DIVIDENDI - Il 20 Giugno staccano sette blue chip di Piazza Affari, il 18 Luglio tocca a Enel

Chi ha puntato sulle esposizioni a società con elevato dividendo nella prima parte del 2022 ha potuto contare su performance resilienti, talvolta anche positive, generando reddito. Questo approccio potrebbe essere ancora valido nel prossimo futuro, in presenza di tassi in rialzo, frenata in borsa delle società high tech, tensioni geopolitiche. 

Il prossimo lunedì 20 Giugno ci sarà una seconda importante ondata di stacchi dividendi a Piazza Affari, tra cui 7 blue chip su 40 componenti del FTSEMIB. 

Il 18 Luglio toccherà ad altre due blue chip: Enel e Iren. 

Ricordiamo che occorre possedere l'azione nel giorno in cui stacca per poter passare all'incasso. 

Data "ex dividendo": è il giorno dal quale la quotazione del titolo avviene ex dividendo, ovvero acquistando il titolo non si ha diritto alla riscossione del dividendo. Solitamente in questa data la quotazione del titolo subisce una diminuzione anomala dovuta allo scorporo del valore del dividendo.

Di seguito gli stacchi delle principali azioni:

20 giugno

ACEA 0,85 euro

EXOR 0,43 euro

HERA 0,12 euro

LEONARDO 0,14 euro

OVS 0,04 euro

POSTE ITALIANE 0,405 euro a saldo (0,185 euro di acconto 2021 distribuito il 22/11/2021)

SNAM 0,1572 euro a saldo (0,1048 euro di acconto 2021 distribuito il 24/01/2022)

STMICROELECTRONICS 0,06 euro trimestrale

TERNA 0,1929 euro a saldo (0,0982 euro di acconto distribuito il 22/11/2021)

18 luglio

ENEL 0,19 euro a saldo (0,19 euro di acconto distribuito il 24/01/2022)

IREN 0,105 euro 

Sono diversi gli ETF (Exchange Traded Fund) quotati alla Borsa di Milano, specializzati nella ricerca di azioni in grado di garantire un flusso interessante di dividendi. 

I quattro strumenti seguenti puntano nell'ordine su: Borse Europee, Borse Globali, Small Cap Europee, Small Cap Mercati Emergenti. Vediamo in dettaglio:

Franklin LibertyQ European Dividend Ucits
Isin: IE00BF2B0L69
Da inizio 2022: -0,20%.
Dividendo lordo su base annua 4,60%.
Obiettivo del Fondo è fornire esposizione ad azioni di alta e media capitalizzazione nei paesi Sviluppati in Europa con una elevata qualità oltre che un elevato e persistente flusso di reddito da dividendi. Valuta di denominazione Euro. Le commissioni di gestione sono pari allo 0,25% annuo. Dividendo trimestrale. Leggi il documento KID. Le azioni più pesanti sono: 



Franklin LibertyQ Global Dividend Ucits
Isin: IE00BF2B0M76
Da inizio anno: -2,70%.
Dividendo lordo su base annua 2,30%.
Obiettivo del Fondo è fornire esposizione ad azioni di alta e media capitalizzazione con una elevata qualità oltre che un elevato e persistente flusso di reddito da dividendi nei paesi Sviluppati e Emergenti. Valuta di denominazione USD. Valuta di quotazione Euro. Le commissioni di gestione sono pari allo 0,45% annuo. Dividendo trimestrale. Leggi il documento KID. Le azioni più pesanti sono: 



WisdomTree Europe SmallCap Dividend Ucits
Isin: IE00BQZJC527
Da inizio anno: -10,60%.
Dividendo lordo su base annua 2,70%.
Obiettivo del Fondo è replicare l'indice WisdomTree Europe SmallCap Dividend, che fornisce esposizione ad azioni di medio-piccola capitalizzazione con elevato e persistente flusso di reddito da dividendi quotate in Europa. Valuta di denominazione Euro. Le commissioni di gestione sono pari allo 0,38% annuo. Dividendo semestrale. Leggi il documento KID. Le azioni più pesanti sono: 


WisdomTree Emerging Markets SmallCap Dividend Ucits
Isin: IE00BQZJBM26
Da inizio anno: -0,40%.
Dividendo lordo su base annua 3,30%.
Obiettivo del Fondo è replicare l'indice WisdomTree Emerging Markets Small Cap Dividend, che fornisce esposizione ad azioni di medio-piccola capitalizzazione con elevato e persistente flusso di reddito da dividendi quotate sui Mercati Emergenti. Valuta di denominazione USD. Valuta di quotazione Euro. Le commissioni di gestione sono pari allo 0,54% annuo. Dividendo semestrale. Leggi il documento KID. Le azioni più pesanti sono:



www.websim.it