Oggi in borsa

martedì 27 febbraio 2024

Prossimo aggiornamento: domani

Marino Masotti

Record anche in Europa, WallStreet batte la fiacca

Dax di Francoforte +0,8% su nuovi massimi storici con la spinta di Infineon  +4%, Basf +2%, Bayer +2%. FtseMib di Milano +0,5%.

La borsa degli Stati Uniti è debole nella seconda seduta della settimana, è un assestamento che non la allontana dai massimi della storia. Nasdaq +0,2%. S&P500 -0,2%. Dow Jones -0,3%.

Il dato macroeconomico della giornata, quello capace di influenzare le aspettative sull'avvio del taglio dei tassi da parte della Federal Reserve, è appena uscito.
L'indice sulla fiducia dei consumatori di Conference Board è inaspettatamente sceso in febbraio a 106,7 da 110,9, dato rivisto dal precedente 114,8. Il consensus si aspettava tutt'altro, in quanto stimava un incremento per il quarto mese consecutivo a 115. Sono scese entrambe le componenti, quella della situazione attuale e quella delle aspettative.

Indice della Fed di Richmond in miglioramento a -5 da -15 di gennaio.

L'indice dei prezzi delle case di S&P Case-Shiller è salito in dicembre del +6,1% anno su anno, più o meno quel che si aspettava il consensus, in accelerazione dal +5,4% del mese precedente. L'indice dei prezzi delle case della Federal Home Finance Agency è salito del +6,5% nel quarto trimestre dell'anno passato rispetto allo stesso periodo del 2022. In dicembre l'incremento è stato del +0,1% su novembre.

Gli ordini di beni durevoli  hanno registrato in gennaio un calo del -6%, leggermente peggio del -5% atteso dagli economisti. Al netto della componente trasporti, il calo è del -0,3%, attesa +0,2%.

Titoli Wall Street

Visa , Mastercard -0,8%, anche per effetto del dato sulla fiducia dei consumatori.

Zoom Video Communications +5%. La società delle video-conferenze ha chiuso il trimestre con un giro d'affari di 1,15 miliardi di dollari, poco meglio delle aspettative. I ricavi generati del servizio rivolto alle aziende sono saliti del 4,9% e il numero delle società clienti è aumentato del 3,5%.

Coinbase +5%, dal +15% di ieri. Salgono un po' tutti i titoli delle società dell'ecosistema delle criptoattività, nella scia del rialzo del bitocoin. Robinhood +3%.

Lowe +2,7%. La società attiva nella fornitura di prodotti e servizi per la cura della casa ha chiuso il trimestre con un calo del -6,2% delle vendite a parità di perimetro, un calo dovuto anche alle condizioni meteo sfavorevoli di gennaio. 

Kroger +0,5%, dal -2% di ieri. La Federal Trade Commission ha detto di essere contraria all'aggregazione con Albertson  in quanto porterebbe ad un aumento dei prezzi di frutta e verdura al dettaglio.

Nvidia -1%. Tesla +1%.

Netflix +1,5%. Bank of America +2%.

Europa

Le borse dell’Europa si rafforzano nel finale. Indice EuroStoxx 50 +0,4%, sui massimi da dicembre 2000.

Dax di Francoforte  +0,8% su nuovi massimi storici con la spinta di Infineon +4%, Basf +2%, Bayer +2%. 

FtseMib di Milano +0,5%.

Tra i settori, spicca il +1,3% delle Materie di Base.

Macrovariabili 

Poco mosso il mercato obbligazionario. Treasury decennale a 4,27%.

BTP decennale a 3,88%. Richieste di BTP Valore a 4,61 miliardi di euro nel secondo giorno. Nel primo giorno di collocamento il nuovo titolo è arrivato a ordini per 6,44 miliardi di euro, in vantaggio di 1 miliardo sul primo giorno del BTP Valore emesso a giugno 2023 e di 2 miliardi sul secondo, arrivato a ottobre dello scorso anno. Totale 11,05 miliardi.

Bund al 2,42%.

Euro dollaro a 1,085.

Petrolio Brent e Wti +1%.

Gas Naturale UE (Amsterdam) +3% a 24,3 euro/mwh.

Oro a 2.036 dollari.

Bitcoin sui massimi da fine 2021, +4% a 57.100 dollari.

Titoli Milano

Campari +3%, dopo la pubblicazione dei dati del trimestre. La redditività operativa è cresciuta di oltre il 10% per il terzo anno consecutivo. 

STM +3,8%.

Saipem +4% Domani esce la trimestrale. Eni +1%. Moncler +1,5%.

Ferrari +1%.

Leonardo -2% è la peggior blue chip.

Marino Masotti

Negli Stati Uniti i consumatori si scoraggiano, WallStreet tiene le posizioni

L'indice sulla fiducia dei consumatori di Conference Board è sceso in febbraio a 106,7 da 110,9, dato rivisto dal precedente 114,8. Il consensus si aspettava 115

La borsa degli Stati Uniti prosegue contrastata, un assestamento che non la allontana dai massimi della storia. Nasdaq +0,2%. S&P500 -0,3%.

Il dato macroeconomico della giornata, quello capace di influenzare le aspettative sull'avvio del taglio dei tassi da parte della Federal Reserve, è appena uscito.
L'indice sulla fiducia dei consumatori di Conference Board è inaspettatamente sceso in febbraio a 106,7 da 110,9, dato rivisto dal precedente 114,8. Il consensus si aspettava tutt'altro, in quanto stimava un incremento per il quarto mese consecutivo a 115. Sono scese entrambe le componenti, quella della situazione attuale e quella delle aspettative.

Indice della Fed di Richmond in miglioramento a -5 da -15 di gennaio.

L'indice dei prezzi delle case di S&P Case-Shiller è salito in dicembre del +6,1% anno su anno, più o meno quel che si aspettava il consensus, in accelerazione dal +5,4% del mese precedente. L'indice dei prezzi delle case della Federal Home Finance Agency è salito del +6,5% nel quarto trimestre dell'anno passato rispetto allo stesso periodo del 2022. In dicembre l'incremento è stato del +0,1% su novembre.

Gli ordini di beni durevoli  hanno registrato in gennaio un calo del -6%, leggermente peggio del -5% atteso dagli economisti. Al netto della componente trasporti, il calo è del -0,3%, attesa +0,2%.

Titoli Wall Street

Zoom Video Communications +5%. La società delle video-conferenze ha chiuso il trimestre con un giro d'affari di 1,15 miliardi di dollari, poco meglio delle aspettative. I ricavi generati del servizio rivolto alle aziende sono saliti del 4,9% e il numero delle società clienti è aumentato del 3,5%.

Coinbase +5%, dal +15% di ieri. Salgono un po' tutti i titoli delle società dell'ecosistema delle criptoattività, nella scia del rialzo del bitocoin. Robinhood +3%.

Lowe +2%. La società attiva nella fornitura di prodotti e servizi per la cura della casa ha chiuso il trimestre con un calo del -6,2% delle vendite a parità di perimetro, un calo dovuto anche alle condizioni meteo sfavorevoli di gennaio. 

Kroger +0,5%, dal -2% di ieri. La Federal Trade Commission ha detto di essere contraria all'aggregazione con Albertson  in quanto porterebbe ad un aumento dei prezzi di frutta e verdura al dettaglio.

Tra i magnifici 7, Nvidia -1%. Tesla +2,5%. Netflix +1%.

Europa

Le borse dell’Europa si rafforzano nel finale. Indice EuroStoxx 50 +0,4%, sui massimi da dicembre 2000.

Dax di Francoforte  +0,6% su nuovi massimi storici con la spinta di Infineon +4%, Basf +2%, Bayer +2%. 

FtseMib di Milano +0,2%.

Tra i settori, spicca il +1,3% delle Materie di Base.

Macrovariabili 

Poco mosso il mercato obbligazionario. Treasury decennale a 4,27%.

BTP decennale a 3,88%. BTP Valore oltre i tre miliardi finora nel secondo giorno. Nel primo giorno di collocamento era arrivato a ordini per 6,44 miliardi di euro, in vantaggio di un miliardo sul primo giorno del BTP Valore emesso a giugno 2023 e di due miliardi sul secondo, arrivato a ottobre dello scorso anno.

Bund al 2,42%.

Euro dollaro a 1,085.

Petrolio Brent e Wti +1%.

Gas Naturale UE (Amsterdam) -1,4% sotto i 24 euro/mwh.

Oro a 2.036 dollari.

Bitcoin sui massimi da fine 2021, +4% a 57.100 dollari.

Titoli Milano

Campari +6%, dopo la pubblicazione dei dati del trimestre. La redditività operativa è cresciuta di oltre il 10% per il terzo anno consecutivo. 

STM +1,8%.

Saipem +3% Domani esce la trimestrale.

Ferrari +1%.

Prysmian -0,4% ha fatto sapere martedì di aver perfezionato il contratto relativo alla commessa del valore di circa 1,9 miliardi assegnata da Eastern Green Link 2 Limited, joint venture tra SSEN Transmission e National Grid Electricity Transmission PLC, proprietari dei sistemi di trasmissione elettrica in UK.

Leonardo -2% è la peggior blue chip.

Marino Masotti

Future di WallStreet positivi, salgono le società del mondo crypto

A Milano si mette in luce Campari +5%. La società ha pubblicato i dati del trimestre, le vendite sono in linea con le aspettative, molto meglio del previsto la redditività

La borsa degli Stati Uniti ha iniziato la settimana con un lieve declino, un assestamento che non l'ha allontanata dai massimi della storia sui quasi insiste da parecchie settimane. Oggi, l'avvio delle contrattazioni dovrebbe essere in lieve rialzo.

 Future Nasdaq +0,1%. Future &P500 +0,1%.

Il dato macroeconomico della giornata, quello capace di influenzare le aspettative sull'avvio del taglio dei tassi da parte della Federal Reserve, è oggi alle 16. L'indice sulla fiducia dei consumatori di Conference Board dovrebbe salire per il quarto mese consecutivo in febbraio, a 115, da 114,8. Gli economisti di Bloomberg si aspettano invece un calo a 113,5 in quanto le condizioni del mercato del lavoro, sono peggiorate, rispetto all'incremento boom delle paghe orarie registrato il mese scorso.

Alla stessa ora viene pubblicato l'indice della Fed di Richmond. 

Alle 15 esce l'indice dei prezzi delle case di S&P Case-Shiller. Le stimesono che sia salito in dicembre del +6,1% anno su anno, soprattutto a seguito di una comparazione favorevole. I prezzi restano alti in quanto sono bassi i livelli delle case disponibili: le persone con una rata del mutuo bassa, sono riluttanti a vendere e comprare in quanto spenderebbero parecchio di più di interessi alla banca.

Prima della campanella escono i beni durevoli di gennaio.

Titoli Wall Street

Zoom Video Communications +12%. La società delle video-conferenze ha chiuso il trimestre con un giro d'affari di 1,15 miliardi di dollari, poco meglio delle aspettative. I ricavi generati del servizio rivolto alle aziende sono saliti del 4,9% e il numero delle società clienti è aumentato del 3,5%.

Coinbase +5%, dal +15% di ieri. Salgono un po' tutti i titoli delle società dell'ecosistema delle criptoattività, nella scia del rialzo del bitocoin.

Lowe . La società attiva nella fornitura di prodotti e servizi per la cura della casa ha chiuso il trimestre con un calo del -6,2% delle vendite a parità di perimetro, un calo dovuto anche alle condizioni meteo sfavorevoli di gennaio. 

Kroger +0,5%, dal -2% di ieri. La Federal Trade Commission ha detto di essere contraria all'aggregazione con Albertson  in quanto porterebbe ad un aumento dei prezzi di frutta e verdura al dettaglio.

Tra i magnifici 7, Nvidia +0,3%. Tesla +2%.

Europa

Le borse dell’Europa proseguono in moderato rialzo. Indice EuroStoxx 50 +0,2%. FtseMib di Milano +0,1%.

Tra i settori, spicca il +1,3% delle Materie di Base.

Macrovariabili 

Poco mosso il mercato obbligazionario. Treasury decennale a 4,27%.

BTP decennale a 3,88%. BTP Valore oltre i tre miliardi finora nel secondo giorno. Nel primo giorno di collocamento era arrivato a ordini per 6,44 miliardi di euro, in vantaggio di un miliardo sul primo giorno del BTP Valore emesso a giugno 2023 e di due miliardi sul secondo, arrivato a ottobre dello scorso anno.

Bund al 2,42%.

Euro dollaro a 1,085.

Petrolio Brent e Wti piatto. Negli ultimi giorni, le raffinerie cinesi hanno aumentato di acquisti di greggio, probabilmente per aumentare le scorte dopo la stagione degli spostamenti coincidente con la fine dell’anno lunare.

Gas Naturale UE (Amsterdam) -1,4% sotto i 24 euro/mwh.

Oro a 2.036 dollari.

Bitcoin sui massimi da fine 2021, +4% a 57.100 dollari.

Titoli Milano

Campari +6%, dopo la pubblicazione dei dati del trimestre. La profittabilità operativa è cresciuta di oltre il 10% per il terzo anno consecutivo. 

STM +1,8%.

Saipem +3% Domani esce la trimestrale.

Ferrari +1%.

Prysmian -0,4% ha fatto sapere martedì di aver perfezionato il contratto relativo alla commessa del valore di circa 1,9 miliardi assegnata da Eastern Green Link 2 Limited, joint venture tra SSEN Transmission e National Grid Electricity Transmission PLC, proprietari dei sistemi di trasmissione elettrica in UK.

Leonardo -2% è la peggior blue chip.

Team Soluzioni di Investimento

Borse fiacche, BTP Valore, sottoscritto un altro miliardo

Bitcoin sui massimi da fine 2021, +3% a 56.300 dollari.

Le borse dell’Europa proseguono in moderato rialzo. Indice EuroStoxx 50 +0,2%. FtseMib di Milano +0,3%.

Tra i settori, spicca il +1,3% delle Materie di Base.

Borsa degli Stati Uniti. Future di Wall Street in lieve rialzo. Ieri il Nasdaq ha chiuso in calo dello 0,1%. S&P500 -0,4%.

Macrovariabili 

Poco mosso il mercato obbligazionario. Treasury decennale a 4,27%. Non ha avuto un esito brillante l’asta da 54 miliardi di dollari del Treasury a cinque anni. Il biennale è arrivato al 4,72% di tasso di rendimento, sui massimi da tre mesi.

BTP decennale a 3,88%. BTP Valore. Nella prima ora è stato sottoscritto un altro miliardo. Nel primo giorno di collocamento era arrivato a ordini per 6,44 miliardi di euro, in vantaggio di un miliardo sul primo giorno del BTP Valore emesso a giugno 2023 e di due miliardi sul secondo, arrivato a ottobre dello scorso anno.

Bund al 2,42%.

Euro dollaro a 1,085.

Petrolio Brent e Wti piatto. Negli ultimi giorni, le raffinerie cinesi hanno aumentato di acquisti di greggio, probabilmente per aumentare le scorte dopo la stagione degli spostamenti coincidente con la fine dell’anno lunare.

Gas Naturale UE (Amsterdam) -1,4% sotto i 24 euro/mwh.

Oro a 2.036 dollari.

Bitcoin sui massimi da fine 2021, +3% a 56.300 dollari.

Titoli

STM +1,8% è la miglior blue chip.

Ferrari , Saipem +1,5%. 

Prysmian +1,4% ha fatto sapere martedì di aver perfezionato il contratto relativo alla commessa del valore di circa 1,9 miliardi assegnata da Eastern Green Link 2 Limited, joint venture tra SSEN Transmission e National Grid Electricity Transmission PLC, proprietari dei sistemi di trasmissione elettrica in UK. Approfondimento nella rubrica Fatti & Effetti.

Unicredit sta valutando l'acquisizione della piattaforma di servizi bancari su cloud Vodeno di proprietà del private equity Warburg Pincus, scrive Bloomberg.

A2A +1%. Il comune di Brescia non ha mai discusso con Milano sull'ipotesi di una taglio della quota detenuta nella superutility lombarda, pari al 25% più una azione ciascuno. E' quanto ha detto la sindaca di Brescia, Laura Castelletti. L'AD, Renato Mazzoncini, ha sottolineato che la stella polare dell'aggiornamento del piano industriale al 2030 di A2A atteso l'11 marzo, saranno la decarbonizzazione, l'aumento del valore dell'azienda e la felicità dei soci. Quest’ultima affermazione sembra alludere ad un aumento del dividendo. Dopo l''Abruzzo, anche in Lombardia - la regione che ospita il maggior numero di centrali idroelettriche - parte la battaglia per le concessioni scadute dell''idroelettrico. A dare il via alle carte bollate contro le prime delibere di "indizione della procedura di riassegnazione" approvate a dicembre scorso dal Pirellone sono state Edison e A2a. Ieri, giorno in cui scadevano i 60 giorni di tempo, i due gruppi hanno presentato ricorso al Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche, scrive il "Corriere della Sera". In base a dati del position paper "Le concessioni idroelettriche in Italia" di The European House Ambrosetti, in Italia il 17% delle concessioni e'' gia'' scaduto e il 68% e'' in scadenza al 2029.

Amplifon è la peggior blue chip.

Edison , Snam Le due società hanno annunciato l'avvio di trattative in esclusiva per la compravendita dei tre siti di stoccaggio di gas naturale che Edison possiede in Italia.

Banca Popolare di Sondrio L’’agenzia di rating S&P Global ha assegnato a Banca Popolare di Sondrio il BBB- per lo stand alone credit profile e per il Long-term Issuer Credit; lo Short-Term Issuer Credit Rating e'' "A-3", il Long-term Resolution Counterparty Rating e'' "BBB", lo Short-term Resolution Counterparty Rating e'' "A-2". La prospettiva riguardante tutti i rating assegnati, spiega una nota, e'' valutata "stabile". I positivi rating assegnati riflettono l''apprezzamento per l''elevata patrimonializzazione, il positivo track record nella gestione del rischio, il potenziale di sviluppo correlato alla consolidata presenza della banca nelle regioni piu'' sviluppate del Paese.

Marino Masotti

Borsa di Milano in rialzo, Bitcoin +3% a 56.300 dollari

In Asia. Indice CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzhen +1,2%. A comprare, soprattutto ETF sugli indici, potrebbero essere anche oggi i soggetti vicini al governo.

Le borse dell’Europa sono in lieve rialzo. Indice EuroStoxx 50 +0,2%. Ftse Mib di Milano +0,3%.

Borse dell’Asia. Nikkei sulla parità dopo la pubblicazione dei dati sull’inflazione in Giappone: i prezzi al consumo sono saliti del 2,2% in gennaio, più del previsto, dal +2,6% di dicembre. Sopra le attese anche il dato depurato dalle componenti volatili. Sul mercato secondario delle obbligazioni il biennale governativo del Giappone tocca un tasso di rendimento che non si vedeva dal 2011: 0,161%. Cross dollaro yen a 150,5 da 150,7 della chiusura.

Borsa di Hong Kong +0,9%. Indice CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzhen +1,2%. A comprare, soprattutto ETF sugli indici, potrebbero essere anche oggi i soggetti vicini al governo. Secondo i calcoli di UBS, i componenti di quella che sulla stampa viene definita la squadra nazionale cinese, ha rastrellato da inizio anno 410 miliardi di yuan, 57 miliardi di dollari. L’analista Lei Meng, scrive nella nota che l’intervento dei soggetti "rimane ben al di sotto del livello storico, con il potenziale di aumentare ulteriormente in condizioni estreme”. Nel terzo trimestre del 2015, gli acquisti di soggetti vicini a Pechino erano arrivati a 1.240 miliardi di yuan, pari a circa il 7,7% del totale del flottante delle azioni A di nove anni fa.

Borsa degli Stati Uniti. Il Nasdaq ha chiuso in calo dello 0,1%. S&P500 -0,4%.

Macrovariabili 

Treasury, il decennale a 4,27%, da 4,23% della chiusura. Non ha avuto un esito brillante l’asta da 54 miliardi di dollari del Treasury a cinque anni. Il biennale è arrivato al 4,72% di tasso di rendimento, sui massimi da tre mesi.

BTP a 3,88%, + 9 punti base. Nel primo giorno di collocamento il BTP Valore è arrivato a ordini per 6,44 miliardi di euro, in vantaggio di un miliardo sul primo giorno del BTP Valore emesso a giugno 2023 e di due miliardi sul secondo, arrivato a ottobre dello scorso anno.

Bund al 2,42%.

Euro dollaro a 1,085.

Petrolio Wti a 77,6 dollari il barile, ieri +1%. Brent a 82,3 dollari. Negli ultimi giorni, le raffinerie cinesi hanno aumentato di acquisti di greggio, probabilmente per aumentare le scorte dopo la stagione degli spostamenti coincidente con la fine dell’anno lunare.

Oro a 2.032 dollari.

Bitcoin sui massimi da fine 2021, +3% a 56.300 dollari.

Titoli

STM +1,8% è la miglior blue chip.

Prysmian +1,4% ha fatto sapere martedì di aver perfezionato il contratto relativo alla commessa del valore di circa 1,9 miliardi assegnata da Eastern Green Link 2 Limited, joint venture tra SSEN Transmission e National Grid Electricity Transmission PLC, proprietari dei sistemi di trasmissione elettrica in UK. Approfondimento nella rubrica Fatti & Effetti.

Unicredit sta valutando l'acquisizione della piattaforma di servizi bancari su cloud Vodeno di proprietà del private equity Warburg Pincus, scrive Bloomberg.

A2A +1%. Il comune di Brescia non ha mai discusso con Milano sull'ipotesi di una taglio della quota detenuta nella superutility lombarda, pari al 25% più una azione ciascuno. E' quanto ha detto la sindaca di Brescia, Laura Castelletti. L'AD, Renato Mazzoncini, ha sottolineato che la stella polare dell'aggiornamento del piano industriale al 2030 di A2A atteso l'11 marzo, saranno la decarbonizzazione, l'aumento del valore dell'azienda e la felicità dei soci. Quest’ultima affermazione sembra alludere ad un aumento del dividendo. Dopo l''Abruzzo, anche in Lombardia - la regione che ospita il maggior numero di centrali idroelettriche - parte la battaglia per le concessioni scadute dell''idroelettrico. A dare il via alle carte bollate contro le prime delibere di "indizione della procedura di riassegnazione" approvate a dicembre scorso dal Pirellone sono state Edison e A2a. Ieri, giorno in cui scadevano i 60 giorni di tempo, i due gruppi hanno presentato ricorso al Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche, scrive il "Corriere della Sera". In base a dati del position paper "Le concessioni idroelettriche in Italia" di The European House Ambrosetti, in Italia il 17% delle concessioni e'' gia'' scaduto e il 68% e'' in scadenza al 2029.

Edison , Snam Le due società hanno annunciato l'avvio di trattative in esclusiva per la compravendita dei tre siti di stoccaggio di gas naturale che Edison possiede in Italia.

Banca Popolare di Sondrio L’’agenzia di rating S&P Global ha assegnato a Banca Popolare di Sondrio il BBB- per lo stand alone credit profile e per il Long-term Issuer Credit; lo Short-Term Issuer Credit Rating e'' "A-3", il Long-term Resolution Counterparty Rating e'' "BBB", lo Short-term Resolution Counterparty Rating e'' "A-2". La prospettiva riguardante tutti i rating assegnati, spiega una nota, e'' valutata "stabile". I positivi rating assegnati riflettono l''apprezzamento per l''elevata patrimonializzazione, il positivo track record nella gestione del rischio, il potenziale di sviluppo correlato alla consolidata presenza della banca nelle regioni piu'' sviluppate del Paese.

Marino Masotti

Titoli sotto la lente a Piazza Affari, Prysmian

Prysmian ha fatto sapere di aver perfezionato il contratto relativo alla commessa del da 1,9 miliardi assegnata da Eastern Green Link 2, soggetto proprietario dei sistemi di trasmissione elettrica UK

Le borse dell’Europa dovrebbero aprire in lieve calo, future EuroStoxx 50 -0,2%. Nella prima seduta della settimana, il Ftse Mib di Milano ha perso lo 0,4%.

Le borse dell’Asia sono deboli nel finale di seduta, l’indice MSCI Asia Pacific è in calo dello 0,1% per effetto delle vendite sui titoli dell’high tech, stanotte l’indice di riferimento dell’area aveva aperto in rialzo dello 0,3%.

Nikkei sulla parità dopo la pubblicazione dei dati sull’inflazione in Giappone: i prezzi al consumo sono saliti del 2,2% in gennaio, più del previsto, dal +2,6% di dicembre. Sopra le attese anche il dato depurato dalle componenti volatili. Sul mercato secondario delle obbligazioni il biennale governativo del Giappone tocca un tasso di rendimento che non si vedeva dal 2011: 0,161%. Cross dollaro yen a 150,5 da 150,7 della chiusura.

La borsa di Hong Kong è invariata. L’indice CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzhen guadagna lo 0,5%. A comprare, soprattutto ETF sugli indici, potrebbero essere anche oggi i soggetti vicini al governo. Secondo i calcoli di UBS, i componenti di quella che sulla stampa viene definita la squadra nazionale cinese, ha rastrellato da inizio anno 410 miliardi di yuan, 57 miliardi di dollari. L’analista Lei Meng, scrive nella nota che l’intervento dei soggetti "rimane ben al di sotto del livello storico, con il potenziale di aumentare ulteriormente in condizioni estreme”. Nel terzo trimestre del 2015, gli acquisti di soggetti vicini a Pechino erano arrivati a 1.240 miliardi di yuan, pari a circa il 7,7% del totale del flottante delle azioni A di nove anni fa.

Altrove in Asia, Kospi di Seul -1%, Taiex di Taipei -0,4%. 

Borsa degli Stati Uniti. Il Nasdaq ha chiuso in calo dello 0,1%. S&P500 -0,4%.

Macrovariabili 

Treasury, il decennale a 4,27%, da 4,23% della chiusura. Non ha avuto un esito brillante l’asta da 54 miliardi di dollari del Treasury a cinque anni. Il biennale è arrivato al 4,72% di tasso di rendimento, sui massimi da tre mesi.

BTP a 3,88%, + 9 punti base. Nel primo giorno di collocamento il BTP Valore è arrivato a ordini per 6,44 miliardi di euro, in vantaggio di un miliardo sul primo giorno del BTP Valore emesso a giugno 2023 e di due miliardi sul secondo, arrivato a ottobre dello scorso anno.

Bund al 2,36%, - sette punti base.

Euro dollaro a 1,085.

Petrolio Wti a 77,6 dollari il barile, ieri +1%. Brent a 82,3 dollari. Negli ultimi giorni, le raffinerie cinesi hanno aumentato di acquisti di greggio, probabilmente per aumentare le scorte dopo la stagione degli spostamenti coincidente con la fine dell’anno lunare.

Oro a 2.032 dollari.

Bitcoin sui massimi da fine 2021 a 55.500 dollari.

Titoli

Prysmian  ha fatto sapere martedì di aver perfezionato il contratto relativo alla commessa del valore di circa 1,9 miliardi assegnata da Eastern Green Link 2 Limited, joint venture tra SSEN Transmission e National Grid Electricity Transmission PLC, proprietari dei sistemi di trasmissione elettrica in UK. Nell'ambito della commessa Prysmian fornirà un importante sistema in cavo ad alta tensione in corrente continua per lo sviluppo della rete Eastern Green Link 2 che collegherà la Scozia e l'Inghilterra, come ha spiegato la società in una nota.
L'assegnazione della commessa EGL2, che può ora essere inserita nell’order backlog di Prysmian, fa seguito alla precedente selezione della società come "preferred bidder" esclusivo a maggio dello scorso anno e al successivo impegno assunto a giugno per garantire la continua disponibilità di capacità di Prysmian per il progetto.
Il nuovo collegamento dovrebbe essere operativo nel 2029.

Unicredit sta valutando l'acquisizione della piattaforma di servizi bancari su cloud Vodeno di proprietà del private equity Warburg Pincus, scrive Bloomberg.

A2A . Il comune di Brescia non ha mai discusso con Milano sull'ipotesi di una taglio della quota detenuta nella superutility lombarda, pari al 25% più una azione ciascuno. E' quanto ha detto la sindaca di Brescia, Laura Castelletti. L'AD, Renato Mazzoncini, ha sottolineato che la stella polare dell'aggiornamento del piano industriale al 2030 di A2A atteso l'11 marzo, saranno la decarbonizzazione, l'aumento del valore dell'azienda e la felicità dei soci. Quest’ultima affermazione sembra alludere ad un aumento del dividendo. Dopo l''Abruzzo, anche in Lombardia - la regione che ospita il maggior numero di centrali idroelettriche - parte la battaglia per le concessioni scadute dell''idroelettrico. A dare il via alle carte bollate contro le prime delibere di "indizione della procedura di riassegnazione" approvate a dicembre scorso dal Pirellone sono state Edison e A2a. Ieri, giorno in cui scadevano i 60 giorni di tempo, i due gruppi hanno presentato ricorso al Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche, scrive il "Corriere della Sera". In base a dati del position paper "Le concessioni idroelettriche in Italia" di The European House Ambrosetti, in Italia il 17% delle concessioni e'' gia'' scaduto e il 68% e'' in scadenza al 2029.

Edison , Snam Le due società hanno annunciato l'avvio di trattative in esclusiva per la compravendita dei tre siti di stoccaggio di gas naturale che Edison possiede in Italia.

Banca Popolare di Sondrio L’’agenzia di rating S&P Global ha assegnato a Banca Popolare di Sondrio il BBB- per lo stand alone credit profile e per il Long-term Issuer Credit; lo Short-Term Issuer Credit Rating e'' "A-3", il Long-term Resolution Counterparty Rating e'' "BBB", lo Short-term Resolution Counterparty Rating e'' "A-2". La prospettiva riguardante tutti i rating assegnati, spiega una nota, e'' valutata "stabile". I positivi rating assegnati riflettono l''apprezzamento per l''elevata patrimonializzazione, il positivo track record nella gestione del rischio, il potenziale di sviluppo correlato alla consolidata presenza della banca nelle regioni piu'' sviluppate del Paese.

.


Leggi gli articoli della categoria
Oggi in Borsa
Clicca qui