NASDAQ COMPOSITE -1% Se i tassi scendono conviene comprare tech? L'Analisi Tecnica di Websim

Il Nasdaq Composite (oggi -1,10%) scivola in ribasso in sintonia con tutti i principali listini. Lo spettro di una recessione aleggia sul mercato ed è stato reso più concreto dagli ultimi dati sull'andamento dell'economia della zona euro. 

Tra gli effetti più immediati:

1) il rafforzamento del Dollaro, sui massimi dal 2003;

2) un arretramento dei prezzi delle principali commodity, il Brent perde il 5% e scivola sui minimi da due mesi; 

3) una attenuazione delle tensioni sui tassi di interesse, il rendimento del Treasury Note decennale è scivolato a 2,85%, minimo da un mese e decisamente lontano dal picco record di giugno a 3,50%. 

Soprattutto quest'ultimo effetto ci deve far riflettere con riferimento al settore tecnologico, perchè nei due anni precedenti ha funzionato quasi millimetricamente la correlazione: tassi giù = tech su.

E ora, con i rendimenti di mercato e le aspettative sull'inflazione in arretramento, la correlazione potrebbe tornare a funzionare. 

L'indice NASDAQ Composite ha portato a termine a fine giugno il peggior trimestre dal 2008 con una perdita intorno al -22,40%. Per trovare di peggio bisogna risalire al quarto trimestre di quattordici anni fa quando realizzò una perdita del -24%. In quella frazione d'anno, ricordiamo, si registrò il crash di Lehman Brothers.

La perdita dal primo gennaio ad oggi sfiora il -30%. 

Analisi tecnica Nasdaq Composite. Il Nasdaq (11.000 punti) si è riavvicinato ai minimi degli ultimi 20 mesi toccati lo scorso 16 giugno a 10.565 punti, forte area supportiva posizionata a ridosso della media mobile di lungo periodo, che oggi passa intorno a 10.675 punti. Un'altra area importante di supporto è poco più sotto, sui massimi segnati prima dello scoppio della pandemia nel 2020 (area 10mila). 

Operatività. In virtù delle migliori condizioni di prezzo/multipli e dello scenario meno teso sul mercato dei bond/tassi di interesse abbiamo alzato il giudizio da Neutrale a Interessante. Comprare su questi livelli grafici si è rivelato sistematicamente vincente negli ultimi dodici anni circa, in ottica di lungo periodo.

Vista la elevata volatilità di breve, suggeriamo di entrare in acquisto in una delle tre seguenti situazioni: 1) sulla debolezza con un primo step verso 11.000 punti; 2) sempre sulla debolezza con un secondo step verso 10.500 punti, 3) sulla forza, alla prima chiusura sopra 12mila punti; 


Diversi gli strumenti per investire sui Tech a stelle e strisce.

Per impostare strategie speculative di breve periodo o strategie di lungo periodo sono disponibili i seguenti ETF: 

ETP WisdomTree Nasdaq 100 3x Leverage Daily
Isin: IE00BLRPRL42 
L'ETP mira a replicare la prestazione dell'indice NASDAQ-100® 3x Leveraged Notional Net Return, che a sua volta mira a replicare le prestazioni quotidiane dell'indice NASDAQ-100® Notional Net Total Return moltiplicato giornalmente per tre e adeguato per riflettere alcuni costi inerenti al mantenimento delle posizioni a leva necessarie per raggiungere tale obiettivo. Leggi il documento KID.

ETP WisdomTree Nasdaq 100 3x Short Daily 
Isin: IE00BLRPRJ20   
L'ETP mira a replicare la prestazione inversa dell'indice NASDAQ-100® 3x Leveraged Notional Net Return, che a sua volta mira a replicare le prestazioni quotidiane dell'indice NASDAQ-100® Notional Net Total Return moltiplicato giornalmente per tre e adeguato per riflettere alcuni costi inerenti al mantenimento delle posizioni a leva necessarie per raggiungere tale obiettivo. Leggi il documento KID. 

ETF SPDR S&P U.S. Technology Select Sector UCITS
Isin IE00BWBXM948 
Da inizio 2022: -22,0%.
Obiettivo dell'ETF è replicare la performance delle società più importanti del settore Information Technology e Telecommunication appartenenti all'indice S&P500. A questo scopo replica quanto più possibile l'indice S&P Technology Select Sector. Ai primi cinque posti in termini di peso percentuale troviamo nomi notissimi del mondo tecnologico Usa e mondiale: Microsoft , Apple , Visa , Mastercard , Nvidia , che insieme pesano per circa il 50% del totale. Non distribuisce dividendi. Commissioni totali annue 0,15%. Leggi il documento KID. 



iShares NASDAQ 100 Ucits Usd
Isin: IE00B53SZB19 
Da inizio 2022: -22,80%
L’obiettivo di investimento del Fondo consiste nel replicare l'indice di riferimento NASDAQ-100, dedotte commissioni, spese e costi di transazione. L'indice NASDAQ-100 é composto dai 100 principali titoli azionari tecnologici quotati al Nasdaq pesati secondo la loro capitalizzazione di Borsa. Non contiene titoli di società finanziarie. Non distribuisce dividendi. La valuta di riferimento è il dollaro Usa. Commissioni totali annue 0,33%. Leggi il documento KID. 

www.websim.it