Titoli Caldi

VANTEA SMART +5,5% Si rincorrono le notizie sulla cybersecurity

Vantea SMART [VNT.MI], società di Information Technology, player di riferimento nazionale nell'ambito della Cybersecurity, guadagna  il +5,5%.<br /><br />Negli ultimi sei mesi ha guadagnato il +114%<br /><br />In quest'ultimo periodo le notizie legat
Ormai non è più un mistero che l'adozione dello smart working abbia comportato, per le aziende, la necessità di aumentare le barriere di sicurezza, a tutela dei dati e dei sistemi...

Vantea SMART [VNT.MI], società di Information Technology, player di riferimento nazionale nell'ambito della Cybersecurity, guadagna  il +5,5%.

Negli ultimi sei mesi ha guadagnato il +114%

In quest'ultimo periodo le notizie legate al mondo della cybersecurity si rincorrono. Ormai non è più un mistero che l'adozione dello smart working abbia comportato, per le aziende, la necessità di aumentare le barriere di sicurezza, a tutela dei dati e dei sistemi. 

Oggi il quotidiano giapponese Nikkei riferisce che novanta aziende, tra cui Toyota e Nissan, istituiranno un consorzio per prevenire gli attacchi informatici. L'obiettivo è quello di monitorare i software automobilistici per identificare in tempo eventuali falle nella sicurezza, abbassando contemporaneamente i costi, che per alcune società, soprattutto i fornitori più piccoli, possono essere onerosi. 

Sabato anche l'ad di Leonardo, Alessandro Profumo, è intervenuto sull'argomento durante un'intervista rilasciata al quotidiano MF. 
Nel 2020, sottolinea l'articolo, gli attacchi informatici globali sono cresciuti di circa il +10% su base annua. Sempre nello stesso anno, si sono registrati 1.871 attacchi informatici gravi, soprattutto ai danni di enti pubblici e PA, che hanno comportato costi pari a 1000 miliardi di dollari. 

Le stime dicono che il mercato italiano di cybersecurity/threat intelligence crescerà del +13% medio annuo fino al 2024. Una notizia positiva per Vantea, società che opera nel settore come punto di riferimento nello sviluppo di progetti di Identity ed Access Management e nell'evoluzione degli strumenti di Security Operations in ambito end point e data center.  

Di recente, gli analisti di Integrae Sim hanno confermato il giudizio Buy sul titolo, portando il target price a  11,25 euro, dai 7,70 euro precedenti. Il prezzo obiettivo assegnato incorpora un potenziale rialzo, su quello corrente, del 36% circa. Integrae ha anche alzato le stime (maggiori dettagli nell'analisi fondamentale)


www.websim.it