NASDAQ COMPOSITE +1,40% Chiude sopra quota 12mila per la prima volta dall'8 Giugno. L'Analisi Tecnica di Websim

Il Nasdaq Composite (+1,40% a 12.059 punti) ha chiuso la terza seduta positiva di seguito, andando oltre quota 12mila per la prima volta dall'8 Giugno scorso.

La spinta è arrivata dal +10% di Tesla grazie ai risultati sopra le attese. 

Dai minimi del mese scorso l’indice dei Tech è rimbalzato del +13%.

Nel corso della serata, però, i disastrosi risultati trimestrali di Snap hanno provocato un cambio di tono sui mercati. Nel dopoborsa hanno girato al ribasso i grandi nomi della social economy, oltre che tutte le società legate alla raccolta pubblicitaria su Internet. Meta -3,8%, Alphabet -2,8%. 

Snap, cui fa capo l'APP Snapchat, è crollata del -26% nel dopoborsa. Il titolo arrivava da quattro sedute di robusti rialzi. Da inizio anno -65%.

La società ha annunciato che rallenterà il ritmo delle assunzioni a causa dell’indebolimento della crescita del fatturato. Molti spender hanno frenato gli investimenti in pubblicità a causa delle incertezze del quadro economico.

Nel secondo trimestre, la perdita è stata di 422 milioni contro i 332,7 milioni stimati. 

Il fatturato si è attestato a 1,11 miliardi, contro gli 1,14 miliardi attesi.

Il numero di utenti attivi giornalieri a livello globale è stato invece superiore alle stime: 347 milioni rispetto a 344,2 milioni previsti.

Nella lettera agli azionisti, Snap ha reso nota l’intenzione di non fornire alcuna guidance sui risultati del terzo trimestre in corso, in quanto "guardando in avanti, la visibilità rimane incredibilmente sfidante”. La società ha riferito anche che nel terzo trimestre il fatturato è “approssimativamente piatto” rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Il dato si confronta con la stima di crescita pari a +18% del consenso degli analisti. 

Il NASDAQ Composite ha ridimensionato la perdita dal primo gennaio ad oggi al -22,90%.

Analisi tecnica Nasdaq Composite. Il Nasdaq (12.059 punti) ha avviato una bella reazione dai minimi degli ultimi 20 mesi toccati lo scorso 16 giugno a 10.565 punti, forte area supportiva posizionata a ridosso della media mobile di lungo periodo, che oggi passa intorno a 10.696 punti. 

Dal punto di vista grafico, la conferma della ritrovata vitalità di uno dei settori più maltrattati del primo semestre è giunta con: 1) la violazione della media mobile a 50 giorni, che transita intorno a 11.495 punti; 2) il superamento della prima forte resistenza a 12mila punti.

Una conferma a fine settimana di questo duplice evento, potrebbe dare nuovi impulsi rialzisti per la prossima, ma le indicazioni dei future non depongono in questo senso. 

Operatività. In virtù delle migliori condizioni di prezzo/multipli e dello scenario meno teso sul mercato dei bond/tassi di interesse abbiamo alzato il giudizio da Neutrale a Interessante. Comprare su questi livelli grafici si è rivelato sistematicamente vincente negli ultimi dodici anni circa, in ottica di lungo periodo. Scattati gli acquisti sulla debolezza verso 11.000/10.500 punti. Pronti a incrementare alla prima chiusura settimanale sopra 12mila punti.

 


Diversi gli strumenti per investire sui Tech a stelle e strisce.

Per impostare strategie speculative di breve periodo o strategie di lungo periodo sono disponibili i seguenti ETF: 

ETP WisdomTree Nasdaq 100 3x Leverage Daily
Isin: IE00BLRPRL42 
L'ETP mira a replicare la prestazione dell'indice NASDAQ-100® 3x Leveraged Notional Net Return, che a sua volta mira a replicare le prestazioni quotidiane dell'indice NASDAQ-100® Notional Net Total Return moltiplicato giornalmente per tre e adeguato per riflettere alcuni costi inerenti al mantenimento delle posizioni a leva necessarie per raggiungere tale obiettivo. Leggi il documento KID.

ETP WisdomTree Nasdaq 100 3x Short Daily 
Isin: IE00BLRPRJ20   
L'ETP mira a replicare la prestazione inversa dell'indice NASDAQ-100® 3x Leveraged Notional Net Return, che a sua volta mira a replicare le prestazioni quotidiane dell'indice NASDAQ-100® Notional Net Total Return moltiplicato giornalmente per tre e adeguato per riflettere alcuni costi inerenti al mantenimento delle posizioni a leva necessarie per raggiungere tale obiettivo. Leggi il documento KID. 

ETF SPDR S&P U.S. Technology Select Sector UCITS
Isin IE00BWBXM948 
Da inizio 2022: -13,50%.
Obiettivo dell'ETF è replicare la performance delle società più importanti del settore Information Technology e Telecommunication appartenenti all'indice S&P500. A questo scopo replica quanto più possibile l'indice S&P Technology Select Sector. Ai primi cinque posti in termini di peso percentuale troviamo nomi notissimi del mondo tecnologico Usa e mondiale: Microsoft , Apple , Visa , Mastercard , Nvidia , che insieme pesano per circa il 50% del totale. Non distribuisce dividendi. Commissioni totali annue 0,15%. Leggi il documento KID. 



iShares NASDAQ 100 Ucits Usd
Isin: IE00B53SZB19 
Da inizio 2022: -15,0%
L’obiettivo di investimento del Fondo consiste nel replicare l'indice di riferimento NASDAQ-100, dedotte commissioni, spese e costi di transazione. L'indice NASDAQ-100 é composto dai 100 principali titoli azionari tecnologici quotati al Nasdaq pesati secondo la loro capitalizzazione di Borsa. Non contiene titoli di società finanziarie. Non distribuisce dividendi. La valuta di riferimento è il dollaro Usa. Commissioni totali annue 0,33%. Leggi il documento KID. 

www.websim.it