Logo Intermonte
seguici su:
seguici su facebookseguici su twitterseguici su youtube
CERCA NEWS
Cerca
Ricerca Avanzata
05/10/2018
09:34
TREASURY BOND USA: puntare sul breve, alti rendimenti e dollaro in rafforzamento
di a cura dell'Ufficio Studi
I titoli di Stato USA con scadenza medio corta, offrono all'investitore italiano dei ritorni allettanti, in più sono un buon modo per cavalcare il rimbalzo del dollaro...
I rendimenti del mercato obbligazionario americano sono in forte tensione sui timori dell'arrivo di una stretta monetaria.

Il "signore dei tassi", Jerome Powell, parlando ieri sera ad un evento, ha affermato che i tassi di interesse, oggi ancora accomodanti, saranno portati di certo in area neutra, un livello di costo del denaro che non favorisce la crescita economica ma neanche la frena. 

Le sue parole hanno portato gli addetti ai lavori a pensare che entro il 2018, a dicembre, ci potrebbe essere un altro ritocco dal 2,25% al 2,50%. E di conseguenza, i rendimenti su tutta la curva delle scadenze si sono proiettati verso l'alto su nuovi massimi pluriennali. 
In dettaglio:

Treasury 2 anni a 2,89% da 2,82% del giorno prima, è il livello più alto dal giugno 2008.
Treasury 10 anni a 3,22% da 3,07%, è il livello più alto dal 2011.
Treasury 30 anni a 3,37% da 3,22%, è il livello più alto dal luglio 2014.

La curva dei tassi di interesse tende anche ad irripidirsi leggermente: il differenziale tra il bond governativo a due anni e quello a dieci anni si è ampliato a 33 punti base. Nel corso del 2018 è sceso sotto i 20 punti base.

Analisi tecnica.

Il rendimento del Treasury biennale si è portato ben oltre la soglia massima fissata dalla Fed per fine anno (2,50%). Il movimento tende a scontare almeno altri due rialzi entro il 2019.
 
E' anche stata sfondata, sempre al rialzo, la importante trendline discendente di lungo periodo. Un evento che ha fornito un potente segnale di inversione della tendenza con successivo target in area 3,0%/3,12% (toccato nei mesi immediatamente precedenti il crack di Lehman Brothers).

Grafico Rendimento Treasury Bond 2 anni
0410t2.png

Operatività. Alla luce del quadro sopra esposto, riteniamo un'opportunità interessante cominciare ad investire sulla parte breve della curva dei rendimenti Usa (1-3 anni), in ottica di diversificazione del rischio di Portafoglio, sfruttando insieme gli attuali livelli di rendimento e la forza del Dollaro contro tutte le principali valute.

Inoltre, c'è da considerare che se la Fed dovesse accelerare il trend di incremento dei tassi, portando il rendimento oltre la soglia del 2,50%, la perdita in conto capitale sarebbe comunque modesta, dato il ravvicinato orizzonte temporale dell'investimento.

Per investire sulla parte breve della curva dei titoli di Stato statunitensi, approfittando di un ulteriore rafforzamento del Dollaro, uno degli strumenti messi a disposizione del mercato è il seguente ETF:

SPDR® Barclays 1-3 Year US Treasury Bond 
Isin: IE00BC7GZJ81
[TRS3.MI]
Da inizio anno +3,60%.

Obiettivo dell'ETF è replicare la performance dei Treasury Bond Usa con una maturità media tra 1 e 3 anni tramite l'indice Barclays 1-3 year US Treasury Bond. Costo annuo 0,15%. Distribuisce un dividendo semestrale. Le ultime cedole sono state pagate il: 

16 agosto 2018 per 0,4108 usd;
15 febbraio 2018 per 0,2812 usd;

La variazione del prezzo dell'ETF è sensibile alla oscillazione del Dollaro Usa: prezzo in crescita in corrispondenza di una rivalutazione del Dollaro.

Riteniamo invece ancora rischioso scommettere sulla parte lunga della curva (da 5 anni in su) dei Treasury Usa, esposta al rischio di perdite ben più sostanziose in conto capitale.

Grafico Rendimento Treasury 10 anni
0510t10.png

L'immagine sopra mette in evidenza l'inversione di tendenza dei tassi decennali con il superamento della soglia discriminante in area 3,0%. Un target di medio periodo è collocabile intorno al 4%.

Per investire sulle scadenze più lunghe (quindi più rischiose) sono disponibili altri strumenti specializzati. Segnaliamo i seguenti:

SPDR® Barclays 7-10 Year US Treasury Bond 
Isin: IE00BYSZ5T81
[TRSX.MI]
Da inizio anno +0,40%.

SPDR® Barclays 10+ Year US Treasury Bond 
Isin: IE00BYSZ5v04
[LUTR.MI]
Da inizio anno -1,60%.

Obiettivo dei due ETF è replicare la performance dei Treasury Bond Usa con una maturità da 7 anni in su replicando i rispettivi  indice benchmark elaborati da Barclays. Costo annuo 0,15%. Entrambi distribuiscono un dividendo semestrale.

Come è facile notare, entrambi hanno registrato performance meno attraenti nel corso del 2018 dovute alla discesa più pronunciata dei prezzi dei Treasury a lunga scadenza, solo parzialmente compensate dal rialzo del Dollaro Usa.

www.websim.it
Invia a un amico
Stampa
Chiudi attività
Invia a un amico
Email destinatario:
Testo: