Oggi in borsa

venerdì 26 aprile 2024

Team Soluzioni di Investimento

Finale di settimana in crescendo grazie a Tech USA e Banche europee

L'indice Ftse Italian Banks è cresciuto del +35% nel 2024, sovraperformando l'indice FTSEMIB, fermo a +12,80%

Banche_websim14

Wall Street prosegue in buon rialzo, rispettando le indicazioni dei future. S&P500 +1,1%. Nasdaq +1,6% grazie alla spinta dei big tech. 

Su questi livelli il Nasdaq si avvia a chiudere la settimana con un progresso del +4%. E' la prima positiva dopo quattro consecutive al ribasso.

Quadro macro

Il deflatore Pce di marzo, mese su mese, si è attestato a +0,3%, in linea alle attese ed al dato precedente. Stesso risultato per il dato core, +0,3% (in linea alle attese ed al periodo precedente). 

Anno su anno, il dato presenta un rialzo del +2,7%, dal +2,5% del periodo precedente. Il dato è leggermente peggiore delle attese, pari a +2,6%. Il dato core è pari a +2,8%, in linea al periodo precedente, e leggermente peggio delle attese a +2,7%. 

I redditi personali di marzo sono cresciuti del +0,5%, in linea alle attese, e sopra il periodo precedente (+0,3%). 

La spesa personale è cresciuta del +0,8%, in linea al periodo precedente, contro le stime del +0,6%. 

La fiducia dei consumatori elaborata dall'Università Michigan per il mese di aprile risulta in peggioramento a 77,2 punti. L'attesa era per un dato invariato a 77,9. 

Titoli sotto la lente a Wall Street 

Alphabet +10% La holding a cui fa capo Google ha  registrato ricavi in aumento del 15% a 69,79 miliardi di dollari, utile netto balzato del 57% a 23,66 miliardi. "La nostra leadership nella ricerca e nell'infrastruttura IA, ci posizionano bene per la prossima ondata di innovazione legata all'intelligenza artificiale", ha detto l'amministratore delegato Sundar Pichai. La società ha annunciato la distribuzione del suo primo dividendo e l'aumento del piano di buyback. 

Chevron -1%. Presentata una trimestrale contrastata. L'utile per azione rettificato ammonta a 2,93 dollari, sopra le attese di 2,87 dollari. I ricavi si attestano a 48,72 miliardi, sotto le stime di 50,66 miliardi.

Exxon Mobil -1%. Il trimestre si è chiuso con utili per azione pari a 2,06 dollari, contro le attese di 2,20 dollari. I ricavi sono stati pari a 83,08 miliardi, rispetto ai 78,35 miliardi attesi.

Meta Platforms +1% dal catastrofico -10% di ieri. Gli utili di Meta hanno superato le aspettative, ma le sue prospettive sui ricavi sono state giudicate deludenti poiché l’azienda ha anticipato maggiori costi legati all’intelligenza artificiale.

Microsoft +3% ha terminato il suo terzo trimestre fiscale con 61,7 miliardi di dollari di ricavi, +17% anno su anno. Utile netto in crescita a 21,94 miliardi, dai 18,30 miliardi dello stesso periodo dello scorso anno. I ricavi da Azure sono saliti del 31%, accelerando rispetto al 30% dei tre mesi precedenti, quelli dei prodotti cloud commerciali hanno invece segnato un rialzo del 23% a 35,1 miliardi. Titolo +6% nel dopoborsa.

Nvidia +2%, da +3,7% di ieri. Le indicazioni di Alphabet e Microsoft hanno rafforzato le prospettive del titolo favorito per lo sviluppo dei chip legati all’IA.

Snap Inc. +25%. La società di social media ha registrato utili del primo trimestre più forti del previsto, offrendo allo stesso tempo prospettive ottimistiche.

Tesla -1%. Drew Baglino, ex dirigente dell'azienda da poco dimissionario, ha venduto 1,14 milioni di azioni della società, del valore totale di 181,5 milioni.

In Europa 

Le borse si rafforzano nel finaleEuroStoxx50 +1,3%.

FtseMib +0,9%. La settimana presenta un bilancio positivo del +0,9%.

Fra i comparti, l'indice Stoxx delle Banche si porta sui massimi da settembre 2015. L'indice Ftse delle Banche italiane si spinge sui massimi dal maggio 2011.

Dax di Francoforte +1,4%. Nel listino sale Thyssenkrupp +10%. Il gruppo tedesco dell'acciaio ha annunciato la cessione del 20% delle attività siderurgiche al gruppo energetico controllato dal miliardario ceco Daniel Kretinsky.

Il Ftse 100 di Londra +0,75%, ha raggiunto il suo massimo storico. 

Darktrace +20% a Londra. L'azienda britannica attiva nell'ambito della sicurezza informatica sarà acquistata dalla società Usa di private equity Thoma Bravo per 5,32 miliardi di dollari. 

Su un altro fronte, Anglo American ha respinto la proposta di acquisizione da 31,1 miliardi di sterline del gruppo rivale Bhp, affermando che l'offerta sottovaluta notevolmente la società mineraria quotata a Londra e le sue prospettive future. "La proposta di Bhp è opportunistica e non riesce a valorizzare le prospettive di Anglo American", ha detto in una nota il presidente di Anglo Stuart Chambers. Bhp aveva detto che avrebbe offerto 25,08 sterline per ogni azione Anglo, un premio del 31% rispetto alla chiusura del titolo mercoledì, prima che l'offerta fosse annunciata. Il titolo Anglo è balzato del 16,1% a 25,60 sterline ieri alla borsa di Londra. Oggi Bhp ha chiuso in ribasso del -4,6%. 

Macrovariabili

I bond governativi abbozzano un recupero, dopo qualche seduta debole. Treasury Note a dieci anni al 4,65%, dai massimi di medio periodo toccati ieri pomeriggio, a 4,71%.

Bund tedesco a 2,55% da 2,63% di ieri sera.

BTP 3,89% da 4,02%. Spread a 134. Il bilancio della settimana per il decennale è in lieve guadagno, +0,20%.

L’euro dollaro è quasi piatto a 1,071.

Petrolio. Brent e Wti +0,70% oggi, +2,50% nell'arco della settimana. 

Gas Naturale UE (Amsterdam) -3% a 29 euro/mwh. Il prossimo pacchetto di sanzioni della Commissione europea dovrebbe prevedere per la prima volta restrizioni sul gas naturale liquefatto (Gnl) russo, tra cui il divieto di trasbordo nell'Unione europea e provvedimenti su tre progetti di Gnl russo. Lo hanno detto riferito fonti comunitarie.

Oro a 2.344 dollari l’oncia, +0,5%. Settimana in rosso del -2,40%, dopo cinque positive di seguito.

Bitcoin a 64.300 dollari, -0,7%.

Titoli Piazza Affari

MPS +4% è la miglior blue chip.

BPER Banca , Banco BPM , Banca Popolare di Sondrio , Credem . Jefferies ha alzato i target price.

Prysmian +3,2%. 

Saipem +2% BNP Paribas Exane alza il target price da 2,60 a 2,80 euro. 

StM -2,4% Citi taglia il target price a 60 euro, da 70 euro.

Tenaris -8% La società si aspetta vendite e margini inferiori a quelli del primo trimestre, a causa del continuo calo dei prezzi degli OCTG nelle Americhe. 

WallStreet attesa in rialzo, deflatore PCE senza sorprese

Il Pce di marzo, mese su mese, si è attestato a +0,3%, in linea alle attese ed al dato precedente.

Tech_websim3

I future di Wall Street sono in rialzo.  S&P500 +1%. Nasdaq +1,3% grazie alla spinta dei tech. 

Il deflatore Pce di marzo, mese su mese, si è attestato a +0,3%, in linea alle attese ed al dato precedente. Stesso risultato per il dato core, +0,3% (in linea alle attese ed al periodo precedente). 

Anno su anno, il dato presenta un rialzo del +2,7%, dal +2,5% del periodo precedente. Il dato è leggermente peggiore delle attese, pari a +2,6%. Il dato core è pari a +2,8%, in linea al periodo precedente, e leggermente peggio delle attese a +2,7%. 

I redditi personali di marzo sono cresciuti del +0,5%, in linea alle attese, e sopra il periodo precedente (+0,3%). 

La spesa personale è cresciuta del +0,8%, in linea al periodo precedente, contro le stime del +0,6%. 

Nel corso del pomeriggio, uscirà la fiducia dei consumatori Università Michigan di aprile. Attesa 77,9.

Titoli sotto la lente a Wall Street 

Alphabet , la holding a cui fa capo Google ha  registrato ricavi in aumento del 15% a 69,79 miliardi di dollari, utile netto balzato del 57% a 23,66 miliardi. "La nostra leadership nella ricerca e nell'infrastruttura IA, ci posizionano bene per la prossima ondata di innovazione legata all'intelligenza artificiale", ha detto l'amministratore delegato Sundar Pichai. La società ha annunciato la distribuzione del suo primo dividendo e l'aumento del piano di buyback. Titoli +10% nel dopoborsa.

Chevron -1%. Presenta una trimestrale contrastata. L'utile per azione rettificato ammonta a 2,93 dollari, sopra le attese di 2,87 dollari. I ricavi si attestano a 48,72 miliardi, sotto le stime di 50,66 miliardi.

Exxon Mobil -1%. Il trimestre si è chiuso con utili per azione pari a 2,06 dollari, contro le attese di 2,20 dollari. I ricavi sono stati pari a 83,08 miliardi, rispetto ai 78,35 miliardi attesi.

Meta Platforms anticipa un rimbalzo dell'1% dal catastrofico -10% di ieri. Gli utili di Meta hanno superato le aspettative, ma le sue prospettive sui ricavi sono state giudicate deludenti poiché l’azienda ha anticipato maggiori costi legati all’intelligenza artificiale.

Microsoft ha terminato il suo terzo trimestre fiscale con 61,7 miliardi di dollari di ricavi, +17% anno su anno. Utile netto in crescita a 21,94 miliardi, dai 18,30 miliardi dello stesso periodo dell' scorso anno. I ricavi da Azure sono saliti del 31%, accelerando rispetto al 30% dei tre mesi precedenti, quelli dei prodotti cloud commerciali hanno invece segnato un rialzo del 23% a 35,1 miliardi. Titolo +6% nel dopoborsa.

Nvidia anticipa un avvio in rialzo del +3%, da +3,7% di ieri. Le indicazioni di Alphabet e Microsoft hanno rafforzato le prospettive del titolo favorito per lo sviluppo dei chip legati all’IA.

Snap Inc.  anticipa un rally di oltre il +25%. La società di social media ha registrato utili del primo trimestre più forti del previsto, offrendo allo stesso tempo prospettive ottimistiche.

Tesla +1%. Drew Baglino, ex dirigente dell'azienda da poco dimissionario, ha venduto 1,14 milioni di azioni della società, del valore totale di 181,5 milioni.

In Europa 

Le borse proseguono in solido rialzo. EuroStoxx50 +0,8%. FtseMib +0,9%.

Fra i comparti, salgono le Materie Prime, +1,2%, seguite dai Tecnologici +1%. Unico in ribasso il settore Chimico -0,3%. 

Dax di Francoforte +0,7%. Nel listino sale Thyssenkrupp +10%. Il gruppo tedesco dell'acciaio ha annunciato la cessione del 20% delle attività siderurgiche al gruppo energetico controllato dal miliardario ceco Daniel Kretinsky.

Il Ftse 100 di Londra +0,5%, ha raggiunto il suo massimo storico. 

Darktrace +20% a Londra. L'azienda britannica attiva nell'ambito della sicurezza informatica sarà acquistata dalla società Usa di private equity Thoma Bravo per 5,32 miliardi di dollari. 

Su un altro fronte, Anglo American ha respinto la proposta di acquisizione da 31,1 miliardi di sterline del gruppo rivale Bhp, affermando che l'offerta sottovaluta notevolmente la società mineraria quotata a Londra e le sue prospettive future. "La proposta di Bhp è opportunistica e non riesce a valorizzare le prospettive di Anglo American", ha detto in una nota il presidente di Anglo Stuart Chambers. Bhp aveva detto che avrebbe offerto 25,08 sterline per ogni azione Anglo, un premio del 31% rispetto alla chiusura del titolo mercoledì, prima che l'offerta fosse annunciata. Il titolo Anglo è balzato del 16,1% a 25,60 sterline ieri alla borsa di Londra. Oggi Bhp ha chiuso in ribasso del -4,6%. 

Macrovariabili

Treasury Note a dieci anni al 4,67%, dai massimi di medio periodo toccati ieri pomeriggio, a 4,71%.

Bund tedesco a 2,60%, -2 punti base.

BTP 3,95%, -6 punti base. Spread a 135. 

L’euro dollaro è quasi piatto a 1,071.

Petrolio. Brent e Wti +0,70%. 

Gas Naturale UE (Amsterdam) piatto intorno ai 30 euro/mwh.  Il prossimo pacchetto di sanzioni della Commissione europea dovrebbe prevedere per la prima volta restrizioni sul gas naturale liquefatto (Gnl) russo, tra cui il divieto di trasbordo nell'Unione europea e provvedimenti su tre progetti di Gnl russo. Lo hanno detto riferito fonti comunitarie.

Oro a 2.344 dollari l’oncia, +0,5%. 

Bitcoin a 64.300 dollari, -0,7%.

Titoli Piazza Affari

BPER Banca , Banco BPM , Banca Popolare di Sondrio , Credem . Jefferies ha alzato i target price.

Prysmian +3,2%. E' la miglior blue chip.

Saipem +2% BNP Paribas Exane alza il target price da 2,60 a 2,80 euro. 

StM -1,2% Citi taglia il target price a 60 euro, da 70 euro.

Tenaris -4% La società si aspetta vendite e margini inferiori a quelli del primo trimestre, a causa del continuo calo dei prezzi degli OCTG nelle Americhe. 

Future di WallStreet in rialzo, Londra raggiunge il massimo storico

Darktrace +20%. L'azienda britannica attiva nell'ambito della sicurezza informatica, sarà acquistata dalla società Usa di private equity Thoma Bravo per 5,32 miliardi di dollari. 

trading gbp-usd_websim

Le borse dell’Europa proseguono in solido rialzo. EuroStoxx50 +0,8%. FtseMib +0,9%.

Fra i comparti, salgono le Materie Prime, +1,2%, seguite dai Tecnologici +1%. Unico in ribasso il settore Chimico -0,3%. 

Dax di Francoforte +0,7%. Nel listino sale Thyssenkrupp +10%. Il gruppo tedesco dell'acciaio ha annunciato la cessione del 20% delle attività siderurgiche al gruppo energetico controllato dal miliardario ceco Daniel Kretinsky.

Il Ftse 100 di Londra +0,5%, ha raggiunto il suo massimo storico. 

Darktrace +20% a Londra. L'azienda britannica attiva nell'ambito della sicurezza informatica sarà acquistata dalla società Usa di private equity Thoma Bravo per 5,32 miliardi di dollari. 

Su un altro fronte, Anglo American ha respinto la proposta di acquisizione da 31,1 miliardi di sterline del gruppo rivale Bhp, affermando che l'offerta sottovaluta notevolmente la società mineraria quotata a Londra e le sue prospettive future. "La proposta di Bhp è opportunistica e non riesce a valorizzare le prospettive di Anglo American", ha detto in una nota il presidente di Anglo Stuart Chambers. Bhp aveva detto che avrebbe offerto 25,08 sterline per ogni azione Anglo, un premio del 31% rispetto alla chiusura del titolo mercoledì, prima che l'offerta fosse annunciata. Il titolo Anglo è balzato del 16,1% a 25,60 sterline ieri alla borsa di Londra. Oggi Bhp ha chiuso in ribasso del -4,6%. 

Wall Street

Future in rialzo tra lo 0,6% e il +1%. Le indicazioni macroeconomiche di ieri pomeriggio hanno zavorrato la borsa Usa: l’indice S&P500 ha perso lo 0,5%. Ma a mercato chiuso sono arrivate le comunicazioni del trimestre di alcuni nomi di spicco del mondo high tech.

Alphabet , la holding a cui fa capo Google ha  registrato ricavi in aumento del 15% a 69,79 miliardi di dollari, utile netto balzato del 57% a 23,66 miliardi. "La nostra leadership nella ricerca e nell'infrastruttura IA, ci posizionano bene per la prossima ondata di innovazione legata all'intelligenza artificiale", ha detto l'amministratore delegato Sundar Pichai. La società ha annunciato la distribuzione del suo primo dividendo e l'aumento del piano di buyback. Titoli +10% nel dopoborsa.

Microsoft ha terminato il suo terzo trimestre fiscale con 61,7 miliardi di dollari di ricavi, +17% anno su anno. Utile netto in crescita a 21,94 miliardi, dai 18,30 miliardi dello stesso periodo dell' scorso anno. I ricavi da Azure sono saliti del 31%, accelerando rispetto al 30% dei tre mesi precedenti, quelli dei prodotti cloud commerciali hanno invece segnato un rialzo del 23% a 35,1 miliardi. Titolo +6% nel dopoborsa.

Altrove, Nvidia anticipa un avvio in rialzo del +3%, da +3,7% di ieri. Le indicazioni di Alphabet e Microsoft hanno rafforzato le prospettive del titolo favorito per lo sviluppo dei chip legati all’IA.

Meta Platforms anticipa un rimbalzo dell'1% dal catastrofico -10% di ieri. Gli utili di Meta hanno superato le aspettative, ma le sue prospettive sui ricavi sono state giudicate deludenti poiché l’azienda ha anticipato maggiori costi legati all’intelligenza artificiale.

Snap Inc.  anticipa un rally di oltre il +25% nel preborsa. La società di social media ha registrato utili del primo trimestre più forti del previsto, offrendo allo stesso tempo prospettive ottimistiche.

Anche altri titoli di social media sono cresciuti dopo che gli Stati Uniti hanno presentato un disegno di legge che concede all’app di streaming video TikTok un anno di tempo per disinvestire o lasciare i mercati statunitensi.

Macrovariabili.

Treasury Note a dieci anni al 4,68%, dai massimi di medio periodo toccati ieri pomeriggio, a 4,71%.

Bund tedesco a 2,60%, -2 punti base.

BTP 3,96%, -6 punti base. Spread a 135. 

L’euro dollaro è quasi piatto a 1,073.

Petrolio. Brent e Wti +0,70%. 

Gas Naturale UE (Amsterdam) piatto intorno ai 30 euro/mwh.  Il prossimo pacchetto di sanzioni della Commissione europea dovrebbe prevedere per la prima volta restrizioni sul gas naturale liquefatto (Gnl) russo, tra cui il divieto di trasbordo nell'Unione europea e provvedimenti su tre progetti di Gnl russo. Lo hanno detto riferito fonti comunitarie.

Oro a 2.344 dollari l’oncia, +0,5%. 

Bitcoin a 64.300 dollari, -0,7%.

Titoli Piazza Affari

BPER Banca , Banco BPM , Banca Popolare di Sondrio , Credem . Jefferies ha alzato i target price.

Campari . Sono usciti stamattina i dati di Remy Cointreau: seppur in calo del 18%, i ricavi hanno battuto le stime, anche grazie alla performance del cognac.

ENEL  Il gruppo energetico ceco Eph, controllato dal miliardario ceco Daniel Kretinsky, sta valutando la possibilità di esercitare un'opzione per rilevare la partecipazione di Enel nel principale produttore di elettricità slovacco, Slovenske Elektrarne. Lo ha detto il direttore finanziario di Eph, Pavel Horsky.

Moncler . Barclays alza il target price da 67 a 68 euro.

Prysmian +3,2%. E' la miglior blue chip.

Saipem BNP Paribas Exane alza il target price da 2,60 a 2,80 euro. 

StM Citi taglia il target price a 60 euro, da 70 euro.

Tenaris chiude il trimestre con un utile di 750 milioni di dollari, in calo da 1,13 miliardi dello stesso periodo dell’anno precedente ma meglio delle stime del consensus. Ricavi in calo come da previsioni a 3,44 miliardi di dollari. Ebitda pari a 987 milioni, ottanta sopra le previsioni. Posizione di cassa netta positiva in aumento a 3,9 miliardi. Per quanto riguarda il secondo trimestre, la società si aspetta vendite e margini inferiori a quelli del primo trimestre, a causa del continuo calo dei prezzi degli OCTG nelle Americhe. "Nel terzo trimestre avremo fermi in molte delle nostre acciaierie, compresa quella di Siderca dove installeremo un nuovo forno che migliorerà la nostra impronta ambientale, e questo porterà a un ulteriore calo delle vendite e dei margini nel trimestre", si legge nel comunicato.

Unipol . Termina oggi l'Opa volontaria di Unipol su UnipolSai. A ieri Unipol aveva superato la soglia del 90% del capitale della controllata che permette di procedere al delisting.

Rosa Aimoni

Piazza Affari in rialzo, si rinforza il BTP

Rendimento decennale a 3,96%, -6 punti base. Spread a 135. 

btp_websim_2 oib

Le borse dell’Europa sono rialzo sulla scia delle indicazioni positive di Wall Street. EuroStoxx50 +0,6%. FtseMib +0,5%.

Fra i comparti, salgono le Materie Prime, +1,2%, seguite dai Tecnologici +1%. Unico in ribasso il settore Chimico -0,3%. 

Borse Asiatiche 

Le novità arrivate nel corso della tarda serata dal lato tech hanno cambiato la tendenza del mercato. 

Nikkei di Tokyo +0,80%, +2,30% il bilancio settimanale provvisorio. Rallenta più del previsto l’inflazione nella megalopoli di Tokyo, +1,60% in aprile, da +2,40% di marzo.

Si indebolisce lo yen a 156,1, dopo la conferma dei tassi nell’intervallo 0-0,1% da parte della banca centrale. La Banca del Giappone ha prorogato i piani di acquisto di obbligazioni e ha apportato piccoli mutamenti lessicali al comunicato: stanotte la stampa giapponese aveva anticipato novità sul programma di immissione della liquidità, indiscrezioni che avevano spinto il tasso di rendimento del governativo sui massimi da novembre a 0,90%.

L’indice Hang Seng di Hong Kong guadagna il 2,40%, +9% la settimana.

Indice CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzhen +1,40%, +1% la settimana. Taiex di Taipei +1,5% (+3,2% la settimana). Kospi di Seul +1,1% (+2,5%).

In controtendenza l’indice S&P ASX200 di Sidney, -1%, a causa della caduta del peso massimo dell’indice, BHP -4%. La società mineraria ha proposto una fusione in carta con un altro colosso dell’estrazione mineraria, Anglo American. 

Le indicazioni macroeconomiche di ieri pomeriggio hanno zavorrato Wall Street: l’indice S&P500 ha perso lo 0,5%.

A mercato chiuso sono arrivate le comunicazioni del trimestre di alcuni nomi di spicco del mondo high tech.

Alphabet , la holding a cui fa capo Google ha  registrato ricavi in aumento del 15% a 69,79 miliardi di dollari, utile netto balzato del 57% a 23,66 miliardi. "La nostra leadership nella ricerca e nell'infrastruttura IA, ci posizionano bene per la prossima ondata di innovazione legata all'intelligenza artificiale", ha detto l'amministratore delegato Sundar Pichai. La società ha annunciato la distribuzione del suo primo dividendo e l'aumento del piano di buyback. Titoli +10% nel dopoborsa.

Microsoft ha terminato il suo terzo trimestre fiscale con 61,7 miliardi di dollari di ricavi, +17% anno su anno. Utile netto in crescita a 21,94 miliardi, dai 18,30 miliardi dello stesso periodo dell' scorso anno. I ricavi da Azure sono saliti del 31%, accelerando rispetto al 30% dei tre mesi precedenti, quelli dei prodotti cloud commerciali hanno invece segnato un rialzo del 23% a 35,1 miliardi. Titolo +6% nel dopoborsa.

Macrovariabili.

Treasury Note a dieci anni al 4,68%, dai massimi di medio periodo toccati ieri pomeriggio, a 4,71%.

Bund tedesco a 2,60%, -2 punti base.

BTP 3,96%, -6 punti base. Spread a 135. 

L’euro dollaro è quasi piatto a 1,073.

Petrolio. Brent e Wti +0,70%. 

Gas Naturale UE (Amsterdam) +1,2% a 30,12 euro/mwh.  Il prossimo pacchetto di sanzioni della Commissione europea dovrebbe prevedere per la prima volta restrizioni sul gas naturale liquefatto (Gnl) russo, tra cui il divieto di trasbordo nell'Unione europea e provvedimenti su tre progetti di Gnl russo. Lo hanno detto riferito fonti comunitarie.

Oro a 2.344 dollari l’oncia, +0,5%. 

Bitcoin a 64.300 dollari, -0,7%.

Titoli Piazza Affari

BPER Banca , Banco BPM , Banca Popolare di Sondrio . Jefferies alza i target price.

Campari . Sono usciti stamattina i dati di Remy Cointreau: seppur in calo del 18%, i ricavi hanno battuto le stime, anche grazie alla performance del cognac.

ENEL  Il gruppo energetico ceco Eph, controllato dal miliardario ceco Daniel Kretinsky, sta valutando la possibilità di esercitare un'opzione per rilevare la partecipazione di Enel nel principale produttore di elettricità slovacco, Slovenske Elektrarne. Lo ha detto il direttore finanziario di Eph, Pavel Horsky.

Moncler . Barclays alza il target price da 67 a 68 euro.

Saipem BNP Paribas Exane alza il target price da 2,60 a 2,80 euro. 

Saras . In relazione all'acquisizione da parte di Vitol di una partecipazione del 35%, la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha emanato un decreto in merito all'esercizio dei poteri speciali ('golden power') contenente prescrizioni non ostative al completamento dell'operazione.

StM Citi taglia il target price a 60 euro, da 70 euro.

Tenaris chiude il trimestre con un utile di 750 milioni di dollari, in calo da 1,13 miliardi dello stesso periodo dell’anno precedente ma meglio delle stime del consensus. Ricavi in calo come da previsioni a 3,44 miliardi di dollari. Ebitda pari a 987 milioni, ottanta sopra le previsioni. Posizione di cassa netta positiva in aumento a 3,9 miliardi. Per quanto riguarda il secondo trimestre, la società si aspetta vendite e margini inferiori a quelli del primo trimestre, a causa del continuo calo dei prezzi degli OCTG nelle Americhe. "Nel terzo trimestre avremo fermi in molte delle nostre acciaierie, compresa quella di Siderca dove installeremo un nuovo forno che migliorerà la nostra impronta ambientale, e questo porterà a un ulteriore calo delle vendite e dei margini nel trimestre", si legge nel comunicato.

Unipol . Termina oggi l'Opa volontaria di Unipol su UnipolSai. A ieri Unipol aveva superato la soglia del 90% del capitale della controllata che permette di procedere al delisting.

Team Soluzioni di Investimento

Titoli sotto la lente a Piazza Affari, Banco BPM e Tenaris

Tenaris chiude il trimestre con un utile di 750 milioni di dollari, in calo da 1,13 miliardi dello stesso periodo dell’anno precedente ma meglio delle stime del consensus.

google websim

Le novità arrivate nel corso della tarda serata dal lato tech hanno cambiato la tendenza del mercato. Stamattina salgono pressoché tutte le borse dell’Asia Pacifico.

Nikkei di Tokyo +0,80%, +2,30% il bilancio settimanale provvisorio. Rallenta più del previsto l’inflazione nella megalopoli di Tokyo, +1,60% in aprile, da +2,40% di marzo.

Si indebolisce lo yen a 156,1, dopo la conferma dei tassi nell’intervallo 0-0,1% da parte della banca centrale. La Banca del Giappone ha prorogato i piani di acquisto di obbligazioni e ha apportato piccoli mutamenti lessicali al comunicato: stanotte la stampa giapponese aveva anticipato novità sul programma di immissione della liquidità, indiscrezioni che avevano spinto il tasso di rendimento del governativo sui massimi da novembre a 0,90%.

L’indice Hang Seng di Hong Kong guadagna il 2,40%, +9% la settimana.

Indice CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzhen +1,40%, +1% la settimana. Taiex di Taipei +1,5% (+3,2% la settimana). Kospi di Seul +1,1% (+2,5%).

In controtendenza l’indice S&P ASX200 di Sidney, -1%, a causa della caduta del peso massimo dell’indice, BHP -4%. La società mineraria ha proposto una fusione in carta con un altro colosso dell’estrazione mineraria, Anglo American. 

Le borse dell’Europa dovrebbero aprire in rialzo, future EuroStoxx50 +0,6%.

Ieri il FtseMib ha terminato la seduta con un calo dell’1%.

Le indicazioni macroeconomiche di ieri pomeriggio hanno zavorrato Wall Street: l’indice S&P500 ha perso lo 0,5%.

A mercato chiuso sono arrivate le comunicazioni del trimestre di alcuni nomi di spicco del mondo high tech.

Alphabet , la holding a cui fa capo Google ha  registrato ricavi in aumento del 15% a 69,79 miliardi di dollari, utile netto balzato del 57% a 23,66 miliardi. "La nostra leadership nella ricerca e nell'infrastruttura IA, ci posizionano bene per la prossima ondata di innovazione legata all'intelligenza artificiale", ha detto l'amministratore delegato Sundar Pichai. La società ha annunciato la distribuzione del suo primo dividendo e l'aumento del piano di buyback. Titoli +10% nel dopoborsa.

Microsoft ha terminato il suo terzo trimestre fiscale con 61,7 miliardi di dollari di ricavi, +17% anno su anno. Utile netto in crescita a 21,94 miliardi, dai 18,30 miliardi dello stesso periodo dell' scorso anno. I ricavi da Azure sono saliti del 31%, accelerando rispetto al 30% dei tre mesi precedenti, quelli dei prodotti cloud commerciali hanno invece segnato un rialzo del 23% a 35,1 miliardi. Titolo +6% nel dopoborsa.

Macrovariabili.

Treasury Note a dieci anni al 4,68%, dai massimi di medio periodo toccati ieri pomeriggio, a 4,71%. Bund tedesco a 2,62%, +4 punti base. BTP ieri poco sopra il 4%.

L’euro si è apprezzato a 1,072.

Petrolio. Brent e Wti +0,5%. 

Gas Naturale UE (Amsterdam) +0,5% a 30 euro/mwh.  Il prossimo pacchetto di sanzioni della Commissione europea dovrebbe prevedere per la prima volta restrizioni sul gas naturale liquefatto (Gnl) russo, tra cui il divieto di trasbordo nell'Unione europea e provvedimenti su tre progetti di Gnl russo. Lo hanno detto riferito fonti comunitarie.

Oro a 2.333 dollari l’oncia, piatto. 

Bitcoin a 64.300 dollari.

Titoli Piazza Affari

BPER Banca , Banco BPM , Banca Popolare di Sondrio . Jefferies alza i target price.

Campari . Sono usciti stamattina i dati di Remy Cointreau: seppur in calo del 18%, i ricavi hanno battuto le stime, anche grazie alla performance del cognac.

ENEL  Il gruppo energetico ceco Eph, controllato dal miliardario ceco Daniel Kretinsky, sta valutando la possibilità di esercitare un'opzione per rilevare la partecipazione di Enel nel principale produttore di elettricità slovacco, Slovenske Elektrarne. Lo ha detto il direttore finanziario di Eph, Pavel Horsky.

Moncler . Barclays alza il target price da 67 a 68 euro.

Saipem BNP Paribas Exane alza il target price da 2,60 a 2,80 euro. 

Saras . In relazione all'acquisizione da parte di Vitol di una partecipazione del 35%, la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha emanato un decreto in merito all'esercizio dei poteri speciali ('golden power') contenente prescrizioni non ostative al completamento dell'operazione.

StM Citi taglia il target price a 60 euro, da 70 euro.

Tenaris chiude il trimestre con un utile di 750 milioni di dollari, in calo da 1,13 miliardi dello stesso periodo dell’anno precedente ma meglio delle stime del consensus. Ricavi in calo come da previsioni a 3,44 miliardi di dollari. Ebitda pari a 987 milioni, ottanta sopra le previsioni. Posizione di cassa netta positiva in aumento a 3,9 miliardi. Per quanto riguarda il secondo trimestre, la società si aspetta vendite e margini inferiori a quelli del primo trimestre, a causa del continuo calo dei prezzi degli OCTG nelle Americhe. "Nel terzo trimestre avremo fermi in molte delle nostre acciaierie, compresa quella di Siderca dove installeremo un nuovo forno che migliorerà la nostra impronta ambientale, e questo porterà a un ulteriore calo delle vendite e dei margini nel trimestre", si legge nel comunicato.

Unipol . Termina oggi l'Opa volontaria di Unipol su UnipolSai. A ieri Unipol aveva superato la soglia del 90% del capitale della controllata che permette di procedere al delisting.