PETROLIO -0,5% Iran: l'accordo "è questione di giorni"

Brent (93,20 usd), WTI (91,10 usd). Il petrolio è in calo dello 0,5% in avvio di seduta, dopo aver completato la scorsa settimana in calo dello 0,3%. Seppur contenuto, si tratta del primo calo dopo otto settimane positive di seguito. 

A guidare i prezzi negli ultimi giorni non sono le notizie sull’Ucraina, bensì quelle in arrivo dal negoziato sulle attività nel nucleare dell’Iran.

Le complesse negoziazioni forse sono arrivate a un punto di svolta. Dopo quasi un anno di colloqui si parla di intesa a un passo, "questione di giorni". Il termine è stato usato venerdì dal ministro degli Esteri francese, Jean-Yves Le Drian, apparso ottimista. "Stiamo arrivando all'ora della verità", ha detto parlando dei negoziati in corso a Vienna per ripristinare l'accordo sul nucleare smantellato da Donald Trump nel 2018. "Non è una questione di settimane - ha aggiunto il ministro francese - è una questione di giorni".

Iran e Stati Uniti sono impegnati da tempo nella ricerca di un accordo, con la mediazione di Cina, Russia e dell'Unione Europea, per tornare agli accordi di sette anni fa. L'Iran aveva accettato di eliminare le sue riserve di uranio a medio arricchimento e di tagliare quasi completamente le riserve di uranio impoverito e di due terzi le centrifughe a gas, utilizzate per arricchire l'uranio. In cambio aveva ottenuto la cessazione dell'embargo economico imposto da Washington, dall'Unione Europea e dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

Un accordo potrebbe riportare sul mercato circa 1,3 milioni di barili di petrolio al giorno, su una domanda globale oggi intorno ai 100 milioni di barili.

Secondo gli analisti, le diplomazie sono entrate nella fase decisiva: o sarà accordo tra breve o salterà tutto, e in quest'ultimo caso il fallimento delle trattative potrebbe infiammare la regione mediorientale e portare l'Iran ad accelerare la sua transizione nucleare. 

Ma anche per Biden la strada di un eventuale accordo non sarebbe in discesa, perchè potrebbe incontrare la dura opposizione dei repubblicani. Circa 200 deputati della Camera hanno firmato un documento con cui si avverte il presidente: nessun accordo potrà essere approvato senza il via libera del Congresso. "Se Lei raggiungerà un accordo con la Guida suprema dell'Iran - scrivono - senza l'approvazione del Congresso, lei andrà incontro allo stesso destino" di Barack Obama, dunque avrà una dura opposizione. A Biden i conservatori non riconoscono il potere di togliere le sanzioni. E un accordo rischia dunque di mettere in difficoltà la futura azione di Bied, considerato che i Repubblicani dovrebbero riprendere a novembre il controllo di Camera e Senato.

Analisi Tecnica. Le prime settimane del 2022 hanno rafforzato il quadro di fondo portando le quotazioni sui massimi dal 2014. E' aperta la strada a una risalita sui livelli massimi pre-pandemia indicati con la linea tratteggiata in rosso verso 116/105 usd rispettivamente. Tuttavia, l'accelerazione del movimento nelle ultime sedute è legata soprattutto a componenti speculative difficilmente controllabili e crediamo sia più saggio non inseguirle. Preferiamo attendere un assestamento/correzione per scaricare gli eccessi di breve. Un accordo sul nucleare, che consentisse all'Iran di tornare sul mercato con tutto il suo potenziale potrebbe far scivolare il prezzo in area 80 usd.

Operatività. La nostra visione di lungo periodo resta positiva con obiettivi finali posizionati sui livelli del 2012-2014. In ottica di trading, approfittiamo dello strappo rialzista per prendere profitto in attesa di rientrare dopo una correzione più pronunciata.

 

 

Per sfruttare le opportunità di trading veloce al rialzo sul Wti si può utilizzare il seguente strumento: 

Wisdomtree WTI Crude Oil 3x Leverage Daily ETP
Isin IE00BMTM6B32
L'ETC è completamente collateralizzato. Fornisce un rendimento totale composto da tre volte la performance giornaliera dell'indice NASDAQ Commodity 2nd Front Crude Oil Index ER, più gli interessi attivi maturati sull'importo collateralizzato. Ad esempio, se l'indice aumenta dell'1% in un giorno, l'ETC aumenterà del 3%, al netto delle commissioni. Tuttavia, se l'indice diminuisce dell'1% in un giorno, l'ETC a quel punto diminuirà del 3%, al netto delle commissioni. Leggi il documento KID.

Per sfruttare le opportunità di trading veloce al ribasso sul Brent si può utilizzare il seguente strumento:
Wisdomtree Brent Oil 3x Short Daily ETP
Isin IE00BLRPRK35
L'ETC fornisce un rendimento totale composto da tre volte la performance giornaliera inversa dell'indice ER NASDAQ Commodity Brent Crude Oil, che riflette un investimento in futures su greggio Brent a termine del mese, oltre ai ricavi da interessi maturati sull'importo garantito. Leggi il documento KID.  

Con un orizzonte temporale più ampio si possono utilizzare i seguenti: 

Wisdomtree Brent Crude Oil (EUR)  
Isin JE00B78CGV99 

Da inizio 2022 +16,50%.
Lo strumento consente l'investimento Total Return sul petrolio greggio Brent con la replica dell'indice Dow Jones- UBS Brent Crude SubindexSM in aggiunta al rendimento del collaterale. Leggi il documento KID.

Wisdomtree Wti Crude Oil (EUR)  
Isin GB00B15KXV33
Da inizio 2022 +16,90%.
Lo strumento riproduce la performance del DJ-UBS WTI Crude Oil Sub-IndexSM e paga il rendimento sull' interesse capitalizzato del sottostante su base giornaliera. L' indice è del tipo "Excess return" ("Rendimento addizionale"), il componente dell' interesse viene aggiunto per rendere l' investimento "Total return" ("Rendimento totale"). Leggi il documento KID. 

www.websim.it