Brent, insensibile alle tensioni sul Mar Rosso... finora

 

Idea speculativa su base grafica e/o di newsflow macro/fondamentale, scelta tra Azioni, Indici, Forex, Cripto e Materie Prime tramite i Covered Warrants con IG.

Newsflow. Petrolio poco mosso in apertura e nella settimana appena terminata (-0,6%). Al momento non ci sono grosse ricadute sui prezzi del greggio dalle crescenti tensioni nel Medio Oriente. Gli investitori temono una interruzione o un rallentamento dell’offerta in Medio Oriente a seguito degli attacchi delle forze statunitensi e britanniche per impedire alle milizie Houthi nello Yemen di attaccare le navi nel Mar Rosso

Scenario grafico di breve-medio periodo. Il Brent future, ora a 77,8 usd -0,7%, prosegue la fase di consolidamento ormai da qualche settimana, dopo essere scivolato fino alla forte area di supporto 75/70 usd dai top di settembre (e d'anno) a ridosso di area 100 usd. Il trend di fondo, quello partito da area 16 usd in piena pandemia con picco in zona 140 usd (marzo 2022) ha perso buona parte del suo mordente, ma non è ancora stato negato (segnali sotto 65/60 usd).

15brent WebSim

Operatività multiday con Covered Warrants: su eventuali flessioni verso 75/70/65 usd, suggeriamo posizioni scalettate LONG sul Covered Warrant Oil-Brent Crude, CALL con strike 70 punti, che ora quota 0,737 punti e disponibile sulla piattaforma IG.

Target: verso 80/84 usd, poi 87/90 usd.

Allerta/Stop loss: sotto 68 punti (meglio se su chiusura hourly o daily).

15brentIG WebSim

Per maggiori informazioni visita il sito IG.com

Trattandosi di strumenti a rischio molto elevato, si invita a leggere con estrema attenzione le seguenti 

AVVERTENZE


Responsabile Analisi Tecnica