Eni, accumulare e c'è spazio per fare trading



Idea speculativa su base grafica e/o di newsflow macro/fondamentale, scelta tra Indici, Azioni e Panieri tramite gli ETP di GraniteShares.

Newsflow. ENI in occasione dei risultati trimestrali comunicati il 24 aprile ha alzato la guidance per il 2024 sulla base delle ipotesi aggiornate dello scenario macro (Brent 86 US$/bl da 80 US$/bl, gas PSV Eu33/MWh da Eu31/MWh, margine di raffinazione SERM 6,8 US$/bl da 6,6 US$/bl), con EBIT e CFFO pro-forma ora indicati a oltre 14 miliardi di euro rispetto ai precedenti 13,0 e 13,5 miliardi di euro. Tenendo fede al suo impegno di condividere il rialzo del CFFO con gli investitori, ENI ha aumentato l'indicazione di buyback per il 2024 a 1,6 miliardi di euro da 1,1 miliardi di euro. Websim-Intermonte conferma la raccomandazione fondamentale, recentemente alzata ad Outperform con target a 18 euro. Il consenso raccolto da Bloomberg evidenzia un target medio a 17,1 euro, con il 63% di indicazione d'acquisto.

Scenario grafico di breve-medio periodo. ENI (14,9 eu, +1,3%). La dinamica dei prezzi evidenzia un uptrend partito dai minimi di fine 2020 a 5,72 eu. Negli ultimi 2 trimestri ha perso un po' di momentum, consolidando i guadagni nella ristretta banda 14-16 eu. Finché la base di detta banda terrà, è naturale aspettarsi allunghi verso 16,90/17,60 eu.

06eni WebSim

Operatività multiday con ETP a Leva Fissa su ENI: ai prezzi di mercato, e SOPRATTUTTO su eventuali flessioni verso zona 14 eu, suggeriamo posizioni scalettate con il GraniteShares 3x Long Eni Daily ETP, Isin XS2435551242, fattore di leva fissa +3x, che ora quota 5,07 punti (MidPrice). Descrizione prodotto qui.

Target: uscite scalettate verso 16,90/17,60 eu (verso 15,50/16 eu per trading più stretto).

Allerta/Stop loss: sotto 13,9 eu (meglio se su chiusura hourly o daily)

 

Per maggiori informazioni visita il sito GraniteShares

Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti 

AVVERTENZE

A PROPOSITO DI GRANITESHARES

GraniteShares ha visto un rapido aumento nei volumi di trading che ha portato gli Asset Under Management (AUM) a raddoppiare in meno di due mesi, superando ad oggi i $4 miliardi.. L'emittente globale di ETP ha iniziato le sue attività negli Stati Uniti nel 2017 e si è espanso in vari paesi europei, raggiungendo l'Italia alla fine del 2021. L'interesse per i prodotti di GraniteShares è evidenziato dai volumi di trading sulla sua piattaforma, che hanno registrato una crescita significativa. Gli investitori stanno utilizzando sempre di più gli ETP a leva su singoli titoli, come ad esempio quelli legati a Nvidia, che hanno visto un aumento dei volumi a seguito dei risultati trimestrali positivi del produttore di chip; così come gli ETP legati a Coinbase, Microstrategy e Meta registrando volumi crescenti e offrendo un modo alternativo per fare trading sulle criptovalute


Responsabile Analisi Tecnica