Oggi in borsa

venerdì 24 settembre 2021

Con Draghi salgono la fiducia e la borsa. Brent a 78 dollari il barile dopo tre anni

WallStreet poco mossa

Il FtseMib chiude la seduta in calo dello 0,4%, ma porta a termine una settimana positiva con un bilancio finale intorno al +1%.

A settembre, l'indice di fiducia dei consumatori ha raggiunto quota 119,6, il livello più alto da quando sono iniziati i rilevamenti nel gennaio 1998. Il dato è ben al di sopra delle aspettative di consenso, che prevedevano un calo a 115,8 punti. 

Ad agosto i consumi di energia elettrica in Italia hanno fatto registrare una forte crescita, con valori decisamente superiori anche a quelli del periodo pre-Covid, lo ha comunicato Terna. La domanda risulta in crescita del 2,7% rispetto ad agosto del 2020 e del 2,4% su agosto 2019. Cresciuta anche la quota di fonti rinnovabili: le energie pulite hanno coperto il 41% della richiesta elettrica mensile, a fronte del 39% di un anno fa e del 37% del 2019, sottolinea il comunicato.

Le altre Borse europee si avviano a chiudere con una intonazione negativa. Indice Eurostoxx -0,9%. Dax di Francoforte -0,7%. Il morale delle imprese tedesche è calato per il terzo mese consecutivo a settembre, penalizzato dai problemi alle catene di fornitura nel settore manifatturiero della più grande economia europea. L'indice sul clima economico a cura dell'Istituto Ifo è calato a 98,8 punti da 99,6 rivisto al rialzo di agosto.   

Intanto, Wall Street prosegue in moderato calo, S&P500 -0,2%. Nasdaq -0,7%. Dow Jones -0,2%. Sui livelli attuali l'S&P500 chiuderebbe la settimana con un piccolo guadagno, era partita con un pesante -1,70%.

Mercato immobiliare robusto negli Stati Uniti. In agosto sono state vendute 740mila nuove abitazioni, in crescita rispetto alle 715mila abitazioni stimate e alle 708mila del mese precedente. La crescita mese su mese è dell'1,5%, le attese erano a 1%. 

Titoli sotto la lente a Wall Street

Nike -5%. La casa di abbigliamento sportivo ha chiuso il trimestre con risultati sotto le attese. I ricavi si sono attestati a 12,25 miliardi di dollari, sotto le stime di 12,47 miliardi dollari. La società ha inoltre abbassato la guidance sui ricavi 2021. Diversi analisti hanno abbassato il target price. Scende anche un altro titolo del settore, Ander Armour perde circa il 2%. 

Costco +1,4%, ha chiuso il trimestre con utili per azione sopra le attese e pari a 3,76 dollari, le stime erano di 3,55 dollari. 

Scendono i titoli esposti alle criptovalute. Coinbase -3%. Bitcoin -7% a 41.700 dollari. La Banca centrale cinese (Pboc) ha rinnovato il suo duro attacco sui bitcoin e le criptovalute, definendo illegali e dunque vietate tutte le transazioni e le attività in valuta digitale e promettendo una ferma repressione sui mercati. 

Salesforce +2,2%, Piper Sandler ha alzato la raccomandazione da Neutrale a Overweight. 

Macrovariabili

Le aspettative di un miglioramento del quadro economico si fanno sentire sulle obbligazioni: il rendimento del Treasury Note a dieci anni è sui massimi da giugno a 1,45%. Il Bund decennale tedesco si è riportato su livelli che non vedeva da luglio, a -0,22%. BTP +0,79%, +7 punti base. 

Il dollaro si rafforza leggermente contro le principali valute del pianeta. Il cross euro dollaro scende a 1,171. Oggi Loretta J. Mester, membro della Fed non votante, ha tenuto un intervento sull’outlook economico, auspicando che il tapering inizi a novembre.

Il petrolio Brent spicca il volto e segna sul tabellone quota 78 dollari il barile, non accadeva dall'ottobre 2018. WTI sui massimi di periodo, a questi prezzi, arriverebbe la quinta settimana consecutiva in rialzo (+2%).

L'oro si avvia a completare la terza settimana negativa di seguito, sui minimi da oltre un mese.

Titoli Piazza Affari

Oggi si sono messe in luce BPER Banca +2,5% e Generali +1,3%, su nuovi massimi da 18 mesi.

Tra i peggiori, Amplifon -2,5%, Diasorin -3,6%, Snam -3%, Credit Suisse ha tagliato la raccomandazione da Outperform a Neutral, target da 5 a 4,7 euro. Terna -3%, Credit Suisse ha tagliato da Neutral a Underperform, target da 6,2 a 5,9 euro.  

www,websim.it

WallStreet in calo, Nike -5% dopo la trimestrale. Boom di vendite di nuove abitazioni

La società ha rilasciato la trimestrale

Wall Street si muove in moderato calo nelle prime battute, S&P500 -0,2%. Nasdaq -0,7%. Dow Jones -0,2%. Sui livelli attuali l'S&P500 chiuderebbe la settimana con un piccolo guadagno, era partita con un pesante -1,70%.

Marcato immobiliare robusto. In agosto sono state vendute 740mila nuove abitazioni, in crescita rispetto alle 715mila abitazioni stimate e alle 708mila del mese precedente. La crescita mese su mese è dell'1,5%, le attese erano a 1%. 

Titoli sotto la lente a Wall Street

Nike -5%. La casa di abbigliamento sportivo ha chiuso il trimestre con risultati sotto le attese. I ricavi si sono attestati a 12,25 miliardi di dollari, sotto le stime di 12,47 miliardi dollari. La società ha inoltre abbassato la guidance sui ricavi 2021. Diversi analisti hanno abbassato il target price. Scende anche un altro titolo del settore, Ander Armour perde circa il 2%. 

Costco +1,4%, ha chiuso il trimestre con utili per azione sopra le attese e pari a 3,76 dollari, le stime erano di 3,55 dollari. 

Scendono i titoli esposti alle criptovalute. Coinbase -3%. Bitcoin -7% a 41.700 dollari. La Banca centrale cinese (Pboc) ha rinnovato il suo duro attacco sui bitcoin e le criptovalute, definendo illegali e dunque vietate tutte le transazioni e le attività in valuta digitale e promettendo una ferma repressione sui mercati. 

Salesforce +2,2%, Piper Sandler ha alzato la raccomandazione da Neutrale a Overweight. 

Le Borse europee proseguono con una intonazione negativa. Indice Eurostoxx -0,9%.

FtseMib -0,2%. Ad agosto i consumi di energia elettrica in Italia hanno fatto registrare una forte crescita, con valori decisamente superiori anche a quelli del periodo pre-Covid, lo ha comunicato Terna. La domanda risulta in crescita del 2,7% rispetto ad agosto del 2020 e del 2,4% su agosto 2019. Cresciuta anche la quota di fonti rinnovabili: le energie pulite hanno coperto il 41% della richiesta elettrica mensile, a fronte del 39% di un anno fa e del 37% del 2019, sottolinea il comunicato. 

Dax di Francoforte -0,7%. Il morale delle imprese tedesche è calato per il terzo mese consecutivo a settembre, penalizzato dai problemi alle catene di fornitura nel settore manifatturiero della più grande economia europea. L'indice sul clima economico a cura dell'Istituto Ifo è calato a 98,8 punti da 99,6 rivisto al rialzo di agosto.  

Macrovariabili

Le aspettative di un miglioramento del quadro economico si fanno sentire sulle obbligazioni: il rendimento del Treasury Note a dieci anni è sui massimi da giugno a 1,45%. Il Bund si è riportato su livelli che non vedeva da luglio, a -0,22%. BTP +0,79%, +7 punti base. 

Il dollaro si rafforza leggermente contro le principali valute del pianeta. Il cross euro dollaro scende a 1,171. Oggi Loretta J. Mester, membro della Fed non votante, ha tenuto un intervento sull’outlook economico, auspicando che il tapering inizi a novembre.

Il petrolio Brent e WTI è sui massimi di periodo, a questi prezzi, arriverebbe la quinta settimana consecutiva in rialzo (+2%).

L'oro si avvia a completare la terza settimana negativa di seguito, sui minimi da oltre un mese.

Titoli Piazza Affari

Si mettono in luce le banche e la galassia di Piazzetta Cuccia. Mediobanca +0,2%, in avvio ha toccato i massimi dal 2019, Generali +1,3%, su nuovi massimi da 18 mesi. Mediobanca ha comunicato ieri sera di aver sottoscritto con una primaria controparte di mercato un'operazione di prestito titoli sul 4,42% di Generali. Su base chiusa, l'operazione avrà durata di circa otto mesi, comunque almeno fino all'assemblea chiamata a rinnovare il cda di Generali, e consentirà a Mediobanca di detenere, unitamente alle azioni già possedute, il 17,22% dei diritti di voto. Oggi si riunisce il comunicato nomine di Generali, mentre lunedì il Cda sarà chiamato a decidere se avviare la procedura per mettere a punto una propria lista per il rinnovo del board.

Amplifon e Diasorin -3%, prese di profitto sui titoli del settore healthcare. 

Snam -3%, Credit Suisse ha tagliato la raccomandazione da Outperform a Neutral, target da 5 a 4,7 euro. Terna -3%, Credit Suisse ha tagliato da Neutral a Underperform, target da 6,2 a 5,9 euro.  

Titoli al di fuori del paniere principale

Saras +3%, La Doria +7%, Maps +5%, Salcef +0,5%. Firmato il decreto per 1,55 miliardi di euro di investimenti per potenziare le ferrovie regionali (fondo complementare a PNR) con progetti fino al 2026. Un altro decreto sblocca 260 milioni per investimenti regionali in sviluppo ferroviario.

www,websim.it

WallStreet vista in calo, scende Nike

La società ha rilasciato la trimestrale

I future di Wall Street anticipano un avvio in calo. S&P500 -0,6%. Nasdaq -0,7%. Dow Jones  -0,5%.

Nel pomeriggio uscirà il dato sulle vendite di case nuove di agosto. 

Oggi Loretta J. Mester, membro della Fed non votante, ha tenuto un intervento sull’outlook economico, auspicando che il tapering inizi a novembre. 

Titoli sotto la lente a Wall Street

Nike -5%. La casa di abbigliamento sportivo ha chiuso il trimestre con risultati sotto le attese. I ricavi si sono attestati a 12,25 miliardi di dollari, sotto le stime di 12,47 miliardi dollari. La società ha inoltre abbassato la guidance sui ricavi 2021. Diversi analisti hanno abbassato il target price. Scende anche un altro titolo del settore, Ander Armour perde circa il 2%. 

Costco ha chiuso il trimestre con utili per azione sopra le attese e pari a 3,76 dollari, le stime erano di 3,55 dollari. 

Scendono i titoli esposti alle criptovalute. Coinbase -3%. Bitcoin -7% a 41.700 dollari. La Banca centrale cinese (Pboc) ha rinnovato il suo duro attacco sui bitcoin e le criptovalute, definendo illegali e dunque vietate tutte le transazioni e le attività in valuta digitale e promettendo una ferma repressione sui mercati. 

Salesforce Piper Sandler ha alzato la raccomandazione da Neutrale a Overweight. 

Le Borse europee proseguono con una intonazione negativa. Indice Eurostoxx -1 %.

FtseMib -0,4%. Ad agosto i consumi di energia elettrica in Italia hanno fatto registrare una forte crescita, con valori decisamente superiori anche a quelli del periodo pre-Covid, lo ha comunicato Terna. La domanda risulta in crescita del 2,7% rispetto ad agosto del 2020 e del 2,4% su agosto 2019. Cresciuta anche la quota di fonti rinnovabili: le energie pulite hanno coperto il 41% della richiesta elettrica mensile, a fronte del 39% di un anno fa e del 37% del 2019, sottolinea il comunicato. 

Dax di Francoforte -0,8%. Il morale delle imprese tedesche è calato per il terzo mese consecutivo a settembre, penalizzato dai problemi alle catene di fornitura nel settore manifatturiero della più grande economia europea. L'indice sul clima economico a cura dell'Istituto Ifo è calato a 98,8 punti da 99,6 rivisto al rialzo di agosto.  

Macrovariabili

Le aspettative di un miglioramento del quadro economico si fanno sentire sulle obbligazioni: il rendimento del Treasury Note a dieci anni è sui massimi da giugno a 1,41%. Il Bund si è riportato su livelli che non vedeva da luglio, a -0,23%. BTP +0,79%, +7 punti base. 

Il dollaro si sta indebolendo contro le principali valute del pianeta. Il cross euro dollaro è salito ieri dello 0,4%, stamattina è poco mosso a 1,173. 
Il petrolio Brent e WTI è sui massimi di periodo, a questi prezzi, arriverebbe la quinta settimana consecutiva in rialzo (+2%).

L'oro prova a rimbalzare dopo il calo dell'1,4% di ieri, il metallo prezioso di riferimento tratta a 1.750 dollari, +0,4%.

Titoli Piazza Affari

Mediobanca -0,1%, in avvio ha toccato i massimi dal 2019, Generali +0,7%, su nuovi massimi da 18 mesi. Mediobanca ha comunicato ieri sera di aver sottoscritto con una primaria controparte di mercato un'operazione di prestito titoli sul 4,42% di Generali. Su base chiusa, l'operazione avrà durata di circa otto mesi, comunque almeno fino all'assemblea chiamata a rinnovare il cda di Generali, e consentirà a Mediobanca di detenere, unitamente alle azioni già possedute, il 17,22% dei diritti di voto. Oggi si riunisce il comunicato nomine di Generali, mentre lunedì il Cda sarà chiamato a decidere se avviare la procedura per mettere a punto una propria lista per il rinnovo del board.

Amplifon e Diasorin -3%, prese di profitto sui titoli del settore healthcare. 

Snam -3%, Credit Suisse ha tagliato la raccomandazione da Outperform a Neutral, target da 5 a 4,7 euro.

Terna -3%, Credit Suisse ha tagliato da Neutral a Underperform, target da 6,2 a 5,9 euro.  

Titoli al di fuori del paniere principale

Saras +3%, La Doria +7%, Maps +5%, Salcef +0,5%. Firmato il decreto per 1,55 miliardi di euro di investimenti per potenziare le ferrovie regionali (fondo complementare a PNR) con progetti fino al 2026. Un altro decreto sblocca 260 milioni per investimenti regionali in sviluppo ferroviario.

www,websim.it

La Banca Centrale cinese mette al bando le criptovalute, Bitcoin -7%

Fiato sospeso per Evergrande, -13% a Hong Kong

Le Borse europee proseguono con una intonazione negativa, mentre i future di Wall Street anticipano un avvio poco sotto la parità. Indice Eurostoxx -0,6%.

FtseMib -0,3%. Ad agosto i consumi di energia elettrica in Italia hanno fatto registrare una forte crescita, con valori decisamente superiori anche a quelli del periodo pre-Covid, lo ha comunicato Terna. La domanda risulta in crescita del 2,7% rispetto ad agosto del 2020 e del 2,4% su agosto 2019. Cresciuta anche la quota di fonti rinnovabili: le energie pulite hanno coperto il 41% della richiesta elettrica mensile, a fronte del 39% di un anno fa e del 37% del 2019, sottolinea il comunicato. 

Dax di Francoforte -0,6%. Il morale delle imprese tedesche è calato per il terzo mese consecutivo a settembre, penalizzato dai problemi alle catene di fornitura nel settore manifatturiero della più grande economia europea. L'indice sul clima economico a cura dell'Istituto Ifo è calato a 98,8 punti da 99,6 rivisto al rialzo di agosto.  

Il caso Evergrande tiene i mercati con il fiato sospeso. Il titolo ha perso l'11% a Hong Kong, pesa l’assenza di comunicazioni da parte dell'ex colosso immobiliare sulla cedola da 83 milioni di dollari che dovrebbe versare in queste ore ai detentori di un suo bond in dollari. L'indice Hang Seng di Hong Kong ha chiuso in ribasso dell'1,3%; CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzen -0,1%.

I future della borsa degli Stati Uniti sono quasi piatti, dopo il rimbalzo di ieri. 

Macrovariabili 

Criptovalute in caduta libera. Bitcoin -7% a 41.700 dollari. La Banca centrale cinese (Pboc) ha rinnovato il suo duro attacco sui bitcoin e le criptovaute, definendo illegali e dunque vietate tutte le transazioni e le attività in valuta digitale e promettendo una ferma repressione sui mercati. Lo si legge in una nota dell'Istituto. La Pboc ha precisato che impedirà agli istituti di credito, alle società di pagamento ed a quelle che operano su internet di facilitare il commercio di criptovalute e rafforzerà il monitoraggio dei rischi derivanti da tali attività.

Le aspettative di un miglioramento del quadro economico si fanno sentire sulle obbligazioni: il rendimento del Treasury Note a dieci anni è sui massimi da giugno a 1,41%. Il Bund si è riportato su livelli che non vedeva da luglio, a -0,23%. BTP +0,76%.

Il dollaro si sta indebolendo contro le principali valute del pianeta. Il cross euro dollaro è salito ieri dello 0,4%, stamattina è poco mosso a 1,173. 

Il petrolio Brent e WTI è sui massimi di periodo, a questi prezzi, arriverebbe la quinta settimana consecutiva in rialzo (+2%).

L’oro prova a rimbalzare dopo il calo dell’1,4% di ieri, il metallo prezioso di riferimento tratta a 1.750 dollari, +0,4%.

Titoli Piazza Affari

Unicredit +1,3%, tocca livelli che non vedeva da ottobre 2020. 

Mediobanca +0,1%, in avvio ha toccato i massimi dal 2019, Generali +0,7%, su nuovi massimi da 18 mesi. Mediobanca ha comunicato ieri sera di aver sottoscritto con una primaria controparte di mercato un'operazione di prestito titoli sul 4,42% di Generali. Su base chiusa, l'operazione avrà durata di circa otto mesi, comunque almeno fino all'assemblea chiamata a rinnovare il cda di Generali, e consentirà a Mediobanca di detenere, unitamente alle azioni già possedute, il 17,22% dei diritti di voto. Oggi si riunisce il comunicato nomine di Generali, mentre lunedì il Cda sarà chiamato a decidere se avviare la procedura per mettere a punto una propria lista per il rinnovo del board.

Amplifon e Diasorin -3%, prese di profitto sui titoli del settore healthcare. 

Stellantis +0,7%. Importante novità nel mondo delle batterie elettriche. Mercedes-Benz entrerà come nuovo partner di Automotive Cells Company (ACC), in accordo con Stellantis e TotalEnergies. I partner si impegnano ad aumentare la capacità industriale di ACC ad almeno 120 GWh entro il 2030. L’aumento della capacità pianificata di ACC prevede un investimento di oltre sette miliardi di euro, che sarà sostenuto da sovvenzioni e finanziato da capitale e debito. 

Snam -3%, Credit Suisse ha tagliato la raccomandazione da Outperform a Neutral, target da 5 a 4,7 euro.

Terna -3%, Credit Suisse ha tagliato da Neutral a Underperform, target da 6,2 a 5,9 euro.  

BPER Banca +3%, uscita prevista di 1.700 risorse al 2024 anche tramite il ricorso al Fondo di Solidarietà. 

Titoli al di fuori del paniere principale 

Saras +4%, La Doria +7%, Maps +5%, Salcef +0,5%. Firmato il decreto per 1,55 miliardi di euro di investimenti per potenziare le ferrovie regionali (fondo complementare a PNR) con progetti fino al 2026. Un altro decreto sblocca 260 milioni per investimenti regionali in sviluppo ferroviario.

www.websim.it

Piazza Affari regge con i finanziari: Generali, Mediobanca, Unicredit sui massimi dell'anno

Fiato sospeso per Evergrande, -13% a Hong Kong

Le Borse europee proseguono all'insegna della debolezza. Indice Eurostoxx -0,6%. Il FtseMib -0,1%, si comporta meglio della media, sostenuto dal rally di Generali, Mediobanca e Unicredit, tutti sui massimi dell'anno.

Ad agosto i consumi di energia elettrica in Italia hanno fatto registrare una forte crescita, con valori decisamente superiori anche a quelli del periodo pre-Covid, lo ha comunicato Terna. La domanda risulta in crescita del 2,7% rispetto ad agosto del 2020 e del 2,4% su agosto 2019. Cresciuta anche la quota di fonti rinnovabili: le energie pulite hanno coperto il 41% della richiesta elettrica mensile, a fronte del 39% di un anno fa e del 37% del 2019, sottolinea il comunicato. 

Dax di Francoforte -0,6%. Il morale delle imprese tedesche è calato per il terzo mese consecutivo a settembre, penalizzato dai problemi alle catene di fornitura nel settore manifatturiero della più grande economia europea. L'indice sul clima economico a cura dell'Istituto Ifo è calato a 98,8 punti da 99,6 rivisto al rialzo di agosto.  

Il caso Evergrande tiene i mercati con il fiato sospeso. Il titolo ha perso l'11% a Hong Kong, pesa l’assenza di comunicazioni da parte dell'ex colosso immobiliare sulla cedola da 83 milioni di dollari che dovrebbe versare in queste ore ai detentori di un suo bond in dollari. L'indice Hang Seng di Hong Kong ha chiuso in ribasso dell'1,3%; CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzen -0,1%.

I future della borsa degli Stati Uniti sono quasi piatti, dopo il rimbalzo di ieri. 

Le aspettative di un miglioramento del quadro economico si fanno sentire sulle obbligazioni: il rendimento del Treasury Note a dieci anni è sui massimi da giugno a 1,42%. Il Bund si è riportato su livelli che non vedeva da luglio, a -0,23%. BTP +0,76%.

Il dollaro si sta indebolendo contro le principali valute del pianeta. Il cross euro dollaro è salito ieri dello 0,4%, stamattina è poco mosso a 1,173. 

Il petrolio Brent e WTI è sui massimi di periodo, a questi prezzi, arriverebbe la quinta settimana consecutiva in rialzo (+2%).

L’oro prova a rimbalzare dopo il calo dell’1,4% di ieri, il metallo prezioso di riferimento tratta a 1.750 dollari, +0,4%.

Titoli Piazza Affari

Unicredit +1,3%, tocca livelli che non vedeva da ottobre 2020. 

Mediobanca +1%, sui massimi dal 2019, Generali +0,3%, su nuovi massimi da 18 mesi. Mediobanca ha comunicato ieri sera di aver sottoscritto con una primaria controparte di mercato un'operazione di prestito titoli sul 4,42% di Generali. Su base chiusa, l'operazione avrà durata di circa otto mesi, comunque almeno fino all'assemblea chiamata a rinnovare il cda di Generali, e consentirà a Mediobanca di detenere, unitamente alle azioni già possedute, il 17,22% dei diritti di voto. Oggi si riunisce il comunicato nomine di Generali, mentre lunedì il Cda sarà chiamato a decidere se avviare la procedura per mettere a punto una propria lista per il rinnovo del board.

Amplifon e Diasorin -2%, prese di profitto sui titoli del settore healthcare. 

Stellantis -0,7%. Importante novità nel mondo delle batterie elettriche. Mercedes-Benz entrerà come nuovo partner di Automotive Cells Company (ACC), in accordo con Stellantis e TotalEnergies. I partner si impegnano ad aumentare la capacità industriale di ACC ad almeno 120 GWh entro il 2030. L’aumento della capacità pianificata di ACC prevede un investimento di oltre sette miliardi di euro, che sarà sostenuto da sovvenzioni e finanziato da capitale e debito. 

Snam , Credit Suisse ha tagliato la raccomandazione da Outperform a Neutral, target da 5 a 4,7 euro.

Terna , Credit Suisse ha tagliato da Neutral a Underperform, target da 6,2 a 5,9 euro.  

Telecom Italia +0,5%. E' stata vagliata ieri dal board la proposta per il polo strategico nazionale per il cloud della pubblica amministrazione, hanno detto due fonti vicine alla situazione, proposta che Tim presenterà insieme a Cdp, Sogei e Leonardo nelle prossime settimane. Secondo La Repubblica i dati preliminari del terzo trimestre esaminati ieri dal consiglio, e che saranno approvati il prossimo 27 ottobre, mostrano, su un fronte positivo, un forte rallentamento del calo delle linee fisse, mentre su quello negativo un numero di abbonamenti al calcio di Dazn inferiore al previsto nell'ambito di una campagna abbonamenti che procede a rilento.

BPER Banca +3%, uscita prevista di 1.700 risorse al 2024 anche tramite il ricorso al Fondo di Solidarietà. 

CNH -1,3%. La controllata canadese Cnh Industrial Capital Canada ha definito il pricing dell'emissione obbligazionaria da 300 milioni di dollari canadesi, attraverso un collocamento privato ad alcuni investitori accreditati in ciascuna delle province del Canada. Il bond ha una cedola all'1,50% scadenza 1° ottobre e prezzo di emissione a 99,936%. 

Titoli al di fuori del paniere principale 

Saras +4%, La Doria +7%, Maps +5%, Salcef +0,5%. Firmato il decreto per 1,55 miliardi di euro di investimenti per potenziare le ferrovie regionali (fondo complementare a PNR) con progetti fino al 2026. Un altro decreto sblocca 260 milioni per investimenti regionali in sviluppo ferroviario.

www.websim.it

Borse Europa deboli. Evergrande -13% a Hong Kong: silenzio assordante sulle cedole

Fiato sospeso per Evergrande, -13% a Hong Kong

Borse europee deboli nell'ultima seduta di una settimana volatile. Eurostoxx -0,7%. FtseMib -0,3%, sostenuto dal rally di Mediobanca, Generali.

Il caso Evergrande tiene i mercati con il fiato sospeso. Il titolo perde il 13% a Hong Kong, pesa l’assenza di comunicazioni da parte dell'ex colosso immobiliare sulla cedola da 83 milioni di dollari che dovrebbe versare in queste ore ai detentori di un suo bond in dollari. 

L'indice Hang Seng di Hong Kong perde lo 0,7%; CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzen -0,1%.

I future della borsa degli Stati Uniti sono quasi piatti, dopo il rimbalzo di ieri. 

Nel dopoborsa, Nike ha presentato i dati del trimestre, il titolo ha segnato un calo del 2,5%. 

Le aspettative di un miglioramento del quadro economico si fanno sentire sulle obbligazioni: il rendimento del Treasury Note a dieci anni è sui massimi da giugno a 1,44%. Il Bund si è riportato su livelli che non vedeva da luglio, a -0,23%. BTP +0,76%.

Il dollaro si sta indebolendo contro le principali valute del pianeta. Il cross euro dollaro è salito ieri dello 0,4%, stamattina è poco mosso a 1,173. 

Il petrolio Brent e WTI è sui massimi di periodo, a questi prezzi, arriverebbe la quinta settimana consecutiva in rialzo (+2%).

L’oro prova a rimbalzare dopo il calo dell’1,4% di ieri, il metallo prezioso di riferimento tratta a 1.750 dollari, +0,4%.

Titoli Piazza Affari

Mediobanca +2,6%, Generali +0,3%, su nuovi massimi da 18 mesi. Mediobanca ha comunicato ieri sera di aver sottoscritto con una primaria controparte di mercato un'operazione di prestito titoli sul 4,42% di Generali. Su base chiusa, l'operazione avrà durata di circa otto mesi, comunque almeno fino all'assemblea chiamata a rinnovare il cda di Generali, e consentirà a Mediobanca di detenere, unitamente alle azioni già possedute, il 17,22% dei diritti di voto. Oggi si riunisce il comunicato nomine di Generali, mentre lunedì il Cda sarà chiamato a decidere se avviare la procedura per mettere a punto una propria lista per il rinnovo del board.

Stellantis -0,7%. Importante novità nel mondo delle batterie elettriche. Mercedes-Benz entrerà come nuovo partner di Automotive Cells Company (ACC), in accordo con Stellantis e TotalEnergies. I partner si impegnano ad aumentare la capacità industriale di ACC ad almeno 120 GWh entro il 2030. L’aumento della capacità pianificata di ACC prevede un investimento di oltre sette miliardi di euro, che sarà sostenuto da sovvenzioni e finanziato da capitale e debito. 

Snam , Credit Suisse ha tagliato la raccomandazione da Outperform a Neutral, target da 5 a 4,7 euro.

Terna , Credit Suisse ha tagliato da Neutral a Underperform, target da 6,2 a 5,9 euro.  

Telecom Italia +0,5%. E' stata vagliata ieri dal board la proposta per il polo strategico nazionale per il cloud della pubblica amministrazione, hanno detto due fonti vicine alla situazione, proposta che Tim presenterà insieme a Cdp, Sogei e Leonardo nelle prossime settimane. Secondo La Repubblica i dati preliminari del terzo trimestre esaminati ieri dal consiglio, e che saranno approvati il prossimo 27 ottobre, mostrano, su un fronte positivo, un forte rallentamento del calo delle linee fisse, mentre su quello negativo un numero di abbonamenti al calcio di Dazn inferiore al previsto nell'ambito di una campagna abbonamenti che procede a rilento.

BPER Banca +1%, uscita prevista di 1.700 risorse al 2024 anche tramite il ricorso al Fondo di Solidarietà. 

CNH -1,3%. La controllata canadese Cnh Industrial Capital Canada ha definito il pricing dell'emissione obbligazionaria da 300 milioni di dollari canadesi, attraverso un collocamento privato ad alcuni investitori accreditati in ciascuna delle province del Canada. Il bond ha una cedola all'1,50% scadenza 1° ottobre e prezzo di emissione a 99,936%. 

Salcef +0,5%. Firmato il decreto per 1,55 miliardi di euro di investimenti per potenziare le ferrovie regionali (fondo complementare a PNR) con progetti fino al 2026. Un altro decreto sblocca 260 milioni per investimenti regionali in sviluppo ferroviario.

www.websim.it

TITOLI SOTTO LA LENTE PRIMA DELL'APERTURA

Fiato sospeso per Evergrande, -10% a Hong Kong

Future Eurostoxx incerti prima dell'apertura. 

Il caso Evergrande tiene i mercati con il fiato sospeso. Il titolo perde il 10% a Hong Kong, pesa l’assenza di comunicazioni da parte dell'ex colosso immobiliare sulla cedola da 83 milioni di dollari che dovrebbe versare in queste ore ai detentori di un suo bond in dollari. 

L'indice Hang Seng di Hong Kong è poco sotto la parità. CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzen +0,4%, Kospi di Seul sulla parità. S&P ASX 200 di Sidney -0,3%. La maggior parte dei listini dell’area si avvia a chiudere una settimana condizionata dalle chiusure per festività, con moderati ribassi. Spicca in positivo, il BSE Sensex di Mumbai, in rialzo dello 0,3% in avvio di seduta, +1,8% la settimana.

La Borsa del Giappone ha chiuso in rialzo del 2%, in concordia con il rally di Wall Street: grazie al +1,2% di ieri,  l’indice S&P500 mette a segno la miglior performance su due giorni degli ultimi due mesi e mezzo. Sempre grazie al recupero, la settimana si concluderebbe ai prezzi di ieri sera con un minimo guadagno. I future della borsa degli Stati Uniti sono piatti.

Nel dopoborsa, Nike ha presentato i dati del trimestre, il titolo ha segnato un calo del 2,5%. 

Le aspettative di un miglioramento del quadro economico si fanno sentire sulle obbligazioni: il rendimento del Treasury Note a dieci anni è sui massimi da giugno a 1,44%. Il Bund si è riportato su livelli che non vedeva da luglio, a -0,26%.

Il dollaro si sta indebolendo contro le principali valute del pianeta. Il cross euro dollaro è salito ieri dello 0,4%, stamattina è poco mosso a 1,173. 

Il petrolio Brent e WTI è sui massimi di periodo, a questi prezzi, arriverebbe la quinta settimana consecutiva in rialzo (+2%).

L’oro prova a rimbalzare dopo il calo dell’1,4% di ieri, il metallo prezioso di riferimento tratta a 1.750 dollari, +0,4%.

Titoli Piazza Affari

Mediobanca , Generali . Mediobanca ha comunicato ieri sera di aver sottoscritto con una primaria controparte di mercato un'operazione di prestito titoli sul 4,42% di Generali. Su base chiusa, l'operazione avrà durata di circa otto mesi, comunque almeno fino all'assemblea chiamata a rinnovare il cda di Generali, e consentirà a Mediobanca di detenere, unitamente alle azioni già possedute, il 17,22% dei diritti di voto. Oggi si riunisce il comunicato nomine di Generali, mentre lunedì il Cda sarà chiamato a decidere se avviare la procedura per mettere a punto una propria lista per il rinnovo del board.

Stellantis . Importante novità nel mondo delle batterie elettriche. Mercedes-Benz entrerà come nuovo partner di Automotive Cells Company (ACC), in accordo con Stellantis e TotalEnergies. I partner si impegnano ad aumentare la capacità industriale di ACC ad almeno 120 GWh entro il 2030. L’aumento della capacità pianificata di ACC prevede un investimento di oltre sette miliardi di euro, che sarà sostenuto da sovvenzioni e finanziato da capitale e debito. 

Telecom Italia . E' stata vagliata ieri dal board la proposta per il polo strategico nazionale per il cloud della pubblica amministrazione, hanno detto due fonti vicine alla situazione, proposta che Tim presenterà insieme a Cdp, Sogei e Leonardo nelle prossime settimane. Secondo La Repubblica i dati preliminari del terzo trimestre esaminati ieri dal consiglio, e che saranno approvati il prossimo 27 ottobre, mostrano, su un fronte positivo, un forte rallentamento del calo delle linee fisse, mentre su quello negativo un numero di abbonamenti al calcio di Dazn inferiore al previsto nell'ambito di una campagna abbonamenti che procede a rilento.

BPER Banca , uscita prevista di 1.700 risorse al 2024 anche tramite il ricorso al Fondo di Solidarietà. 

CNH . La controllata canadese Cnh Industrial Capital Canada ha definito il pricing dell'emissione obbligazionaria da 300 milioni di dollari canadesi, attraverso un collocamento privato ad alcuni investitori accreditati in ciascuna delle province del Canada. Il bond ha una cedola all'1,50% scadenza 1° ottobre e prezzo di emissione a 99,936%. 

Salcef . Firmato il decreto per 1,55 miliardi di euro di investimenti per potenziare le ferrovie regionali (fondo complementare a PNR) con progetti fino al 2026. Un altro decreto sblocca 260 milioni per investimenti regionali in sviluppo ferroviario.

www.websim.it

Nikkei di Tokyo in rally, Evergrande tace sulle scadenza

Future di Wall Street piatti

La Borsa del Giappone è in rialzo del 2% nel finale di seduta, in concordia con il rally di Wall Street: grazie al +1,2% di ieri,  l’indice S&P500 mette a segno la miglior performance su due giorni degli ultimi due mesi e mezzo. Sempre grazie al recupero, la settimana si concluderebbe ai prezzi di ieri sera con un minimo guadagno. I future della borsa degli Stati Uniti sono piatti.

Nel dopoborsa, Nike ha presentato i dati del trimestre, il titolo ha segnato un calo del 2,5%.

Altrove in Asia Pacifico, pesa l’assenza di comunicazioni da parte di Evergrande sulla cedola da 83 milioni di dollari che dovrebbe versare in queste ore ai detentori di un suo bond in dollari.

Hang Seng di Hong Kong sulla parità. CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzen +0,4%, Kospi di Seul sulla parità. S&P ASX 200 di Sidney -0,3%. La maggior parte dei listini dell’area si avvia a chiudere una settimana condizionata dalle chiusure per festività, con moderati ribassi. Spicca in positivo, il BSE Sensex di Mumbai, in rialzo dello 0,3% in avvio di seduta, +1,8% la settimana.

Le aspettative di un miglioramento del quadro economico si fanno sentire sulle obbligazioni: il rendimento del Treasury Note a dieci anni è sui massimi da giugno a 1,44%. Il Bund si è riportato su livelli che non vedeva da luglio, a -0,26%.

Il dollaro si sta indebolendo contro le principali valute del pianeta. Il cross euro dollaro è salito ieri dello 0,4%, stamattina è poco mosso a 1,173. 

Il petrolio Brent e WTI è sui massimi di periodo, a questi prezzi, arriverebbe la quinta settimana consecutiva in rialzo (+2%).

L’oro prova a rimbalzare dopo il calo dell’1,4% di ieri, il metallo prezioso di riferimento tratta a 1.750 dollari, +0,4%.

www.websim.it