COMUNICAZIONE DI MARKETING

Ultimi due mesi alla fine del 2023: ecco una selezione di Maxi e Memory Cash Collect

Archiviato anche il mese di novembre, il countdown per la fine dell’anno è ormai cominciato. Ed è cominciato in un contesto per niente facile, con un secondo fronte che si apre in Medio Oriente, riducendo la visibilità degli investitori e aprendo a diversi scenari possibili. Unica nota positiva la Fed, con Powell che almeno per ora conferma la volontà di non alzare ulteriormente i tassi. Un intervento, dunque, meno falco dell’ultimo e i mercati hanno ringraziato.

Ma con il finire dell’anno si apre anche il tema della fiscalità. Un tema importante quanto delicato, soprattutto per chi ha minusvalenze in scadenza già quest’anno. Si va a caccia di prodotti validi per raggiungere questo obiettivo. Come sappiamo, i certificati sono lo strumento principe per compensare eventuali minusvalenze realizzate nei quattro anni precedenti perché sia le cedole (sia condizionate che incondizionate) sia il capital gain, generano redditi diversi.

E allora, per unire i due temi principali di questi due mesi dell’anno, ovvero compensazione fiscale e protezione del capitale, vi proponiamo una selezione di Maxi Cash Collect e Memory Cash Collect, divisi per grado di rischio ed emittente.

Maxi Cash Collect: eccellenti per chi ha minusvalenze in scadenza nell’anno

Vi proponiamo un elenco di cinque Maxi Cash Collect ordinati dal meno rischioso al più rischioso. Lo si capisce anche dal rendimento della maxi cedola. Come sempre, bisogna selezionare il prodotto più congruo al proprio profilo di rischio. Le emissioni sono anche ben diversificate per emittente e tema d’investimento. Il tempo per comprare questi prodotti comincia a stringere poiché questi iniziano a prezzare l’arrivo sempre più vicino della maxicedola e quindi il prezzo comincia a salire. È bene quindi muoversi nella scelta del prodotto.

Maxi premio del 10% incondizionato per chi punta sulle utility: basket poco volatile e barriera 50%

Il Maxi Cash Collect ISIN IT0006759580 di Cirdan Capital che investe su A2A, RWE e Veolia e paga a novembre un maxi-premio incondizionato del 10%. La data di pagamento della maxi cedola è il 27 novembre. Un basket di titoli con buoni fondamentali e volatilità contenuta, dunque adatto a profili di rischio più basso. Dopo lo stacco della maxi, il certificato paga premi trimestrali con memoria del 1% (4% annuo) condizionati ad una barriera al 50%. Anche a scadenza la barriera è profonda al 50%. Possibilità di rimborso anticipato con step down e scadenza a tre anni completano il profilo del prodotto. Leggi approfondimento qui. Leggi attentamente il KID.

 

Basket bancario per una maxi cedola incondizionata del 13%

Il Maxi Cash Collect ISIN XS2638620158 emesso da BNP Paribas replica il paniere composto da banche europee: Banco BPM, BBVA e Credit Agricole. Sono tre tra le banche più solide in Europa. Il titolo più volatile dei tre è la nostra Banco BPM con volatilità implicita poco sopra il 30%. Le altre due sono sotto il 30% di volatilità implicita (si veda nostro articolo). Il prodotto paga una maxi cedola incondizionata del 13% a novembre (data di pagamento 30 novembre) e successivamente premi trimestrali con memoria del 1%, condizionati ad una barriera al 50% degli strike. Barriera valida anche a scadenza. Rimborso anticipato da luglio 2024. Leggi approfondimento qui. Leggi attentamente il KID.

UniCredit, Tesla e Vestas: un basket che vale una maxi del 18%

Si alza l’asticella del rischio con questo basket decorrelato sempre su società che nei rispettivi settori sono delle eccellenze. Sale il rischio, ma sale tanto anche il rendimento. Il Maxi Cash Collect ISIN CH1300968935 di Leonteq replica il paniere composto da UniCredit, Tesla e Vestas Wind System e paga a dicembre (data di pagamento della maxi 15 dicembre) una supercedola del 18% condizionata ad una barriera profonda al 35%. Poi paga premi trimestrali con memoria dell’1% (4% annuo). Barriera premi e a scadenza al 50%. Possibilità di autocall da ottobre 2024. Leggi approfondimento qui. Leggi attentamente il KID.

Avanti con la tecnologia. Amazon, Netflix e Meta: un basket che propone una maxi del 15%

Il Maxi Cash Collect ISIN IT0006759846 di Marex replica il basket worst of composto da Amazon, Netflix e Meta. Il certificato prevede lo stacco di un maxi-premio del 15% a fine novembre 2023 (data di pagamento però il 4 dicembre) incondizionato e a partire da aprile 2024 il prodotto staccherà premi trimestrali con memoria del 1% del valore nominale condizionati ad un livello barriera al 50% dello strike (valida anche a scadenza). Possibilità di scadenza anticipata da ottobre 2024 con effetto step down. Scadenza naturale fissata a ottobre 2026. I titoli del basket sono volatili e dunque il prodotto è adeguato per profili di rischio più alti. Leggi approfondimento qui. Leggi attentamente il KID.

 

 

Memory Cash Collect: per chi cerca rendimento e protezione

In un contesto in cui sale l’incertezza avvalersi di prodotti a barriera può sostenere l’investitore sia in termini di protezione che di rendimento. Sotto un elenco di Memory Cash Collect di diversi emittenti e con profili di rischio differente. Dai prodotti su indici a quelli su titoli molto volatili.

Rischio ridotto senza rinunciare al rendimento per chi punta sugli indici: sotto sue possibilità

Ottimo bilanciamento di rischio e rendimento. Con il certificato di Marex ISIN IT0006757840 che investe su Nasdaq 100, Eurostoxx Banks e STOXX Europe 600 Utilities e paga premi del 2,25% trimestrali con memoria (9% annuo) condizionato a una barriera posta al 55% degli strike (valida pure a scadenza). Durata 4 anni e possibilità di autocall. Oggi quota a sconto a 995 euro, ci piace. Leggi approfondimento qui. Leggi il KID.

Per chi vuole puntare sull’Europa ma con forte protezione del capitale, il Memory Cash Collect di UniCredit ISIN DE000HC75VQ0 risulta essere molto interessante. Investe su un basket worst of composto da EURO STOXX Banks Index, EURO STOXX Technology ed EURO STOXX Utilities. Il prodotto paga premi mensili con memoria dello 0,62%, condizionati ad un livello barriera posto al 55% dello strike (premio annuo cedolare pari al 7,44%). Il prodotto prevede la possibilità di scadenza anticipata mensile a partire da febbraio 2024. La scadenza è fissata al 20 maggio 2027. Il certificato quota in pari. Leggi approfondimento qui. Leggi il KID.

 

Tre prodotti per chi punta sulle banche

Sul comparto bancario italiano BNP Paribas ha lanciato un ottimo prodotto a barriere profonde. È il certificato ISIN XS2638598479 che punta su Intesa Sanpaolo e UniCredit e paga lo 0,8% mensile con memoria (9,6% annuo). La barriera per i premi e a scadenza è al 40% degli strike. Possibilità di callability da luglio 2024 e scadenza ottobre 2026 completano il profilo del prodotto. Il prodotto quota leggermente sopra la pari ma resta valido. Leggi approfondimento qui. Leggi il KID.

Per chi vuole puntare sulle banche, il nuovissimo certificato di Société Générale ISIN XS2395037216 su Fineco Bank, UniCredit e Banco BPM rappresenta sicuramente una valida soluzione. Paga premi mensili con memoria del 1,03% (12,36% annuo) condizionati ad una barriera al 50% valida anche a scadenza. In più, vanta il meccanismo Magnet dal 9° mese che rende più probabile il rimborso anticipato, dando maggiore visibilità al prodotto rispetto ai classici Cash Collect. Il prodotto quota leggermente sopra la pari ma resta valido. Leggi approfondimento qui. Leggi il KID.

Il Memory Cash Collect di BNP Paribas ISIN XS2647428114 punta su UniCredit, Fineco e Generali e paga un premio mensile del 1,1% con memoria, pari a un rendimento annuo del 13,2%, a condizione che alle date di osservazione nessuno dei sottostanti accusi un ribasso superiore al 50% dal valore iniziale (barriera al 50%). La barriera è valida anche a scadenza per il rimborso del valore nominale del certificato. Possibilità di rimborso anticipato discrezionale (callability) a partire da luglio 2024 e durata 3 anni completano il profilo di questo prodotto. Ottimo strumento anche per costruire portafogli finalizzati alla compensazione fiscale. Il prodotto quota leggermente sopra la pari ma resta valido. Leggi approfondimento qui. Leggi attentamente KID.

I tre colossi USA, Europa e Inghilterra nel certificato sui global Titans

In tempi d’incertezza i titoli a grande capitalizzazione e cash flow enormi rappresentano una buona ancora. Ecco il certificato ISIN XS2615047581 di BNP Paribas sui global titans. Il prodotto punta sull’americana Apple, la danese Novo Nordisk e la britannica Shell. I tre titoli a più alta capitalizzazione nei rispettivi mercati. Il certificato paga 2,75% con memoria (11% annuo), condizionato ad una barriera al 60%, valida anche a scadenza. Durata 3 anni e autocall da giugno 2024 con effetto step down completano il profilo del prodotto. Leggi approfondimento qui. Leggi attentamente il KID.

Si alza il rendimento (17,4%) con i titoli del lusso e abbigliamento

Per chi vuole investire sul settore dell’abbigliamento con una buona dose di protezione e un rendimento alto, il certificato di Vontobel ISIN DE000VM0FGH9 su Capri, Zalando e Gap rappresenta un’eccellenza. Premi mensili con memoria dell’1,45% (17,40% annuo) condizionati ad una barriera al 50%, per tre titoli con buoni fondamentali. Durata di 3 anni e possibilità di rimborso anticipato con step down da aprile 2024 completano il profilo di questo prodotto. Il prezzo è a sconto a 96 euro. Leggi approfondimento qui. Leggi attentamente il KID.

 

Airbnb, Expedia Group e TripAdvisor: un baseket che vale il 15,6% annuo

Per puntare su sul comparto del turismo, Vontobel propone il certificato Memory Cash Collect ISIN DE000VU9QRV5 che investe su Airbnb, Expedia Group e TripAdvisor. Il prodotto paga premi mensili con memoria del 1,3%, pari ad un rendimento annuo del 15,6%. I premi sono condizionati ad una barriera al 55%, quindi profonda (valida anche a scadenza, luglio 2026). Durata tre anni e possibilità di rimborso anticipato da gennaio 2024 con effetto step down completano il profilo del certificato. Il certificato quota a sconto a 94 euro. Leggi approfondimento qui. Leggi il KID.

Per chi punta sull’intelligenza artificiale alto rendimento e airbag

Per chi cerca alto rendimento e vuole puntare sull’intelligenza artificiale, il certificato di BNP Paribas ISIN XS2537639143 fa al caso suo. Investe su un basket volatile di titoli composto da C3.ai, UiPath e Meta Platforms. Paga i primi dodici premi mensili incondizionatamente e pari al 1,6% (20% annuo circa). Successivamente, paga sempre premi del 1,6%, con memoria, ma condizionati alla barriera al 40%. Il prodotto è sicuramente adeguato a chi ha alta propensione al rischio poiché i tre titoli sono estremamente volatili. La struttura però è pensata per proteggere anche in scenari particolarmente negativi. Innanzitutto, come abbiamo detto, i premi del primo anno sono incondizionati, inoltre il certificato vanta una barriera al 40% con Airbag che fornisce una protezione importante a scadenza (fattore airbag del 2,5X). Il prodotto si compra a sconto a 97 euro. I dettagli nell’approfondimento al link. Leggi attentamente il KID.

Disclaimer:

La presente comunicazione non integra in alcun modo consulenza – nemmeno generica – o ricerca in materia di investimenti, non è stata preparata conformemente ai requisiti giuridici volti a promuovere l’indipendenza della ricerca in materia di investimenti e non è soggetta ad alcun divieto che proibisca le negoziazioni prima della diffusione della ricerca in materia di investimenti. L’investimento in Certificate espone il risparmiatore al rischio default dell’emittente. Per informazioni su Intermonte SIM S.p.a., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, Clicca qui.

Ricordiamo, prima dell’adesione, di leggere attentamente il prospetto di base, ogni eventuale supplemento, la nota di sintesi, le condizioni definitive e il documento contenente le informazioni chiave (KID) e, in particolare, le sezioni dedicate ai fattori di rischio connessi all’investimento, ai costi e al trattamento fiscale relativi ai prodotti finanziari ivi menzionati reperibili sul sito dell’emittente.

COMUNICAZIONE DI MARKETING