MAPS GROUP

MAPS GROUP

Maps Group SpA progetta, produce e distribuisce software per l'analisi dei big data aziendali. Ha tre divisioni: Large Enterprise (soluzioni di integrazione e analisi semantica e predittiva), Healthcare Industry (software per la gestione dei pazienti) e Gzoom (software per le amministrazioni pubbliche). Fondata nel 2002, ha sede a Parma.

MAPS GROUP
MAPS GROUP
Prezzo
2,83 €
Rendimento Giornaliero
-1,39%
Prezzo e stime aggiornati alle 16:53 del 24/05/2024
Borsa Italiana - EGM

Maps Group SpA progetta, produce e distribuisce software per l'analisi dei big data aziendali. Ha tre divisioni: Large Enterprise (soluzioni di integrazione e analisi semantica e predittiva), Healthcare Industry (software per la gestione dei pazienti) e Gzoom (software per le amministrazioni pubbliche). Fondata nel 2002, ha sede a Parma.

Target di lungo termine
4,10 €
Analisi fondamentale:
Molto Interessante
Strategia tecnica in corso:

ISA - indice sintetico di attrattività

0,00
Valore Fondamentale
1,67
Momentum
2,49
Attrattività Settore
2,88
Solidità Finanziaria

Maps è una PMI innovativa attiva nell'ambito della digital transformation. La società, con sede a Parma, è stata fondata nel 2002. Maps elabora software che consentono di gestire una grande quantità di dati per l'assunzione di decisioni strategiche e l'elaborazione di modelli di business delle aziende.

Nell'ultimo anno, il titolo ha guadagnato circa il +38%

Azionariato

Le principali quote azionarie sono detenute da Marco Ciscato (17,77%), Maurizio Pontremoli (14,67%), Domenico Miglietta (11% circa), Eiffel Investment Group (9,35%). Il mercato detiene il 31%.

Modello di Business

Maps produce e distribuisce software che permettono alle aziende clienti di analizzare e gestire grandi quantità di dati. L'attività è strutturata secondo tre divisioni: Healthcare, Large Enterprise e Gzoom. 

La divisione Healthcare è dedicata alle strutture sanitarie, alle quali la società propone software per la gestione del flusso dei pazienti e per la valutazione delle proprie performance, con l'obiettivo di migliorare il servizi offerti. 

La unit Large Enterprise si rivolge alle imprese con un volume d'affari superiore ad un 1 miliardo di euro, e operanti in diversi settori. A queste, la società propone software per migliorare l'efficienza nella gestione dei fornitori, la performance del personale e la comprensione delle esigenze dei clienti.

La divisione Gzoom propone soluzioni che hanno il fine di migliorare la gestione degli enti pubblici, consentendo la valutazione della performance e il raggiungimento degli obiettivi. 
Il gruppo investe in maniera significativa in ricerca, e nel 2016 ha costituito un'apposita divisione, dove operano 12 risorse qualificate. 

Newsflow recente

Maps ha acquisito la totalità di Iasi, un'azienda di produzione software specializzata nella digital transformation della sanità pubblica e privata. 

L'offerta di Iasi si articola in 2 business line, quella è una suite di prodotti a supporto dei processi di accoglienza ed erogazione delle cure tipiche delle organizzazioni sanitarie ed ospedaliere, quella delle risorse umane è una suite che fornisce una soluzione completa per le diverse esigenze e problematiche inerenti alla gestione delle Risorse Umane di organizzazioni Sanitarie.
Iasi ha registrato nel 2020 ricavi pari a 3,2 milioni di euro, un Ebitda adjusted pari a 0,9 milioni di euro e un Indebitamento Finanziario Netto pari a -0,1 milioni di euro. 

Maps ha anche perfezionato l'acquisizione del residuo 7,94% del capitale sociale di Maps Healthcare, operazione strategica perché consente al gruppo di consolidare la propria presenza nell'Healthcare, mercato con grandi prospettive di crescita.

Ultimi dati di bilancio

Maps ha chiuso il 2020 con ricavi in crescita ed un risultato positivo. I ricavi totali sono pari a 17,9 milioni, +5,3% rispetto al 2019. 

Il Margine Operativo Lordo (EBITDA) è pari a 3,4 milioni (3,8 milioni al 31 dicembre 2019), corrispondente a un EBITDA Margin del 19% (22,2% al 31 dicembre 2019). Sulla variazione dell'EBITDA hanno inciso principalmente i maggiori costi del personale e per servizi, sostenuti per il potenziamento della struttura. 

Il Margine Operativo Netto (EBIT) ammonta a 0,8 milioni (1,9 milioni al 31 dicembre 2019), dopo ammortamenti e svalutazioni per 2,3 milioni (1,7 milioni al 31 dicembre 2019), in significativo incremento per via dell'aumento degli ammortamenti per beni immateriali. 

Il Risultato ante Imposte (EBT) è pari a 1,2 milioni (2,5 milioni al 31 dicembre 2019). 

L'utile netto si attesta a 1 milione (Euro 2 al 31 dicembre 2019). 

La Posizione Finanziaria Netta è pari a 7 milioni, in incremento rispetto ai 4,4 milioni al 31 dicembre 2019 (Euro 4,8 milioni al 30 giugno 2020).

Il conti del primo semestre 2021 saranno approvati dal Cda il 28 settembre 2021.

Parere analisti

KT&P conferma il giudizio INTERESSANTE, target price a 4,70 euro, dai 4,36 euro precedenti. 

KT&P ha alzato il target price sul titolo a 4,7 euro, dai 4,36 euro precedenti. Rispetto a prezzo di mercato, quello obiettivo assegnato dagli analisti incorpora un potenziale rialzo del +63%. 

A seguito dell'acquisizione di IASI, KT&P ha rivisto al rialzo le stime, ora si aspetta, per il 2021, ricavi pari a 24,9 milioni di euro, +6% rispetto alla stima precedente. 

Il CAGR (tasso annuo di crescita composto) 2020-2023 è atteso al +30%, + 6% rispetto alla precedente previsione. 

Nella tabella sottostante le cifre storiche (A) e prospettiche (E) elaborate da KT&P

 


www.websim.it