WALLSTREET - S&P500: Il Congresso approva il piano di Biden da oltre mille miliardi per le infrastrutture

L'indice S&P500 ripartirà dal livello record toccato venerdì a 4.718 punti, il settimo stabilito nelle ultime sette sedute. I future anticipano un avvio poco mosso.

Il Congresso degli Stati Uniti ha approvato il piano per le "infrastrutture fisiche" da 1,2 trilioni di dollari, ma ha rimandato ancora quello per le "infrastrutture umane" da quasi 2 trilioni, che punta a riformare la società Usa.

La cocente sconfitta elettorale subita dai democratici nella recente corsa alla poltrona di governatore della Virginia (il repubblicano Glenn Youngkin ha avuto la meglio, con l'appoggio di Donald Trump, sul candidato democratico Terry McAuliffe) deve aver fatto capire ai parlamentari più intransigenti dell’ala progressista del Partito Democratico che continuando a litigare si mette a repentaglio oltre che il futuro del Paese anche quello della Casa Bianca. Biden è sempre più preoccupato per l'esito delle elezioni midterm del prossimo anno. 

Il pacchetto "infrastrutture fisiche" è stato approvato con un infrequente voto bipartisan alla Camera, perché 6 democratici hanno tradito Biden e 13 repubblicani hanno deciso di ignorare gli ordini di Trump per fare la cosa ritenuta più giusta ovvero votare a favore del pacchetto. Il risultato finale ha visto 228 voti a favore e 206 contrari. 

A questo punto il testo, che era stato già varato dal Senato ad agosto, andrà sulla scrivania del presidente per la firma finale.

Il provvedimento contiene 550 miliardi di nuovi investimenti. Di questi, 284 miliardi sono destinati ai trasporti, di cui: 110 miliardi per ricostruire strade e ponti, 66 per le ferrovie, 25 per gli aeroporti, 17 per i porti, 15 per lo sviluppo delle auto elettriche, 11 per la sicurezza, 1 per i collegamenti fra le comunità, 5 per i piccoli gruppi specifici di cittadini.

Gli altri 240 miliardi servono per energia e servizi, di cui 65 stanziati per l’elettricità, 65 per la connessione broadband ad internet, 55 per le risorse idriche, 47 per la resilienza davanti alle catastrofi naturali, 21 per i rimedi all’inquinamento, e 8 per combattere la siccità nel West.

La quota del piano dedicata alle "infrastrutture umane", che del resto è anche quella preponderante, servirà a ricostruire il Paese, proiettandolo verso il futuro, ma è stato ancora una volta bloccato dai moderati. La Speaker Nancy Pelosi ha fatto marcia indietro quando ha capito che non aveva abbastanza voti. Tutto rinviato.

L'S&P500, considerato il benchmark per la borsa di Wall Street dagli investitori istituzionali, ha terminato la quinta settimana positiva di seguito con un guadagno intorno a +2,0%.  

Da inizio anno +32%, performance in linea con quella del Nasdaq (+31%) e migliore di quella del Dow Jones (+25%). 

Sul fronte dei fondamentali, il consenso aggiornato di Bloomberg, che tiene conto delle ultime trimestrali, evidenzia un P/E medio di 26,0x, Dividend Yield medio a 1,30%, di poco inferiore al rendimento benchmark del Treasury Note decennale, oggi 1,63%. 

Analisi Tecnica. 

Il quadro grafico dell'S&P500 si conferma saldamente rialzista e non presenta alcun segnale di inversione. E' assai difficile individuare un obiettivo di breve, anche se evidentemente si è legittimati a pensare che una così rapida e costante salita possa dare luogo da un momento all'altro a qualche brusca correzione. 

In direzione opposta, un primo sostegno di breve è collocato a 4.525 punti, mentre un importante supporto discriminante è individuabile molto più sotto verso area 3.400 punti, livello massimo raggiunto poco prima dello scoppio della pandemia nel gennaio 2020. 

Operatività. Consideriamo che ci sia ancora spazio di rialzo in ottica di medio/lungo termine. Scattati gli incrementi sulla forza alla prima chiusura sopra 4.600 punti. Si suggerisce di accompagnare il movimento con acquisti scalettati, avvicinando via via verso l'alto lo stop loss, che per l'occasione avviciniamo a 4.500 punti da 4mila precedente. 

Diverse le opportunità presenti su Borsa Italiana per replicare l'andamento dell'indice S&P500 in ottica speculativa e di lungo termine. 

ETP WisdomTree S&P500 3x Leverage Daily (EUR)
Isin: IE00B7Y34M31 
L'ETP WisdomTree S&P500 3x Leverage Daily punta a recplicare la performance giornaliera netta dell'indice S&P500 moltiplicata per 3 e aggiustata per i costi inerenti per mantenere la posizione a leva. LEggi il documento KID.

ETP WisdomTree S&P500 3x Short Daily (EUR)
Isin: IE00B8K7KM88 
L'ETP WisdomTree S&P500 3x Short Daily punta a replicare la performance giornaliera netta inversa (SHORT) dell'indice S&P500 moltiplicata per 3 e aggiustata per i costi inerenti per mantenere la posizione a leva. Leggi il documento KID.

Il seguente ETF consente di andare al rialzo in ottica di lungo periodo tenendo aperto il rischio cambio euro-dollaro
Spdr S&P 500 Ucits  
Isin: IE00B6YX5C33 
Performance da inizio 2021: +35,0%
L'ETF punta a replicare l'andamento dell'indice S&P500 e costituisce una opportunità per investire sui titoli statunitensi a larga capitalizzazione con un'alta diversificazione. Commissioni totali annue 0,09%. Valuta di denominazione USD. Quotazione in EURO. Distribuisce un dividendo trimestrale. Leggi il documento KID.

Il seguente ETF consente di andare al rialzo in ottica di lungo periodo senza leva coprendo il rischio cambio euro-dollaro
Spdr S&P500 Eur Hedged Ucits Etf (Acc)
Isin: IE00BYYW2V44 
Performance da inizio 2021: +26,50%
L’obiettivo consiste nel replicare il rendimento delle società ad alta capitalizzazione dell'indice S&P500 con la copertura del rischio cambio Euro-Dollaro. Commissioni totali annue 0,12%. Non distribuisce dividendi. Valuta di denominazione Euro: le azioni della Categoria EUR Hedged sono emesse in Ruro. Leggi il documento KID.  

Per investire sulle azioni dell'S&P500 meno volatili. 
Spdr S&P500 Low Volatility Ucits 
Isin IE00B802KR88 

Performance da inizio 2021: +23,50%
L'ETF punta a ridurre il profilo di rischio replicando il rendimento dell'indice S&P500 Low Volatility ovvero delle grandi società statunitensi che hanno evidenziato storicamente una bassa volatilità. A sua volta, l'indice S&P500 Low Volatility misura il rendimento delle 100 azioni meno volatili che compongono l'Indice S&P500. La volatilità si misura in base alla deviazione standard dei rendimenti dei prezzi giornalieri di un titolo nei precedenti 252 giorni di negoziazione. Valuta di denominazione USD. Non distribuisce un dividendo. Commissioni totali annue 0,35%. Leggi il Documento KID.

Nella Tabella allegata l'elenco dei primi dieci titoli dell'indice S&P500.

 


www.websim.it