EVISO

EVISO

eVISO è una COMMOD-TECH che ha sviluppato una piattaforma AI che crea valore nel mercato delle materie prime: power, gas e fresh apples. Nel segmento power, eVISO fornisce servizi di power-tech in Italia lungo tutta la filiera di valore: tramite il canale diretto (B2B e B2C), ad altri operatori del mercato elettrico e anche upstream ai produttori di energia rinnovabile su tutto il territorio italiano. Nel canale diretto, eVISO serve circa 20.000 utenti: PMI, aziende agricole, negozi e ristoranti in Bassa Tensione e Media Tensione. Nel canale indiretto, eVISO serve oltre 100 concorrenti e quasi 400.000 utenze in tutta Italia.

EVISO
EVISO
Prezzo
5,00 €
Rendimento Giornaliero
+0,60%
Prezzo e stime aggiornati alle 17:35 del 22/07/2024
Borsa Italiana - EGM

eVISO è una COMMOD-TECH che ha sviluppato una piattaforma AI che crea valore nel mercato delle materie prime: power, gas e fresh apples. Nel segmento power, eVISO fornisce servizi di power-tech in Italia lungo tutta la filiera di valore: tramite il canale diretto (B2B e B2C), ad altri operatori del mercato elettrico e anche upstream ai produttori di energia rinnovabile su tutto il territorio italiano. Nel canale diretto, eVISO serve circa 20.000 utenti: PMI, aziende agricole, negozi e ristoranti in Bassa Tensione e Media Tensione. Nel canale indiretto, eVISO serve oltre 100 concorrenti e quasi 400.000 utenze in tutta Italia.

Target di lungo termine
6,30 €
Analisi fondamentale:
Molto Interessante
Strategia tecnica in corso:

ISA - indice sintetico di attrattività

1,07
Valore Fondamentale
3,05
Momentum
1,98
Attrattività Settore
2,90
Solidità Finanziaria
Analisi Fondamentale di eVISO al giorno 17/06/24

Giudizio: Molto Interessante

Prezzo: 5.04€

Target di lungo termine: 6.30€

Sintesi - eVISO introduce il voto plurimo

eVISO apripista del voto plurimo. In data 4 giugno 2024 eVISO ha convocato l’Assemblea Straordinaria dei Soci per il prossimo 20 (1° convocazione) e 21 (2° convocazione) giugno con all’ordine del giorno la proposta di introduzione del c.d. voto plurimo. La proposta concerne la possibilità per la Società di emettere azioni, aventi gli stessi diritti delle attuali azioni ordinarie, eccezion fatta per il diritto di voto: le azioni a voto plurimo attribuiranno 10 voti per ciascuna azione a voto plurimo posseduta. Qualora l’Assemblea approvi tale proposta, gli azionisti che ne faranno richiesta potranno convertire una parte delle proprie azioni ordinarie in azioni a voto plurimo, entro il limite di 15 azioni a voto plurimo per ogni 100 azioni ordinarie detenute. Al fine di vedersi riconosciuto il diritto alla conversione, gli azionisti dovranno presentare richiesta alla Società entro e non oltre il 15 settembre 2024, dimostrando il possesso continuativo delle azioni dalla data assembleare di approvazione delle modifiche statutarie sino al 1° settembre 2024, subordinatamente all’effettivo possesso delle azioni alla data di effettiva conversione.

Analisi

Cenni di storia. In Italia la disciplina del voto maggiorato e plurimo è stata introdotta per la prima volta nel 2014, questa tappa ha costituito un primo passo verso il superamento del principio “un’azione-un voto” e la promozione di una maggiore competitività del mercato domestico. Uno degli aspetti più limitanti della disciplina era legato al fattore di moltiplicazione (rispettivamente 1:2 nel maggiorato e 1:3 nel plurimo). Questo svantaggio competitivo del nostro ordinamento si è concretizzato nella “migrazione” di importanti realtà industriali all’estero, che hanno deciso di spostare la sede sociale o di quotarsi direttamente su mercati stranieri al fine di usufruire dei più ampi margini riconosciuti all’autonomia statutaria di quegli ordinamenti. Il 27 febbraio 2024 il Parlamento ha approvato in via definitiva il Disegno di Legge S.674-B (più noto come "DDL Capitali"), contenente numerosi interventi volti a promuovere l'ammodernamento del quadro normativo italiano e la rimozione di alcuni ostacoli alla domanda di capitali da parte delle imprese. In particolare, l’art. 13 del DDL Capitali modifica l’art. 2351, comma 4, c.c., incrementando da 3 a 10 il massimo numero di voti che ciascuna azione a voto plurimo può assegnare al relativo possessore. Nel mercato EGM solo 14 società hanno adottato tale diritto pre-DDL Capitali, in questo campo eVISO è un first mover, si tratta della prima società italiana ad introdurre il voto plurimo 1:10 post DDL Capitali.

Perché introdurre il voto plurimo? Attraverso l’introduzione di questa nuova categoria di azioni si cerca di incoraggiare la crescita delle PMI italiane, assicurando continuità alla governance societaria e incentivando l’utilizzo dell’equity come volano per un’accelerazione della crescita aziendale. Il management ritiene che il voto plurimo possa essere uno strumento volto a incentivare e “premiare” quei soci che scelgano di mantenere nel tempo il proprio investimento in eVISO. Nella nostra visione il voto plurimo assume piuttosto la funzione di “stabilizzatore della governance” in periodi di crescita impetuosa, liberando opportunità di maggior flessibilità nell’utilizzo dell’equity per realizzare il proprio disegno strategico di crescita, mantenendo allo stesso tempo la garanzia di continuità del Business Model, ovvero della formula di creazione di valore alla base del successo aziendale. Riteniamo quindi che tale strumento possa fornire un eventuale ulteriore grip ad eVISO per un’espansione futura, anche oltre frontiera.

La Nostra View

Giudizio MOLTO INTERESSANTE confermato; TP a 6.30 invariato. Queste notizie hanno un impatto trascurabile sulle nostre stime, così come sulla nostra valutazione. In attesa dei KPI al 30.06, che verranno pubblicati il 29 di Agosto e che potrebbero riservare ulteriori sorprese positive in termini di marginalità e/o generazione di cassa, il giudizio su eVISO non subisce variazioni: MOLTO INTERESSANTE, target price confermato a €6.30 per azione.

Stime dei principali dati finanziari

  2022A 2023A 2024E 2025E 2026E
Sales (€, mn) 208 225 227 324 378
EBITDA Adj (€, mn) 5 2 11 16 20
Net Profit Adj (€, mn) -1 -1 5 9 12
EPS New Adj (€) -0.043 -0.050 0.218 0.365 0.469
EPS Old Adj (€) -0.043 -0.050 0.218 0.365 0.469
DPS (€) 0.016 0.000 0.000 0.000 0.000
EV/EBITDA Adj 10.4x 23.0x 10.4x 6.5x 4.7x
EV/EBIT Adj 18.1x nm 14.4x 8.1x 5.6x
P/E Adj nm nm 23.1x 13.8x 10.7x
Div. Yield 0.3% 0.0% 0.0% 0.0% 0.0%
Net Debt/EBITDA Adj -1.6x -4.2x -0.8x -1.1x -1.5x