Oggi in borsa

lunedì 12 febbraio 2024

Marino Masotti

WallStreet gira al rialzo con i soliti noti, Milano accelera nel finale

Bitcoin in rialzo del 4,5% su prezzi che non si vedevano da dicembre

Usa_websim18

Grazie alla spinta infinita dei tech, la borsa degli Stati Uniti tenta la via che la porterebbe a toccare nuovi massimi storici. 

S&P500 +0,15%. L'indice di riferimento di Wall Street ha superato venerdì per la prima volta nella sua storia quota cinquemila punti. 

Nasdaq +0,3%, a pochissimi punti dal massimo della storia.

Si parla già di nuovi record per Nasdaq 100, a quota 18mila per la prima volta nella sua storia, e per FANG Plus, l'indice che raccoglie dieci eccellenze di Wall Street.

Nelle ultime quindici settimane, i tre principali indici della borsa degli Stati Uniti hanno chiuso in rialzo quattordici volte. 

C'è molta attesa per il dato sull'inflazione Usa, che uscirà domani alle 14.30.

Sempre martedì, il Regno Unito comunica il tasso di disoccupazione per il mese di dicembre e lo stesso giorno uscirà l'indice ZEW Economic Sentiment dell’Eurozona, che riflette le attese sulle prospettive economiche a sei mesi dell'area.

Mercoledì il Regno Unito comunicherà le cifre aggiornate dell’inflazione, mentre l’Eurozona svelerà la seconda stima sulla crescita del PIL per l’ultimo trimestre del 2023.

Giovedì è in agenda il PIL per il quarto trimestre di Regno Unito e Giappone, insieme alla produzione industriale e alle vendite al dettaglio statunitensi. 

Titoli sotto la lente a Wall Street

Venerdì scorso 28 società dell'S&P500 hanno toccato i massimi della storia, altri diciannove sono arrivate sui massimi delle ultime cinquantadue settimane. Tra i titoli su livelli record c'è Applied Materials +0,7%. 

Nvidia +2,4%, non poteva mancare il nuovo massimo storico, il diciassettesimo da inizio anno. Il CEO Jensen Huang ha detto di aspettarsi che  la spesa per i data center raddoppierà nei prossimi anni a seguito della tecnologia dell'intelligenza artificiale. In occasione del World Government Summit di Dubai, Huang ha dichiarato di aspettarsi che il passaggio all'elaborazione accelerata continui e che ogni Paese dovrà costruire la propria infrastruttura di intelligenza artificiale. "La base installata di data center nel mondo è di circa 1.000 miliardi di dollari. Nei prossimi quattro o cinque anni avremo 2.000 miliardi di dollari di data center che alimenteranno il software in tutto il mondo e tutto questo sarà accelerato", ha detto.

Adavanced Micro Devices +2%. Meta Platforms +2%. 

La capitalizzazione di Microsoft -0,5%, è arrivata a 3.125 miliardi di dollari, cifra mai raggiunta nella storia.

Rivian -4%. Gli analisti di Barclays ha abbassato la raccomandazione sul titolo. 

Diamondback Energy -1%. La società dell'estrazione petrolifera attiva nel Sud degli Stati Uniti ha annunciato l'acquisto di Endeavor Energy, un'azienda texana anch'essa operante in questo ambito. L'operazione, in carta e contanti, vale circa cinquanta miliardi di dollari.  

Amazon . Il fondatore Jeff Bezos ha venduto la scorsa settimana circa 12 milioni di azioni, pari a due miliardi di dollari.

Tesla  Il servizio di intelligence militare ucraino (GUR) ha accusato il Cremlino di servirsi delle reti Starlink, il sistema di connessioni satellitari di proprietà della SpaceX, per le comunicazioni militari e di farne un uso sempre più esteso, ma l'azienda guidata da Elon Musk, anche CEO di Tesla, respinge le accuse. "Circolano numerose notizie false che sostengono che SpaceX stia vendendo terminali Starlink alla Russia. È una notizia assolutamente falsa. Per quanto ne sappiamo, nessun terminale Starlink è stato venduto direttamente o indirettamente alla Russia", si è difeso in un post su X, Elon Musk.

Salgono le banche regionali, New York Community Bancorp +5%.

Borse europee

FtseMib di Milano +1%, segna nuovi massimi degli ultimi quindici anni. 

Negli ultimi 15 anni, le strategie di investimento dei fondi sul mercato italiano si sono rivelate eterogenee, ma principalmente stabili, a fronte di un listino azionario italiano che evidenzia oggi un rapporto capitalizzazione su Pil inferiore rispetto a quello precedente la crisi finanziaria del 2008-2009. A dirlo è la settima edizione dei "Quaderni di ricerca", studi sul mercato azionario realizzati con cadenza annuale da Intermonte in collaborazione con la School of Management del Politecnico di Milano. Il numero di società quotate sul listino principale continua a scendere e negli ultimi 15 anni sono stati persi diversi miliardi di euro in termini di capitalizzazione a causa dei frequenti delisting, mentre il controvalore degli scambi è crollato a un terzo nel 2022 rispetto al 2007 .

"Il listino azionario italiano è purtroppo caratterizzato da alcuni limiti evidenti: la mancanza di una base consistente di investitori residenti, la storica dipendenza delle imprese dal sistema bancario che riduce la domanda di capitali da altre fonti di finanziamento come le IPO e una generale difficoltà nell'attrarre investitori" ha commentato Guglielmo Manetti, amministratore delegato di Intermonte

EuroStoxx 50 +0,4%. L’indice delle cinquanta blue chip della zona euro, reduce da tre settimane consecutive positive, tocca il livello più alto dal 2001.

Eurostoxx 600 +0,5%, su nuovi massimi da novembre 2021.

Ftse 100 di Londra -0,1%. Fra le azioni europee, scende AstraZeneca -3% circa. Il titolo raggiunge i minimi dal giugno 2022, dopo che Barclays ha tagliato le stime. Settimana scorsa la società farmaceutica ha pubblicato risultati sotto le attese. Novo Nordisk +0,3%. Novo Holdings, azionista di controllo della società, prevede di investire fino a 7 miliardi di dollari all'anno entro il 2030. Lo riporta il Financial Times. 

Macrovariabili

Poco mosso il mercato obbligazionario. Treasury Note a dieci anni 4,17%. Bund al 2,36%. BTP a 3,91%.

Euro dollaro a 1,077.

Petrolio Brent e Wti -0,1%.

Gas Naturale USA -1% oggi e -27% da inizio anno.

Il Gas Naturale UE (Amsterdam) scende del -6% intorno ai 26 euro/mwh, è il prezzo più basso dal novembre 2021. Da inizio 2024 -20% circa.

Oro a 2.012 dollari l’oncia.

Bitcoin a 49.700 dollari, +4,5%, sui massimi da dicembre.

Titoli

Saras -6% a 1,68 euro. La famiglia Moratti ha raggiunto un accordo per cedere al trader di materie prime Vitol una quota di controllo di Saras a un prezzo di 1,75 euro ad azione, assegnando un valore di 1,7 miliardi al gruppo che possiede la raffineria di Sarroch, in Sardegna. Vitol lancerà un'offerta pubblica d'acquisto sul gruppo con l'obiettivo di delistarlo.

Tod’s +17%. La famiglia Della Valle ha annunciato nel fine settimana un nuovo tentativo di delistare Tod's, questa volta con l'aiuto di L Catterton. Il fondo di private equity lancerà un'offerta pubblica di acquisto per il 36% del gruppo fondato da Diego Della Valle a 43 euro ad azione, offrendo un premio del 17,6% sul prezzo di chiusura di venerdì.

Saipem +5,5%.

TIM +2,5% Comunica i risultati il prossimo 14 febbraio.

Brunello Cucinelli +3%. Salvatore Ferragamo +4%. L'annuncio del cambio di proprietà di Tod's potrebbe riportare l'interesse su altre società del lusso italiane.

Iveco +2,5%. FinecoBank +2%.

Marino Masotti

WallStreet piatta in avvio di settimana, Borsa di Milano in rialzo

Venerdì scorso 28 società dell'S&P500 hanno toccato i massimi della storia, altri diciannove sono arrivate sui massimi delle ultime cinquantadue settimane.

wall street websim 5

La borsa degli Stati Uniti è intorno alla parità. S&P500 invariato. L'indice di riferimento di Wall Street ha superato venerdì per la prima volta nella sua storia quota cinquemila punti. Nasdaq +0,1%. Manca meno di punto percentuale al nuovo massimo storico.

Nelle ultime quindici settimane, i tre principali indici della borsa degli Stati Uniti hanno chiuso in rialzo quattordici volte. 

C'è molta attesa per il dato sull'inflazione Usa, che uscirà domani alle 14.30.

Sempre martedì, il Regno Unito comunica il tasso di disoccupazione per il mese di dicembre e lo stesso giorno uscirà l'indice ZEW Economic Sentiment dell’Eurozona, che riflette le attese sulle prospettive economiche a sei mesi dell'area.

Mercoledì il Regno Unito comunicherà le cifre aggiornate dell’inflazione, mentre l’Eurozona svelerà la seconda stima sulla crescita del PIL per l’ultimo trimestre del 2023.

Giovedì è in agenda il PIL per il quarto trimestre di Regno Unito e Giappone, insieme alla produzione industriale e alle vendite al dettaglio statunitensi. 

Titoli sotto la lente a Wall Street

Venerdì scorso 28 società dell'S&P500 hanno toccato i massimi della storia, altri diciannove sono arrivate sui massimi delle ultime cinquantadue settimane. Tra i titoli su livelli record c'è Applied Materials +0,7%. 

Nvidia +1,4%, non poteva mancare il nuovo massimo storico, il diciassettesimo da inizio anno. Il CEO Jensen Huang ha detto di aspettarsi che  la spesa per i data center raddoppierà nei prossimi anni a seguito della tecnologia dell'intelligenza artificiale. In occasione del World Government Summit di Dubai, Huang ha dichiarato di aspettarsi che il passaggio all'elaborazione accelerata continui e che ogni Paese dovrà costruire la propria infrastruttura di intelligenza artificiale. "La base installata di data center nel mondo è di circa 1.000 miliardi di dollari. Nei prossimi quattro o cinque anni avremo 2.000 miliardi di dollari di data center che alimenteranno il software in tutto il mondo e tutto questo sarà accelerato", ha detto.

Adavanced Micro Devices +2%.

La capitalizzazione di Microsoft -0,5%, è arrivata a 3.125 miliardi di dollari, cifra mai raggiunta nella storia.

Rivian -4%. Gli analisti di Barclays ha abbassato la raccomandazione sul titolo. 

Diamondback Energy -1%. La società dell'estrazione petrolifera attiva nel Sud degli Stati Uniti ha annunciato l'acquisto di Endeavor Energy, un'azienda texana anch'essa operante in questo ambito. L'operazione, in carta e contanti, vale circa cinquanta miliardi di dollari.  

Amazon . Il fondatore Jeff Bezos ha venduto la scorsa settimana circa 12 milioni di azioni, pari a due miliardi di dollari.

Tesla  Il servizio di intelligence militare ucraino (GUR) ha accusato il Cremlino di servirsi delle reti Starlink, il sistema di connessioni satellitari di proprietà della SpaceX, per le comunicazioni militari e di farne un uso sempre più esteso, ma l'azienda guidata da Elon Musk, anche CEO di Tesla, respinge le accuse. "Circolano numerose notizie false che sostengono che SpaceX stia vendendo terminali Starlink alla Russia. È una notizia assolutamente falsa. Per quanto ne sappiamo, nessun terminale Starlink è stato venduto direttamente o indirettamente alla Russia", si è difeso in un post su X, Elon Musk.

Borse europee

FtseMib di Milano +0,7%, segna nuovi massimi degli ultimi quindici anni. 

Negli ultimi 15 anni, le strategie di investimento dei fondi sul mercato italiano si sono rivelate eterogenee, ma principalmente stabili, a fronte di un listino azionario italiano che evidenzia oggi un rapporto capitalizzazione su Pil inferiore rispetto a quello precedente la crisi finanziaria del 2008-2009. A dirlo è la settima edizione dei "Quaderni di ricerca", studi sul mercato azionario realizzati con cadenza annuale da Intermonte in collaborazione con la School of Management del Politecnico di Milano. Il numero di società quotate sul listino principale continua a scendere e negli ultimi 15 anni sono stati persi diversi miliardi di euro in termini di capitalizzazione a causa dei frequenti delisting, mentre il controvalore degli scambi è crollato a un terzo nel 2022 rispetto al 2007 .

"Il listino azionario italiano è purtroppo caratterizzato da alcuni limiti evidenti: la mancanza di una base consistente di investitori residenti, la storica dipendenza delle imprese dal sistema bancario che riduce la domanda di capitali da altre fonti di finanziamento come le IPO e una generale difficoltà nell'attrarre investitori" ha commentato Guglielmo Manetti, amministratore delegato di Intermonte

EuroStoxx 50 +0,4%. L’indice delle cinquanta blue chip della zona euro, reduce da tre settimane consecutive positive, tocca il livello più alto dal 2001.

Ftse 100 di Londra -0,1%. Fra le azioni europee, scende AstraZeneca -3% circa. Il titolo raggiunge i minimi dal giugno 2022, dopo che Barclays ha tagliato le stime. Settimana scorsa la società farmaceutica ha pubblicato risultati sotto le attese. Novo Nordisk +0,3%. Novo Holdings, azionista di controllo della società, prevede di investire fino a 7 miliardi di dollari all'anno entro il 2030. Lo riporta il Financial Times. 

Macrovariabili

Poco mosso il mercato obbligazionario. Treasury Note a dieci anni 4,17%.

Bund al 2,36%. BTP a 3,91%, - 5 punti base.

Euro dollaro a 1,079.

Petrolio Brent e Wti -1%. Bloomberg riporta che due compagnie petrolifere statunitensi, Endeavor Energy e Diamondback Energy sarebbero alle battute finali della trattativa sulla fusione. In caso di via libera, dovrebbe nascere un soggetto da circa cinquanta miliardi di dollari di capitalizzazione. Di ritorno da un viaggio in Libano, il ministro degli esteri iraniano, Hossein Amirabdollahian, ha detto che a Gaza una soluzione diplomatica si sta avvicinando.

Il Gas Naturale UE (Amsterdam) scende del -6% intorno ai 26 euro/mwh, è il prezzo più basso dal novembre 2021. Da inizio 2024 -20% circa.

Oro a 2.023 dollari l’oncia.

Bitcoin a 48.700 dollari, +2,5%, settima seduta consecutiva di rialzo, i prezzi sono sui massimi dell’ultimo mese.

Titoli

Saras -6% a 1,68 euro. La famiglia Moratti ha raggiunto un accordo per cedere al trader di materie prime Vitol una quota di controllo di Saras a un prezzo di 1,75 euro ad azione, assegnando un valore di 1,7 miliardi al gruppo che possiede la raffineria di Sarroch, in Sardegna. Vitol lancerà un'offerta pubblica d'acquisto sul gruppo con l'obiettivo di delistarlo.

Tod’s +17%. La famiglia Della Valle ha annunciato nel fine settimana un nuovo tentativo di delistare Tod's, questa volta con l'aiuto di L Catterton. Il fondo di private equity lancerà un'offerta pubblica di acquisto per il 36% del gruppo fondato da Diego Della Valle a 43 euro ad azione, offrendo un premio del 17,6% sul prezzo di chiusura di venerdì.

Saipem +5,5%.

TIM +2,5% Comunica i risultati il prossimo 14 febbraio.

Brunello Cuninelli +3%. Salvatore Ferragamo +4%. L'annuncio del cambio di proprietà di Tod's potrebbe riportare l'interesse su altre società del lusso italiane.

FinecoBank +2%.

Marino Masotti

Future di WallStreet senza brio, scende il gas in Europa

Venerdì scorso 28 società dell'S&P500 hanno toccato i massimi della storia, altri diciannove sono arrivate sui massimi delle ultime cinquantadue settimane

wall street websim 5

La borsa degli Stati Uniti dovrebbe aprire intorno alla parità. Future S&P500 invariato. L'indice di riferimento di Wall Street ha superato venerdì per la prima volta nella sua storia quota cinquemila punti. Future Nasdaq +0,1%: l'indice dei tech è salito venerdì dell'1,3%. manca meno di punto percentuale al nuovo massimo storico.

Nelle ultime quindici settimane, i tre principali indici della borsa degli Stati Uniti hanno chiuso in rialzo quattordici volte. 

C'è molta attesa per il dato sull'inflazione Usa, che uscirà domani alle 14.30.

Sempre martedì, il Regno Unito comunica il tasso di disoccupazione per il mese di dicembre e lo stesso giorno uscirà l'indice ZEW Economic Sentiment dell’Eurozona, che riflette le attese sulle prospettive economiche a sei mesi dell'area.

Mercoledì il Regno Unito comunicherà le cifre aggiornate dell’inflazione, mentre l’Eurozona svelerà la seconda stima sulla crescita del PIL per l’ultimo trimestre del 2023.

Giovedì è in agenda il PIL per il quarto trimestre di Regno Unito e Giappone, insieme alla produzione industriale e alle vendite al dettaglio statunitensi. 

Titoli sotto la lente a Wall Street

Venerdì scorso 28 società dell'S&P500 hanno toccato i massimi della storia, altri diciannove sono arrivate sui massimi delle ultime cinquantadue settimane. Tra i titoli su livelli record c'è Applied Materials . 

Nvidia è reduce da un massimo storico. Il CEO Jensen Huang ha detto di aspettarsi che  la spesa per i data center raddoppierà nei prossimi anni a seguito della tecnologia dell'intelligenza artificiale. In occasione del World Government Summit di Dubai, Huang ha dichiarato di aspettarsi che il passaggio all'elaborazione accelerata continui e che ogni Paese dovrà costruire la propria infrastruttura di intelligenza artificiale. "La base installata di data center nel mondo è di circa 1.000 miliardi di dollari. Nei prossimi quattro o cinque anni avremo 2.000 miliardi di dollari di data center che alimenteranno il software in tutto il mondo e tutto questo sarà accelerato", ha detto.

La capitalizzazione di Microsoft è arrivata a 3.125 miliardi di dollari, cifra mai raggiunta nella storia.

Rivian -4%. Gli analisti di Barclays ha abbassato la raccomandazione sul titolo. 

Diamondback Energy -1%. La società dell'estrazione petrolifera attiva nel Sud degli Stati Uniti ha annunciato l'acquisto di Endeavor Energy, un'azienda texana anch'essa operante in questo ambito. L'operazione, in carta e contanti, vale circa cinquanta miliardi di dollari.  

Amazon . Il fondatore Jeff Bezos ha venduto la scorsa settimana circa 12 milioni di azioni, pari a due miliardi di dollari.

Tesla  Il servizio di intelligence militare ucraino (GUR) ha accusato il Cremlino di servirsi delle reti Starlink, il sistema di connessioni satellitari di proprietà della SpaceX, per le comunicazioni militari e di farne un uso sempre più esteso, ma l'azienda guidata da Elon Musk, anche CEO di Tesla, respinge le accuse. "Circolano numerose notizie false che sostengono che SpaceX stia vendendo terminali Starlink alla Russia. È una notizia assolutamente falsa. Per quanto ne sappiamo, nessun terminale Starlink è stato venduto direttamente o indirettamente alla Russia", si è difeso in un post su X, Elon Musk.

Borse europee

FtseMib di Milano +0,6%, segna nuovi massimi degli ultimi quindici anni. 

Negli ultimi 15 anni, le strategie di investimento dei fondi sul mercato italiano si sono rivelate eterogenee, ma principalmente stabili, a fronte di un listino azionario italiano che evidenzia oggi un rapporto capitalizzazione su Pil inferiore rispetto a quello precedente la crisi finanziaria del 2008-2009. A dirlo è la settima edizione dei "Quaderni di ricerca", studi sul mercato azionario realizzati con cadenza annuale da Intermonte in collaborazione con la School of Management del Politecnico di Milano. Il numero di società quotate sul listino principale continua a scendere e negli ultimi 15 anni sono stati persi diversi miliardi di euro in termini di capitalizzazione a causa dei frequenti delisting, mentre il controvalore degli scambi è crollato a un terzo nel 2022 rispetto al 2007 .

"Il listino azionario italiano è purtroppo caratterizzato da alcuni limiti evidenti: la mancanza di una base consistente di investitori residenti, la storica dipendenza delle imprese dal sistema bancario che riduce la domanda di capitali da altre fonti di finanziamento come le IPO e una generale difficoltà nell'attrarre investitori" ha commentato Guglielmo Manetti, amministratore delegato di Intermonte

EuroStoxx 50 +0,3%. L’indice delle cinquanta blue chip della zona euro, reduce da tre settimane consecutive positive, tocca il livello più alto dal 2001.

Fra le azioni europee, scende AstraZeneca -3% circa. Il titolo raggiunge i minimi dal giugno 2022, dopo che Barclays ha tagliato le stime. Settimana scorsa la società farmaceutica ha pubblicato risultati sotto le attese. Novo Nordisk +0,3%. Novo Holdings, azionista di controllo della società, prevede di investire fino a 7 miliardi di dollari all'anno entro il 2030. Lo riporta il Financial Times. 

Macrovariabili

Poco mosso il mercato obbligazionario. Treasury Note a dieci anni 4,15%.

Bund al 2,35%. BTP a 3,91%, - 5 punti base.

Euro dollaro a 1,079.

Petrolio Brent e Wti -1%. Bloomberg riporta che due compagnie petrolifere statunitensi, Endeavor Energy e Diamondback Energy sarebbero alle battute finali della trattativa sulla fusione. In caso di via libera, dovrebbe nascere un soggetto da circa cinquanta miliardi di dollari di capitalizzazione. Di ritorno da un viaggio in Libano, il ministro degli esteri iraniano, Hossein Amirabdollahian, ha detto che a Gaza una soluzione diplomatica si sta avvicinando.

Il Gas Naturale UE (Amsterdam) scende del -6% intorno ai 26 euro/mwh, è il prezzo più basso dal novembre 2021. Da inizio 2024 -20% circa.

Oro a 2.023 dollari l’oncia.

Bitcoin a 48.150 dollari, settima seduta consecutiva di rialzo, i prezzi sono sui massimi dell’ultimo mese.

Titoli

Saras -6% a 1,68 euro. La famiglia Moratti ha raggiunto un accordo per cedere al trader di materie prime Vitol una quota di controllo di Saras a un prezzo di 1,75 euro ad azione, assegnando un valore di 1,7 miliardi al gruppo che possiede la raffineria di Sarroch, in Sardegna. Vitol lancerà un'offerta pubblica d'acquisto sul gruppo con l'obiettivo di delistarlo.

Tod’s +17%. La famiglia Della Valle ha annunciato nel fine settimana un nuovo tentativo di delistare Tod's, questa volta con l'aiuto di L Catterton. Il fondo di private equity lancerà un'offerta pubblica di acquisto per il 36% del gruppo fondato da Diego Della Valle a 43 euro ad azione, offrendo un premio del 17,6% sul prezzo di chiusura di venerdì.

Saipem +4%.

TIM +2,5% Comunica i risultati il prossimo 14 febbraio.

Brunello Cuninelli +3%. Salvatore Ferragamo +4%. L'annuncio del cambio di proprietà di Tod's potrebbe riportare l'interesse su altre società del lusso italiane.

Team Soluzioni di Investimento

FTSEMIB sui massimi da 15 anni, Gas UE ai minimi da oltre due anni

EuroStoxx 50 +0,3%. L’indice delle cinquanta blue chip della zona euro, reduce da tre settimane consecutive positive, tocca il livello più alto dal 2001

Le borse dell’Europa sono in rialzo dopo i nuovi record a Wall Street.

EuroStoxx 50 +0,3%. L’indice delle cinquanta blue chip della zona euro, reduce da tre settimane consecutive positive, tocca il livello più alto dal 2001.

FtseMib di Milano +0,6%, segna nuovi massimi degli ultimi quindici anni. 

Fra le azioni europee, scende AstraZeneca -3% circa. Il titolo raggiunge i minimi dal giugno 2022, dopo che Barclays ha tagliato le stime. Settimana scorsa la società farmaceutica ha pubblicato risultati sotto le attese. Novo Nordisk +0,3%. Novo Holdings, azionista di controllo della società, prevede di investire fino a 7 miliardi di dollari all'anno entro il 2030. Lo riporta il Financial Times. 

I future della borsa degli Stati Uniti sono in lieve calo. L’indice S&P500 ha chiuso in rialzo dello 0,6% a 5.026 punti, nono record a inizio anno e prima volta sopra la soglia psicologica dei cinquemila punti. Nasdaq +0,1,3%: per il massimo storico basta un rialzo dello 0,4%. La capitalizzazione di Microsoft è arrivata a 3.125 miliardi di dollari, cifra mai raggiunta nella storia.

Macrovariabili

Poco mosso il mercato obbligazionario. Treasury Note a dieci anni 4,15%. Questa settimana l'attenzione rimarrà concentrata sull'inflazione statunitense", ha scritto stanotte in una nota Kyle Rodda, analista senior di Capital.com Australia. Le probabilità implicite di un taglio dei tassi a marzo rimangono più basse rispetto a qualche settimana fa e il percorso implicito dei tassi si sta appiattendo".

Bund al 2,35%. BTP a 3,91%, - 5 punti base.

Euro dollaro a 1,079.

Petrolio Brent e Wti -0,7%. Bloomberg riporta che due compagnie petrolifere statunitensi, Endeavor Energy e Diamondback Energy sarebbero alle battute finali della trattativa sulla fusione. In caso di via libera, dovrebbe nascere un soggetto da circa cinquanta miliardi di dollari di capitalizzazione. Di ritorno da un viaggio in Libano, il ministro degli esteri iraniano, Hossein Amirabdollahian, ha detto che a Gaza una soluzione diplomatica si sta avvicinando.

Il Gas Naturale UE (Amsterdam) scende del -3% intorno ai 26 euro/mwh, è il prezzo più basso dal novembre 2021. Da inizio 2024 -20% circa.

Oro a 2.023 dollari l’oncia.

Bitcoin a 48.150 dollari, settima sedute consecutiva di rialzo, i prezzi sono sui massimi dell’ultimo mese.

Titoli

Saras -6% a 1,68 euro. La famiglia Moratti ha raggiunto un accordo per cedere al trader di materie prime Vitol una quota di controllo di Saras a un prezzo di 1,75 euro ad azione, assegnando un valore di 1,7 miliardi al gruppo che possiede la raffineria di Sarroch, in Sardegna. Vitol lancerà un'offerta pubblica d'acquisto sul gruppo con l'obiettivo di delistarlo.

Tod’s +17%. La famiglia Della Valle ha annunciato nel fine settimana un nuovo tentativo di delistare Tod's, questa volta con l'aiuto di L Catterton. Il fondo di private equity lancerà un'offerta pubblica di acquisto per il 36% del gruppo fondato da Diego Della Valle a 43 euro ad azione, offrendo un premio del 17,6% sul prezzo di chiusura di venerdì.

Saipem +4%.

Banco BPM +2,5%.

BPER Banca +0,5%, Monte dei Paschi +2,5%, Pop. Sondrio . Il Messaggero di ieri scriveva che Bper e Unipol hanno programma di espansione non solo in  Popolare di Sondrio, ma anche nel Monte dei Paschi.

Enel . Aneel, l'autorità del settore dell'energia elettrica del Brasile, ha multato la controllata Enel Sao Paulo per 165,8 milioni di real (33,4 milioni di dollari) per un blackout avvenuto a novembre che ha colpito milioni di clienti.

Terna sta studiando un’offerta per asset nell’energia del valore di 1,5 miliardi di euro, controllati per lo più da Enel e da Acea, ha scritto Bloomberg venerdì sera.

Salvatore Ferragamo +4%. L'annuncio del cambio di proprietà di Tod's potrebbe riportare l'interesse su altre società del lusso italiane.

Hera . I clienti netti per l'elettricità aumenteranno di 1,3 milioni a seguito del risultato positivo registrato dalla utility nell'asta per la fine del mercato tutelato. Lo ha detto il presidente di Hera al Corriere, aggiungendo che la società proporrà a questi nuovi utenti anche la fornitura del gas e di servizi per la transizione energetica. Hera investirà 2 miliardi di euro sulle reti nel suo piano industriale al 2027.

Piazza Affari in rialzo con le banche, sale Tod's e scende Saras

Saras tratta sotto il prezzo di Opa a 1,67 euro, in calo del 6%. Miglior blue chip della mattinata è Monte Paschi: nel fine settimana il Messaggero ha scritto che il risiko bancario sta per ripartire

Le borse dell’Europa sono in rialzo dopo i nuovi record a Wall Street.

EuroStoxx 50 +0,3%. L’indice delle cinquanta blue chip della zona euro è reduce da tre settimane consecutive di chiusure in positivo: nella seduta di venerdì il rialzo è stato dello 0,1%.

FtseMib di Milano +0,5%, sui massimi degli ultimi quindici anni. 

In Asia Pacifico, la borsa dell’Australia ha chiuso in ribasso dello 0,3%. L’indice BSE Sensex di Mumbai ha aperto in calo dello 0,4%. Sono chiusi per festività i mercati finanziari del Giappone, della Cina, di Singapore, Hong Kong e della Corea del Sud.

I future della borsa degli Stati Uniti sono in lieve calo. L’indice S&P500 ha chiuso in rialzo dello 0,6% a 5.026 punti, nono record a inizio anno e prima volta sopra la soglia psicologica dei cinquemila punti. Nasdaq +0,1,3%: per il massimo storico basta un rialzo dello 0,4%. La capitalizzazione di Microsoft è arrivata a 3.125 miliardi di dollari, cifra mai raggiunta nella storia.

Macrovariabili

Treasury Note a dieci anni 4,15%. Questa settimana l'attenzione rimarrà concentrata sull'inflazione statunitense", ha scritto stanotte in una nota Kyle Rodda, analista senior di Capital.com Australia. Le probabilità implicite di un taglio dei tassi a marzo rimangono più basse rispetto a qualche settimana fa e il percorso implicito dei tassi si sta appiattendo".

Bund al 2,35%. 

BTP a 3,91%, - 5 punti base.

Euro dollaro a 1,079.

Petrolio Wti -0,7% a 76,4 dollari il barile, primo calo dopo cinque sedute consecutive. Brent a 81,2 dollari. Bloomberg riporta che due compagnie petrolifere statunitensi, Endeavor Energy e Diamondback Energy sarebbero alle battute finali della trattativa sulla fusione. In caso di via libera, dovrebbe nascere un soggetto da circa cinquanta miliardi di dollari di capitalizzazione. Di ritorno da un viaggio in Libano, il ministro degli esteri iraniano, Hossein Amirabdollahian, ha detto che a Gaza una soluzione diplomatica si sta avvicinando.

Oro a 2.032 dollari l’oncia.

Bitcoin a 48.150 dollari, settima sedute consecutiva di rialzo, i prezzi sono sui massimi dell’ultimo mese.

TITOLI

Saras -6% a 1,68 euro. La famiglia Moratti ha raggiunto un accordo per cedere al trader di materie prime Vitol una quota di controllo di Saras a un prezzo di 1,75 euro ad azione, assegnando un valore di 1,7 miliardi al gruppo che possiede la raffineria di Sarroch, in Sardegna. Vitol lancerà un'offerta pubblica d'acquisto sul gruppo con l'obiettivo di delistarlo.

Tod’s +17%. La famiglia Della Valle ha annunciato nel fine settimana un nuovo tentativo di delistare Tod's, questa volta con l'aiuto di L Catterton. Il fondo di private equity lancerà un'offerta pubblica di acquisto per il 36% del gruppo fondato da Diego Della Valle a 43 euro ad azione, offrendo un premio del 17,6% sul prezzo di chiusura di venerdì.

Banco BPM +2,5%.

BPER Banca +0,5%, Monte dei Paschi +2,5%, Pop. Sondrio . Il Messaggero di ieri scriveva che Bper e Unipol hanno programma di espansione non solo in  Popolare di Sondrio, ma anche nel Monte dei Paschi.

Enel . Aneel, l'autorità del settore dell'energia elettrica del Brasile, ha multato la controllata Enel Sao Paulo per 165,8 milioni di real (33,4 milioni di dollari) per un blackout avvenuto a novembre che ha colpito milioni di clienti.

Terna sta studiando un’offerta per asset nell’energia del valore di 1,5 miliardi di euro, controllati per lo più da Enel e da Acea, ha scritto Bloomberg venerdì sera.

Salvatore Ferragamo +4%. L'annuncio del cambio di proprietà di Tod's potrebbe riportare l'interesse su altre società del lusso italiane.

Hera . I clienti netti per l'elettricità aumenteranno di 1,3 milioni a seguito del risultato positivo registrato dalla utility nell'asta per la fine del mercato tutelato. Lo ha detto il presidente di Hera al Corriere, aggiungendo che la società proporrà a questi nuovi utenti anche la fornitura del gas e di servizi per la transizione energetica. Hera investirà 2 miliardi di euro sulle reti nel suo piano industriale al 2027.

 

 

Marino Masotti

Titoli sotto la lente a Piazza Affari, Tod's e Saras

Saras. La famiglia Moratti cede a Vitol una quota di controllo. Tod’s. La famiglia Della Valle ha annunciato un nuovo tentativo di delistare Tod's, questa volta con l'aiuto di L Catterton

Le borse dell’Europa dovrebbero aprire in rialzo dopo i nuovi record a Wall Street.

Il future dell’indice EuroStoxx 50 guadagna lo 0,2%. L’indice delle cinquanta blue chip della zona euro è reduce da tre settimane consecutive di chiusure in positivo: nella seduta di venerdì il rialzo è stato dello 0,1%.

Il FtseMib di Milano è salito dello 0,3% 31.155 punti, sui massimi degli ultimi quindici anni. Nel corso del fine settimana sono arrivati gli annunci di offerta su due nomi rilevanti dell’industria italiana, Saras e Tod’s .

In Asia Pacifico, la borsa dell’Australia ha chiuso in ribasso dello 0,3%. L’indice BSE Sensex di Mumbai ha aperto in calo dello 0,4%. Sono chiusi per festività i mercati finanziari del Giappone, della Cina, di Singapore, Hong Kong e della Corea del Sud.

I future della borsa degli Stati Uniti sono in lieve calo. L’indice S&P500 ha chiuso in rialzo dello 0,6% a 5.026 punti, nono record a inizio anno e prima volta sopra la soglia psicologica dei cinquemila punti. Nasdaq +0,1,3%: per il massimo storico basta un rialzo dello 0,4%.

Altri eventi per gli annali: la capitalizzazione di Microsoft è arrivata a 3.125 miliardi di dollari, cifra mai raggiunta nella storia.

Macrovariabili

Treasury Note a dieci anni 4,17% da 4,14% di venerdì. Questa settimana l'attenzione rimarrà concentrata sull'inflazione statunitense", ha scritto stanotte in una nota Kyle Rodda, analista senior di Capital.com Australia. Le probabilità implicite di un taglio dei tassi a marzo rimangono più basse rispetto a qualche settimana fa e il percorso implicito dei tassi si sta appiattendo".

Bund al 2,37%. 

BTP a 3,96%.

Euro dollaro a 1,079.

Petrolio Wti a 76,4 dollari il barile, primo calo dopo cinque sedute consecutive. Brent a 81,2 dollari. Bloomberg riporta che due compagnie petrolifere statunitensi, Endeavor Energy e Diamondback Energy sarebbero alle battute finali della trattativa sulla fusione. In caso di via libera, dovrebbe nascere un soggetto da circa cinquanta miliardi di dollari di capitalizzazione. Di ritorno da un viaggio in Libano, il ministro degli esteri iraniano, Hossein Amirabdollahian, ha detto che a Gaza una soluzione diplomatica si sta avvicinando.

Oro a 2.032 dollari l’oncia.

Bitcoin a 48.150 dollari, settima sedute consecutiva di rialzo, i prezzi sono sui massimi dell’ultimo mese.

TITOLI

Saras . La famiglia Moratti ha raggiunto un accordo per cedere al trader di materie prime Vitol una quota di controllo di Saras a un prezzo di 1,75 euro ad azione, assegnando un valore di 1,7 miliardi al gruppo che possiede la raffineria di Sarroch, in Sardegna. Vitol lancerà un'offerta pubblica d'acquisto sul gruppo con l'obiettivo di delistarlo.

Tod’s . La famiglia Della Valle ha annunciato nel fine settimana un nuovo tentativo di delistare Tod's, questa volta con l'aiuto di L Catterton. Il fondo di private equity lancerà un'offerta pubblica di acquisto per il 36% del gruppo fondato da Diego Della Valle a 43 euro ad azione, offrendo un premio del 17,6% sul prezzo di chiusura di venerdì.

BPER Banca , Monte dei Paschi , Pop. Sondrio . Il Messaggero di ieri scriveva che Bper e Unipol hanno programma di espansione non solo in  Popolare di Sondrio, ma anche nel Monte dei Paschi.

Enel . Aneel, l'autorità del settore dell'energia elettrica del Brasile, ha multato la controllata Enel Sao Paulo per 165,8 milioni di real (33,4 milioni di dollari) per un blackout avvenuto a novembre che ha colpito milioni di clienti.

Terna sta studiando un’offerta per asset nell’energia del valore di 1,5 miliardi di euro, controllati per lo più da Enel e da Acea, ha scritto Bloomberg venerdì sera.

Salvatore Ferragamo . L'annuncio del cambio di proprietà di Tod's potrebbe riportare l'interesse su altre società del lusso italiane.

Hera . I clienti netti per l'elettricità aumenteranno di 1,3 milioni a seguito del risultato positivo registrato dalla utility nell'asta per la fine del mercato tutelato. Lo ha detto il presidente di Hera al Corriere, aggiungendo che la società proporrà a questi nuovi utenti anche la fornitura del gas e di servizi per la transizione energetica. Hera investirà 2 miliardi di euro sulle reti nel suo piano industriale al 2027.

 

 


Leggi gli articoli della categoria
Oggi in Borsa
Clicca qui