Oggi in borsa

martedì 23 aprile 2024

Team Soluzioni di Investimento

Borse al galoppo, Banche italiane sui massimi da otto anni

L'indice Stoxx delle Banche europee sale dell'1,5% e si porta sui massimi dal 2018.

Banche_websim14

La borsa degli Stati Uniti si rafforza strada facendo e sembra proseguire nel rimbalzo di ieri. S&P500 +1,1%. Nasdaq +1,4%.

L'industria manifatturiera statunitense è entrata in contrazione, è questo quel che emerge dalle comunicazioni di oggi pomeriggio di S&P Global. L'indice PMI manifatturiero scende in aprile a 49,9 da 51,9 di marzo, il consensus si aspettava una conferma del dato del mese precedente. Cinquanta è la soglia tra espansione e contrazione. L'indice PMI non manifatturiero di S&P Global peggiora a 50,9 questo mese, da 51,7 del mese passato, gli analisti si aspettavano un miglioramento a 52.

Le case vendute in marzo sono state 693.000, in aumento dell'8,8% mese su mese, il consensus era più in basso, a quota 668.000. In febbraio erano state vendute 637.000, dato rivisto dal precedente 662.000. 
 

Titoli a Wall Street

Apple +0,4% Le vendite di iPhone in Cina sono calate del -19% nel periodo gennaio-marzo 2024, segnando il peggior trimestre dal 2020 segnato dalla pandemia del Covid-19. 

Pepsi -2%. La società delle bibite ha chiuso il primo trimestre con un Eps pari a 1,61 dollari, sopra le stime di 1,52 dollari. I ricavi netti hanno raggiunto 18,25 miliardi, sopra le stime di 18,07 miliardi. 

Lockheed Martin +2%. Nei primi tre mesi dell'anno il colosso della difesa ha totalizzato un utile per azione pari a 6,39 dollari, con ricavi pari a 17,2 miliardi. Le stime erano di 5,83 dollari su 16,02 miliardi. 

Roblox +4%. JPMorgan ha alzato la  raccomandazione sulla piattaforma di giochi online da Neutral a Overweight.  

General Motors +4% Batte gli obiettivi dei risultati trimestrali e alza le previsioni. La società prevede un utile ante imposte per l'anno fiscale 2024 tra i 12,5 e i 14,5 miliardi di dollari, rispetto ai 12-14 miliardi previsti in precedenza. L'utile netto del primo trimestre è salito del 24,4% a 3 miliardi di dollari, i ricavi sono saliti del 7,6% a 43 miliardi di dollari rispetto alle stime degli analisti di 41,9 miliardi di dollari.

Nvidia +3,%, oltrepassa di nuovo la soglia degli 800 dollari.

Tesla +2%. Pubblicherà i dati trimestrali dopo la chiusura della seduta. Il produttore di veicoli elettrici è pronto per quello che gli analisti hanno descritto come un “trimestre da incubo”, dopo aver registrato il primo calo trimestrale delle consegne in quattro anni.

Spotify Technology  +7% La società di streaming audio ha comunicato dati sopra le attese. Gli abbonati premium, che rappresentano la maggior parte delle entrate, sono aumentati del 14% a 239 milioni nel primo trimestre, in linea con le stime. I margini lordi sono aumentati del 27,6% rispetto al 25,2% dell'anno precedente, grazie anche all'aumento dei utili nel settore dei podcast. Gli utenti attivi mensili aumentano del 19% a 615 milioni, ma non raggiungono le indicazioni della società e la mediana delle previsioni degli analisti di 618 milioni.

United Parcel Service  +3% ha riportato un utile del primo trimestre superiore alle stime grazie ai tagli dei costi che hanno in parte compensato la scarsa domanda di consegne di piccoli pacchi.

Europa

Le borse dell’Europa accelerano al rialzo nel finale, sostenute da Tech, Retail e Media. 

L'indice Stoxx delle Banche europee sale dell'1,5% e si porta sui massimi dal 2018.

Indice EuroStoxx50 +1,40%. FtseMib +1,90%.

Dax di Francoforte +1,40%. L'indice PMI manifatturiero tedesco di HCOB migliora di pochissimo in aprile a 42,2, da 41,9 di marzo: il consensus era 42,7. Molto meglio delle aspettative l'indice non manifatturiero, salito ben al di sopra della soglia che separa la contrazione dall'espansione, a 53,3 in aprile, da 50,1 di marzo. La soglia è 50. Il consensus era 50,5.

Eurozona. L'attività complessiva delle imprese ha registrato questo mese la più rapida espansione in quasi un anno grazie a una ripresa sostenuta dell'importante settore dei servizi che ha ampiamente compensato una più profonda flessione del settore manifatturiero. L'indice preliminare composito Hcob dei responsabili degli acquisti (Pmi), a cura di S&P Global, è salito questo mese a 51,4 da 50,3 di marzo, dato decisamente più alto rispetto alle previsioni di 50,7 secondo un sondaggio Reuters, segnando il secondo mese al di sopra del livello di 50 che separa la crescita dalla contrazione. Il Pmi flash dei servizi è salito a 52,9 da 51,5 del mese scorso, superando tutte le aspettative del sondaggio Reuters, la cui previsione mediana era di un aumento più modesto a 51,8. Il Pmi manifatturiero è invece sceso a 45,6 da 46,1, a fronte di aspettative del sondaggio Reuters che prevedeva un aumento a 46,6. Il Pmi manifatturiero è inferiore a 50 dalla metà del 2022.

Titoli Europa

Sap +4% a Francoforte, il rialzo più ampio da gennaio. Il colosso del software per la gestione delle aziende ha chiuso il trimestre con ricavi cloud rettificati aumentati del 25% a valuta costante, rispetto all'anno precedente, a 3,9 miliardi di euro.

Novartis +4%. La casa farmaceutica svizzera ha alzato le previsioni annuali. I risultati del primo trimestre sono stati superiori alle aspettative. Nel primo trimestre, l'EPS core ha raggiunto 1,80 dollari, sopra le stime di 1,69 dollari. Le vendite nette sono state pari a 11,83 miliardi, sopra le stime di 11,49 miliardi. 

Macrovariabili

In lieve ripresa il mercato obbligazionario. Treasury Note a dieci anni a 4,58% da 4,61%. Stamattina Il Sole 24Ore ricorda che tra oggi e giovedì il Tesoro Usa chiederà al mercato la cifra monstre di 183 miliardi di dollari. Bund decennale al 2,51%. BTP decennale a 3,83%. Spread in discesa a 134 punti base.

Euro dollaro in rialzo dello 0,4% a 1,070. "Se le cose vanno nella stessa direzione delle ultime settimane, allenteremo la nostra posizione restrittiva a giugno. In assenza di sorprese è un fatto compiuto". Lo dice il vice presidente della Bce, Luis de Guindos, a Le Monde. Il quale aggiunge che "la BCE dovrà essere molto cauta sulle mosse successive e tenere conto dei segnali provenienti dalla Federal Reserve statunitense".

Petrolio. Brent e Wti +1%.

Gas Naturale UE (Amsterdam) -3% a 28,40 euro/mwh. 

Oro a 2.330 dollari l’oncia, invariato. Il ribasso di ieri è stato del -2,70%, uno dei più ampi degli ultimi tre anni. 

Bitcoin a 66.400 dollari, poco mosso.

Sotto la lente a Piazza Affari 

L'indice Ftse delle Banche italiane guadagna il +2% e si spinge sui massimi dal 2015. Banco BPM +4%. Unicredit +3,3%. BPER +3%. B. Pop. Sondrio +3%.

A2A +3,5%. Intermonte ha alzato il giudizio a Outperform.

Tim +3% Vivendi ha deciso di astenersi dal voto sul rinnovo del Cda di Telecom Italia (Tim) all'assemblea di oggi, dice il gruppo francese, primo azionista di Tim.

Nexi +4%.

Recordati +3% JP Morgan alza il target price a 60 euro, da 56 euro.

Ferrari +2%.

Saipem +1,5% dal -5% dell'apertura, a seguito delle indicazioni positive emerse dalla conference call. La società ha archiviato il primo trimestre 2024 con un profitto netto di 57 milioni di euro (in pareggio nello stesso periodo 2023), un'Ebitda adjusted di 268 milioni, in crescita del 40%, e una generazione di cassa di 68 milioni con conseguente diminuzione del debito finanziario netto di 52 milioni.

Marino Masotti

L'industria degli Stati Uniti rallenta e WallStreet sale

L'industria manifatturiera statunitense è entrata in contrazione, è questo quel che emerge dalle comunicazioni di S&P Global. L'indice PMI manifatturiero scende in aprile a 49,9 da 51,9 di marzo,

wall street websim 5

La borsa degli Stati Uniti inizia la seduta in rialzo e sembra voler proseguire nel rimbalzo. S&P500 +0,7%. Nasdaq +0,8%.

L'industria manifatturiera statunitense è entrata in contrazione, è questo quel che emerge dalle comunicazioni di oggi pomeriggio di S&P Global. L'indice PMI manifatturiero scende in aprile a 49,9 da 51,9 di marzo, il consensus si aspettava una conferma del dato del mese precedente. Cinquanta è la soglia tra espansione e contrazione. L'indice PMI non manifatturiero di S&P Global peggiora a 50,9 questo mese, da 51,7 del mese passato, gli analisti si aspettavano un miglioramento a 52.

Le case vendute in marzo sono state 693.000, in aumento dell'8,8% mese su mese, il consensus era più in basso, a quota 668.000. In febbraio erano state vendute 637.000, dato rivisto dal precedente 662.000. 
 

Titoli a Wall Street

Apple -0,1% Le vendite di iPhone in Cina sono calate del -19% nel periodo gennaio-marzo 2024, segnando il peggior trimestre dal 2020 segnato dalla pandemia del Covid-19. 

Pepsi -2%. La società delle bibite ha chiuso il primo trimestre con un Eps pari a 1,61 dollari, sopra le stime di 1,52 dollari. I ricavi netti hanno raggiunto 18,25 miliardi, sopra le stime di 18,07 miliardi. 

Lockheed Martin +2%. Nei primi tre mesi dell'anno il colosso della difesa ha totalizzato un utile per azione pari a 6,39 dollari, con ricavi pari a 17,2 miliardi. Le stime erano di 5,83 dollari su 16,02 miliardi. 

Roblox +4%. JPMorgan ha alzato la  raccomandazione sulla piattaforma di giochi online da Neutral a Overweight.  

General Motors +4% Batte gli obiettivi dei risultati trimestrali e alza le previsioni. La società prevede un utile ante imposte per l'anno fiscale 2024 tra i 12,5 e i 14,5 miliardi di dollari, rispetto ai 12-14 miliardi previsti in precedenza. L'utile netto del primo trimestre è salito del 24,4% a 3 miliardi di dollari, i ricavi sono saliti del 7,6% a 43 miliardi di dollari rispetto alle stime degli analisti di 41,9 miliardi di dollari.

Nvidia +1,9%, oltre la soglia degli 800 dollari.

Tesla +2%. Pubblicherà i dati trimestrali dopo la chiusura della seduta. Il produttore di veicoli elettrici è pronto per quello che gli analisti hanno descritto come un “trimestre da incubo”, dopo aver registrato il primo calo trimestrale delle consegne in quattro anni.

Spotify Technology  +7% La società di streaming audio ha comunicato dati sopra le attese. Gli abbonati premium, che rappresentano la maggior parte delle entrate, sono aumentati del 14% a 239 milioni nel primo trimestre, in linea con le stime. I margini lordi sono aumentati del 27,6% rispetto al 25,2% dell'anno precedente, grazie anche all'aumento dei utili nel settore dei podcast. Gli utenti attivi mensili aumentano del 19% a 615 milioni, ma non raggiungono le indicazioni della società e la mediana delle previsioni degli analisti di 618 milioni.

United Parcel Service  +3% ha riportato un utile del primo trimestre superiore alle stime grazie ai tagli dei costi che hanno in parte compensato la scarsa domanda di consegne di piccoli pacchi.

Le borse dell’Europa accelerano al rialzo, sostenute da Tech, Retail e Media. Indice EuroStoxx50 +1,1%. FtseMib +1,5%.

Dax di Francoforte +1,1%. L'indice PMI manifatturiero tedesco di HCOB migliora di pochissimo in aprile a 42,2, da 41,9 di marzo: il consensus era 42,7. Molto meglio delle aspettative l'indice non manifatturiero, salito ben al di sopra della soglia che separa la contrazione dall'espansione, a 53,3 in aprile, da 50,1 di marzo. La soglia è 50. Il consensus era 50,5.

Eurozona. L'attività complessiva delle imprese ha registrato questo mese la più rapida espansione in quasi un anno grazie a una ripresa sostenuta dell'importante settore dei servizi che ha ampiamente compensato una più profonda flessione del settore manifatturiero. L'indice preliminare composito Hcob dei responsabili degli acquisti (Pmi), a cura di S&P Global, è salito questo mese a 51,4 da 50,3 di marzo, dato decisamente più alto rispetto alle previsioni di 50,7 secondo un sondaggio Reuters, segnando il secondo mese al di sopra del livello di 50 che separa la crescita dalla contrazione. Il Pmi flash dei servizi è salito a 52,9 da 51,5 del mese scorso, superando tutte le aspettative del sondaggio Reuters, la cui previsione mediana era di un aumento più modesto a 51,8. Il Pmi manifatturiero è invece sceso a 45,6 da 46,1, a fronte di aspettative del sondaggio Reuters che prevedeva un aumento a 46,6. Il Pmi manifatturiero è inferiore a 50 dalla metà del 2022.

Titoli Europa

Sap +4% a Francoforte, il rialzo più ampio da gennaio. Il colosso del software per la gestione delle aziende ha chiuso il trimestre con ricavi cloud rettificati aumentati del 25% a valuta costante, rispetto all'anno precedente, a 3,9 miliardi di euro.

Novartis +4%. La casa farmaceutica svizzera ha alzato le previsioni annuali. I risultati del primo trimestre sono stati superiori alle aspettative. Nel primo trimestre, l'EPS core ha raggiunto 1,80 dollari, sopra le stime di 1,69 dollari. Le vendite nette sono state pari a 11,83 miliardi, sopra le stime di 11,49 miliardi. 

Macrovariabili

Poco mosso il mercato obbligazionario. Treasury Note a dieci anni a 4,61%. Stamattina Il Sole 24Ore ricorda che tra oggi e giovedì il Tesoro Usa chiederà al mercato la cifra monstre di 183 miliardi di dollari. Bund decennale al 2,49%. BTP decennale a 3,83%. Spread in discesa a 134 punti base.

Euro dollaro in rialzo dello 0,4% a 1,070. "Se le cose vanno nella stessa direzione delle ultime settimane, allenteremo la nostra posizione restrittiva a giugno. In assenza di sorprese è un fatto compiuto". Lo dice il vice presidente della Bce, Luis de Guindos, a Le Monde. Il quale aggiunge che "la BCE dovrà essere molto cauta sulle mosse successive e tenere conto dei segnali provenienti dalla Federal Reserve statunitense".

Petrolio. Brent e Wti invariato. 

Oro a 2.330 dollari l’oncia, invariato. Il ribasso di ieri è stato del -2,70%, uno dei più ampi degli ultimi tre anni. 

Bitcoin a 66.400 dollari.

Sotto la lente a Piazza Affari 

Tim +3% Vivendi ha deciso di astenersi dal voto sul rinnovo del Cda di Telecom Italia (Tim) all'assemblea di oggi, dice il gruppo francese, primo azionista di Tim.

Nexi +4%.

Banco BPM +3%. B. Pop. Sondrio +1,5%.

Recordati +3% JP Morgan alza il target price a 60 euro, da 56 euro.

Ferrari +2%. A2A +3%.

Saipem +1,5% dal -5% dell'apertura, a seguito delle indicazioni positive emerse dalla conference call. La società ha archiviato il primo trimestre 2024 con un profitto netto di 57 milioni di euro (in pareggio nello stesso periodo 2023), un'Ebitda adjusted di 268 milioni, in crescita del 40%, e una generazione di cassa di 68 milioni con conseguente diminuzione del debito finanziario netto di 52 milioni.

Team Soluzioni di Investimento

Future di WallStreet in rialzo, le Borse dell'Europa accelerano, Milano la migliore

L'oro scivola sotto la soglia dei 2.300 dollari l'oncia grazie al ritorno della voglia di rischio

wall street websim 5

Future di Wall Street in rialzo dello 0,3%. Ieri la borsa degli Stati Uniti è rimbalzata dopo sei ribassi consecutivi. S&P500 +0,87%. Nasdaq +1,1%.

Le borse dell’Europa accelerano al rialzo, sostenute da Tech, Retail e Media. Indice EuroStoxx50 +1,1%. FtseMib +1,5%.

Dax di Francoforte +1,1%. L'indice PMI manifatturiero tedesco di HCOB migliora di pochissimo in aprile a 42,2, da 41,9 di marzo: il consensus era 42,7. Molto meglio delle aspettative l'indice non manifatturiero, salito ben al di sopra della soglia che separa la contrazione dall'espansione, a 53,3 in aprile, da 50,1 di marzo. La soglia è 50. Il consensus era 50,5.

Eurozona. L'attività complessiva delle imprese ha registrato questo mese la più rapida espansione in quasi un anno grazie a una ripresa sostenuta dell'importante settore dei servizi che ha ampiamente compensato una più profonda flessione del settore manifatturiero. L'indice preliminare composito Hcob dei responsabili degli acquisti (Pmi), a cura di S&P Global, è salito questo mese a 51,4 da 50,3 di marzo, dato decisamente più alto rispetto alle previsioni di 50,7 secondo un sondaggio Reuters, segnando il secondo mese al di sopra del livello di 50 che separa la crescita dalla contrazione. Il Pmi flash dei servizi è salito a 52,9 da 51,5 del mese scorso, superando tutte le aspettative del sondaggio Reuters, la cui previsione mediana era di un aumento più modesto a 51,8. Il Pmi manifatturiero è invece sceso a 45,6 da 46,1, a fronte di aspettative del sondaggio Reuters che prevedeva un aumento a 46,6. Il Pmi manifatturiero è inferiore a 50 dalla metà del 2022.

Titoli Europa

Sap +4% a Francoforte, il rialzo più ampio da gennaio. Il colosso del software per la gestione delle aziende ha chiuso il trimestre con ricavi cloud rettificati aumentati del 25% a valuta costante, rispetto all'anno precedente, a 3,9 miliardi di euro.

Novartis +4%. La casa farmaceutica svizzera ha alzato le previsioni annuali. I risultati del primo trimestre sono stati superiori alle aspettative. Nel primo trimestre, l'EPS core ha raggiunto 1,80 dollari, sopra le stime di 1,69 dollari. Le vendite nette sono state pari a 11,83 miliardi, sopra le stime di 11,49 miliardi. 

Wall Street

Apple - Le vendite di iPhone in Cina sono calate del -19% nel periodo gennaio-marzo 2024, segnando il peggior trimestre dal 2020 segnato dalla pandemia del Covid-19. 

Pepsi - La società delle bibite a chiuso il primo trimestre con un Eps pari a 1,61 dollari, sopra le stime di 1,52 dollari. I ricavi netti hanno raggiunto 18,25 miliardi, sopra le stime di 18,07 miliardi. 

Lockheed Martin +2%. Nei primi tre mesi dell'anno il colosso della difesa ha totalizzato un utile per azione pari a 6,39 dollari, con ricavi pari a 17,2 miliardi. Le stime erano di 5,83 dollari su 16,02 miliardi. 

Roblox +4%. JPMorgan ha alzato la  raccomandazione sulla piattaforma di giochi online da Neutral a Overweight.  

General Motors +4% Batte gli obiettivi dei risultati trimestrali e alza le previsioni. La società prevede un utile ante imposte per l'anno fiscale 2024 tra i 12,5 e i 14,5 miliardi di dollari, rispetto ai 12-14 miliardi previsti in precedenza. L'utile netto del primo trimestre è salito del 24,4% a 3 miliardi di dollari, i ricavi sono saliti del 7,6% a 43 miliardi di dollari rispetto alle stime degli analisti di 41,9 miliardi di dollari.

Nvidia +1,5% Anticipa un avvio oltre la soglia degli 800 dollari.

Tesla  Pubblicherà i dati trimestrali dopo la chiusura della seduta. Il produttore di veicoli elettrici è pronto per quello che gli analisti hanno descritto come un “trimestre da incubo”, dopo aver registrato il primo calo trimestrale delle consegne in quattro anni.

Spotify Technology  +7% La società di streaming audio ha comunicato dati sopra le attese. Gli abbonati premium, che rappresentano la maggior parte delle entrate, sono aumentati del 14% a 239 milioni nel primo trimestre, in linea con le stime. I margini lordi sono aumentati del 27,6% rispetto al 25,2% dell'anno precedente, grazie anche all'aumento dei utili nel settore dei podcast. Gli utenti attivi mensili aumentano del 19% a 615 milioni, ma non raggiungono le indicazioni della società e la mediana delle previsioni degli analisti di 618 milioni.

United Parcel Service  +3% HYa riportato un utile del primo trimestre superiore alle stime grazie ai tagli dei costi che hanno in parte compensato la scarsa domanda di consegne di piccoli pacchi.

Macrovariabili

Poco mosso il mercato obbligazionario. Treasury Note a dieci anni a 4,61%. Stamattina Il Sole 24Ore ricorda che tra oggi e giovedì il Tesoro Usa chiederà al mercato la cifra monstre di 183 miliardi di dollari. Bund decennale al 2,49%. BTP decennale a 3,83%. Spread in discesa a 134 punti base.

Euro dollaro piatto a 1,066. "Se le cose vanno nella stessa direzione delle ultime settimane, allenteremo la nostra posizione restrittiva a giugno. In assenza di sorprese è un fatto compiuto". Lo dice il vice presidente della Bce, Luis de Guindos, a Le Monde. Il quale aggiunge che "la BCE dovrà essere molto cauta sulle mosse successive e tenere conto dei segnali provenienti dalla Federal Reserve statunitense".

Petrolio. Brent e Wti +1%. 

Oro -1,1% poco sotto la soglia dei 2.300 dollari l’oncia. Il ribasso di ieri è stato del -2,70%, uno dei più ampi degli ultimi tre anni. 

Bitcoin a 66.400 dollari.

Sotto la lente a Piazza Affari 

Tim +4,4% Vivendi ha deciso di astenersi dal voto sul rinnovo del Cda di Telecom Italia (Tim) all'assemblea di oggi, dice il gruppo francese, primo azionista di Tim.

Nexi +4%.

Banco BPM +2%. B. Pop. Sondrio +1,5%.

Recordati +1,5% JP Morgan alza il target price a 60 euro, da 56 euro.

StM +1%. Berenberg alza il giudizio a Buy.

Saipem +1,5% dal -5% dell'apertura, a seguito delle indicazioni positive emerse dalla conference call. La società ha archiviato il primo trimestre 2024 con un profitto netto di 57 milioni di euro (in pareggio nello stesso periodo 2023), un'Ebitda adjusted di 268 milioni, in crescita del 40%, e una generazione di cassa di 68 milioni con conseguente diminuzione del debito finanziario netto di 52 milioni.

Marino Masotti

Borse dell'Europa in rialzo, corregge l'oro

L'indice PMI manifatturiero tedesco di HCOB migliora di pochissimo in aprile a 42,2, da 41,9 di marzo: il consensus era 42,7. Sale più del previsto l'indice non manifatturiero

Borsa_websim21

Le borse dell’Europa salgono. Indice EuroStoxx50 +0,5%.

FtseMib +0,6%, ieri ha chiuso in ribasso dello 0,5%, ha pesato per circa l'1,5% l'effetto tecnico dello stacco dividendi..

Dax di Francoforte +0,5%. L'indice PMI manifatturiero tedesco di HCOB migliora di pochissimo in aprile a 42,2, da 41,9 di marzo: il consensus era 42,7. Molto meglio delle aspettative l'indice non manifatturiero, salito ben al di sopra della soglia che separa la contrazione dall'espansione, a 53,3 in aprile, da 50,1 di marzo. La soglia è 50. Il consensus era 50,5.

Sap +4% a Francoforte, il rialzo più ampio da gennaio. Il colosso del software per la gestione delle aziende ha chiuso il trimestre con ricavi cloud rettificati aumentati del 25% a valuta costante, rispetto all'anno precedente, a 3,9 miliardi di euro.

Novartis +4%. La casa farmaceutica svizzera ha alzato le previsioni annuali. I risultati del primo trimestre sono stati superiori alle aspettative. Nel primo trimestre, l'EPS core ha raggiunto 1,80 dollari, sopra le stime di 1,69 dollari. Le vendite nette sono state pari a 11,83 miliardi, sopra le stime di 11,49 miliardi. 

Asia Pacifico

Borsa di Hong Kong +1,6%, dal +1,8% di ieri. UBS ha portato ieri a overweight (sovrappesare), l’azionario della Cina  "I titoli più importanti dell'indice cinese stanno in generale bene per quanto riguarda gli utili e i fondamentali", scrivono gli strateghi, tra cui Sunil Tirumalai. Nella nota UBS vede i primi segnali di ripresa dei consumi e si aspetta che i risparmi delle famiglie confluiscano nella spesa e negli investimenti. Tirumalai e il suo team hanno anche promosso le azioni di Hong Kong.

Le borse della Cina scendono, CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzhen -0,7%, terza seduta consecutiva di ribasso.

Nikkei di Tokyo, +0,%. Lo yen tratta a 154,7. In un intervento al Parlamento del Giappone, stanotte il Ministro delle Finanze, Shunichi Suzuki, è tornato a parlare della possibilità di un intervento sul cambio: "Penso sia lecito supporre che l'ambiente per adottare un’azione appropriata sul forex ci sia, anche se non voglio dire quale sia l’azione”.

L’indice Taiex di Taiwan ha guadagnato l’1,2% grazie alla spinta di TSMC, +2%.

Kospi di Seul -0,2%. UBS ha declassato le azioni della Corea del Sud a Neutral. Giovanni Buffa, Portfolio Manager di AcomeA SGR, scriveva ieri che la Borsa di Seul potrebbe beneficiare del nuovo programma economico, il cui impatto potrebbe essere simile a quello visto con l’Abenomics in Giappone. “Nonostante sia inclusa nei mercati emergenti, la Sud Corea è un’economia sviluppata in cui però si possono trovare aziende che trattano con uno sconto del 20-30% rispetto alle controparti occidentali”.

La borsa degli Stati Uniti è rimbalzata dopo sei ribassi consecutivi. S&P500 +0,87%. Nasdaq +1,1%.

Macrovariabili

Treasury Note a dieci anni a 4,61%. Stamattina Il Sole 24Ore ricorda che tra oggi e giovedì il Tesoro Usa chiederà al mercato la cifra monstre di 183 miliardi di dollari. Sono in arrivo aste sui titoli a due anni (domani per un controvalore di 69 miliardi), cinque anni (mercoledì per 70 miliardi) e sette anni (giovedì, 44 miliardi). Il Tesoro spera in una forte domanda per assorbire l’ingente ammontare di collocamenti previsti. Richieste sottotono da parte degli investitori potrebbero mettere ulteriore pressione sugli attuali già elevati livelli di tassi. Le aste peraltro arriveranno prima di uno dei market mover della settimana, il dato sull’inflazione Usa calcolato secondo la metrica del “personal consumption expenditures” (PCE). “Questa indicazione - l’ultima di febbraio si è attestata al 2,8% nella versione “core”, cioè al netto di alimentari ed energetici - tende ad essere più bassa rispetto al “consumer price index” perché il meccanismo di rilevazione è basato su un paniere più flessibile, che intercetta lo spostamento dei consumatori dai beni più cari verso quelli più economici.” Infine, prosegue Il Sole 24Ore, lunedì prossimo, 29 aprile, il segretario al Tesoro Janet Yellen dovrà comunicare il nuovo piano di emissioni per il prossimo trimestre (“quarterly refunding announcement). “Il piano svelerà informazioni importanti per gli investitori sia nell’analisi della durata (il Tesoro continuerà a dare priorità alle emissioni brevi o si spingerà anche su durate più lunghe?) che per l’importo complessivo. Maggiore sarà la richiesta più alto sarà il drenaggio iniziale della liquidità in circolazione. Ma allo stesso tempo più ampio sarà il tesoretto raccolto per eventuali stimoli fiscali.

Bund al 2,49%. 

BTP a 3,83%. Spread in discesa a 134 punti base.

Euro dollaro piatto a 1,066.

Petrolio. Brent e Wti in lieve rialzo. 

Oro ancora in calo, stamattina a 2.300 dollari l’oncia, -1,3% Il ribasso di ieri è stato del 2,70%, uno dei più ampi degli ultimi tre anni. 

Bitcoin a 66.400 dollari.

Sotto la lente a Piazza Affari 

Recordati +1%. JP Morgan alza il target price a 60 euro, da 56 euro.

StM +1,5%. Berenberg alza il giudizio a Buy.

Saipem -2%, archivia il primo trimestre 2024 con un profitto netto di 57 milioni di euro (in pareggio nello stesso periodo 2023), un'Ebitda adjusted di 268 milioni, in crescita del 40%, e una generazione di cassa di 68 milioni con conseguente diminuzione del debito finanziario netto di 52 milioni

Tim +2,4%. Vivendi ha deciso di astenersi dal voto sul rinnovo del Cda di Telecom Italia (Tim) all'assemblea di oggi, dice il gruppo francese, primo azionista di Tim.

Eni . Vaar Energi , controllata dalla major italiana, ha chiuso il primo trimestre con un utile operativo in linea con le attese, confermando la guidance sul dividendo per il secondo trimestre di 270 milioni di dollari.

Stellantis +1%, ha licenziato 199 lavoratori addetti allo stabilimento di Sterling Heights che crea il Ram 1500 a Detroit, riporta Automotive News.

Enel . L’Autorità Antitrust ha avviato un procedimento istruttorio nei confronti di Enel Energia a seguito di numerose denunce (oltre 600) pervenute all'Autorità a partire da gennaio di singoli consumatori e microimprese che lamentano "il significativo aumento del prezzo delle forniture di gas ed energia elettrica nel quadrimestre ottobre 2023-gennaio 2024 rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente”.

IVS . E-Coffee Solutions, società controllata dal gruppo Lavazza e Ivs partecipazioni (azionista di maggioranza di Ivs group) hanno raggiunto un accordo per la promozione da parte della società di nuova costituzione, Grey, dell'Opa volontaria per cassa sulla totalità delle azioni Ivs group finalizzata al delisting al prezzo di 7,15 euro per azione.

Cy4gate ha siglato contratti con prestigiose società del settore banking nazionale per l’acquisizione ed estensione della piattaforma antifrode Xtn cognitive security platform. I contratti hanno un valore totale superiore a 1 milione di euro, per una durata di dodici mesi

Marino Masotti

Titoli sotto la lente a Piazza Affari, Recordati e Tim

Recordati: all'indomani della pubblicazione delle prime indicazioni sul trimestre, JP Morgan alza il target price. Tim: Vivendi si astiene a lascia spazio alla conferma del cda uscente

Borsa_websim21

Le borse dell’Europa dovrebbero aprire piatte. Future EuroStoxx50 invariato.

Ieri l’indice Ftse Mib ha chiuso in ribasso dello 0,5%, ha pesato per circa l'1,5% l'effetto tecnico dello stacco dividendi..

Alle 9.30 esce l'indice PMI manifatturiero tedesco.

All’indomani del rimbalzo di Wall Street, stamattina in Asia Pacifico si mette in luce la borsa di Hong Kong, l’Hang Seng  guadagna l’1,6%, dal +1,8% di ieri. UBS ha portato ieri a overweight (sovrappesare), l’azionario della Cina  "I titoli più importanti dell'indice cinese stanno in generale bene per quanto riguarda gli utili e i fondamentali", scrivono gli strateghi, tra cui Sunil Tirumalai. Nella nota UBS vede i primi segnali di ripresa dei consumi e si aspetta che i risparmi delle famiglie confluiscano nella spesa e negli investimenti. Tirumalai e il suo team hanno anche promosso le azioni di Hong Kong.

Le borse della Cina scendono, CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzhen -0,5%.

Nikkei di Tokyo, +0,3%. Lo yen tratta a 154,7. In un intervento al Parlamento del Giappone, stanotte il Ministro delle Finanze, Shunichi Suzuki, è tornato a parlare della possibilità di un intervento sul cambio: "Penso sia lecito supporre che l'ambiente per adottare un’azione appropriata sul forex ci sia, anche se non voglio dire quale sia l’azione”.

L’indice Taiex di Taiwan guadagna l’1,2% grazie alla spinta di TSMC, +2%.

Sulla parità l’indice Kospi di Seul. UBS ha declassato le azioni della Corea del Sud a Neutral. Giovanni Buffa, Portfolio Manager di AcomeA SGR, scriveva ieri che la Borsa di Seul potrebbe beneficiare del nuovo programma economico, il cui impatto potrebbe essere simile a quello visto con l’Abenomics in Giappone. “Nonostante sia inclusa nei mercati emergenti, la Sud Corea è un’economia sviluppata in cui però si possono trovare aziende che trattano con uno sconto del 20-30% rispetto alle controparti occidentali”.

La borsa degli Stati Uniti è rimbalzata dopo sei ribassi consecutivi. S&P500 +0,87%. Nasdaq +1,1%.

Macrovariabili

Treasury Note a dieci anni a 4,61%. Stamattina Il Sole 24Ore ricorda che tra oggi e giovedì il Tesoro Usa chiederà al mercato la cifra monstre di 183 miliardi di dollari. Sono in arrivo aste sui titoli a due anni (domani per un controvalore di 69 miliardi), cinque anni (mercoledì per 70 miliardi) e sette anni (giovedì, 44 miliardi). Il Tesoro spera in una forte domanda per assorbire l’ingente ammontare di collocamenti previsti. Richieste sottotono da parte degli investitori potrebbero mettere ulteriore pressione sugli attuali già elevati livelli di tassi. Le aste peraltro arriveranno prima di uno dei market mover della settimana, il dato sull’inflazione Usa calcolato secondo la metrica del “personal consumption expenditures” (PCE). “Questa indicazione - l’ultima di febbraio si è attestata al 2,8% nella versione “core”, cioè al netto di alimentari ed energetici - tende ad essere più bassa rispetto al “consumer price index” perché il meccanismo di rilevazione è basato su un paniere più flessibile, che intercetta lo spostamento dei consumatori dai beni più cari verso quelli più economici.” Infine, prosegue Il Sole 24Ore, lunedì prossimo, 29 aprile, il segretario al Tesoro Janet Yellen dovrà comunicare il nuovo piano di emissioni per il prossimo trimestre (“quarterly refunding announcement). “Il piano svelerà informazioni importanti per gli investitori sia nell’analisi della durata (il Tesoro continuerà a dare priorità alle emissioni brevi o si spingerà anche su durate più lunghe?) che per l’importo complessivo. Maggiore sarà la richiesta più alto sarà il drenaggio iniziale della liquidità in circolazione. Ma allo stesso tempo più ampio sarà il tesoretto raccolto per eventuali stimoli fiscali.

Bund al 2,49%. 

BTP a 3,83%. Spread in discesa a 135 punti base.

Euro dollaro piatto a 1,066.

Petrolio. Brent e Wti in lieve rialzo. 

Oro ancora in calo, stamattina a 2.300 dollari l’oncia, -0,7% Il ribasso di ieri è stato del 2,70%, uno dei più ampi degli ultimi tre anni. 

Bitcoin a 66.500 dollari.

Titoli

Recordati JP Morgan alza il target price a 60 euro, da 56 euro.

StM Berenberg alza il giudizio a Buy.

Tim . Vivendi ha deciso di astenersi dal voto sul rinnovo del Cda di Telecom Italia (Tim) all'assemblea di oggi, dice il gruppo francese, primo azionista di Tim.

Eni . Vaar Energi , controllata dalla major italiana, ha chiuso il primo trimestre con un utile operativo in linea con le attese, confermando la guidance sul dividendo per il secondo trimestre di 270 milioni di dollari.

Stellantis ha licenziato 199 lavoratori addetti allo stabilimento di Sterling Heights che crea il Ram 1500 a Detroit, riporta Automotive News.

Saipem archivia il primo trimestre 2024 con un profitto netto di 57 milioni di euro (in pareggio nello stesso periodo 2023), un'Ebitda adjusted di 268 milioni, in crescita del 40%, e una generazione di cassa di 68 milioni con conseguente diminuzione del debito finanziario netto di 52 milioni.

Enel . L’Autorità Antitrust ha avviato un procedimento istruttorio nei confronti di Enel Energia a seguito di numerose denunce (oltre 600) pervenute all'Autorità a partire da gennaio di singoli consumatori e microimprese che lamentano "il significativo aumento del prezzo delle forniture di gas ed energia elettrica nel quadrimestre ottobre 2023-gennaio 2024 rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente”.

IVS . E-Coffee Solutions, società controllata dal gruppo Lavazza e Ivs partecipazioni (azionista di maggioranza di Ivs group) hanno raggiunto un accordo per la promozione da parte della società di nuova costituzione, Grey, dell'Opa volontaria per cassa sulla totalità delle azioni Ivs group finalizzata al delisting al prezzo di 7,15 euro per azione.

Cy4gate ha siglato contratti con prestigiose società del settore banking nazionale per l’acquisizione ed estensione della piattaforma antifrode Xtn cognitive security platform. I contratti hanno un valore totale superiore a 1 milione di euro, per una durata di dodici mesi