TESMEC

TESMEC

Tesmec SpA progetta, produce e vende soluzioni integrate per la manutenzione e la costruzione di infrastrutture legate al trasporto e alla distribuzione di energia, dati e materiali. Opera nei segmenti Energy, Trencher e Rail, offrendo macchine e sistemi integrati per la posa di linee elettriche e cavi in fibra ottica, l'efficienza energetica, l'escavazione e la manutenzione ferroviaria. Fondata nel 1951, ha sede a Grassobbio.

TESMEC
TESMEC
Prezzo
0,09 €
Rendimento Giornaliero
-0,57%
Prezzo e stime aggiornati alle 17:35 del 22/07/2024
Borsa Italiana - STAR

Tesmec SpA progetta, produce e vende soluzioni integrate per la manutenzione e la costruzione di infrastrutture legate al trasporto e alla distribuzione di energia, dati e materiali. Opera nei segmenti Energy, Trencher e Rail, offrendo macchine e sistemi integrati per la posa di linee elettriche e cavi in fibra ottica, l'efficienza energetica, l'escavazione e la manutenzione ferroviaria. Fondata nel 1951, ha sede a Grassobbio.

Target di lungo termine
0,12 €
Analisi fondamentale:
Neutrale
Strategia tecnica in corso:
Analisi Fondamentale di TESMEC al giorno 11/03/24

Giudizio: Neutrale

Prezzo: 0.11€

Target di lungo termine: 0. 117€

Sintesi - FY23 al di sotto dei target; Focus sul de-leverage del debito

Risultati FY23 al di sotto dei target (figure preliminari erano già state pubblicate): I risultati FY23 di TESMEC sono stati al di sotto dei target del management, con un deterioramento delle tendenze operative nel 4Q, sia a livello di conto economico che di posizione finanziaria netta, guidato dal segmento delle Trencher che ha sofferto per la mancata finalizzazione di alcune trattative, in particolare nei mercati USA e Medio Oriente. D'altro canto, i segmenti Railway and Energy Stringing e Energy Automation hanno raggiunto risultati di fine anno sostanzialmente in linea con le stime. Sottolineamo che le nostre stime erano già al di sotto della guidance e che TESMEC aveva già pubblicato le cifre preliminari FY23 dei ricavi, EBITDA e debito netto a fine febbraio.

Nel FY23: 

  • I ricavi sono aumentati del 2,7% a €252mn (range delle cifre preliminari era di €252mn/€258mn);
  • L'EBITDA è diminuito del 3,4% su base annua a €34mn (margine del 13,5% rispetto al 14,4% nel FY22 e rispetto ad una range preliminare di €34mn/€38mn);
  • L'EBIT è stato di €11,1mn rispetto ai €13,1mn nel FY22;
  • Il risultato netto è stato negativo per €2,7mn rispetto ad un profitto di €7,9mn nel FY22.
  • La posizione finanziaria netta a fine 2023 era di €153mn includendo il leasing IFRS16 rispetto ai €128mn a fine 2022.

Analisi Segmenti di Mercato

Rallentamento nel 4Q guidato dai segmenti Trenchers e Rail: Il rallentamento dei volumi nel 4Q (ricavi -19% su base annua rispetto al +12% su base annua nei 9M23) è stato trainato dal segmento delle Trencher (ricavi in calo dell'11% su base annua) e da quello Rail (ricavi in calo del 46% su base annua a causa del project phasing), che ha anche influenzato la redditività (EBITDA in calo del 30% su base annua nel 4Q con margine dell'11,2% rispetto al 13,0% nel 4Q22). Il debito netto a fine dicembre di €153mn è aumentato di €4mn su base trimestrale (€149mn a settembre 2023) e di €25mn rispetto a fine 2022 (€128mn), principalmente a causa di un maggiore capitale circolante (+€6mn rispetto al FY22, guidato dai magazzini e dal WIP), e dall'aumento del debito IFRS16 (€15mn).

Variazione nelle Stime

Guidance aggiornata e stime per FY24-25: Durante la conference call, il management ha spiegato che il rallentamento nel 4Q è stato guidato dai Trenchers negli USA/Medio Oriente, e dallo spostamento al 2024 di alcuni ordini nel segmento Rail (spostamento di pagamenti anticipati) e Energy Automation. Il management ha anche espresso fiducia nel miglioramento della redditività in futuro, mentre non sono state fornite indicazioni sulla strategia di rifinanziamento del debito (covenant su NFP/EBITDA aggiustato per IFRS16 <3,5x). La guidance fornita per il 2024 prevede ricavi in crescita del 10% su base annua, un margine EBITDA in miglioramento rispetto al 13,5% del 2023, e una posizione del debito netto in miglioramento rispetto al livello del 2023 di €153mn grazie ad una riduzione del capitale circolante/magazzini. Abbiamo aggiornato il nostro modello e tagliato le stime per FY24-25 (che erano già al di sotto dei target) del 7% per quanto riguarda i ricavi (€274mn nel FY24, +9% su base annua), del 16% per l'EBITDA (€40mn nel FY24), con il debito netto ora visto a €151mn a fine 2024 rispetto alla precedente stima di €133mn.

La Nostra View

NEUTRAL confermato, TP €0.117 (rispetto al precedente Eu0.13). Il nostro target price aggiornato di €0,117 (rispetto al precedente €0,13) si basa su un DCF e implica un fair EV/EBITDA 2024E di 5,9x. TESMEC è esposta a opportunità di crescita associate all'aumento degli investimenti nelle infrastrutture (il Medio Oriente è un'area chiave di sviluppo), sebbene il track record sulla generazione di FCF sia debole.