NASDAQ - L'indice si è appoggiato al primo supporto grafico

L'indice Nasdaq Composite (ieri -2,60%, 14.506 punti) anticipa un avvio di seduta in rialzo dello 0,7%. Fino a pochi minuti fa le indicazioni erano per un avvio in rosso, i future si sono rafforzati dopo il dato sulle costruzioni abitative: in dicembre sono stati aperti 1,70 milioni di cantieri, l'1,4% in più di novembre, il consensus si aspettava 1,65 milioni.

Il mondo si sta aggiustando rapidamente al nuovo scenario fatto da un denaro che costerà di più e da una pandemia che fa meno paura.

Ribadiamo, tuttavia, che per noi si tratta per ora di un "aggiustamento", anche se doloroso, perchè tanti temi legati al mondo della tecnologia domineranno la scena nei prossimi anni se non decenni. Lo testimonia la maxi operazione Microsoft/Activision citata sopra. L'obiettivo di lungo periodo del colosso fondato da Bill Gates è il "Metaverso". Che cos'è?

Il concetto di Metaverso avvicina sempre più le distanze tra realtà e fantascienza. In un tempo non troppo lontano sarà possibile incontrarsi, studiare, lavorare o giocare con dispositivi basati sulla realtà virtuale in 3D. Nel Metaverso si potrà incontrare l’avatar di un nostro amico, collega, docente, e così via. Le possibilità di incontro a distanza assumono una nuova dimensione, non più piatta come lo schermo, ma tridimensionale. Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook, ha dato un forte impulso allo sviluppo di questo tema, annunciando il rebranding di Facebook in Meta Platforms. Il Metaverso è così diventato anche un tema di investimento da cavalcare nei prossimi anni per non lasciarsi sfuggire un potenziale supertrend. Si può infatti investire sulle società che creano mondi virtuali, che sviluppano hardware per accedere al Metaverso o che rendono possibili pagamenti digitali. E Microsoft sarà di certo uno dei protagonisti.

Il Nasdaq registra una perdita da inizio anno intorno al -7%, mentre S&P500 -3,7% e Dow Jones -2,4% registrano perdite più contenute.

Il consenso Bloomberg registra per il Nasdaq un P/E medio di 126x, che si confronta con il 25,5x dell'indice S&P500, più sbilanciato sui settori tradizionali, e il 20,0x dell'indice Dow Jones dove prevalgono le aziende "value". 

Analisi tecnica Nasdaq Composite. Il Nasdaq (14.506) ha chiuso sotto la media mobile a 200 giorni, una linea importante per il quadro grafico, ma sulla prima interessante area supportiva posizionata nel range 14.500/14mila, dove chi ha posizioni leggere può cominciare a collocare gli acquisti sulla debolezza. 

Operatività. La nostra visione di lungo periodo sui tech rimane positiva. Si suggerisce di sfruttare i pull back verso area 14.500/14.000 punti per un primo intervento in acquisto sulla debolezza. Allerta ed eventuale stop loss da applicare in caso di chiusura sotto 14.000 punti per riposizionarsi verso 13mila/12.500 punti, soglia discriminante di forte valenza pluriennale. Nuova direzionalità al rialzo attesa alla rottura dei top assoluti, ovvero di area 16mila.


Diversi gli strumenti per investire sui Tech a stelle e strisce.

Per impostare strategie speculative di breve periodo o strategie di lungo periodo sono disponibili i seguenti ETF: 

ETP WisdomTree Nasdaq 100 3x Leverage Daily
Isin: IE00BLRPRL42 
L'ETP mira a replicare la prestazione dell'indice NASDAQ-100® 3x Leveraged Notional Net Return, che a sua volta mira a replicare le prestazioni quotidiane dell'indice NASDAQ-100® Notional Net Total Return moltiplicato giornalmente per tre e adeguato per riflettere alcuni costi inerenti al mantenimento delle posizioni a leva necessarie per raggiungere tale obiettivo. Leggi il documento KID.

ETP WisdomTree Nasdaq 100 3x Short Daily 
Isin: IE00BLRPRJ20   
L'ETP mira a replicare la prestazione inversa dell'indice NASDAQ-100® 3x Leveraged Notional Net Return, che a sua volta mira a replicare le prestazioni quotidiane dell'indice NASDAQ-100® Notional Net Total Return moltiplicato giornalmente per tre e adeguato per riflettere alcuni costi inerenti al mantenimento delle posizioni a leva necessarie per raggiungere tale obiettivo. Leggi il documento KID. 

ETF SPDR S&P U.S. Technology Select Sector UCITS
Isin IE00BWBXM948 
Da inizio 2022: -6%.
Negli ultimi 12 mesi: +37,0%
Obiettivo dell'ETF è replicare la performance delle società più importanti del settore Information Technology e Telecommunication appartenenti all'indice S&P500. A questo scopo replica quanto più possibile l'indice S&P Technology Select Sector. Ai primi cinque posti in termini di peso percentuale troviamo nomi notissimi del mondo tecnologico Usa e mondiale: Microsoft , Apple , Visa , Mastercard , Nvidia , che insieme pesano per circa il 50% del totale. Non distribuisce dividendi. Commissioni totali annue 0,15%. Leggi il documento KID. 



iShares NASDAQ 100 Ucits Usd
Isin: IE00B53SZB19 
Da inizio 2022: -5,80%
Negli ultmi 12 mesi: +27%.
L’obiettivo di investimento del Fondo consiste nel replicare l'indice di riferimento NASDAQ-100, dedotte commissioni, spese e costi di transazione. L'indice NASDAQ-100 é composto dai 100 principali titoli azionari tecnologici quotati al Nasdaq pesati secondo la loro capitalizzazione di Borsa. Non contiene titoli di società finanziarie. Non distribuisce dividendi. La valuta di riferimento è il dollaro Usa. Commissioni totali annue 0,33%. Leggi il documento KID. 

www.websim.it