Oggi in borsa

venerdì 05 aprile 2024

Team Soluzioni di Investimento

Balzo delle nuove assunzioni, WallStreet accelera, Oro da record

Nuovo record per l'oro, a 2.325 dollari l'oncia. Si indeboliscono le obbligazioni. Petrolio in lieve rialzo: questa settimana il guadagno è stato nell'ordine del 4%. 

La borsa degli Stati Uniti sale nel finale di settimana. Prevale, perlomeno sull'azionario, una lettura tradizionale dei dati sul lavoro e sull'occupazione diffusi alle 14.30: il forte aumento dei nuovi salariati mostra che il quadro macroeconomico non è affatto depresso. 

S&P500 +0,9%. Nasdaq +1%. Ipotizzando che questa sia la variazione di fine seduta, ipotesi comunque un po' azzardata visto che la forte oscillazione di ieri, la settimana terminerebbe con un calo dello 0,7% per il Nasdaq, dell'1,2% per l'S&P500.

In marzo i nuovi salariati non agricoli sono saliti a 303.000 da 270.000 di febbraio, il consensus si aspettava un calo a 214.000. Per trovare un progresso mensile di questa entità  si deve tornare all'aprile del 2023. La media degli ultimi dodici mesi è +213.000.

Il tasso di disoccupazione è sceso leggermente al 3,8%, da 3,9%, come da previsioni.

La paga oraria media è aumentata dello 0,3% mese su mese, quel che si aspettava il consensus: in febbraio l'incremento era stato dello 0,2%, dato rivisto dal 0,1% comunicato in precedenza. L'aumento anno su anno è stato del 4,1%.

Goldman Sachs stimava 240.000 nuovi posti di lavoro per effetto soprattutto dell'andamento anomalo dell'ondata migratoria.

La forte generazione di nuova occupazione ridimensiona la necessità, o perlomeno l'urgenza, di procedere con un allentamento monetario, si muovono in tal senso il dollaro e le obbligazioni.

Titoli sotto la lente a Wall Street

Nvidia +1,5% Il colosso Usa dei chip sta pianificando la costruzione di un centro per l'intelligenza artificiale in Indonesia, del valore di 200 milioni di dollari. Il centro sarà realizzato con la società di telecomunicazioni indonesiana PT Indosat Ooredoo Hutchison. 

Apple invariata. La società sta licenziando 614 lavoratori in California. Si tratta del primo significativo round di licenziamenti avvenuto dopo la pandemia. Inoltre, il fornitore di Apple, Foxconn, ha chiuso il primo trimestre con ricavi in calo del -9% su base annua. 

Alphabet +1%. Starebbe per fare un'offerta per l'acquisizione della società software Hubspot . Lo riferisce Reuters. 

General Electric +5%. Meta Platforms +2,5%. Amazon +2,3%

Le borse dell’Europa scendono. 

Indice EuroStoxx50 -1,2%, bilancio settimanale provvisorio -1,5%. 

FtseMib di Milano -1,3%, -2,3% la settimana. Dax di Francoforte -1,3%, -1,7% la settimana. 

Tra i settori più deboli ci sono Utility, Retail, Lusso, Viaggi & Turismo, Banche. Al primo posto gli Energetici e i Tech, quasi piatti.

Questa settimana l'indice Stoxx Energy dovrebbe chiudere con un rialzo del +4,7%, l'indice Basic Resources del +3,8% e l'indice Banks del +2,3%. In calo del -2,3% lo Stoxx Utilities e del -2,8% lo Stoxx Insurance. 

Macrovariabili

I bond si indeboliscono perché si attenuano le aspettative di un taglio dei tassi nella seconda parte dell'anno.

Treasury Note a dieci anni  a 4,38%, +5 punti base.

Bund al 2,40%.  Il future del Bund decennale si avvia a chiudere la settimana con un calo dello 0,7%.

BTP a 3,81%. Ieri il tasso di rendimento del decennale è sceso dieci punti base anche per effetto della stretta del Tesoro sulle privatizzazioni, a partire da quella di Poste italiane.

Euro dollaro in calo a 1,079.

Petrolio Brent e Wti +0,3%. E' +4,3% il bilancio della settimana a questi prezzi. 

Oro di nuovo da record a 2.325 dollari, +4,3% la settimana.

Bitcoin in lieve rialzo.

Titoli Piazza Affari

Eni +1%. Leonardo +0,9%.

Snam -3,6%. MPS -3,5%. Unicredit -2%. Intesa Sanpaolo -2%.

Nexi -2%, sui minimi da novembre 2023. Snam -3%, Enel -2%

Banca Mediolanum -2%. Raccolta netta a marzo per 1,24 miliardi di euro.

Poste italiane -1,3%. 

Greenthesis Planesys, società della famiglia Grossi, azionista di riferimento di Greenthesis, cederà a Patrizia il 28,33% del capitale della società attiva nella gestione dei rifiuti al prezzo di 2,25 euro per azione e contestuale conferimento dell'88,33% del capitale detenuto a un a newco che promuoverà un'offerta pubblica di acquisto obbligatoria sulle restante azioni con obiettivo delisting dal segmento Euronext Milan. Secondo quanto si legge in un comunicato, il prezzo dell'Opa sarà pari a 2,30 per azione, cum dividendo, e incorpora un premio del 149,7%, 144,9% e del 144,1% rispetto alla media aritmetica del prezzo dell’azione, rispettivamente, dell’ultimo mese, degli ultimi 3 e 6 mesi.

Boom di nuovi occupati, salgono i future di WallStreet, scende Piazza Affari

I nuovi salariati non agricoli sono saliti a 303.000 da 270.000 di febbraio, il consensus si aspettava 214.000. Il tasso di disoccupazione è sceso leggermente al 3,8%, da 3,9%, come da previsioni.

La borsa degli Stati Uniti dovrebbe aprire in lieve rialzo. Dopo la pubblicazione del dato principe della settimana, quello su lavoro e occupazione il future dell'S&P500 guadagna lo 0,2%.

I salari non agricoli sono saliti a 303.000 da 270.000 di febbraio, il consensus si aspettava un calo a 214.000.

Il tasso di disoccupazione è sceso leggermente al 3,8%, da 3,9%, come da previsioni.

La paga oraria media è aumentata dello 0,3% mese su mese, quel che si aspettava il consensus: in febbraio l'incremento era stato dello 0,2%, dato rivisto dal 0,1% comunicato in precedenza. L'aumento anno su anno è stato del 4,1%.

Goldman Sachs stimava 240.000 nuovi posti di lavoro per effetto soprattutto dell'andamento anomalo dell'ondata migratoria.

La forte generazione di nuova occupazione ridimensiona la necessità, o perlomeno l'urgenza, di procedere con un allentamento monetario, si muovono in tal senso il dollaro e le obbligazioni.

Titoli sotto la lente a Wall Street

Nvidia +1% Il colosso Usa dei chip sta pianificando la costruzione di un centro per l'intelligenza artificiale in Indonesia, del valore di 200 milioni di dollari. Il centro sarà realizzato con la società di telecomunicazioni indonesiana PT Indosat Ooredoo Hutchison. 

Apple La società sta licenziando 614 lavoratori in California. Si tratta del primo significativo round di licenziamenti avvenuto dopo la pandemia. Inoltre, il fornitore di Apple, Foxconn, ha chiuso il primo trimestre con ricavi in calo del -9% su base annua. 

Alphabet Starebbe per fare un'offerta per l'acquisizione della società software Hubspot . Lo riferisce Reuters. 

Le borse dell’Europa proseguono in ribasso, nella scia della chiusura debole dell'Asia e di Wall Street. Indice EuroStoxx50 -1,4%. FtseMib di Milano -1,7%. Dax di Francoforte -1,3%. 

Tra i settori più deboli ci sono Retail, Lusso, Viaggi & Turismo, Banche. Al primo posto gli Energetici, quasi piatti.

Germania. A febbraio gli ordini all'industria tedeschi sono aumentati meno del previsto, a dimostrazione del perdurare della debolezza della domanda nel settore manifatturiero. Lo ha comunicato l'ufficio federale di statistica. Gli ordini sono aumentati dello 0,2% rispetto al mese precedente su base destagionalizzata e corretta per effetti di calendario. Un sondaggio Reuters tra gli analisti aveva indicato un aumento dello 0,8. 

Macrovariabili

I bond si indeboliscono perché si attenuano le aspettative di un taglio dei tassi nella seconda parte dell'anno.

Treasury Note a dieci anni  a 4,39%.

Bund al 2,40%. 

BTP a 3,81%. Ieri il tasso di rendimento del decennale è sceso dieci punti base anche per effetto della stretta del Tesoro sulle privatizzazioni, a partire da quella di Poste italiane.

Euro dollaro in calo a 1,079.

Petrolio Brent e Wti +0,4%. 

Oro piatto a 2.290 dollari.

Bitcoin -2% a 66.300 dollari.

Titoli Piazza Affari

Eni +1%, proporrà all'assemblea degli azionisti del 15 maggio l'adozione di un piano di azionariato diffuso per i dipendenti. Il gruppo lancerà quest'anno un nuovo piano di buyback da 1,1 miliardi di euro che potrà essere incrementato fino a 3,5 miliardi in base all'andamento del cash flow from operations (Cffo).

MPS -4%. Unicredit -3%. Intesa Sanpaolo -2,5%.

Nexi -2%, sui minimi da novembre 2023.

Banca Mediolanum -2%. Raccolta netta a marzo per 1,24 miliardi di euro.

Poste italiane -1%. Il Sole 24-Ore scrive che la società starebbe lavorando per organizzare nei prossimi giorni un primo incontro con i tecnici della Consob per il deposito del prospetto informativo dell'offerta pubblica di vendita nell'ambito di nuovo processo di privatizzazione. 

Stellantis -2%. Maserati ha annunciato fino a 173 uscite volontarie incentivate di personale.

Generali  -2% Barclays alza leggermente il target price a 20,5 euro da 20 euro.

Greenthesis Planesys, società della famiglia Grossi, azionista di riferimento di Greenthesis, cederà a Patrizia il 28,33% del capitale della società attiva nella gestione dei rifiuti al prezzo di 2,25 euro per azione e contestuale conferimento dell'88,33% del capitale detenuto a un a newco che promuoverà un'offerta pubblica di acquisto obbligatoria sulle restante azioni con obiettivo delisting dal segmento Euronext Milan. Secondo quanto si legge in un comunicato, il prezzo dell'Opa sarà pari a 2,30 per azione, cum dividendo, e incorpora un premio del 149,7%, 144,9% e del 144,1% rispetto alla media aritmetica del prezzo dell’azione, rispettivamente, dell’ultimo mese, degli ultimi 3 e 6 mesi.

Team Soluzioni di Investimento

Future WallStreet in leggero rialzo, Nvidia punta all'Indonesia

Il colosso Usa dei chip sta pianificando la costruzione di un centro per l'intelligenza artificiale nello Stato

A Wall Street 

Situazione prima della pubblicazione del dato principe della settimana. Future. S&P500 +0,4%.

USA. L'attenzione di oggi è tutta concentrata sui dati del mercato del lavoro. I salari non agricoli sono stimati in rallentamento a 214mila da 275mila; i salari del settore privato sono stimati in frenata a 170mila da 223mila; la disoccupazione è vista in discesa al 3,80% da 3,90%; il costo medio orario è visto in accelerazione del +0,3% da +0,1% su base mensile e in rallentamento a +4,1% da +4,3% su base annuale.

Titoli sotto la lente a Wall Street

Nvidia +1% Il colosso Usa dei chip sta pianificando la costruzione di un centro per l'intelligenza artificiale in Indonesia, del valore di 200 milioni di dollari. Il centro sarà realizzato con la società di telecomunicazioni indonesiana PT Indosat Ooredoo Hutchison. 

Apple La società sta licenziando 614 lavoratori in California. Si tratta del primo significativo round di licenziamenti avvenuto dopo la pandemia. Inoltre, il fornitore di Apple, Foxconn, ha chiuso il primo trimestre con ricavi in calo del -9% su base annua. 

Alphabet Starebbe per fare un'offerta per l'acquisizione della società software Hubspot . Lo riferisce Reuters. 

Le borse dell’Europa proseguono in ribasso, nella scia della chiusura debole dell'Asia e di Wall Street. Indice EuroStoxx50 -1,4%. FtseMib di Milano -1,7%. Dax di Francoforte -1,3%. 

Tra i settori più deboli ci sono Retail, Lusso, Viaggi & Turismo, Banche. Al primo posto gli Energetici, quasi piatti.

Germania. A febbraio gli ordini all'industria tedeschi sono aumentati meno del previsto, a dimostrazione del perdurare della debolezza della domanda nel settore manifatturiero. Lo ha comunicato l'ufficio federale di statistica. Gli ordini sono aumentati dello 0,2% rispetto al mese precedente su base destagionalizzata e corretta per effetti di calendario. Un sondaggio Reuters tra gli analisti aveva indicato un aumento dello 0,8. 

Macrovariabili

Treasury Note a dieci anni  a 4,33%.

Bund al 2,36%. 

BTP a 3,76%. Ieri il tasso di rendimento del decennale è sceso dieci punti base anche per effetto della stretta del Tesoro sulle privatizzazioni, a partire da quella di Poste italiane.

Euro dollaro piatto a 1,083.

Petrolio sui massimi da fine ottobre 2023. Brent e Wti sono poco mossi. Brent oltre la quota psicologica dei 90 dollari dopo che nell’area metropolitana di Tel Aviv, le autorità militari sono intervenute sul segnale GPS, in vista della possibilità di attacchi missilistici iraniani. Stanotte il gabinetto di sicurezza israeliano ha approvato la riapertura del valico di Erez tra Israele e il nord della Striscia di Gaza per la prima volta dagli attacchi di Hamas del 7 ottobre scorso. Lo ha detto un funzionario israeliano alla Cnn, aggiungendo che la riapertura serve a consentire più aiuti umanitari a Gaza. Il governo di Tel Aviv ha inoltre approvato l'utilizzo del porto israeliano di Ashdod per contribuire a trasferire maggiori aiuti all’enclave

Oro a 2.291 dollari l’oncia, +0,2%. 

Bitcoin -2% a 66.300 dollari.

Titoli Piazza Affari

Eni +1%, proporrà all'assemblea degli azionisti del 15 maggio l'adozione di un piano di azionariato diffuso per i dipendenti. Il gruppo lancerà quest'anno un nuovo piano di buyback da 1,1 miliardi di euro che potrà essere incrementato fino a 3,5 miliardi in base all'andamento del cash flow from operations (Cffo).

MPS -4%. Unicredit -3%. Intesa Sanpaolo -2,5%.

Banca Mediolanum -2%. Raccolta netta a marzo per 1,24 miliardi di euro.

Poste italiane -1%. Il Sole 24-Ore scrive che la società starebbe lavorando per organizzare nei prossimi giorni un primo incontro con i tecnici della Consob per il deposito del prospetto informativo dell'offerta pubblica di vendita nell'ambito di nuovo processo di privatizzazione. 

Stellantis -2%. Maserati ha annunciato fino a 173 uscite volontarie incentivate di personale.

Generali  -2% Barclays alza leggermente il target price a 20,5 euro da 20 euro.

Greenthesis Planesys, società della famiglia Grossi, azionista di riferimento di Greenthesis, cederà a Patrizia il 28,33% del capitale della società attiva nella gestione dei rifiuti al prezzo di 2,25 euro per azione e contestuale conferimento dell'88,33% del capitale detenuto a un a newco che promuoverà un'offerta pubblica di acquisto obbligatoria sulle restante azioni con obiettivo delisting dal segmento Euronext Milan. Secondo quanto si legge in un comunicato, il prezzo dell'Opa sarà pari a 2,30 per azione, cum dividendo, e incorpora un premio del 149,7%, 144,9% e del 144,1% rispetto alla media aritmetica del prezzo dell’azione, rispettivamente, dell’ultimo mese, degli ultimi 3 e 6 mesi.

Team Soluzioni di Investimento

Borse europee in calo, a Milano si salva solo ENI

Il gruppo lancerà quest'anno un nuovo piano di buyback da 1,1 miliardi di euro che potrà essere incrementato fino a 3,5 miliardi in base all'andamento del cash flow from operations (Cffo).

Le borse dell’Europa proseguono in ribasso, nella scia della chiusura debole dell'Asia e di Wall Street. Indice EuroStoxx50 -1,1%. FtseMib di Milano -1,2%. Dax di Francoforte -1,1%. 

Tra i settori più deboli ci sono Retail, Viaggi & Turismo, Banche. Al primo posto gli Energetici, piatti.

Germania. A febbraio gli ordini all'industria tedeschi sono aumentati meno del previsto, a dimostrazione del perdurare della debolezza della domanda nel settore manifatturiero. Lo ha comunicato l'ufficio federale di statistica. Gli ordini sono aumentati dello 0,2% rispetto al mese precedente su base destagionalizzata e corretta per effetti di calendario. Un sondaggio Reuters tra gli analisti aveva indicato un aumento dello 0,8

i future di Wall Street salgono dello 0,3%. La borsa degli Stati Uniti è peggiorata nelle ultime due ore della seduta, dopo un avvio in rialzo. S&P500 -1,2%, dal +0,9% segnato in avvio di contrattazione. Nasdaq -1,4%.

L’inversione di rotta è avvenuta più o meno quando il petrolio ha accelerato e uno dei membri del board della Federal Reserve, il presidente della Fed di Minneapolis, Neel Kashkari, ha parlato della possibilità che quest’anno non ci siano tagli dei tassi negli Stati Uniti.

Macrovariabili

Le previsioni di Kashakari non hanno avuto molto effetto sul mercato secondario delle obbligazioni. Il Treasury Note a dieci anni si è apprezzato: il tasso di rendimento è sceso a 4,33%.

Bund al 2,36%. 

BTP a 3,76%. Ieri il tasso di rendimento del decennale è sceso dieci punti base anche per effetto della stretta del Tesoro sulle privatizzazioni, a partire da quella di Poste italiane.

Euro dollaro piatto a 1,083.

Petrolio sui massimi da fine ottobre 2023. Brent e Wti sono poco mossi. Brent oltre la quota psicologica dei 90 dollari dopo che nell’area metropolitana di Tel Aviv, le autorità militari sono intervenute sul segnale GPS, in vista della possibilità di attacchi missilistici iraniani. Stanotte il gabinetto di sicurezza israeliano ha approvato la riapertura del valico di Erez tra Israele e il nord della Striscia di Gaza per la prima volta dagli attacchi di Hamas del 7 ottobre scorso. Lo ha detto un funzionario israeliano alla Cnn, aggiungendo che la riapertura serve a consentire più aiuti umanitari a Gaza. Il governo di Tel Aviv ha inoltre approvato l'utilizzo del porto israeliano di Ashdod per contribuire a trasferire maggiori aiuti all’enclave

Oro a 2.276 dollari l’oncia, -0,2%. 

Bitcoin a 67.700 dollari, -0,5%.

Titoli Piazza Affari

Eni +1,5%, proporrà all'assemblea degli azionisti del 15 maggio l'adozione di un piano di azionariato diffuso per i dipendenti. Il gruppo lancerà quest'anno un nuovo piano di buyback da 1,1 miliardi di euro che potrà essere incrementato fino a 3,5 miliardi in base all'andamento del cash flow from operations (Cffo).

Tim -1,5%, ha siglato un contratto di finanziamento ponte da 1,5 miliardi di euro con scadenza fino a 18 mesi, rafforzando la propria struttura di liquidità in vista del closing dell'operazione di cessione di NetCo.

Intesa Sanpaolo -2%.

Banca Mediolanum -2%. Raccolta netta a marzo per 1,24 miliardi di euro.

Poste italiane -1%. Il Sole 24-Ore scrive che la società starebbe lavorando per organizzare nei prossimi giorni un primo incontro con i tecnici della Consob per il deposito del prospetto informativo dell'offerta pubblica di vendita nell'ambito di nuovo processo di privatizzazione. 

Stellantis -2%. Maserati ha annunciato fino a 173 uscite volontarie incentivate di personale.

Generali . Barclays alza leggermente il target price a 20,5 euro da 20 euro.

Greenthesis Planesys, società della famiglia Grossi, azionista di riferimento di Greenthesis, cederà a Patrizia il 28,33% del capitale della società attiva nella gestione dei rifiuti al prezzo di 2,25 euro per azione e contestuale conferimento dell'88,33% del capitale detenuto a un a newco che promuoverà un'offerta pubblica di acquisto obbligatoria sulle restante azioni con obiettivo delisting dal segmento Euronext Milan. Secondo quanto si legge in un comunicato, il prezzo dell'Opa sarà pari a 2,30 per azione, cum dividendo, e incorpora un premio del 149,7%, 144,9% e del 144,1% rispetto alla media aritmetica del prezzo dell’azione, rispettivamente, dell’ultimo mese, degli ultimi 3 e 6 mesi.

Borse dell'Europa in ribasso, sale il petrolio

A Piazza Affari scendono le banche e le società del risparmio gestito, Eni guadagna l'1%. Opa su Greenthesis

Le borse dell’Europa scendono, nella scia della chiusura in ribasso dell'Asia.

Indice EuroStoxx50 -1,1%.

FtseMib di Milano -1,2%.

Dax di Francoforte -1,1%. 

A febbraio gli ordini all'industria tedeschi sono aumentati meno del previsto, a dimostrazione del perdurare della debolezza della domanda nel settore manifatturiero. Lo ha comunicato l'ufficio federale di statistica. Gli ordini sono aumentati dello 0,2% rispetto al mese precedente su base destagionalizzata e corretta per effetti di calendario. Un sondaggio Reuters tra gli analisti aveva indicato un aumento dello 0,8

Stamattina in Asia Pacifico.

Nikkei della borsa di Tokyo -2%, -3,4% la settimana.

Lo yen si apprezza dopo la pubblicazione di un’intervista  al governatore della Banca del Giappone Kazuo Ueda. Il cross si porta a 151,3. Ueda afferma nell’articolo che  esiste la possibilità di un aumento dei tassi di interesse nella seconda metà del 2024, nel caso la dinamica dell'inflazione si rafforzi.

Borsa di Hong Kong sulla parità, dal -0,7% di stanotte. Restano chiusi i mercati finanziari di Shanghai e Shenzhen.

Kospi di Seul -1%.

BSE Sensex di Mumbai -0,1%, ieri ha segnato il nuovo record storico.

La borsa degli Stati Uniti è peggiorata nelle ultime due ore della seduta, dopo un avvio in rialzo. S&P500 -1,2%, dal +0,9% segnato in avvio di contrattazione. Nasdaq -1,4%.

L’inversione di rotta è avvenuta più o meno quando il petrolio ha accelerato e uno dei membri del board della Federal Reserve, il presidente della Fed di Minneapolis, Neel Kashkari, ha parlato della possibilità che quest’anno non ci siano tagli dei tassi negli Stati Uniti.

Macrovariabili

Le previsioni di Kashakari non hanno avuto molto effetto sul mercato secondario delle obbligazioni. Il Treasury Note a dieci anni si è apprezzato: il tasso di rendimento è sceso a 4,31% da 4,36% del giorno prima.

Bund al 2,36%. 

BTP a 3,74%. Ieri il tasso di rendimento del decennale è sceso dieci punti base anche per effetto della stretta del Tesoro sulle privatizzazioni, a partire da quella di Poste italiane.

Euro dollaro piatto a 1,083.

Petrolio in rialzo, sui massimi da fine ottobre 2023. Brent e Wti +0,5%. Brent oltre la quota psicologica dei 90 dollari dopo che nell’area metropolitana di Tel Aviv, le autorità militari sono intervenute sul segnale GPS, in vista della possibilità di attacchi missilistici iraniani. Stanotte il gabinetto di sicurezza israeliano ha approvato la riapertura del valico di Erez tra Israele e il nord della Striscia di Gaza per la prima volta dagli attacchi di Hamas del 7 ottobre scorso. Lo ha detto un funzionario israeliano alla Cnn, aggiungendo che la riapertura serve a consentire più aiuti umanitari a Gaza. Il governo di Tel Aviv ha inoltre approvato l'utilizzo del porto israeliano di Ashdod per contribuire a trasferire maggiori aiuti all’enclave

L’oro , stamattina è in calo a 2.276 dollari l’oncia, -0,7%. Si ridimensionano i timori di sequestri e confische dopo la presa di posizione di Lieve Mostrey, l’amministratrice delegata di Euroclear, il gruppo belga dei servizi finanziari che custodisce oltre 190 dei 260 miliardi di euro di beni russi «congelati» dalle sanzioni occidentali a Mosca. “Il rischio che noi vediamo è che la Banca centrale russa rivendichi un debito a nostro carico. Questo (rischio, ndr) è legato al sequestro che può essere fatto dei profitti. Per il nostro modello di business, pensiamo che i profitti appartengono a Euroclear” riporta stamattina IlSole24Ore. Nel suo intervento alla sede romana dell’Istituto affari internazionali, un centro studi, Mostrey ha messo in guardia dalle conseguenze legali e finanziarie dell’ultima proposta della Commissione europea: l’impiego degli interessi guadagnati dalla stessa Euroclear con il re-investimento degli asset russi per finanziare la difesa dell’Ucraina. L’obiettivo di Bruxelles è di incamerare dai 2 a 3 miliardi di euro l’anno, destinandoli per il 90% all’acquisto di armi a favore di Kiev e per il restante 10% alla ricostruzione di un Paese tramortito dal conflitto con Mosca.

Bitcoin a 67.700 dollari, -0,5%.

Titoli Piazza Affari

Tim -1,5%, ha siglato un contratto di finanziamento ponte da 1,5 miliardi di euro con scadenza fino a 18 mesi, rafforzando la propria struttura di liquidità in vista del closing dell'operazione di cessione di NetCo.

Intesa Sanpaolo -2%. Banca Mediolanum -2%.

Eni +1%, proporrà all'assemblea degli azionisti del 15 maggio l'adozione di un piano di azionariato diffuso per i dipendenti. Il gruppo lancerà quest'anno un nuovo piano di buyback da 1,1 miliardi di euro che potrà essere incrementato fino a 3,5 miliardi in base all'andamento del cash flow from operations (Cffo).
Il Cda ha deliberato la possibile emissione di uno o più bond da collocare presso investitori istituzionali, fino a 5 miliardi di euro, o del valore equivalente in altra valuta entro il 31 marzo 2026.

Secondo Mf, che cita la relazione di bilancio 2023 di BP, Eni ha incassato lo scorso anno circa 895 milioni di dollari di dividendi, dalla joint venture Azule Energy, nata ad agosto 2022 dall'unione dei business locali di Eni e Bp nell'oil & gas in Angola.

Poste italiane -1%. Il Sole 24-Ore scrive che la società starebbe lavorando per organizzare nei prossimi giorni un primo incontro con i tecnici della Consob per il deposito del prospetto informativo dell'offerta pubblica di vendita nell'ambito di nuovo processo di privatizzazione. L'indicazione sarebbe quella di poter essere pronti a cogliere la finestra temporale prima dell'estate, tra maggio e luglio. Secondo il quotidiano, il collocamento avverrebbe in più fasi con una prima tranche del 15% del capitale prima dell'estate. Il Sole aggiunge che nella privatizzazione del 2015 Lazard era advisor del Mef e Rothschild quello della società e in teoria potrebbero essere confermati.

Stellantis -2%. Maserati ha annunciato fino a 173 uscite volontarie incentivate di personale.

TOD’S . L Catterton ha ottenuto tutte le autorizzazioni necessarie per il lancio dell'offerta volontaria totalitaria.

Rai Way . Cdp potrebbe valutare l'acquisizione di una quota della società se si presenteranno le condizioni, ha detto l'AD Dario Scannapieco.

Juventus . Dopo l'offerta in borsa dei diritti inoptati, l'aumento di capitale da 200 milioni si è chiuso con l'integrale sottoscrizione delle nuove azioni.

Generali . Barclays alza leggermente il target price a 20,5 euro da 20 euro.

Team Soluzioni di Investimento

Titoli sotto la lente a Piazza Affari, Eni a Poste italiane

Poste italiane. Il Sole 24-Ore scrive che la società starebbe lavorando per organizzare un primo incontro con Consob per il deposito del prospetto informativo dell'offerta pubblica di vendita 

Le borse dell’Europa dovrebbero aprire in calo. Future EuroStoxx50 -1,4%.

Ieri l’indice FtseMib ha chiuso appena sotto la parità.

Stamattina in Asia Pacifico si fanno sentire gli effetti del calo di Wall Street nella seduta di ieri.

L’indice Nikkei della borsa di Tokyo si avvia a chiudere in ribasso la seduta e la settimana: la prima in perdita del -2%, la seconda del -3,3%.

Lo yen si apprezza dopo la pubblicazione di un’intervista  al governatore della Banca del Giappone Kazuo Ueda. Il cross si porta a 151,3. Ueda afferma nell’articolo che  esiste la possibilità di un aumento dei tassi di interesse nella seconda metà del 2024, nel caso la dinamica dell'inflazione si rafforzi.

La borsa di Hong Kong, chiusa ieri per festività, è in ribasso dello 0,7%. Restano chiusi i mercati finanziari di Shanghai e Shenzhen.

Kospi di Seul -1% a fine seduta, stessa variazione la settimana.

BSE Sensex di Mumbai -0,1%, ieri ha segnato il nuovo record storico.

La borsa degli Stati Uniti è peggiorata nelle ultime due ore della seduta, dopo un avvio in rialzo. S&P500 -1,2%, dal +0,9% segnato in avvio di contrattazione. Nasdaq -1,4%.

L’inversione di rotta è avvenuta più o meno quando il petrolio ha accelerato e uno dei membri del board della Federal Reserve, il presidente della Fed di Minneapolis, Neel Kashkari, ha parlato della possibilità che quest’anno non ci siano tagli dei tassi negli Stati Uniti.

Macrovariabili

Le previsioni di Kashakari non hanno avuto molto effetto sul mercato secondario delle obbligazioni. Il Treasury Note a dieci anni si è apprezzato: il tasso di rendimento è sceso a 4,31% da 4,36% del giorno prima.

Bund al 2,36%. 

BTP a 3,73%, -dieci punti base.

Euro dollaro piatto a 1,083.

Petrolio in rialzo, sui massimi da fine ottobre 2023. Brent e Wti +0,5%. Brent oltre la quota psicologica dei 90 dollari dopo che nell’area metropolitana di Tel Aviv, le autorità militari sono intervenute sul segnale GPS, in vista della possibilità di attacchi missilistici iraniani. 

L’oro , stamattina è in calo a 2.276 dollari l’oncia, -0,7%. Si ridimensionano i timori di sequestri e confische dopo la presa di posizione di Lieve Mostrey, l’amministratrice delegata di Euroclear, il gruppo belga dei servizi finanziari che custodisce oltre 190 dei 260 miliardi di euro di beni russi «congelati» dalle sanzioni occidentali a Mosca. “Il rischio che noi vediamo è che la Banca centrale russa rivendichi un debito a nostro carico. Questo (rischio, ndr) è legato al sequestro che può essere fatto dei profitti. Per il nostro modello di business, pensiamo che i profitti appartengono a Euroclear” riporta stamattina IlSole24Ore. Nel suo intervento alla sede romana dell’Istituto affari internazionali, un centro studi, Mostrey ha messo in guardia dalle conseguenze legali e finanziarie dell’ultima proposta della Commissione europea: l’impiego degli interessi guadagnati dalla stessa Euroclear con il re-investimento degli asset russi per finanziare la difesa dell’Ucraina. L’obiettivo di Bruxelles è di incamerare dai 2 a 3 miliardi di euro l’anno, destinandoli per il 90% all’acquisto di armi a favore di Kiev e per il restante 10% alla ricostruzione di un Paese tramortito dal conflitto con Mosca.

Bitcoin a 67.700 dollari, -0,5%.

Titoli Piazza Affari

Tim ha siglato un contratto di finanziamento ponte da 1,5 miliardi di euro con scadenza fino a 18 mesi, rafforzando la propria struttura di liquidità in vista del closing dell'operazione di cessione di NetCo.

Eni proporrà all'assemblea degli azionisti del 15 maggio l'adozione di un piano di azionariato diffuso per i dipendenti. Il gruppo lancerà quest'anno un nuovo piano di buyback da 1,1 miliardi di euro che potrà essere incrementato fino a 3,5 miliardi in base all'andamento del cash flow from operations (Cffo).
Il Cda ha deliberato la possibile emissione di uno o più bond da collocare presso investitori istituzionali, fino a 5 miliardi di euro, o del valore equivalente in altra valuta entro il 31 marzo 2026.

Secondo Mf, che cita la relazione di bilancio 2023 di BP, Eni ha incassato lo scorso anno circa 895 milioni di dollari di dividendi, dalla joint venture Azule Energy, nata ad agosto 2022 dall'unione dei business locali di Eni e Bp nell'oil & gas in Angola.

Poste italiane . Il Sole 24-Ore scrive che la società starebbe lavorando per organizzare nei prossimi giorni un primo incontro con i tecnici della Consob per il deposito del prospetto informativo dell'offerta pubblica di vendita nell'ambito di nuovo processo di privatizzazione. L'indicazione sarebbe quella di poter essere pronti a cogliere la finestra temporale prima dell'estate, tra maggio e luglio. Secondo il quotidiano, il collocamento avverrebbe in più fasi con una prima tranche del 15% del capitale prima dell'estate. Il Sole aggiunge che nella privatizzazione del 2015 Lazard era advisor del Mef e Rothschild quello della società e in teoria potrebbero essere confermati.

Stellantis . Maserati ha annunciato fino a 173 uscite volontarie incentivate di personale.

TOD’S . L Catterton ha ottenuto tutte le autorizzazioni necessarie per il lancio dell'offerta volontaria totalitaria.

Rai Way . Cdp potrebbe valutare l'acquisizione di una quota della società se si presenteranno le condizioni, ha detto l'AD Dario Scannapieco.

Juventus . Dopo l'offerta in borsa dei diritti inoptati, l'aumento di capitale da 200 milioni si è chiuso con l'integrale sottoscrizione delle nuove azioni.

Generali . Barclays alza leggermente il target price a 20,5 euro da 20 euro.