BORSE GLOBALI - La Banca Mondiale migliora il PIL 2024 a +2,60%

Fatto

L'indice MSCI World ha chiuso in prossimità del suo record storico segnato lo scorso 6 giugno grazie soprattutto alla spinta dei big tech. Apple +7,30%. 

Da inizio anno l'indice MSCI World è cresciuto del +9,81%.

La Banca Mondiale ha aggiornato le sue stime nel consueto report Global Economic Prospects.

Il PIL mondiale nel 2024 è visto in crescita del +2,6%, in miglioramento rispetto al +2,4% indicato a gennaio. Nel 2025 dovrebbe accelerare a +2,7%, stesso ritmo previsto nel 2026. I dati sono inferiori alla media del +3,1% pre-Covid.

Per le economie emergenti è prevista una crescita media del +4% nel 2024-2025.

Per le economie avanzate la crescita è indicata al +1,5% nel 2024 e al +1,7% nel 2025.

In particolare, gli Stati Uniti sono stimati in crescita del +2,50% nel 2024 e del +1,8% nel 2025/2026. Ciò significa una accelerazione significativa rispetto alla proiezione di crescita indicata a gennaio dell’1,6%.

Il PIL della Zona Euro crescerà molto meno della media, intorno a +0,7% nel 2024 per poi accelerare a +1,4% nel 2025 e a +1,3% nel 2026. 

La Banca Mondiale ha spiegato che:

1) il miglioramento delle stime si spiega con la continua e solida espansione dell’economia statunitense; 

2) la dimensione del calo dei tassi di interesse globali si è attenuata in un contesto di persistenti pressioni inflazionistiche nelle principali economie;

3) si prevede che l’economia cinese si espanderà del +4,8% nel 2024, ovvero 0,3 punti percentuali in più rispetto alla previsione precedente riflettendo il miglioramento dell’attività economica e dinamiche di ripresa più forti del previsto;

Descrizione dell'indice MSCI World

L'MSCI World Index, lanciato nel marzo 1986, riflette la performance delle società a grande e media capitalizzazione di 23 Paesi dei mercati sviluppati (DM)*. Con 1.465 componenti, l'indice copre circa l'85% della capitalizzazione di mercato aggiustata per il flottante in ciascun Paese.

*I paesi DM includono: Australia, Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Hong Kong, Irlanda, Israele, Italia, Giappone, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Norvegia, Portogallo, Singapore, Spagna, Svezia, Svizzera, Regno Unito e Stati Uniti.

1312msci WebSim

Al primo posto, in termini di peso specifico, ci sono gli Stati Uniti, con oltre il 70%. L'incidenza di Wall Street è via via cresciuta negli ultimi anni fino al livello record attuale. Segue il Giappone con il 6,1%. A livello settoriale, Tech (23,0%), Finanziari (15,0%), Farmaceutici (12,0%), sono i più rappresentati.  

Il grado di diversificazione a livello di singole azioni è tale per cui le prime dieci pesano complessivamente poco più del 20% del totale e sono tutte statunitensi.

Domina la tecnologia con Microsoft  al primo posto. Solo due i titoli della cosiddetta Old Economy: il colosso farmaceutico Eli Lilly  e la prima banca americana, JPMorgan

Immagine1 WebSim

 

Effetto

Analisi Tecnica. L'Indice MSCI World è lo specchio più fedele dell'andamento delle principali borse mondiali, al netto degli Emergenti. La tendenza di…

Iscriviti a Websim per continuare a leggere

Non perdere questa occasione, iscriviti a Websim e riceverai 1 mese di prova del Pass Exclusive. Potrai decidere successivamente se acquistare uno dei nostri abbonamenti o meno.


Gli analisti di Soluzioni di Investimento di Websim