +4 punti base.  Spread 133.

Euro dollaro in calo a 1,075. 
Non c'è motivo per la Bce di tagliare i tassi di interesse troppo velocemente o drasticamente, ha detto il governatore della banca centrale austriaca Robert Holzmann aggiungendo che molto dipende dalla Federal Reserve statunitense. "Se a giugno arriverà il momento, seguiranno sicuramente altri passi", ha detto Holzmann in un'intervista a Handelsblatt. "Ma non vedo assolutamente alcun motivo per cui dovremmo tagliare i tassi di riferimento troppo rapidamente e con troppa forza", ha aggiunto. "In una certa misura, i nostri dati e le nostre decisioni sono naturalmente influenzati dalla Fed. Non lavoriamo nel vuoto. Con il dollaro la Fed è, in senso figurato, l'elefante nella stanza".

Petrolio. Brent e WTI +0,3%.

Oro a 2.315 dollari l’oncia, -0,2%, su rinnovate tensioni sui tassi.

Bitcoin a 62.286 dollari, -1,2%.

Titoli Piazza Affari

Banco BPM -1,9%, chiude il trimestre con un aumento dell'utile del 40% a 370 milioni di euro.

Campari -2%, dopo aver completato l'operazione di Courvoisier, il gruppo intende continuare a crescere anche attraverso acquisizioni, ha detto l'AD Matteo Fantacchiotti in una intervista a Reuters.

FinecoBank +1,4%. Kepler alza il target price a 14,50 euro, Intesa lo alza a 16,10 euro.

Leonardo +3%, ha chiuso il primo trimestre con ricavi per 3,664 miliardi, in crescita anno su anno del 15,3% (sul dato proforma). Il risultato netto ordinario è pari a 93 milioni, rispetto ai 40 del primo trimestre 2023. Leonardo conferma le guidance per l'intero anno rese note a marzo. 

Saipem -2,4%. Marshall Wace ha incrementato la posizione "short" (scommessa al ribasso) allo 0,6% del capitale.

StM -1,8%. 

Terna +2% Archivia il primo trimestre con un utile netto a 268,2 milioni di euro, in crescita del 34% su ricavi pari a 858,1 milioni (+20,4%) trainati dalle attività regolate.

Unicredit ha aperto sui massimi dal 2011. Diversi broker alzano il prezzo obiettivo.

Al di fuori del FTSEMIB

Maire Tecnimont -6%. E’ stato collocato con un ABB  lo 0,7% del capitale a 7,28 euro.

Safilo +7%, chiude il primo trimestre con ricavi a 277,2 milioni, in flessione dell'1,8% a cambi costanti.

Team Soluzioni di Investimento

WallStreet in lieve ribasso, crollo di Shopify, -20%

Tesla in calo del 3% dopo le indiscrezioni di Reuters su un'indagine avviata dal Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti 

wall street websim 3

Wall Street procede in lieve calo. S&P500 -0,2%. Nasdaq -0,3%. 

Sono uscite alcune indicazioni sul commercio all'ingrosso. Vendite di marzo -0,4%, attesa -0,4%. Scorte -1,3%, attesa +0,8%.

Tra gli eventi da seguire della giornata c'è anche l'asta da 42 miliardi di dollari di Treasury a dieci anni.

Oggi intervengono tre membri del Federal Open Market Committee della Federal Reserve. A Washington intervengono il vice presidente Philip Jefferson e il governatore Lisa Cook. Susan Collins della Fed di Boston sarà al Massachusetts Institute of Technology (MIT). 

Titoli Wall Street

Shopify -20%. Le previsioni sul fatturato del secondo trimestre sono inferiori alle attese. I risultati trimestrali sono stati invece superiori alle attese. 

Apple -0,4%. In Cina le consegne di iPhone sono cresciute del 12% anno su anno in marzo, lo si apprende dai dati elaborati dal governo di Pechino.  

Arista Network +7%. Il produttore di reti di computer ha chiuso il trimestre con risultati superiori alle attese. L'utile per azione è stato pari a 1,99 dollari, i ricavi pari a 1,57 miliardi. Il consensus ipotizzava un Eps pari a 1,74 dollari, con ricavi pari a 1,55 miliardi. 

Intel -2% Prevede che i ricavi del secondo trimestre scendano al di sotto del punto medio delle proiezioni precedentemente pubblicate a causa di un nuovo divieto statunitense sulle esportazioni di chip a Huawei Technologies Co.

Rivian -4%. Chiude il trimestre con un perdita per azione pari a -1,24 dollari, più ampia delle attese di -1,15 dollari. 

Reddit +14%. La società che gestisce il sito di social news chiude il trimestre con risultati in forte crescita. I ricavi sono aumentati del +48% a 243 milioni di dollari. Si tratta della prima trimestrale pubblicata dopo l'Ipo.

Tesla  -3,5% I procuratori statunitensi stanno esaminando se la società abbia commesso frodi finanziarie e telematiche nell'ambito di un'indagine penale sulle affermazioni relative alla guida autonoma, hanno detto a Reuters tre persone che hanno familiarità con la questione. 

Uber Technologies  -6%, ha chiuso i primi tre mesi del 2024 con introiti lordi in aumento del 20% anno su anno a 337,7 miliardi di dollari, la società aveva indicato in precedenza che sarebbe arrivata all'incirca a 38 miliardi, gli analisti avevano questa cifra nelle loro stime. La società imputa il mancato raggiungimento del risultato a un rallentamento della crescita in America Latina, in particolare in Brasile.  

Europa

Le borse dell’Europa sono contrastate nel finale. Indice EuroStoxx +0,5%. 

FtseMib  -0,3%. Dax di Francoforte +0,3%. 

Tra i settori, spingono al rialzo Industriali e Alimentari.

Titoli Europa 

Anheuser-Busch Inbev  +5% dopo aver pubblicato risultati del primo trimestre superiori alle stime. 

Siemens Energy +11%. Il produttore di apparecchiature elettriche ha aumentato le previsioni sul 2024. 

BMW -3%. Il margine EBIT del segmento auto del primo trimestre è stato inferiore alle stime.

Puma +5%. Le vendite del primo trimestre sono allineate alle attese.

Italia. Le vendite al dettaglio italiane registrano a marzo un andamento congiunturale stagnante in valore e un marginale calo in volume. L'indice complessivo delle vendite in valore è rimasto piatto su mese dopo il +0,1% di febbraio. A perimetro annuo si evidenzia un'espansione del 2,0% rispetto al +2,4% del mese prima.

Germania. La produzione industriale tedesca è calata a marzo, ma la flessione è stata inferiore alle attese grazie all'edilizia, secondo i dati dell'ufficio federale di statistica. La produzione industriale è diminuita dello 0,4% rispetto a febbraio, un calo inferiore a quello dello 0,6% previsto dagli analisti intervistati da Reuters. Il confronto meno volatile su base trimestrale ha mostrato che da gennaio a marzo la produzione è aumentata dell'1,0% rispetto ai tre mesi precedenti.

Macrovariabili

La banca centrale svedese ha tagliato il tasso di interesse di riferimento al 3,75% dal 4,00%, come previsto, e ha detto che prevede di tagliare il tasso altre due volte nella seconda metà dell'anno se le prospettive di inflazione saranno ancora valide.

Poco mosso il Treasury Note a dieci anni a 4,48%. 

Bund tedesco a 2,46%.

BTP a 3,80%, +4 punti base.  Spread 133.

Euro dollaro in calo a 1,075. 
Non c'è motivo per la Bce di tagliare i tassi di interesse troppo velocemente o drasticamente, ha detto il governatore della banca centrale austriaca Robert Holzmann aggiungendo che molto dipende dalla Federal Reserve statunitense. "Se a giugno arriverà il momento, seguiranno sicuramente altri passi", ha detto Holzmann in un'intervista a Handelsblatt. "Ma non vedo assolutamente alcun motivo per cui dovremmo tagliare i tassi di riferimento troppo rapidamente e con troppa forza", ha aggiunto. "In una certa misura, i nostri dati e le nostre decisioni sono naturalmente influenzati dalla Fed. Non lavoriamo nel vuoto. Con il dollaro la Fed è, in senso figurato, l'elefante nella stanza".

Petrolio. Brent e WTI in ribasso dello 0,5%.

Oro a 2.315 dollari l’oncia, -0,2%, su rinnovate tensioni sui tassi.

Bitcoin a 62.286 dollari, -1,2%.

Titoli Piazza Affari

Banco BPM -1,5%, chiude il trimestre con un aumento dell'utile del 40% a 370 milioni di euro.

Campari -2%, dopo aver completato l'operazione di Courvoisier, il gruppo intende continuare a crescere anche attraverso acquisizioni, ha detto l'AD Matteo Fantacchiotti in una intervista a Reuters.

FinecoBank +1,4%. Kepler alza il target price a 14,50 euro, Intesa lo alza a 16,10 euro.

Leonardo +3%, ha chiuso il primo trimestre con ricavi per 3,664 miliardi, in crescita anno su anno del 15,3% (sul dato proforma). Il risultato netto ordinario è pari a 93 milioni, rispetto ai 40 del primo trimestre 2023. Leonardo conferma le guidance per l'intero anno rese note a marzo. 

Nexi +2%.

Saipem -2,4%. Marshall Wace ha incrementato la posizione "short" (scommessa al ribasso) allo 0,6% del capitale.

StM -1,8%. Gli Stati Uniti hanno revocato le licenze che consentivano a società come Intel   e Qualcomm   di spedire chip utilizzati per computer portatili e telefoni al produttore di apparecchiature di telecomunicazione cinese sanzionato, Huawei Technologies. 

Unicredit ha aperto sui massimi dal 2011. Diversi broker alzano il prezzo obiettivo.

Al di fuori del FTSEMIB

Maire Tecnimont -5%. E’ stato collocato con un ABB  lo 0,7% del capitale a 7,28 euro.

Safilo +7%, chiude il primo trimestre con ricavi a 277,2 milioni, in flessione dell'1,8% a cambi costanti.

IREN Il Cda ha revocato temporaneamente le deleghe all'AD Paolo Signorini, arrestato ieri dall'autorità giudiziaria di Genova nell'ambito di una inchiesta per corruzione relativa a quando il manager era presidente dell'autorità portuale di Genova, e le ha assegnate al presidente, Luca Del Fabbro, e al vicepresidente, Moris Ferretti.

WallStreet verso un avvio spento, Piazza Affari in lieve calo

Oggi intervengono tre membri del board Fed. A Washington parlano il vice presidente Philip Jefferson e il governatore Lisa Cook. Susan Collins della Fed di Boston sarà al MIT.

wall street websim 4

Borsa degli Stati Uniti

Il rally di maggio sta solo rallentando, o forse è solo un assestamento sui massimi di breve periodo raggiunti a inizio settimana. Prima della pubblicazione dei dati su vendite e scorte all'ingrosso il future dell’indice S&P500 segna un lieve calo, -0,2%. 

Oggi intervengono tre membri del Federal Open Market Committee della Federal Reserve. A Washington intervengono il vice presidente Philip Jefferson e il governatore Lisa Cook. Susan Collins della Fed di Boston sarà al Massachusetts Institute of Technology (MIT). 

Tra gli eventi da seguire della giornata c'è anche l'asta da 42 miliardi di dollari di Treasury a dieci anni.

Titoli Wall Street

Apple . In Cina le consegne di iPhone sono cresciute del 12% anno su anno in marzo, lo si apprende dai dati elaborati dal governo di Pechino.  

Arista Network +7%. Il produttore di reti di computer ha chiuso il trimestre con risultati superiori alle attese. L'utile per azione è stato pari a 1,99 dollari, i ricavi pari a 1,57 miliardi. Il consensus ipotizzava un Eps pari a 1,74 dollari, con ricavi pari a 1,55 miliardi. 

Intel -2% Prevede che i ricavi del secondo trimestre scendano al di sotto del punto medio delle proiezioni precedentemente pubblicate a causa di un nuovo divieto statunitense sulle esportazioni di chip a Huawei Technologies Co.

Rivian -4%. Chiude il trimestre con un perdita per azione pari a -1,24 dollari, più ampia delle attese di -1,15 dollari. 

Reddit +14%. La società che gestisce il sito di social news chiude il trimestre con risultati in forte crescita. I ricavi sono aumentati del +48% a 243 milioni di dollari. Si tratta della prima trimestrale pubblicata dopo l'Ipo.

Tesla  -3,5% I procuratori statunitensi stanno esaminando se la società abbia commesso frodi finanziarie e telematiche nell'ambito di un'indagine penale sulle affermazioni relative alla guida autonoma, hanno detto a Reuters tre persone che hanno familiarità con la questione. 

Uber Technologies  -6%, ha chiuso i primi tre mesi del 2024 con introiti lordi in aumento del 20% anno su anno a 337,7 miliardi di dollari, la società aveva indicato in precedenza che sarebbe arrivata all'incirca a 38 miliardi, gli analisti avevano questa cifra nelle loro stime. La società imputa il mancato raggiungimento del risultato a un rallentamento della crescita in America Latina, in particolare in Brasile.  

Europa

Le borse dell’Europa sono contrastate. Indice EuroStoxx +0,3%. FtseMib  -0,2%. Dax di Francoforte +0,3%. 

Italia. Le vendite al dettaglio italiane registrano a marzo un andamento congiunturale stagnante in valore e un marginale calo in volume. L'indice complessivo delle vendite in valore è rimasto piatto su mese dopo il +0,1% di febbraio. A perimetro annuo si evidenzia un'espansione del 2,0% rispetto al +2,4% del mese prima.

Germania. La produzione industriale tedesca è calata a marzo, ma la flessione è stata inferiore alle attese grazie all'edilizia, secondo i dati dell'ufficio federale di statistica. La produzione industriale è diminuita dello 0,4% rispetto a febbraio, un calo inferiore a quello dello 0,6% previsto dagli analisti intervistati da Reuters. Il confronto meno volatile su base trimestrale ha mostrato che da gennaio a marzo la produzione è aumentata dell'1,0% rispetto ai tre mesi precedenti.

Tra i settori, spingono al rialzo Industriali e Alimentari. 

Macrovariabili

La banca centrale svedese ha tagliato il tasso di interesse di riferimento al 3,75% dal 4,00%, come previsto, e ha detto che prevede di tagliare il tasso altre due volte nella seconda metà dell'anno se le prospettive di inflazione saranno ancora valide.

Poco mosso il Treasury Note a dieci anni a 4,47%. 

Bund tedesco a 2,45%.

BTP a 3,77%. Spread 133.

Euro dollaro in calo a 1,074. Il presidente della Federal Reserve di Minneapolis, Neel Kashkari, ritiene probabile che la banca centrale mantenga i tassi di interesse ai livelli attuali, "per un lungo periodo di tempo”.

Petrolio. Brent e WTI in ribasso dell'1% in attesa delle scorte USA.

Oro a 2.305 dollari l’oncia, -0,2%, su rinnovate tensioni sui tassi.

Bitcoin a 62.300 dollari, -1%.

Titoli Piazza Affari

Banco BPM -0,5%, chiude il trimestre con un aumento dell'utile del 40% a 370 milioni di euro.

Campari -2%, dopo aver completato l'operazione di Courvoisier, il gruppo intende continuare a crescere anche attraverso acquisizioni, ha detto l'AD Matteo Fantacchiotti in una intervista a Reuters.

FinecoBank +2%. Kepler alza il target price a 14,50 euro, Intesa lo alza a 16,10 euro.

Leonardo +3%, ha chiuso il primo trimestre con ricavi per 3,664 miliardi, in crescita anno su anno del 15,3% (sul dato proforma). Il risultato netto ordinario è pari a 93 milioni, rispetto ai 40 del primo trimestre 2023. Leonardo conferma le guidance per l'intero anno rese note a marzo. 

Nexi +2%.

Saipem -2%. Marshall Wace ha incrementato la posizione "short" (scommessa al ribasso) allo 0,6% del capitale.

StM -1%. Gli Stati Uniti hanno revocato le licenze che consentivano a società come Intel   e Qualcomm   di spedire chip utilizzati per computer portatili e telefoni al produttore di apparecchiature di telecomunicazione cinese sanzionato, Huawei Technologies. 

Unicredit ha aperto sui massimi dal 2011. Diversi broker alzano il prezzo obiettivo.

Al di fuori del FTSEMIB

Maire Tecnimont -5%. E’ stato collocato con un ABB  lo 0,7% del capitale a 7,28 euro.

Safilo +2%, chiude il primo trimestre con ricavi a 277,2 milioni, in flessione dell'1,8% a cambi costanti.

IREN Il Cda ha revocato temporaneamente le deleghe all'AD Paolo Signorini, arrestato ieri dall'autorità giudiziaria di Genova nell'ambito di una inchiesta per corruzione relativa a quando il manager era presidente dell'autorità portuale di Genova, e le ha assegnate al presidente, Luca Del Fabbro, e al vicepresidente, Moris Ferretti.

Europa in rialzo con Alimentari e Industriali, solo Piazza Affari stona

Leonardo, +3%, ha chiuso il primo trimestre con ricavi per 3,664 miliardi, in crescita anno su anno del 15,3%

Europa_websim32

Le borse dell’Europa proseguono in moderato rialzo ad eccezione di Milano. Indice EuroStoxx +0,3%. FtseMib  -0,4%. Dax di Francoforte +0,3%. 

Italia. Le vendite al dettaglio italiane registrano a marzo un andamento congiunturale stagnante in valore e un marginale calo in volume. L'indice complessivo delle vendite in valore è rimasto piatto su mese dopo il +0,1% di febbraio. A perimetro annuo si evidenzia un'espansione del 2,0% rispetto al +2,4% del mese prima.

Germania. La produzione industriale tedesca è calata a marzo, ma la flessione è stata inferiore alle attese grazie all'edilizia, secondo i dati dell'ufficio federale di statistica. La produzione industriale è diminuita dello 0,4% rispetto a febbraio, un calo inferiore a quello dello 0,6% previsto dagli analisti intervistati da Reuters. Il confronto meno volatile su base trimestrale ha mostrato che da gennaio a marzo la produzione è aumentata dell'1,0% rispetto ai tre mesi precedenti.

Tra i settori, spingono al rialzo Industriali e Alimentari.

Future piatti a Wall Street, dove ieri l’indice S&P500 è arrivato alla quarta seduta consecutiva di rialzo.

Arista Network +7%. Il produttore di reti di computer ha chiuso il trimestre con risultati superiori alle attese. L'utile per azione è stato pari a 1,99 dollari, i ricavi pari a 1,57 miliardi. Il consensus ipotizzava un Eps pari a 1,74 dollari, con ricavi pari a 1,55 miliardi. 

Rivian -4%. Chiude il trimestre con un perdita per azione pari a -1,24 dollari, più ampia delle attese di -1,15 dollari. 

Reddit +14%. La società che gestisce il sito di social news chiude il trimestre con risultati in forte crescita. I ricavi sono aumentati del +48% a 243 milioni di dollari. Si tratta della prima trimestrale pubblicata dopo l'Ipo. 

Macrovariabili

La banca centrale svedese ha tagliato il tasso di interesse di riferimento al 3,75% dal 4,00%, come previsto, e ha detto che prevede di tagliare il tasso altre due volte nella seconda metà dell'anno se le prospettive di inflazione saranno ancora valide.

Poco mosso il Treasury Note a dieci anni a 4,47%, da 4,50% di ieri. 

Bund tedesco a 2,43%. BTP a 3,77%.

Euro dollaro in calo a 1,074. Il presidente della Federal Reserve di Minneapolis, Neel Kashkari, ritiene probabile che la banca centrale mantenga i tassi di interesse ai livelli attuali, "per un lungo periodo di tempo”.

Petrolio. Brent e WTI in ribasso dell'1% in attesa delle scorte USA.

Oro a 2.305 dollari l’oncia, -0,2%, su rinnovate tensioni sui tassi.

Bitcoin a 62.300 dollari, -1%.

Titoli Piazza Affari

Banco BPM -0,9%, chiude il trimestre con un aumento dell'utile del 40% a 370 milioni di euro.

Campari -2%, dopo aver completato l'operazione di Courvoisier, il gruppo intende continuare a crescere anche attraverso acquisizioni, ha detto l'AD Matteo Fantacchiotti in una intervista a Reuters.

FinecoBank Kepler alza il target price a 14,50 euro, Intesa lo alza a 16,10 euro.

Leonardo +3%, ha chiuso il primo trimestre con ricavi per 3,664 miliardi, in crescita anno su anno del 15,3% (sul dato proforma). Il risultato netto ordinario è pari a 93 milioni, rispetto ai 40 del primo trimestre 2023. Leonardo conferma le guidance per l'intero anno rese note a marzo. 

StM -1%. Gli Stati Uniti hanno revocato le licenze che consentivano a società come Intel   e Qualcomm   di spedire chip utilizzati per computer portatili e telefoni al produttore di apparecchiature di telecomunicazione cinese sanzionato, Huawei Technologies. 

Unicredit ha aperto sui massimi dal 2011. Diversi broker alzano il prezzo obiettivo.

Al di fuori del FTSEMIB

Maire Tecnimont -4%. E’ stato collocato con un ABB  lo 0,7% del capitale a 7,28 euro.

Safilo +2%, chiude il primo trimestre con ricavi a 277,2 milioni, in flessione dell'1,8% a cambi costanti.

IREN Il Cda ha revocato temporaneamente le deleghe all'AD Paolo Signorini, arrestato ieri dall'autorità giudiziaria di Genova nell'ambito di una inchiesta per corruzione relativa a quando il manager era presidente dell'autorità portuale di Genova, e le ha assegnate al presidente, Luca Del Fabbro, e al vicepresidente, Moris Ferretti.

Marino Masotti

La borsa di Milano sale, Leonardo la miglior blue chip

Leonardo +3%, ha chiuso il primo trimestre dell'anno con ricavi per 3,664 miliardi, in crescita anno su anno del 15,3% (sul dato proforma). L'Ebita è pari a 182 milioni, +67% sul dato proforma

Guerra_websim3

Le borse dell’Europa iniziano la seduta con un rialzo moderato. Indice EuroStoxx +0,3%.

FtseMib di Milano +0,1%.

Dax di Francoforte +0,3%.
La produzione industriale tedesca è calata a marzo, ma la flessione è stata inferiore alle attese grazie all'edilizia, secondo i dati dell'ufficio federale di statistica.
La produzione industriale è diminuita dello 0,4% rispetto a febbraio, un calo inferiore a quello dello 0,6% previsto dagli analisti intervistati da Reuters. Il confronto meno volatile su base trimestrale ha mostrato che da gennaio a marzo la produzione è aumentata dell'1,0% rispetto ai tre mesi precedenti.

Asia Pacifico.

Indice Nikkei di Tokyo -1,6%. Lo yen si svaluta per il terzo giorno consecutivo, il cross sale a 155,1.

Ieri, nel corso dell’audizione in parlamento, il governatore della Banca del Giappone, Kazuo Ueda ha mandato un avvertimento ai mercati finanziari parlando della possibilità di intervento correttivo sul cambio. “I tassi di cambio hanno un impatto significativo sull'economia e sull’inflazione" - ha dichiarato Ueda rispondendo alle domande - "A seconda di questi movimenti, potrebbe essere necessaria una risposta di politica monetaria”.Arretrano le borse della Cina: indice Hang Seng di Hong Kong -0,5%, CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzhen -0,7%. Stanotte Morgan Stanley ha scritto che il rialzo dell’azionario cinese è destinato a rallentare, gli investitori non dovrebbero rincorrere gli indici ma concentrarsi sulle singole società.

L’indice Kospi di Seul si rafforza in rialzo dello 0,4% nel finale. La debuttante HD Hyundai Marine Solution è arrivata a segnare un rialzo del +40% dopo aver visto le azioni offerte andare a ruba. Approfondimento nella rubrica Fatti & Effetti

Seduta fiacca a Wall Street, dove comunque l’indice S&P500 è arrivato alla quarta seduta consecutiva di rialzo.

Macrovariabili

Treasury Note a dieci anni a 4,47%, da 4,50% di ieri. 

Il presidente della Federal Reserve di Minneapolis, Neel Kashkari, ritiene probabile che la banca centrale mantenga i tassi di interesse ai livelli attuali, "per un lungo periodo di tempo”, almeno fino a quando i funzionari non saranno certi che l’inflazione sia in linea con il loro obiettivo. Nel suo intervento a un evento del Milken Institute, Kashkari ha affermato che i recenti dati sull'inflazione sollevano dubbi sul fatto che la politica monetaria sia sufficientemente restrittiva per riportare la crescita dei prezzi al 2%. "Lo scenario più probabile è che ci si fermi qui per un lungo periodo di tempo”, ma se invece l'inflazione iniziasse a scendere, “ciò potrebbe indurci a ridurre i tassi d’interesse”.

Bund tedesco a 2,43%. BTP a 3,77%.

Euro dollaro in calo a 1,074.

Petrolio. Brent e WTI in ribasso in attesa delle scorte USA.

Oro a 2.319 dollari l’oncia, +0,2%.

Bitcoin a 62.900 dollari.

Titoli Piazza Affari

Banco BPM +0,3%, chiude il trimestre con un aumento dell'utile del 40% a 370 milioni di euro. I proventi operativi sono saliti del 15% a 1.434 milioni di euro, grazie alla spinta sia del margine di interesse (+16,3% sullo stesso trimestre del 2023) che delle commissioni (+5,8%). Il risultato della gestione operativa migliora del 25% a 765 milioni dopo aver spesato oneri operativi in crescita del 4,5% a 668,7 milioni. Le rettifiche su crediti sono in calo del 40% a 82 milioni e anche il cost/income, il rapporto tra costi e ricavi, si riduce dal 51% al 47%. In "continuo miglioramento" l'asset quality, con crediti deteriorati lordi in calo dal 3,5% di fine 2023 al 3,3% e crediti deteriorati netti in flessione all'1,7%. Il costo annualizzato del rischio si riduce a 31 punti base, dai 53 dello stesso periodo del 2023, mentre il Cet1 ratio migliora nel trimestre dal 14,2% di fine 2023 al 14,7%.Campari -1%, dopo aver completato l'operazione di Courvoisier, il gruppo intende continuare a crescere anche attraverso acquisizioni, ha detto l'AD Matteo Fantacchiotti in una intervista a Reuters. "Quello che posso dire è che abbiano diversi dossier aperti e alcune discussioni in fase ragionevolmente avanzata", ha affermato il manager dopo la diffusione della trimestrale.

Leonardo +3%, ha chiuso il primo trimestre dell'anno con ricavi per 3,664 miliardi, in crescita anno su anno del 15,3% (sul dato proforma). L'Ebita è pari a 182 milioni, in crescita del 67% (sul dato proforma). Il risultato netto ordinario è pari a 93 milioni, rispetto ai 40 del primo trimestre 2023. Gli ordini ammontano a 5,753 miliardi, in aumento del 14,9% (rispetto al dato proforma), il portafoglio ordini si attesta a 43,153 miliardi e assicura una copertura in termini di produzione superiore a 2,5 anni. Il free operating cash flow è negativo per 621 milioni, in miglioramento rispetto alla performance del primo trimestre 2023 (-688 milioni, -702 milioni nel proforma). L'indebitamento netto di gruppo è pari a 2,93 miliardi, in riduzione di 0,8 miliardi rispetto a marzo 2023, grazie al rafforzamento della generazione di cassa e alla cessione della quota minoritaria di Leonardo Drs nell'ultimo trimestre 2023. In considerazione dei risultati ottenuti nel primo trimestre e delle aspettative per i successivi, Leonardo conferma le guidance per l'intero anno rese note a marzo. 

StM -1%. Gli Stati Uniti hanno revocato le licenze che consentivano a società come Intel   e Qualcomm   di spedire chip utilizzati per computer portatili e telefoni al produttore di apparecchiature di telecomunicazione cinese sanzionato, Huawei Technologies. Reuters riporta che martedì è stato notificato ad alcune delle aziende che le loro licenze sono state revocate con effetto immediato. Il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha confermato di aver revocato alcune licenze, ma non ha fatto i nomi delle aziende. La mossa arriva dopo il rilascio, il mese scorso, del primo computer portatile di Huawei dotato di intelligenza artificiale, il MateBook X Pro alimentato dal nuovo processore Core Ultra 9 di Intel.

Al di fuori del FTSEMIB

Maire Tecnimont -4%. E’ stato collocato con un ABB  lo 0,7% del capitale a 7,28 euro.

Safilo +2%, chiude il primo trimestre con ricavi a 277,2 milioni, in flessione dell'1,8% a cambi costanti.

IREN Il Cda ha revocato temporaneamente le deleghe all'AD Paolo Signorini, arrestato ieri dall'autorità giudiziaria di Genova nell'ambito di una inchiesta per corruzione relativa a quando il manager era presidente dell'autorità portuale di Genova, e le ha assegnate al presidente, Luca Del Fabbro, e al vicepresidente, Moris Ferretti.

Marino Masotti

Titoli sotto la lente a Piazza Affari, Banco BPM e Leonardo

Le borse dell’Europa dovrebbero aprire intorno alla parità, Future EuroStoxx invariato. Risultati del trimestre di Banco BPM superiori alle aspettative

corea_websim_2

Le borse dell’Asia Pacifico sono deboli nel finale di seduta.

Indice Nikkei di Tokyo -1,55%. Lo yen si svaluta per il terzo giorno consecutivo, il cross sale a 155,1.

Ieri, nel corso dell’audizione in parlamento, il governatore della Banca del Giappone, Kazuo Ueda ha mandato un avvertimento ai mercati finanziari parlando della possibilità di intervento correttivo sul cambio. “I tassi di cambio hanno un impatto significativo sull'economia e sull’inflazione" - ha dichiarato Ueda rispondendo alle domande - "A seconda di questi movimenti, potrebbe essere necessaria una risposta di politica monetaria”.

Arretrano le borse della Cina: indice Hang Seng di Hong Kong -0,5%, CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzhen -0,7%. Stanotte Morgan Stanley ha scritto che il rialzo dell’azionario cinese è destinato a rallentare, gli investitori non dovrebbero rincorrere gli indici ma concentrarsi sulle singole società.

L’indice Kospi di Seul si rafforza in rialzo dello 0,4% nel finale. La debuttante HD Hyundai Marine Solution è arrivata a segnare un rialzo del +40% dopo aver visto le azioni offerte andare a ruba. Approfondimento nella rubrica Fatti & Effetti

Le borse dell’Europa dovrebbero aprire intorno alla parità. Future EuroStoxx invariato.

Ieri il FtseMib ha chiuso in rialzo dello 0,7%.

Seduta fiacca a Wall Street, dove comunque l’indice S&P500 è arrivato alla quarta seduta consecutiva di rialzo.

Macrovariabili

Treasury Note a dieci anni a 4,47%, da 4,50% di ieri. 

Il presidente della Federal Reserve di Minneapolis, Neel Kashkari, ritiene probabile che la banca centrale mantenga i tassi di interesse ai livelli attuali, "per un lungo periodo di tempo”, almeno fino a quando i funzionari non saranno certi che l’inflazione sia in linea con il loro obiettivo. Nel suo intervento a un evento del Milken Institute, Kashkari ha affermato che i recenti dati sull'inflazione sollevano dubbi sul fatto che la politica monetaria sia sufficientemente restrittiva per riportare la crescita dei prezzi al 2%. "Lo scenario più probabile è che ci si fermi qui per un lungo periodo di tempo”, ma se invece l'inflazione iniziasse a scendere, “ciò potrebbe indurci a ridurre i tassi d’interesse”.

Bund tedesco a 2,41%. BTP a 3,75%: ieri il BTP Valore ha raccolto 2,85 miliardi di euro.

Euro dollaro in calo a 1,074.

Petrolio. Brent e WTI in lieve ribasso in attesa delle scorte USA.

Oro a 2.319 dollari l’oncia, +0,2%.

Bitcoin a 62.900 dollari.

Titoli Piazza Affari

Banco BPM chiude il trimestre con un aumento dell'utile del 40% a 370 milioni di euro. I proventi operativi sono saliti del 15% a 1.434 milioni di euro, grazie alla spinta sia del margine di interesse (+16,3% sullo stesso trimestre del 2023) che delle commissioni (+5,8%). Il risultato della gestione operativa migliora del 25% a 765 milioni dopo aver spesato oneri operativi in crescita del 4,5% a 668,7 milioni. Le rettifiche su crediti sono in calo del 40% a 82 milioni e anche il cost/income, il rapporto tra costi e ricavi, si riduce dal 51% al 47%. In "continuo miglioramento" l'asset quality, con crediti deteriorati lordi in calo dal 3,5% di fine 2023 al 3,3% e crediti deteriorati netti in flessione all'1,7%. Il costo annualizzato del rischio si riduce a 31 punti base, dai 53 dello stesso periodo del 2023, mentre il Cet1 ratio migliora nel trimestre dal 14,2% di fine 2023 al 14,7%.

Campari dopo aver completato l'operazione di Courvoisier, il gruppo intende continuare a crescere anche attraverso acquisizioni, ha detto l'AD Matteo Fantacchiotti in una intervista a Reuters. "Quello che posso dire è che abbiano diversi dossier aperti e alcune discussioni in fase ragionevolmente avanzata", ha affermato il manager dopo la diffusione della trimestrale.

IREN Il Cda ha revocato temporaneamente le deleghe all'AD Paolo Signorini, arrestato ieri dall'autorità giudiziaria di Genova nell'ambito di una inchiesta per corruzione relativa a quando il manager era presidente dell'autorità portuale di Genova, e le ha assegnate al presidente, Luca Del Fabbro, e al vicepresidente, Moris Ferretti.

Leonardo ha chiuso il primo trimestre dell'anno con ricavi per 3,664 miliardi, in crescita anno su anno del 15,3% (sul dato proforma). L'Ebita è pari a 182 milioni, in crescita del 67% (sul dato proforma). Il risultato netto ordinario è pari a 93 milioni, rispetto ai 40 del primo trimestre 2023. Gli ordini ammontano a 5,753 miliardi, in aumento del 14,9% (rispetto al dato proforma), il portafoglio ordini si attesta a 43,153 miliardi e assicura una copertura in termini di produzione superiore a 2,5 anni. Il free operating cash flow è negativo per 621 milioni, in miglioramento rispetto alla performance del primo trimestre 2023 (-688 milioni, -702 milioni nel proforma). L'indebitamento netto di gruppo è pari a 2,93 miliardi, in riduzione di 0,8 miliardi rispetto a marzo 2023, grazie al rafforzamento della generazione di cassa e alla cessione della quota minoritaria di Leonardo Drs nell'ultimo trimestre 2023. In considerazione dei risultati ottenuti nel primo trimestre e delle aspettative per i successivi, Leonardo conferma le guidance per l'intero anno rese note a marzo. 

StM . Gli Stati Uniti hanno revocato le licenze che consentivano a società come Intel   e Qualcomm   di spedire chip utilizzati per computer portatili e telefoni al produttore di apparecchiature di telecomunicazione cinese sanzionato, Huawei Technologies. Reuters riporta che martedì è stato notificato ad alcune delle aziende che le loro licenze sono state revocate con effetto immediato. Il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha confermato di aver revocato alcune licenze, ma non ha fatto i nomi delle aziende. La mossa arriva dopo il rilascio, il mese scorso, del primo computer portatile di Huawei dotato di intelligenza artificiale, il MateBook X Pro alimentato dal nuovo processore Core Ultra 9 di Intel.

Al di fuori del FTSEMIB

Maire Tecnimont . E’ stato collocato con un ABB  lo 0,7% del capitale a 7,28 euro.

Safilo chiude il primo trimestre con ricavi a 277,2 milioni, in flessione dell'1,8% a cambi costanti.