Fatti & Effetti

TPS: ANALISI FONDAMENTALE

<p><strong>FATTO </strong><br />Tps [TPSG.MI] offre servizi tecnici e ingegneria per l’industria aeronautica, e offre al cliente soluzioni complete che includono design, la certificazione e la produzione di parti complesse. </p><p>La società segue tu
Integrae Sim conferma il Buy, con target price a 8,4 euro, da 8,48 euro

FATTO 
Tps [TPSG.MI] offre servizi tecnici e ingegneria per l’industria aeronautica, e offre al cliente soluzioni complete che includono design, la certificazione e la produzione di parti complesse. 

La società segue tutte le fasi del progetto e ogni aspetto relativo alla vita del velivolo o di un suo componente. 

Tps, con sede principale in Gallarate (Mi), ha dieci sedi in Italia e 4 all’estero. È quotata dal 28 marzo 2017. 

Oltre al settore aerospace, la società opera anche nel capo dell’automotive, ferroviario militare, navale, oil&gas. 

Azionariato

Il capitale sociale di Tps è così distribuito. 

La società G&D detiene il 65,4%, seguita da Value First Sicav, con il 6,7%. 

Massimiliano Anguillesi detiene il 3,5%.

Sofia Holding, family office guidata da Francesco Brioschi, ha superato la soglia di rilevanza del 5% del capitale sociale di TPS.

 Il 19% del capitale è frazionato fra vari azionisti. 

Modello di business

L’attività sociale è ripartita in quattro business unit. La divisione Technical publishing & training si occupa del supporto logistico integrato, un’attività che ha l’obiettivo di gestire e mantenere il prodotto durante tutto il suo ciclo di vita. In dettaglio, realizza manuali tecnici e la documentazione che accompagna tutto il ciclo di vita del prodotto. 

La unit Engineering & Cost Engineering si occupa della progettazione di parti complesse in campo meccanico, strutturale, elettronico ed avionico. Realizza le lavorazioni necessarie per l’industrializzazione e l’assemblaggio di un insieme complesso. Fra i suoi compiti, c’è anche quello di fornire un’analisi dettagliata dei costi dei progetti. 

La unit Information Technology & Avionic Service si occupa della definizione, sviluppo e l'integrazione dei sistemi avionici complessi per velivoli civili e militari.

La Digital Content Management Sviluppa sistemi informatici per migliorare i processi comunicativi, produttivi, logistici e per incrementare il business dei clienti con soluzioni tecnologicamente avanzate. 

Obiettivi di crescita

Tps, nel 2019, intende perseguire sia la crescita per linee esterne, sia quella organica. Attualmente, è interessanta all’acquisizione di partecipazioni in società in grado di apportare nuove competenze e di arricchire la catena del valore. 

Nella scelta, Tps seguirà uno scrupoloso criterio di valutazione, basato sulla solidità degli elementi economico finanziari e sulle opportunità prospettiche. 

Il gruppo intende proseguire l’espansione nel settore industriale aeronautico, il suo business principale, ma l’obiettivo è anche quello di espandersi in altri settori, soprattutto automotive, ferroviario, Oil&Gas. 

L’incremento dei clienti è perseguito mediante l’ampliamento dei servizi offerti. 

Newsflow recente: acquisizione di E.M.T.B.

Alla fine di settembre 2019, Tps ha acquistato E.M.T.B. Engineering Machinery Tooling Bolzano, una società che opera nell’ambito della progettazione e ingegneria per i settori industriali meccanica, difesa e impianti di trasporto a fune.  

L’operazione ha comportato un esborso pari a 1,32 milioni di euro. 

E.M.T.B. ha registrato, nel 2018, ricavi pari a 3,2 milioni di euro, e un Ebitda di 574mila euro. 

EFFETTO 
Ultimi dati di bilancio

La semestrale si è conclusa con una crescita a doppia cifra dei principali dati di bilancio. I ricavi sono stati pari a 16,5 milioni, in rialzo del 68% rispetto al primo semestre 2018 (9,8 milioni di euro). 

L’Ebitda ammonta a 2,7 milioni di euro, +33% su base annua, (2 milioni nello stesso periodo dello scorso anno).
L’utile netto rettificato è arrivato a 1,1 milioni, e presenta una crescita del 10% (1 milione di euro nella prima parte del 2018). 

La posizione finanziaria netta ammonta a -7,9 milioni di euro (-7 milioni alla fine del 2018). 

Stime analisti: Integrae Sim conferma il Buy, con target price a 8,4 euro, dai 8,48 euro

Dopo la pubblicazione dei dati semestrali, Integrae ha confermato il Buy, con target price a 8,48 euro, prezzo obiettivo che testimonia un potenziale rialzo del 103% circa.

Nello studio si legge che, grazie all’acquisizione di Satiz TPM (acquistata alla fine del 2018), TPS non è più configurabile come PMI, restando invece caratterizzato da una fortissima componente innovativa”. 

L’operazione ha permesso un’importante crescita dimensionale, e l’ampliamento del business nei settori automotive e ferroviario. 

La dimensione del gruppo giustifica sempre meno lo sconto del 20% rispetto alle società comparabili. 

Nel complesso, i risultati semestrali sono stati di poco inferiori alle stime di Integrae, a causa dello slittamento di alcuni progetti e di alcuni costi straordinari. In virtù di questo, è stata limata del 5% la stima del fatturato 2019 e del 5,3% quella dell’Ebitda.  

Di seguito i dati storici (A) e previsionali (E) elaborati da Integrae Sim. 


www.websim.it