Oggi in borsa

giovedì 18 aprile 2024

Marino Masotti

WallStreet accelera al rialzo, tirano le banche, Piazza Affari tiene la scia

L'indice principale ha registrato in marzo un calo del -0,3%, in peggioramento da +0,2% di febbraio. Il consensus era -0,1%. Tra le banche: JP Morgan e Bank of America +2%

Analisi_tecnica9

A Wall Street

L'azionario rimbalza dopo quattro sedute consecutive di ribasso. Nasdaq +0,5%. S&P500 +0,5%. Dow Jones +0,7%.

Il presidente della Fed di New York, John Williams, non vede "nessuna urgenza di tagliare i tassi", con la banca centrale che rimane dipendente dai dati e dopo letture "forti".

Quadro macro

L'indice principale ha registrato in marzo un calo del -0,3%, in peggioramento da +0,2% di febbraio. Il consensus era -0,1%.

Lo scorso mese, sono state vendute 4,19 milioni di abitazioni, più o meno quel che si aspettavano gli esperti: in marzo ne erano state vendute 4,38 milioni.

Le nuove richieste settimanali di disoccupazione sono state pari a 212.000, in linea al periodo precedente. Gli analisti ipotizzavano 215.000. 

L'indice manifatturiero Fed di Filadelfia di aprile cresce a 15,5, dai 3,2 precedenti. Il consensus si aspettava 2. 

Sotto la lente a Wall Street

Salgono le banche, JP Morgan +1,6%. Bank of America +2%.

Nvidia +1,5%. Meta Platforms +3%.

Tesla -2,5% Cade sui minimi da gennaio 2023. Deutsche Bank ha abbassato la raccomandazione a Hold, per via della possibilità che la società ritardi il piano di produzione del suo Model 2.

UnitedHealth +4%.

Taiwan Semiconductor Manufacturing  -5%. Il colosso della produzione di chip conto terzi ha chiuso il primo trimestre con risultati superiori alle attese. I ricavi netti sono stati pari 18,87 miliardi di dollari, +16% su base annua. Gli analisti scrivono di essere delusi dalle indicazioni sull'andamento del settore.

Cisco Systems +0,5%. Ha presentato HyperShield, un nuovo sistema di sicurezza che utilizza l'IA per proteggere applicazioni, dispositivi e dati in tutti i data center, cloud ed altri ambienti IT. 

EBay +4%. Morgan Stanley ha alzato la raccomandazione sul titolo a overweight da underweight. 

Zscaler +3% KeyBanc ha alzato la raccomandazione a overweight da sector weight.

Europa 

Le borse dell’Europa accelerano nel finale di seduta. EuroStoxx50 +0,5%. Indice FtseMib +0,7%. Dax di Francoforte +0,3%.

Tra i settori, si mettono in luce Utility e Banche. Prese di profitto sugli Energetici.

Deliveroo +7% Nel trimestre, gli ordini internazionali, provenienti soprattutto da Francia, Emirati Arabi e Italia, sono cresciuti più delle attese. Quelli del Regno Unito sono invariati. Su base annua, l'aumento totale è stato del +2%. 

EasyJet +6% La compagnia aerea inglese ha rilasciato una guidance migliore delle attese, ritenendo che la domanda di viaggi quest'estate si manterrà solida. 

ABB +5% La società di ingegneria svizzero-svedese ha chiuso il primo trimestre con profitti superiori alle stime, e ha rilasciato un outlook positivo sui prossimi trimestre. 

Bce

"Se la nostra valutazione aggiornata delle prospettive di inflazione, delle dinamiche dell'inflazione di fondo, e della forza di trasmissione della politica monetaria dovesse aumentare ulteriormente la nostra fiducia che l'inflazione stia convergendo verso il nostro obiettivo in modo duraturo, sarebbe opportuno ridurre l'attuale livello di politica monetaria". Lo ha detto Luis de Guindos, vicepresidente della Bce, intervenendo alla commissione Econ del Parlamento europeo, ribadendo la posizione più volte espressa dall'istituto centrale.

Macrovariabili

Treasury Note a dieci anni al 4,62% +4 punti base.

Secondo Vanguard, il mercato dei titoli del Tesoro si sta avvicinando a livelli che rischiano di innescare un grande sell-off, spingendo i rendimenti delle obbligazioni a 10 anni al 5%. “Siamo in una zona pericolosa in questo momento”, ha detto in un’intervista Ales Koutny, responsabile dei tassi internazionali di Vanguard. Anche un piccolo movimento al rialzo – oltre il livello critico del 4,75% – potrebbe costringere gli investitori ad abbandonare le loro scommesse su un rally, dando il via a un’ondata di vendite che potrebbe spingere i rendimenti verso i massimi del 2007, ha affermato. Gli investitori si erano riversati sui titoli del Tesoro alla fine dello scorso anno, scommettendo su un rapido ciclo di allentamento da parte della Fed. Tuttavia, poiché i dati più recenti hanno evidenziato una forza persistente dell’economia statunitense, il mercato si è rivoltato contro di loro. Molti sono stati costretti a vendere le proprie partecipazioni per limitare le perdite, ha affermato Koutny, che aiuta a gestire gli asset attivi di Vanguard da 1,7 trilioni di dollari. "Pensiamo ancora che ci sia una posizione lunga residua rimasta", ha detto Koutny. “Se non si riuscisse a risolvere il problema in modo ordinato, quella mossa disordinata potrebbe essere ciò che alla fine ci porterà al 5%”.

Bund decennale a 2,48%. 

BTP decennale a 3,90%. L'ammontare dei titoli di Stato italiani in portafoglio agli investitori esteri è salito in modo deciso in febbraio. Dai dati di Banca d'Italia sulla bilancia dei pagamenti emerge che nel mese in esame le posizioni degli investitori esteri sono aumentate di 21,6 miliardi di euro dopo l'incremento di 4,7 miliardi di euro del mese precedente.

Euro dollaro in ripresa a 1,066. Il dollaro si indebolisce per il secondo giorno consecutivo sulle controparti asiatiche. Lo yen tratta a 154,3 su dollaro, da 154,7 di due giorni fa. Cross dollaro - won in calo dell’1% a 1.373.

Petrolio. Greggio Brent e Wti -0,5%. 

Gas Naturale UE (Amsterdam) +4% a 32,50 euro/mwh. 

Oro a 2.380 dollari l’oncia, +0,7%.

Bitcoin a 63.400 dollari, +5%, ieri 3,5%.

Titoli Piazza Affari

Prysmian +3,2% è la miglior blue chip.

Banche in rialzo. Equita ha alzato i target di Banco BPM , BPER , Intesa , Unicredit +1%.

Enel +1%. Intesa ha alzato il target price da 7,50 a 7,80 euro.

Leonardo -3%.

Saipem -2%. Eni -1,2%. Tenaris -1,5%.

Nexi -1%. StM -1%. Campari +2,5%.

Brunello Cucinelli -2%, ha chiuso il primo trimestre con ricavi in crescita del 17,9% a cambi costanti (+16,5% a cambi correnti) e conferma la stima di un incremento intorno al 10% per l'intero anno.

TIM -2%, attraverso Telecom Italia Finance e Telecom Italia Capital, ha avviato una offerta di scambio rivolta agli obbligazionisti per una serie di titoli fino a un valore nominale di 5 miliardi in vista del closing dell'operazione Netco con Kkr.

MFE-MediaforEurope +7,9%, ha chiuso il 2023 con un utile netto, escluso il contributo di Prosiebensat.1, di 217,5 milioni di euro con un incremento del 17,7%. L'AD Pier Silvio Berlusconi ha anticipato in un'intervista al Tg5 dopo il Cda che i ricavi pubblicitari del gruppo in Italia e Spagna nel primo trimestre 2024 hanno registrato una crescita del 6%, meglio del 5% precedentemente comunicato, si legge in una nota.

Ovs +7,6%, ha dato i conti definitivi del 2023 ed ha fornito indicazioni sul quarto trimestre. Per quanto riguarda i primi mesi dell'esercizio 2024, le vendite sono in crescita di circa il 5% rispetto al già robusto andamento registrato nello stesso periodo del 2023.

Team Soluzioni di Investimento

A WallStreet salgono le Banche, deboli i Tech, rimbalzano Bitcoin e Gas

Tesla -3,5%. Deutsche Bank ha abbassato la raccomandazione a Hold, per via della possibilità che la società ritardi il piano di produzione del suo Model 2

Analisi_tecnica9

A Wall Street

La seduta prosegue con i principali indici contrastati. Nasdaq -0,2%. S&P500 -0,1%. Dow Jones +0,2%.

Le nuove richieste settimanali di disoccupazione sono state pari a 212.000, in linea al periodo precedente. Gli analisti ipotizzavano 215.000. 

L'indice manifatturiero Fed di Filadelfia di aprile cresce a 15,5, dai 3,2 precedenti. Il consensus si aspettava 2. 

Sotto la lente a Wall Street

Tesla -3,5% Cade sui minimi da gennaio 2023. Deutsche Bank ha abbassato la raccomandazione a Hold, per via della possibilità che la società ritardi il piano di produzione del suo Model 2

Nvidia +1%. Meta Platforms +1%.

Taiwan Semiconductor Manufacturing  -5%. Il colosso della produzione di chip conto terzi ha chiuso il primo trimestre con risultati superiori alle attese. I ricavi netti sono stati pari 18,87 miliardi di dollari, +16% su base annua. Gli analisti scrivono di essere delusi dalle indicazioni sull'andamento del settore.

Salgono le banche, JP Morgan +1%. 

Cisco Systems +0,5%. Ha presentato HyperShield, un nuovo sistema di sicurezza che utilizza l'IA per proteggere applicazioni, dispositivi e dati in tutti i data center, cloud ed altri ambienti IT. 

EBay +4%. Morgan Stanley ha alzato la raccomandazione sul titolo a overweight da underweight. 

Zscaler +3% KeyBanc ha alzato la raccomandazione a overweight da sector weight.

Le borse dell’Europa proseguono sulla parità. EuroStoxx50 +0,2%. Indice FtseMib +0,1%. Dax di Francoforte -0,2%.

Tra i settori, si mettono in luce Utility e Banche. Prese di profitto sugli Energetici.

Titoli europei 

Deliveroo +7% Nel trimestre, gli ordini internazionali, provenienti soprattutto da Francia, Emirati Arabi e Italia, sono cresciuti più delle attese. Quelli del Regno Unito sono invariati. Su base annua, l'aumento totale è stato del +2%. 

EasyJet +6% La compagnia aerea inglese ha rilasciato una guidance migliore delle attese, ritenendo che la domanda di viaggi quest'estate si manterrà solida. 

ABB +5% La società di ingegneria svizzero-svedese ha chiuso il primo trimestre con profitti superiori alle stime, e ha rilasciato un outlook positivo sui prossimi trimestre. 

Bce

"Se la nostra valutazione aggiornata delle prospettive di inflazione, delle dinamiche dell'inflazione di fondo, e della forza di trasmissione della politica monetaria dovesse aumentare ulteriormente la nostra fiducia che l'inflazione stia convergendo verso il nostro obiettivo in modo duraturo, sarebbe opportuno ridurre l'attuale livello di politica monetaria". Lo ha detto Luis de Guindos, vicepresidente della Bce, intervenendo alla commissione Econ del Parlamento europeo, ribadendo la posizione più volte espressa dall'istituto centrale.

Macrovariabili

Obbligazioni governative in recupero. Treasury Note a dieci anni al 4,58%, da 4,65% del giorno prima. Secondo Vanguard, il mercato dei titoli del Tesoro si sta avvicinando a livelli che rischiano di innescare un grande sell-off, spingendo i rendimenti delle obbligazioni a 10 anni al 5%. “Siamo in una zona pericolosa in questo momento”, ha detto in un’intervista Ales Koutny, responsabile dei tassi internazionali di Vanguard. Anche un piccolo movimento al rialzo – oltre il livello critico del 4,75% – potrebbe costringere gli investitori ad abbandonare le loro scommesse su un rally, dando il via a un’ondata di vendite che potrebbe spingere i rendimenti verso i massimi del 2007, ha affermato. Gli investitori si erano riversati sui titoli del Tesoro alla fine dello scorso anno, scommettendo su un rapido ciclo di allentamento da parte della Fed. Tuttavia, poiché i dati più recenti hanno evidenziato una forza persistente dell’economia statunitense, il mercato si è rivoltato contro di loro. Molti sono stati costretti a vendere le proprie partecipazioni per limitare le perdite, ha affermato Koutny, che aiuta a gestire gli asset attivi di Vanguard da 1,7 trilioni di dollari. "Pensiamo ancora che ci sia una posizione lunga residua rimasta", ha detto Koutny. “Se non si riuscisse a risolvere il problema in modo ordinato, quella mossa disordinata potrebbe essere ciò che alla fine ci porterà al 5%”.

Bund decennale a 2,48%. 

BTP decennale a 3,92%. L'ammontare dei titoli di Stato italiani in portafoglio agli investitori esteri è salito in modo deciso in febbraio. Dai dati di Banca d'Italia sulla bilancia dei pagamenti emerge che nel mese in esame le posizioni degli investitori esteri sono aumentate di 21,6 miliardi di euro dopo l'incremento di 4,7 miliardi di euro del mese precedente.

Euro dollaro in ripresa a 1,068. Il dollaro si indebolisce per il secondo giorno consecutivo sulle controparti asiatiche. Lo yen tratta a 154,3 su dollaro, da 154,7 di due giorni fa. Cross dollaro - won in calo dell’1% a 1.373.

Petrolio. Greggio Brent e Wti poco mosso dopo il -3% di ieri. 

Gas Naturale UE (Amsterdam) +4% a 32,50 euro/mwh. 

Oro a 2.380 dollari l’oncia, +0,7%.

Bitcoin a 63.400 dollari, +4%, ieri 3,5%. Il Sole 24Ore ricorda che domani alle 21:48 scatta l’halving: saranno dimezzate le emissioni quotidiane di Bitcoin. Ogni giorno, dunque, saranno emessi 450 token anziché 900, con un effetto di scarsità digitale che dimezzerà anche il tasso di inflazione annuo della valuta, dall’1,73% allo 0,86%. È la quarta volta che accade dal 2008.

Titoli Piazza Affari

Banche in rialzo. Equita ha alzato i target di Banco BPM , BPER , Intesa , Unicredit +1%.

Enel +1%. Intesa ha alzato il target price da 7,50 a 7,80 euro.

Leonardo -3%.

Saipem -3%. Eni -1,2%. Tenaris -1,5%.

Nexi -1%. StM -1%. Campari +2,5%.

Brunello Cucinelli -2%, ha chiuso il primo trimestre con ricavi in crescita del 17,9% a cambi costanti (+16,5% a cambi correnti) e conferma la stima di un incremento intorno al 10% per l'intero anno.

TIM -2%, attraverso Telecom Italia Finance e Telecom Italia Capital, ha avviato una offerta di scambio rivolta agli obbligazionisti per una serie di titoli fino a un valore nominale di 5 miliardi in vista del closing dell'operazione Netco con Kkr.

MFE-MediaforEurope +7%, ha chiuso il 2023 con un utile netto, escluso il contributo di Prosiebensat.1, di 217,5 milioni di euro con un incremento del 17,7%. L'AD Pier Silvio Berlusconi ha anticipato in un'intervista al Tg5 dopo il Cda che i ricavi pubblicitari del gruppo in Italia e Spagna nel primo trimestre 2024 hanno registrato una crescita del 6%, meglio del 5% precedentemente comunicato, si legge in una nota.

Ovs +6%, ha dato i conti definitivi del 2023 ed ha fornito indicazioni sul quarto trimestre. Per quanto riguarda i primi mesi dell'esercizio 2024, le vendite sono in crescita di circa il 5% rispetto al già robusto andamento registrato nello stesso periodo del 2023.

Team Soluzioni di Investimento

Future WallStreet in lieve rialzo, Fed di Filadelfia sopra le attese

BCE: il vicepresidente  Luis De Guindos ha detto che con la giusta inflazione sarà opportuno taglio tassi

Analisi_tecnica9

Le borse dell’Europa proseguono sulla parità. EuroStoxx50 +0,2%. Indice FtseMib +0,1%. Dax di Francoforte -0,2%.

Tra i settori, si mettono in luce Utility e Banche. Prese di profitto sugli Energetici.

Titoli europei 

Deliveroo +7% Nel trimestre, gli ordini internazionali, provenienti soprattutto da Francia, Emirati Arabi e Italia, sono cresciuti più delle attese. Quelli del Regno Unito sono invariati. Su base annua, l'aumento totale è stato del +2%. 

EasyJet +6% La compagnia aerea inglese ha rilasciato una guidance migliore delle attese, ritenendo che la domanda di viaggi quest'estate si manterrà solida. 

ABB +5% La società di ingegneria svizzero-svedese ha chiuso il primo trimestre con profitti superiori alle stime, e ha rilasciato un outlook positivo sui prossimi trimestre. 

Bce

"Se la nostra valutazione aggiornata delle prospettive di inflazione, delle dinamiche dell'inflazione di fondo, e della forza di trasmissione della politica monetaria dovesse aumentare ulteriormente la nostra fiducia che l'inflazione stia convergendo verso il nostro obiettivo in modo duraturo, sarebbe opportuno ridurre l'attuale livello di politica monetaria". Lo ha detto Luis de Guindos, vicepresidente della Bce, intervenendo alla commissione Econ del Parlamento europeo, ribadendo la posizione più volte espressa dall'istituto centrale.

A Wall Street

I future sono in lieve rialzo dopo quattro sedute negative. Nasdaq +0,2%. S&P500 +0,1%. Dow Jones +0,2%.

Le nuove richieste settimanali di disoccupazione sono state pari a 212.000, in linea al periodo precedente. Gli analisti ipotizzavano 215.000. 

L'indice manifatturiero Fed di Filadelfia di aprile cresce a 15,5, dai 3,2 precedenti. Il consensus si aspettava 2. 

Beige Book. L'attività economica negli Stati Uniti è aumentata leggermente, dalla fine di febbraio. È quanto si legge nel rapporto della Federal Reserve chiamato Beige Book, elaborato ogni sei settimane sulla base delle informazioni raccolte nei 12 distretti in cui opera la Banca centrale statunitense. L'aumento dei prezzi è stato modesto, in media, ed equivalente a quello dei mesi precedenti. L'outlook sull’economia resta cautamente ottimistico. È attesa un'inflazione stabile a un passo lento, ma in alcuni distretti è aumentata la percezione di rischi in aumento nel breve periodo

Sotto la lente a Wall Street

Tesla -2%. Deutsche Bank ha abbassato la raccomandazione a Hold, per via della possibilità che la società ritardi il piano di produzione del suo Model 2

Nvidia +1%. Apple -0,3%. Taiwan Semiconductor Manufacturing  , fornitore delle due società, ha chiuso il primo trimestre con risultati superiori alle attese. I ricavi netti sono stati pari 18,87 miliardi di dollari, +16% su base annua. 

Micron +2%. Bloomberg riporta che il più grande produttore Usa di chip di memoria per computer sta per ricevere 6,1 miliardi di dollari di sovvenzioni dal Dipartimento del Commercio americano. 

Cisco Systems +1%. Ha presentato HyperShield, un nuovo sistema di sicurezza che utilizza l'IA per proteggere applicazioni, dispositivi e dati in tutti i data center, cloud ed altri ambienti IT. 

EBay +4%. Morgan Stanley ha alzato la raccomandazione sul titolo a overweight da underweight. 

Zscaler +3% KeyBanc ha alzato la raccomandazione a overweight da sector weight. 

Macrovariabili

Obbligazioni governative in recupero. Treasury Note a dieci anni al 4,58%, da 4,65% del giorno prima. Secondo Vanguard, il mercato dei titoli del Tesoro si sta avvicinando a livelli che rischiano di innescare un grande sell-off, spingendo i rendimenti delle obbligazioni a 10 anni al 5%. “Siamo in una zona pericolosa in questo momento”, ha detto in un’intervista Ales Koutny, responsabile dei tassi internazionali di Vanguard. Anche un piccolo movimento al rialzo – oltre il livello critico del 4,75% – potrebbe costringere gli investitori ad abbandonare le loro scommesse su un rally, dando il via a un’ondata di vendite che potrebbe spingere i rendimenti verso i massimi del 2007, ha affermato. Gli investitori si erano riversati sui titoli del Tesoro alla fine dello scorso anno, scommettendo su un rapido ciclo di allentamento da parte della Fed. Tuttavia, poiché i dati più recenti hanno evidenziato una forza persistente dell’economia statunitense, il mercato si è rivoltato contro di loro. Molti sono stati costretti a vendere le proprie partecipazioni per limitare le perdite, ha affermato Koutny, che aiuta a gestire gli asset attivi di Vanguard da 1,7 trilioni di dollari. "Pensiamo ancora che ci sia una posizione lunga residua rimasta", ha detto Koutny. “Se non si riuscisse a risolvere il problema in modo ordinato, quella mossa disordinata potrebbe essere ciò che alla fine ci porterà al 5%”.

Bund decennale a 2,44%, sui livelli di martedì sera. 

BTP decennale a 3,86%. L'ammontare dei titoli di Stato italiani in portafoglio agli investitori esteri è salito in modo deciso in febbraio. Dai dati di Banca d'Italia sulla bilancia dei pagamenti emerge che nel mese in esame le posizioni degli investitori esteri sono aumentate di 21,6 miliardi di euro dopo l'incremento di 4,7 miliardi di euro del mese precedente.

Euro dollaro in ripresa a 1,068. Il dollaro si indebolisce per il secondo giorno consecutivo sulle controparti asiatiche. Lo yen tratta a 154,3 su dollaro, da 154,7 di due giorni fa. Cross dollaro - won in calo dell’1% a 1.373.

Petrolio. Greggio Brent e Wti poco mosso dopo il -3% di ieri. 

Gas Naturale UE (Amsterdam) -2% a 30,70 euro/mwh.

Oro a 2.374 dollari l’oncia.

Bitcoin a 61.500 dollari, +1%, ieri 3,5%. Il Sole 24Ore ricorda che domani alle 21:48 scatta l’halving: saranno dimezzate le emissioni quotidiane di Bitcoin. Ogni giorno, dunque, saranno emessi 450 token anziché 900, con un effetto di scarsità digitale che dimezzerà anche il tasso di inflazione annuo della valuta, dall’1,73% allo 0,86%. È la quarta volta che accade dal 2008.

Titoli Piazza Affari

Banche in rialzo. Equita ha alzato i target di Banco BPM , BPER , Intesa , Unicredit .

Enel +1%. Intesa ha alzato il target price da 7,50 a 7,80 euro.

Leonardo -3%.

Saipem -2,5%. Eni -1,2%. Tenaris -2,5%.

Nexi -1%. Secondo indiscrezioni del Corriere della Sera è saltata la trattativa sulla vendita di Interbank Network a F2i, pare che le parti non siano d’accordo sul prezzo, ci sarebbe anche la contrarietà di Cassa Depositi e Prestiti. Ci sarebbe inoltre l’interesse di Euronet per la rete dei bancomat evoluti di Nexi, il cui valore è stimato in cento milioni di euro.

StM -1%. Il produttore di chip taiwanese TSMC ha diffuso i dati del trimestre: l’aumento del 9% dell'utile netto, a 225 miliardi di dollari di Taiwan, è meglio delle attese. I ricavi del primo trimestre sono aumentati del 13% rispetto all'anno precedente, raggiungendo i 18,87 miliardi di dollari di dollari, superando la precedente previsione della società di 18-18,8 miliardi di dollari.

Brunello Cucinelli +0,5%, ha chiuso il primo trimestre con ricavi in crescita del 17,9% a cambi costanti (+16,5% a cambi correnti) e conferma la stima di un incremento intorno al 10% per l'intero anno.

Stellantis . Il governo è in trattativa con la cinese Dongfeng Motor e altri gruppi per attrarre nel Paese un'altra grande casa automobilistica oltre a Stellantis. Lo ha detto il ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso.

TIM  Tim, attraverso Telecom Italia Finance e Telecom Italia Capital, ha avviato una offerta di scambio rivolta agli obbligazionisti per una serie di titoli fino a un valore nominale di 5 miliardi in vista del closing dell'operazione Netco con Kkr.

MFE-MediaforEurope +7%, ha chiuso il 2023 con un utile netto, escluso il contributo di Prosiebensat.1, di 217,5 milioni di euro con un incremento del 17,7%. L'AD Pier Silvio Berlusconi ha anticipato in un'intervista al Tg5 dopo il Cda che i ricavi pubblicitari del gruppo in Italia e Spagna nel primo trimestre 2024 hanno registrato una crescita del 6%, meglio del 5% precedentemente comunicato, si legge in una nota.

Ovs +6%, ha dato i conti definitivi del 2023 ed ha fornito indicazioni sul quarto trimestre. Per quanto riguarda i primi mesi dell'esercizio 2024, le vendite sono in crescita di circa il 5% rispetto al già robusto andamento registrato nello stesso periodo del 2023.

Marino Masotti

Borsa di Milano in rialzo, salgono OVS e MFE

In Asia, l'indice Nikkei di Tokyo ha chiuso in rialzo per la prima volta in quattro sessioni, grazie al progresso dei titoli del settore dei chip e alla ripresa del segmento bancario.

Le borse dell’Europa salgono. 
EuroStoxx50 +0,5%.
Indice FtseMib +0,5%.
Dax di Francoforte +0,5%.

Italia. Il Centro studi di Confindustria ha alzato le stime sul Pil 2024 a +0,9%, 0,4 punti percentuali in più rispetto a quanto previsto nello scenario di ottobre scorso. La crescita nel 2025 è attesa poco superiore, al +1,1%. Nella nota si parla di un miglioramento della domanda globale che darà nuovo impulso all’export. Il Sole24Ore segnala inoltre che ci sono due fattori in grado di sostenere ancora la crescita italiana su ritmi significativi: il taglio dei tassi da parte della Bce e l’attuazione del Pnrr. L’inflazione invece si attesterà in media al +1,7% nel 2024 (da +5,6% nel 2023). Fattore di rischio sull’attività produttiva è il costo dell’energia che rimane più alto in Italia rispetto alla media Ue.

Borse dell’Asia Pacifico in rialzo dopo la dichiarazione congiunta dei ministeri delle Finanze del Giappone, della Corea del Sud e degli Stati Uniti sull’andamento dei cambi.

Nikkei di Tokyo +0,3%. CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzhen +0,1%. Hang Seng di Hong Kong +1%. Kospi di Seul +1,9%. 

Il dollaro si indebolisce per il secondo giorno consecutivo sulle controparti asiatiche. Lo yen tratta a 154,3 su dollaro, da 154,7 di due giorni fa. Cross dollaro - won in calo dell’1% a 1.373.

Il ministro delle finanze giapponese, Shunichi Suzuki, il ministro delle finanze sudcoreano Choi Sang-mok e il Segretario al Tesoro degli Stati Uniti, Janet Yellen, hanno dichiarato stanotte che "continueranno a consultarsi da vicino sugli sviluppi del mercato dei cambi, in linea con gli impegni assunti nel G-20, riconoscendo le preoccupazioni di Giappone e Repubblica di Corea per il recente forte deprezzamento dello yen giapponese e dello won coreano”.
Nascosta dalle formule della diplomazia c’è una comunicazione al mercato: gli Stati Uniti sono disponibili a tollerare gli interventi delle autorità di Seul e Tokyo a sostegno delle loro valute.

Ha chiuso in calo la Borsa degli Stati Uniti, soprattutto a causa delle vendite sui tech. Nasdaq -1,1%.  S&P500 -0,6%, quarta seduta consecutiva di ribasso. Dow Jones +0,1%. L’indice SOX delle società dei semiconduttori è sceso del -3,3%.

L'attività economica negli Stati Uniti è aumentata leggermente, dalla fine di febbraio. È quanto si legge nel rapporto della Federal Reserve chiamato Beige Book, elaborato ogni sei settimane sulla base delle informazioni raccolte nei 12 distretti in cui opera la Banca centrale statunitense. L'aumento dei prezzi è stato modesto, in media, ed equivalente a quello dei mesi precedenti. L'outlook sull’economia resta cautamente ottimistico. È attesa un'inflazione stabile a un passo lento, ma in alcuni distretti è aumentata la percezione di rischi in aumento nel breve periodo

Macrovariabili

Treasury Note a dieci anni al 4,58%, da 4,65% del giorno prima.

Bund decennale a 2,44%, sui livelli di martedì sera. 

BTP decennale a 3,86%.

Euro dollaro in ripresa a 1,068.

Petrolio. Greggio Brent e Wti poco mosso dopo il -3% di ieri La Camera Usa ha approvato ulteriori progetti di legge volti a contrastare l'Iran dopo l'attacco dello scorso fine settimana a Israele. Tra questi, riferisce Politico, figura lo 'Standing Against Houthi Aggression Act', che designerebbe gli Houthi sostenuti dall’Iran come un'organizzazione terroristica straniera. Il presidente Joe Biden ha annullato tale designazione, emessa sotto l'amministrazione Trump, nel 2021. C'è poi l'Iran Sanctions Relief Review Act', che richiederebbe la revisione del Congresso di qualsiasi azione volta a porre fine o rinunciare alle sanzioni contro l'Iran. Il progetto di legge proposto dal deputato August Pfluger bloccherebbe la deroga che consente il trasferimento di 6 miliardi di dollari di fondi iraniani come parte di uno scambio di prigionieri. Infine l’'Iran Counterterrorism Act', che richiederebbe a Teheran di cessare il sostegno al terrorismo internazionale affinché l’amministrazione possa rinunciare alle sanzioni secondarie. Non vi è alcuna indicazione per ora che il Senato sia pronto ad agire su tali provvedimenti.

Oro a 2.374 dollari l’oncia.

Bitcoin a 61.500 dollari, +1%, ieri 3,5%. Il Sole 24Ore ricorda che domani alle 21:48 scatta l’halving: saranno dimezzate le emissioni quotidiane di Bitcoin. Ogni giorno, dunque, saranno emessi 450 token anziché 900, con un effetto di scarsità digitale che dimezzerà anche il tasso di inflazione annuo della valuta, dall’1,73% allo 0,86%. È la quarta volta che accade dal 2008.

Titoli

Nexi -1%. Secondo indiscrezioni del Corriere della Sera è saltata la trattativa sulla vendita di Interbank Network a F2i, pare che le parti non siano d’accordo sul prezzo, ci sarebbe anche la contrarietà di Cassa Depositi e Prestiti. Ci sarebbe inoltre l’interesse di Euronet per la rete dei bancomat evoluti di Nexi, il cui valore è stimato in cento milioni di euro.

StM -1%. Il produttore di chip taiwanese TSMC ha diffuso i dati del trimestre: l’aumento del 9% dell'utile netto, a 225 miliardi di dollari di Taiwan, è meglio delle attese. I ricavi del primo trimestre sono aumentati del 13% rispetto all'anno precedente, raggiungendo i 18,87 miliardi di dollari di dollari, superando la precedente previsione della società di 18-18,8 miliardi di dollari.

Brunello Cucinelli +0,5%, ha chiuso il primo trimestre con ricavi in crescita del 17,9% a cambi costanti (+16,5% a cambi correnti) e conferma la stima di un incremento intorno al 10% per l'intero anno.

Stellantis . Il governo è in trattativa con la cinese Dongfeng Motor e altri gruppi per attrarre nel Paese un'altra grande casa automobilistica oltre a Stellantis. Lo ha detto il ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso.

MFE-MediaforEurope +7%, ha chiuso il 2023 con un utile netto, escluso il contributo di Prosiebensat.1, di 217,5 milioni di euro con un incremento del 17,7%. L'AD Pier Silvio Berlusconi ha anticipato in un'intervista al Tg5 dopo il Cda che i ricavi pubblicitari del gruppo in Italia e Spagna nel primo trimestre 2024 hanno registrato una crescita del 6%, meglio del 5% precedentemente comunicato, si legge in una nota.

Ovs +6%, ha dato i conti definitivi del 2023 ed ha fornito indicazioni sul quarto trimestre. Per quanto riguarda i primi mesi dell'esercizio 2024, le vendite sono in crescita di circa il 5% rispetto al già robusto andamento registrato nello stesso periodo del 2023.

Marino Masotti

Titoli sotto la lente a Piazza Affari, MFE e Brunello Cucinelli

Brunello Cucinelli ha chiuso il primo trimestre con ricavi in crescita del 17,9% a cambi costanti (+16,5% a cambi correnti) e conferma la stima di un incremento intorno al 10% per l'intero anno.

Tutte su stamattina le borse dell’Asia Pacifico dopo la dichiarazione congiunta dei ministeri delle Finanze del Giappone, della Corea del Sud e degli Stati Uniti sull’andamento dei cambi.

Nikkei di Tokyo +0,6%. CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzhen +0,3%. Hang Seng di Hong Kong +1%. Kospi di Seul +1,8%. 

Il dollaro si indebolisce per il secondo giorno consecutivo sulle controparti asiatiche. Lo yen tratta a 154,3 su dollaro, da 154,7 di due giorni fa. Cross dollaro - won in calo dell’1% a 1.373.

Il ministro delle finanze giapponese, Shunichi Suzuki, il ministro delle finanze sudcoreano Choi Sang-mok e il Segretario al Tesoro degli Stati Uniti, Janet Yellen, hanno dichiarato stanotte che "continueranno a consultarsi da vicino sugli sviluppi del mercato dei cambi, in linea con gli impegni assunti nel G-20, riconoscendo le preoccupazioni di Giappone e Repubblica di Corea per il recente forte deprezzamento dello yen giapponese e dello won coreano”.
Nascosta dalle formule della diplomazia c’è una comunicazione al mercato: gli Stati Uniti sono disponibili a tollerare gli interventi delle autorità di Seul e Tokyo a sostegno delle loro valute.

Le borse dell’Europa dovrebbero aprire intorno alla parità. Future EuroStoxx50 +0,1%.

L’indice FtseMib ha chiuso la seduta con un rialzo dello 0,7%.

Italia. Il Centro studi di Confindustria ha alzato le stime sul Pil 2024 a +0,9%, 0,4 punti percentuali in più rispetto a quanto previsto nello scenario di ottobre scorso. La crescita nel 2025 è attesa poco superiore, al +1,1%. Nella nota si parla di un miglioramento della domanda globale che darà nuovo impulso all’export. Il Sole24Ore segnala inoltre che ci sono due fattori in grado di sostenere ancora la crescita italiana su ritmi significativi: il taglio dei tassi da parte della Bce e l’attuazione del Pnrr. L’inflazione invece si attesterà in media al +1,7% nel 2024 (da +5,6% nel 2023). Fattore di rischio sull’attività produttiva è il costo dell’energia che rimane più alto in Italia rispetto alla media Ue.

Ha chiuso in calo la Borsa degli Stati Uniti, soprattutto a causa delle vendite sui tech. Nasdaq -1,1%.  S&P500 -0,6%, quarta seduta consecutiva di ribasso. Dow Jones +0,1%. L’indice SOX delle società dei semiconduttori è sceso del -3,3%.

L'attività economica negli Stati Uniti è aumentata leggermente, dalla fine di febbraio. È quanto si legge nel rapporto della Federal Reserve chiamato Beige Book, elaborato ogni sei settimane sulla base delle informazioni raccolte nei 12 distretti in cui opera la Banca centrale statunitense. L'aumento dei prezzi è stato modesto, in media, ed equivalente a quello dei mesi precedenti. L'outlook sull’economia resta cautamente ottimistico. È attesa un'inflazione stabile a un passo lento, ma in alcuni distretti è aumentata la percezione di rischi in aumento nel breve periodo

Macrovariabili

Treasury Note a dieci anni al 4,58%, da 4,65% del giorno prima.

Bund decennale a 2,47%, sui livelli di martedì sera. 

BTP decennale in apprezzamento a 3,87%, da 3,94%.

Euro dollaro in ripresa a 1,068.

Petrolio. Greggio Brent e Wti poco mosso dopo il -3% di ieri La Camera Usa ha approvato ulteriori progetti di legge volti a contrastare l'Iran dopo l'attacco dello scorso fine settimana a Israele. Tra questi, riferisce Politico, figura lo 'Standing Against Houthi Aggression Act', che designerebbe gli Houthi sostenuti dall’Iran come un'organizzazione terroristica straniera. Il presidente Joe Biden ha annullato tale designazione, emessa sotto l'amministrazione Trump, nel 2021. C'è poi l'Iran Sanctions Relief Review Act', che richiederebbe la revisione del Congresso di qualsiasi azione volta a porre fine o rinunciare alle sanzioni contro l'Iran. Il progetto di legge proposto dal deputato August Pfluger bloccherebbe la deroga che consente il trasferimento di 6 miliardi di dollari di fondi iraniani come parte di uno scambio di prigionieri. Infine l’'Iran Counterterrorism Act', che richiederebbe a Teheran di cessare il sostegno al terrorismo internazionale affinché l’amministrazione possa rinunciare alle sanzioni secondarie. Non vi è alcuna indicazione per ora che il Senato sia pronto ad agire su tali provvedimenti.

Oro a 2.374 dollari l’oncia.

Bitcoin a 61.500 dollari, +1%, ieri 3,5%. Il Sole 24Ore ricorda che domani alle 21:48 scatta l’halving: saranno dimezzate le emissioni quotidiane di Bitcoin. Ogni giorno, dunque, saranno emessi 450 token anziché 900, con un effetto di scarsità digitale che dimezzerà anche il tasso di inflazione annuo della valuta, dall’1,73% allo 0,86%. È la quarta volta che accade dal 2008.

Titoli

Nexi . Secondo indiscrezioni del Corriere della Sera è saltata la trattativa sulla vendita di Interbank Network a F2i, pare che le parti non siano d’accordo sul prezzo, ci sarebbe anche la contrarietà di Cassa Depositi e Prestiti. Ci sarebbe inoltre l’interesse di Euronet per la rete dei bancomat evoluti di Nexi, il cui valore è stimato in cento milioni di euro.

StM  Il produttore di chip taiwanese TSMC ha diffuso i dati del trimestre: l’aumento del 9% dell'utile netto, a 225 miliardi di dollari di Taiwan, è meglio delle attese. I ricavi del primo trimestre sono aumentati del 13% rispetto all'anno precedente, raggiungendo i 18,87 miliardi di dollari di dollari, superando la precedente previsione della società di 18-18,8 miliardi di dollari.

Brunello Cucinelli ha chiuso il primo trimestre con ricavi in crescita del 17,9% a cambi costanti (+16,5% a cambi correnti) e conferma la stima di un incremento intorno al 10% per l'intero anno.

Stellantis . Il governo è in trattativa con la cinese Dongfeng Motor e altri gruppi per attrarre nel Paese un'altra grande casa automobilistica oltre a Stellantis. Lo ha detto il ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso.

MFE-MediaforEurope ha chiuso il 2023 con un utile netto, escluso il contributo di Prosiebensat.1, di 217,5 milioni di euro con un incremento del 17,7%. L'AD Pier Silvio Berlusconi ha anticipato in un'intervista al Tg5 dopo il Cda che i ricavi pubblicitari del gruppo in Italia e Spagna nel primo trimestre 2024 hanno registrato una crescita del 6%, meglio del 5% precedentemente comunicato, si legge in una nota.

Ovs ha dato i conti definitivi del 2023 ed ha fornito indicazioni sul quarto trimestre. Per quanto riguarda i primi mesi dell'esercizio 2024, le vendite sono in crescita di circa il 5% rispetto al già robusto andamento registrato nello stesso periodo del 2023.