Oggi in borsa

venerdì 17 settembre 2021

Borsa di Milano in calo, bilancio settimanale positivo

Ftse Mib -0,9%

Wall Street peggiora e l'indice S&P500 scende di poco sotto la media mobile degli ultimi cinquanta giorni, un segnale di perdita di spinta. Il benchmark di riferimento della borsa degli Stati Uniti perde lo 0,7%, a questi prezzi, la settimana si chiuderebbe poco sotto la parità (-0,3%). Il Nasdaq perde lo 0,75%. Dow Jones -0,4%.

Gli scambi sono condizionati dalle cosiddette "quattro streghe", un evento che cade ogni terzo venerdì di fine trimestre e che simboleggia le scadenze delle opzioni sugli indici, sui titoli e sui future. 

Titoli sotto la lente a Wall Street

Invesco +7%. La società di gestione degli investimenti con sede ad Atlanta starebbe trattando la fusione con State Street . Lo ha riportato il Wall Street Journal, specificando però che rimangono ancora molte incertezze. Tuttavia, se l’operazione dovesse andare in porto, si tratterebbe di una delle più importanti degli ultimi anni per il settore. 

Baidu.com e Zoom Video +2%, rimbalzano dopo una brutta settimana. 

In Europa le borse chiudono in calo. Indice EuroStoxx 50 -0,9%, stessa variazione la settimana.

Ftse Mib -1%. +0,2% il bilancio settimanale.

Dax di Francoforte -1%, -0,7% la settimana.

Sale la tensione sul mercato obbligazionario dopo le indiscrezioni del Financial Times che hanno scatenato una polemica tuttora vivace. Il Treasury Note a dieci anni tratta a 1,37% da 1,30% di ieri, è il rendimento più alto da metà luglio. Bund tedesco a -0,27%, il rendimento è sui massimi da inizio luglio. BTP 0,74%, da 0,70% di ieri, massimo da inizio luglio.
Il future del Bund chiude la settimana con un ribasso dello 0,5%: il derivato è alla quarta settimana consecutiva di ribasso. 

Il quotidiano britannico ha riportato alcune dichiarazioni fatte dal capoeconomista della BCE, Philip Lane, in un evento privato, secondo cui il modello interno della banca centrale prevede il raggiungimento del +2% di inflazione entro il 2025. Sulla base di questa proiezione, ne consegue un rialzo dei tassi tra un paio di anni.

La BCE si è affrettata a smentire, sostenendo di non prevedere un aumento dei tassi d'interesse della zona euro nel 2023 (Pablo Hernandez de Cos, membro del Consiglio direttivo). 

E' emerso inoltre che la BCE sta ricevendo richieste di porre fine alla pratica di tenere riunioni a porte chiuse con il settore privato per evitare che circolino dati e previsioni non ancora rese pubbliche. 

L'oro tratta a1.754 dollari: -1,8% la settimana. Uno dei grandi fondi di BlackRock, il Global Allocation Fund, ha azzerato la quota di oro in portafoglio in vista di un'accelerazione della crescita economica che porterà ad una normalizzazione dei tassi d'interesse. Lo ha annunciato il gestore Russ Koesterch a Bloomberg TV.

Euro dollaro poco mosso a 1,177, sui minimi delle ultime tre settimane grazie al buon dato sui consumi negli Stati Uniti arrivato ieri.

Petrolio WTI in calo dell'1,2% a 71,7 dollari il barile, +2,9% la settimana.

Titoli Piazza Affari

Moncler +2,4%, Atlantia +2,2%, Inwit +1%. 

In coda, Recordati -2,4% e Stm -2,7%. Stellantis -3,5%. 

Juventus , per effetto della pandemia, ha chiuso l'esercizio al 30 giugno scorso con una perdita record di 209,9 milioni di euro, più che raddoppiata, e ricavi in calo del 16,2%. Al 30 giugno l'indebitamento finanziario netto ammonta a 389,2 milioni.

www.websim.it 

WallStreet debole nel giorno delle quattro streghe, tensione sui bond

Fiducia dei consumatori elaborata dall’Università del Michigan poco sotto le stime

Wall Street si muove in moderato calo dopo i dati macro del pomeriggio che non hanno evidenziato senza grosse sorprese: S&P500 , Nasdaq e Dow Jones arretrano anche a causa dei timori connessi alla diffusione della variante delta del coronavirus

La fiducia dei consumatori elaborata dall’Università del Michigan per il mese di settembre è risultata poco sotto le attese. 

Gli scambi sono condizionati dalle cosiddette "quattro streghe", un evento che cade ogni terzo venerdì di fine trimestre e che simboleggia le scadenze delle opzioni sugli indici, sui titoli e sui future. 

Titoli sotto la lente a Wall Street

Invesco +5%. La società di gestione degli investimenti con sede ad Atlanta starebbe trattando la fusione con State Street . Lo ha riportato il Wall Street Journal, specificando però che rimangono ancora molte incertezze. Tuttavia, se l’operazione dovesse andare in porto, si tratterebbe di una delle più importanti degli ultimi anni per il settore. 

Baidu.com e Zoom Video +2%, rimbalzano dopo una brutta settimana. 

In Europa gli indici si appiattiscono. Indice EuroStoxx 50 -0,2%. Ftse Mib -0,4%. Dax di Francoforte -0,3%.

Sale la tensione sul mercato obbligazionario dopo le indiscrezioni del Financial Times che hanno scatenato una polemica tuttora vivace. Il Treasury Note a dieci anni tratta a 1,37% da 1,30% di ieri, è il rendimento più alto da metà luglio. Bund tedesco a -0,27%, il rendimento è sui massimi da inizio luglio. BTP 0,74%, da 0,70% di ieri, massimo da inizio luglio.

Il quotidiano britannico ha riportato alcune dichiarazioni fatte dal capoeconomista della BCE, Philip Lane, in un evento privato, secondo cui il modello interno della banca centrale prevede il raggiungimento del +2% di inflazione entro il 2025. Sulla base di questa proiezione, ne consegue un rialzo dei tassi tra un paio di anni.

La BCE si è affrettata a smentire, sostenendo di non prevedere un aumento dei tassi d'interesse della zona euro nel 2023 (Pablo Hernandez de Cos, membro del Consiglio direttivo). 

E' emerso inoltre che la BCE sta ricevendo richieste di porre fine alla pratica di tenere riunioni a porte chiuse con il settore privato per evitare che circolino dati e previsioni non ancora rese pubbliche. 

L'oro scivola sotto quota 1.750 dollari, spiazzato dallla prospettiva di un rialzo dei tassi. La perdita settimanale supera il 2%. Uno dei grandi fondi di BlackRock, il Global Allocation Fund, ha azzerato la quota di oro in portafoglio in vista di un'accelerazione della crescita economica che porterà ad una normalizzazione dei tassi d'interesse. Lo ha annunciato il gestore Russ Koesterch a Bloomberg TV.

Euro dollaro poco mosso a 1,177, sui minimi delle ultime tre settimane grazie al buon dato sui consumi negli Stati Uniti arrivato ieri.

Petrolio WTI in calo dello 0,4% a 72,2 dollari il barile.

Titoli Piazza Affari

Moncler +3%, Atlantia +2,2%, Inwit +2% sono le migliori blue chip.

In coda, Recordati e Stm -2%.

Juventus , per effetto della pandemia, ha chiuso l'esercizio al 30 giugno scorso con una perdita record di 209,9 milioni di euro, più che raddoppiata, e ricavi in calo del 16,2%. Al 30 giugno l'indebitamento finanziario netto ammonta a 389,2 milioni.

www.websim.it 

Future in calo a WallStreet, nel giorno delle quattro streghe

Nel corso del pomeriggio, uscirà anche il dato macro sulla Fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan

I future di Wall Street sono in calo. S&P500 , Nasdaq e Dow Jones arretrano di circa lo 0,2%, anche a causa dei timori connessi alla diffusione della variante delta del coronavirus

Nel corso del pomeriggio, uscirà il dato macro sulla Fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan, che potrebbe confermare o smentire la qualità della ripresa dell'economia.

È inoltre il giorno della cosiddette "quattro streghe", che cade ogni terzo venerdì di fine trimestre, e che simboleggiano le scadenze delle opzioni sugli indici, sui titoli e sui future. Le streghe sono importanti perché potrebbero comportare una certa volatilità

Fra i titoli sotto la lente a Wall Street troviamo Invesco +7%. La società di gestione degli investimenti con sede ad Atlanta starebbe trattando la fusione con State Street . Lo ha riportato il Wall Street Journal, specificando però che rimangono ancora molte incertezze. Tuttavia, se l’operazione dovesse andare in porto, si tratterebbe di una delle più importanti degli ultimi anni per il settore. 

L'avvicinarsi del rialzo tassi anche in Europa, anticipato stamattina da un retroscena del Financial Times, frena il mercato azionario. Indice EuroStoxx 50 -0,1%. Ftse Mib -0,4%. Dax di Francoforte -0,3%.

Il Treasury Note a dieci anni tratta a 1,33%. Bund tedesco a -0,28%, +2 punti base. Rendimento sui massimi da metà luglio. BTP 0,73%, da 0,70% di ieri.

L'inflazione della zona euro ha segnato un'accelerazione ai massimi di 10 anni ad agosto, ha confermato Eurostat, con la ripresa globale che ha spinto i prezzi dell'energia ancora più in alto. I prezzi al consumo nel blocco di 19 nazioni sono saliti del 3,0% ad agosto su base annua, dopo un aumento del 2,2% a luglio, confermando le stime precedenti pubblicate il 31 agosto. Si tratta del tasso più alto da novembre 2011. 

Secondo indiscrezioni del Financial Times, il capoeconomista della BCE, Philip Lane, avrebbe detto in un colloquio privato che il modello interno della banca centrale prevede il raggiungimento del +2% di inflazione entro il 2025. Sulla base di questa proiezione, ne consegue un rialzo dei tassi tra un paio di anni. La BCE ha comunicato che l'articolo del quotidiano non è accurato, negando ci sia stato un incontro tra Lane ed un gruppo di analisti. 

La Banca centrale europea non prevede un aumento dei tassi d'interesse della zona euro nel 2023, secondo Pablo Hernandez de Cos, membro del Consiglio direttivo. Le dichiarazioni di De Cos sono giunte dopo le indiscrezioni del Financial Times. De Cos ha affermato che "la conclusione presumibilmente estrapolata da questo articolo è che i tassi d'interesse potrebbero aumentare nel 2023, che è chiaramente oltre le aspettative attuali del mercato".

L'oro è in rialzo dello 0,2% a 1.766 dollari l’oncia. Uno dei grandi fondi di BlackRock, il Global Allocation Fund, ha azzerato la quota di oro in portafoglio in vista di un'accelerazione della crescita economica che porterà ad una normalizzazione dei tassi d'interesse. Lo ha annunciato il gestore Russ Koesterch a Bloomberg TV.

Euro dollaro poco mosso a 1,177, sui minimi delle ultime tre settimane grazie al buon dato sui consumi negli Stati Uniti arrivato ieri.

Petrolio WTI in calo dello 0,4% a 72,2 dollari il barile.

Titoli

Ferrari -1,5%. Exane taglia il giudizio a Neutral. Target 217 euro.

Moncler +3%. Nell'ambito del lusso, Société Générale alza il giudizio di Prada a Hold.

Recordati -1,3%. Per Barclays vale 50 euro: la banca ha avviato la copertura con giudizio Equalweight.

Italgas +1,2%. All'indomani della presentazione dell'operazione Depa Infrastructure, Stifel alza il target price.

FNM -3% Presenta il piano strategico 2021-2025.

Gismondi 1754 +5%. In occasione della fiera The Couture di Las Vegas terminata il 26 agosto, ha messo a segno ordini e vendite di gioielli per un valore totale pari a 1 milione di euro.

www.websim.it 

La Borsa di Milano gira al ribasso, tensione sui tassi

Ftse Mib -0,3%

L'avvicinarsi del rialzo tassi anche in Europa, anticipato stamattina da un retroscena del Financial Times, frena il mercato azionario. Indice EuroStoxx 50 -0,1%. Ftse Mib -0,3%. Dax di Francoforte -0,2%.

Il Treasury Note a dieci anni tratta a 1,33%. Bund tedesco a -0,28%, +2 punti base. Rendimento sui massimi da metà luglio. BTP 0,73%, da 0,70% di ieri.

L'inflazione della zona euro ha segnato un'accelerazione ai massimi di 10 anni ad agosto, ha confermato Eurostat, con la ripresa globale che ha spinto i prezzi dell'energia ancora più in alto. I prezzi al consumo nel blocco di 19 nazioni sono saliti del
3,0% ad agosto su base annua, dopo un aumento del 2,2% a luglio, confermando le stime precedenti pubblicate il 31 agosto. Si
tratta del tasso più alto da novembre 2011. 

Secondo indiscrezioni del Financial Times, il capoeconomista della BCE, Philip Lane, avrebbe detto in un colloquio privato che il modello interno della banca centrale prevede il raggiungimento del +2% di inflazione entro il 2025. Sulla base di questa proiezione, ne consegue un rialzo dei tassi tra un paio di anni. La BCE ha comunicato che l'articolo del quotidiano non è accurato, negando ci sia stato un incontro tra Lane ed un gruppo di analisti. 

La Banca centrale europea non prevede un aumento dei tassi d'interesse della zona euro nel 2023, secondo Pablo Hernandez de Cos, membro del Consiglio direttivo. Le dichiarazioni di De Cos sono giunte dopo le indiscrezioni del Financial Times. De Cos ha affermato che "la conclusione presumibilmente estrapolata da questo articolo è che i tassi d'interesse potrebbero aumentare nel 2023, che è chiaramente oltre le aspettative attuali del mercato".

I future di Wall Street sono quasi piatti alla vigilia di una giornata probabilmente condizionata dalla scadere delle opzioni sugli indici e sulle azioni: i grandi investitori dovrebbero essere impegnati nelle prossime ore nella revisione delle posizioni.
Ieri l’S&P500 ha chiuso in ribasso dello 0,2%, lontano dai minimi di seduta.

Protagonista della seduta di ieri l’oro , in calo del 2,2% a 1.753. Nel corso della notte la discesa si è fermata. Stamattina è in corso un rimbalzo a 1.759 dollari, +0,5%. Uno dei grandi fondi di BlackRock, il Global Allocation Fund, ha azzerato la quota di oro in portafoglio in vista di un’accelerazione della crescita economica che porterà ad una normalizzazione dei tassi d’interesse. Lo ha annunciato il gestore Russ Koesterch a Bloomberg TV.

Euro dollaro poco mosso a 1,177, sui minimi delle ultime tre settimane grazie al buon dato sui consumi negli Stati Uniti arrivato ieri.

Petrolio WTI in lieve calo a 72,1 dollari il barile.

Titoli

Eni +0,1%. JP Morgan alza la raccomandazione a Overweight, target price a 15 euro. Enel +0,3%. CNH Industrial +1%.

Ferrari -1,7%. Exane taglia il giudizio a Neutral. Target 217 euro.

Moncler +3%. Nell'ambito del lusso, Société Générale alza il giudizio di Prada a Hold.

Recordati -1%. Per Barclays vale 50 euro: la banca ha avviato la copertura con giudizio Equalweight. 

Generali +0,1%. Il comitato nomine riunitosi ieri non ha preso posizione sulle controversie tra i soci. Il patto Del Vecchio-Caltagirone ha raggiunto quota 11,068% del capitale.

Pirelli . Il mercato dei pneumatici, segmento equipaggiamento originali, sta risentendo negativamente del rallentamento della produzione negli stabilimenti dei grandi costruttori: si fanno sentire gli effetti della carenza dei chip.

Prysmian si lamenta, in un’intervista al Sole24Ore, della bassa qualità della fibra ottica cinese, che sta invadendo i mercati europei delle telecomunicazioni a causa del basso prezzo.  

Italgas +0,5%. All’indomani della presentazione dell’operazione Depa Infrastructure, Stifel alza il target price.

Juventus . Cda su bilancio al 30/06/21.

FNM Presenta il piano strategico 2021-2025.

Gismondi 1754 +5%. In occasione della fiera The Couture di Las Vegas terminata il 26 agosto, ha messo a segno ordini e vendite di gioielli per un valore totale pari a 1 milione di euro.

www.websim.it 

La Borsa di Milano sale, scendono le obbligazioni

Ftse Mib +0,6%

L'avvicinarsi del rialzo tassi anche in Europa, anticipato stamattina da un retroscena del Financial Times, ha qualche effetto sulle obbligazioni, ,ma non sembra disturbare le azioni.

Indice EuroStoxx 50 +0,9%. Società del lusso in ripresa. Kering +2,7%. L.V.M.H. +2%.

Ftse Mib +0,6%. Dax di Francoforte +0,5%.

Il Treasury Note a dieci anni tratta a 1,33%. Bund tedesco a -0,29%, +1 punto base. Rendimento sui massimi da metà luglio. BTP 0,73%, DA 0,70% di ieri.
e. Stamattina
Il capoeconomista della BCE, Philip Lane avrebbe detto in un colloquio privato che il modello interno della banca centrale prevede il raggiungimento del +2% di inflazione entro il 2025. Sulla base di questa proiezione, ne consegue un rialzo dei tassi tra un paio di anni. La BCE ha comunicato che l'articolo del quotidiano non è accurato, negando ci sia stato un incontro tra Lane ed un gruppo di analisti. 

I future di Wall Street salgono alla vigilia di una giornata probabilmente condizionata dalla scadere delle opzioni sugli indici e sulle azioni: i grandi investitori dovrebbero essere impegnati nelle prossime ore nella revisione delle posizioni.
Ieri l’S&P500 ha chiuso in ribasso dello 0,2%, lontano dai minimi di seduta.

Protagonista della seduta di ieri l’oro , in calo del 2,2% a 1.753. Nel corso della notte la discesa si è fermata. Stamattina è in corso un rimbalzo a 1.759 dollari, +0,5%. Uno dei grandi fondi di BlackRock, il Global Allocation Fund, ha azzerato la quota di oro in portafoglio in vista di un’accelerazione della crescita economica che porterà ad una normalizzazione dei tassi d’interesse. Lo ha annunciato il gestore Russ Koesterch a Bloomberg TV.

Euro dollaro poco mosso a 1,177, sui minimi delle ultime tre settimane grazie al buon dato sui consumi negli Stati Uniti arrivato ieri.

Petrolio WTI in lieve calo a 72,1 dollari il barile.

Titoli

Eni +1%. JP Morgan alza la raccomandazione a Overweight, target price a 15 euro. Enel +1%. CNH Industrial +1,8%.

Ferrari -1,2%. Exane taglia il giudizio a Neutral. Target 217 euro.

Moncler +3,5%. Nell'ambito del lusso, Société Générale alza il giudizio di Prada a Hold.

Recordati -1%. Per Barclays vale 50 euro: la banca ha avviato la copertura con giudizio Equalweight. 

Generali +0,5%. Il comitato nomine riunitosi ieri non ha preso posizione sulle controversie tra i soci. Il patto Del Vecchio-Caltagirone ha raggiunto quota 11,068% del capitale.

Pirelli . Il mercato dei pneumatici, segmento equipaggiamento originali, sta risentendo negativamente del rallentamento della produzione negli stabilimenti dei grandi costruttori: si fanno sentire gli effetti della carenza dei chip.

Prysmian si lamenta, in un’intervista al Sole24Ore, della bassa qualità della fibra ottica cinese, che sta invadendo i mercati europei delle telecomunicazioni a causa del basso prezzo.  

Italgas +1,5%. All’indomani della presentazione dell’operazione Depa Infrastructure, Stifel alza il target price.

Juventus . Cda su bilancio al 30/06/21.

FNM Presenta il piano strategico 2021-2025.

Gismondi 1754 +5%. In occasione della fiera The Couture di Las Vegas terminata il 26 agosto, ha messo a segno ordini e vendite di gioielli per un valore totale pari a 1 milione di euro.

www.websim.it 

Il lusso rimbalza, Piazza Affari sale: Moncler +2,5%

Ftse Mib +0,5%

Partenza in rialzo delle borse dell'Europa. Indice EuroStoxx 50 +0,9%. Partono forte le società del lusso. Kering +1,9%.

Ftse Mib +0,5%. Dax di Francoforte +0,5%.

Le borse dell’Asia Pacifico sono per buona parte in positivo, al termine però di una settimana negativa per i listini di riferimento dell’area. Nikkei di Tokyo +0,6%. Anche se China Evergrande perde un altro 12%, l’Hang Seng di Hong Kong guadagna lo 0,5%, l'CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzen accelera nel finale, +1%.

Kospi di Seul +0,3% nel giorno del pirotecnico debutto di Hyundai Heavy: il titolo si è più che raddoppiato  a 117 won dopo un IPO da un miliardo di dollari: la società della cantieristica ha venduto le azioni al massimo del range iniziale. L’indice Kospi chiude la settimana sulla parità.

S&P ASX 200 -0,8%. L’accordo sui sottomarini nucleari annunciato due giorni fa ha spinto al punto più basso della storia le relazioni diplomatiche tra l’Australia e la Francia, ma ha provocato stanotte anche le dure reazioni della Cina, terminale di buona parte della produzione australiana di materie prime. L’indice della borsa di Sidney chiude la settimana in ribasso dello 0,2%.

Il BSE Sensex di Mumbai guadagna lo 0,3%, a queste quotazioni, il bilancio settimanale sarebbe positivo: +1,7%.

I future di Wall Street salgono alla vigilia di una giornata probabilmente condizionata dalla scadere delle opzioni sugli indici e sulle azioni: i grandi investitori dovrebbero essere impegnati nelle prossime ore nella revisione delle posizioni.
Ieri l’S&P500 ha chiuso in ribasso dello 0,2%, lontano dai minimi di seduta.

Protagonista della seduta di ieri l’oro , in calo del 2,2% a 1.753. Nel corso della notte la discesa si è fermata. Stamattina è in corso un rimbalzo a 1.759 dollari, +0,5%. Uno dei grandi fondi di BlackRock, il Global Allocation Fund, ha azzerato la quota di oro in portafoglio in vista di un’accelerazione della crescita economica che porterà ad una normalizzazione dei tassi d’interesse. Lo ha annunciato il gestore Russ Koesterch a Bloomberg TV.

Il Treasury Note a dieci anni tratta a 1,33%. Bund tedesco a -0,29%, +1 punto base. Rendimento sui massimi da metà luglio. BTP 0,71%.

Euro dollaro poco mosso a 1,177, ieri l’euro ha perso lo 0,4%.

Petrolio WTI in lieve calo a 72,4 dollari il barile.

Titoli

Eni +1%. JP Morgan alza la raccomandazione a Overweight, target price a 15 euro.

Ferrari -0,2%. Exane taglia il giudizio a Neutral. Target 217 euro.

Moncler +2,5%. Nell'ambito del lusso, Société Générale alza il giudizio di Prada a Hold.

Recordati -1%. Per Barclays vale 50 euro: la banca ha avviato la copertura con giudizio Equalweight. 

Generali +0,5%. Il comitato nomine riunitosi ieri non ha preso posizione sulle controversie tra i soci. Il patto Del Vecchio-Caltagirone ha raggiunto quota 11,068% del capitale.

Pirelli . Il mercato dei pneumatici, segmento equipaggiamento originali, sta risentendo negativamente del rallentamento della produzione negli stabilimenti dei grandi costruttori: si fanno sentire gli effetti della carenza dei chip.

Prysmian si lamenta, in un’intervista al Sole24Ore, della bassa qualità della fibra ottica cinese, che sta invadendo i mercati europei delle telecomunicazioni a causa del basso prezzo.  

Italgas +1,5%. All’indomani della presentazione dell’operazione Depa Infrastructure, Stifel alza il target price.

Juventus . Cda su bilancio al 30/06/21.

FNM Presenta il piano strategico 2021-2025.

Gismondi 1754 +5%. In occasione della fiera The Couture di Las Vegas terminata il 26 agosto, ha messo a segno ordini e vendite di gioielli per un valore totale pari a 1 milione di euro.

www.websim.it 

TITOLI SOTTO LA LENTE PRIMA DELL'APERTURA

ENI: Per JP Morgan è da comprare

Future dell'indice EuroStoxx 50 +0,5%. 

Le borse dell’Asia Pacifico sono per buona parte in positivo, al termine però di una settimana negativa per i listini di riferimento dell’area.

Nikkei di Tokyo +0,7%, +0,5% la settimana. Anche se China Evergrande perde un altro 12%, l’Hang Seng di Hong Kong guadagna lo 0,2%, ma la settimana si conclude con un ribasso del 5,5%. CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzen. +0,3%, -3,8% la settimana.

Kospi di Seul +0,3% nel giorno del pirotecnico debutto di Hyundai Heavy: il titolo si è più che raddoppiato  a 117 won dopo un IPO da un miliardo di dollari: la società della cantieristica ha venduto le azioni al massimo del range iniziale. L’indice Kospi chiude la settimana sulla parità.

S&P ASX 200 -0,8%. L’accordo sui sottomarini nucleari annunciato due giorni fa ha spinto al punto più basso della storia le relazioni diplomatiche tra l’Australia e la Francia, ma ha provocato stanotte anche le dure reazioni della Cina, terminale di buona parte della produzione australiana di materie prime. L’indice della borsa di Sidney chiude la settimana in ribasso dello 0,2%.

Il BSE Sensex di Mumbai guadagna in avvio di seduta lo 0,6%, a queste quotazioni, il bilancio settimanale sarebbe positivo: +2%.

I future di Wall Street sono piatti alla vigilia di una giornata probabilmente condizionata dalla scadere delle opzioni sugli indici e sulle azioni: i grandi investitori dovrebbero essere impegnati nelle prossime ore nella revisione delle posizioni.
Ieri l’S&P500 ha chiuso in ribasso dello 0,2%, lontano dai minimi di seduta.

Protagonista della seduta di ieri l’oro , in calo del 2,2% a 1.753. Nel corso della notte la discesa si è fermata. Stamattina è in corso un rimbalzo a 1.759 dollari, +0,3%. Uno dei grandi fondi di BlackRock, il Global Allocation Fund, ha azzerato la quota di oro in portafoglio in vista di un’accelerazione della crescita economica che porterà ad una normalizzazione dei tassi d’interesse. Lo ha annunciato il gestore Russ Koesterch a Bloomberg TV.

Il Treasury Note a dieci anni tratta a 1,33%. Euro dollaro poco mosso a 1,177, ieri l’euro ha perso lo 0,4%.

Petrolio WTI in lieve calo a 72,4 dollari il barile.

Titoli

Eni . JP Morgan alza la raccomandazione a Overweight, target price a 15 euro.

Ferrari . Exane taglia il giudizio a Neutral. Target 217 euro.

Nell'ambito del lusso, Société Générale alza il giudizio di Prada a Hold.

Recordati . Per Barclays vale 50 euro: la banca ha avviato la copertura con giudizio Equalweight. 

Generali . Il comitato nomine riunitosi ieri non ha preso posizione sulle controversie tra i soci. 

Pirelli . Il mercato dei pneumatici, segmento equipaggiamento originali, sta risentendo negativamente del rallentamento della produzione negli stabilimenti dei grandi costruttori: si fanno sentire gli effetti della carenza dei chip.

Prysmian si lamenta, in un’intervista al Sole24Ore, della bassa qualità della fibra ottica cinese, che sta invadendo i mercati europei delle telecomunicazioni a causa del basso prezzo.  

Italgas . All’indomani della presentazione dell’operazione Depa Infrastructure, Stifel alza il target price.

Juventus . Cda su bilancio al 30/06/21.

FNM Presenta il piano strategico 2021-2025.

Gismondi 1754 In occasione della fiera The Couture di Las Vegas terminata il 26 agosto, ha messo a segno ordini e vendite di gioielli per un valore totale pari a 1 milione di euro.

www.websim.it 

Borse dell'Asia Pacifico positive, si assesta l'oro dopo il ko di ieri

Bilancio settimanale molto negativo per Hong Kong, positivo per il BSE Sensex di Mumbai

Le borse dell’Asia Pacifico sono per buona parte in positivo, al termine però di una settimana negativa per i listini di riferimento dell’area.

Nikkei di Tokyo +0,5%, +0,3% la settimana. Anche se China Evergrande perde un altro 12%, l’Hang Seng di Hong Kong guadagna lo 0,4%, ma la settimana si conclude con un ribasso del 5,5%. CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzen. +0,3%, -3,8% la settimana.

Kospi di Seul +0,3% nel giorno del pirotecnico debutto di Hyundai Heavy: il titolo si è più che raddoppiato  a 117 won dopo un IPO da un miliardo di dollari: la società della cantieristica ha venduto le azioni al massimo del range iniziale. L’indice Kospi chiude la settimana sulla parità.

S&P ASX 200 -0,8%. L’accordo sui sottomarini nucleari annunciato due giorni fa ha spinto al punto più basso della storia le relazioni diplomatiche tra l’Australia e la Francia, ma ha provocato stanotte anche le dure reazioni della Cina, terminale di buona parte della produzione australiana di materie prime. L’indice della borsa di Sidney chiude la settimana in ribasso dello 0,2%.

Il BSE Sensex di Mumbai guadagna in avvio di seduta lo 0,6%, a queste quotazioni, il bilancio settimanale sarebbe positivo: +2%.

I future di Wall Street sono piatti alla vigilia di una giornata probabilmente condizionata dalla scadere delle opzioni sugli indici e sulle azioni: i grandi investitori dovrebbero essere impegnati nelle prossime ore nella revisione delle posizioni.
Ieri l’S&P500 ha chiuso in ribasso dello 0,2%, lontano dai minimi di seduta.

Protagonista della seduta di ieri l’oro , in calo del 2,2% a 1.753. Nel corso della notte la discesa si è fermata. Stamattina è in corso un rimbalzo a 1.759 dollari, +0,3%. Uno dei grandi fondi di BlackRock, il Global Allocation Fund, ha azzerato la quota di oro in portafoglio in vista di un’accelerazione della crescita economica che porterà ad una normalizzazione dei tassi d’interesse. Lo ha annunciato il gestore Russ Koesterch a Bloomberg TV.

Il Treasury Note a dieci anni tratta a 1,33%. Euro dollaro poco mosso a 1,177, ieri l’euro ha perso lo 0,4%.

Petrolio WTI in lieve calo a 72,4 dollari il barile.

www.websim.it