Free Area

Titoli da tenere d'occhio questa settimana

<p><strong>Generali </strong>sta procedendo con la trattativa per una partnership di bancassurance con BBVA in Spagna e Messico, del valore di circa 1,5-2 miliardi di euro circa. Il principale concorrente è Allianz che, a valle dello scioglimento del
Websim propone le società che potrebbero mettersi in luce questa settimana. I dieci titoli da tenere d’occhio sono...

Generali sta procedendo con la trattativa per una partnership di bancassurance con BBVA in Spagna e Messico, del valore di circa 1,5-2 miliardi di euro circa. Il principale concorrente è Allianz che, a valle dello scioglimento dell’accordo con Santander, sarebbe disposta ad offrire una cifra significativa. La compagnia è già presente in Spagna, dove ricopre l’ottava posizione nel mercato in termini di premi, mentre non è presente in Messico, mercato abbandonato nel 2014. Notizia disponibile agli abbonati Websim

Enel Russia ha aggiornato il piano industriale, con l’obiettivo di realizzare almeno 360 megawatt di capacità rinnovabile nei prossimi anni. Per quanto riguarda la possibile cessione degli asset rinnovabili Enel in Romania, gli interessati sarebbero Macquarie, il fondo di Singapore GIC e il fondo del Kuwait Wren House Infrastructure. Gli asset rumeni nel 2018 hanno avuto ricavi pari a 1,2 miliardi di euro ed un Ebitda di 230 milioni. Si parla di una potenziale valutazione di 1 miliardo. Notizia disponibile agli abbonati websim

Tim. Secondo Gartner, leader mondiale nelle analisi e ricerche sulle telecomunicazioni, solo il 7% degli operatori in tutto il mondo ha implementato l’infrastruttura 5G sulla propria rete. La copertura con la nuova tecnologia si concentrerà, almeno fino al 2021, sulle aree densamente popolate. In Italia, grazie all’accordo con Vodafone su Inwit per il 5G, TIM è riuscita ad anticipare di 4 anni gli obiettivi di copertura 5G (ad oggi al 21%), puntando ad una completa copertura a livello nazionale entro il 2025. Notizia disponibile agli abbonati websim

Fiat. Tra le opzioni al vaglio per favorire lo sblocco di un eventuale fusione tra FCA e Renault ci sarebbe la cessione di parte delle quote di Nissan detenute da Renault in favore di FCA o in alternativa a Exor. In aggiunta, Nissan potrebbe ottenere più posti nel cda della nuova entità formata tra FCA e Renault nel caso la combinazione procedesse. Negli ultimi giorni si è parlato di una riduzione delle quote di Nissan detenute da Renault dall’attuale 43,4%, ad una cifra tra il 35% e il 20%. Notizia disponibile agli abbonati websim

TOD'S. Diego Della Valle ha aumentato la partecipazione in TOD’s dal 65,8% al 76,7%, quota alla quale si aggiunge il 4,49% che, in base ad un contratto `forward', sarà acquistato entro il prossimo 26 novembre.  La partecipazione complessiva di Della Valle è salita all'81,191%. È quanto emerge dalle comunicazioni della Consob.  Sempre alla Consob, risulta che la Caisse de Depot et Placement du Quebec ha ridotto la partecipazione dal 5,155% al 2,202%. Notizia disponibile agli abbonati websim


****

Banca Ifis è una società attiva nel settore della finanza alle imprese e nell'acquisto e gestione di crediti deteriorati. Le trattative fra Banca Ifis e Credito Fondiario per la gestione dei crediti deteriorati potrebbero concludersi a fine settembre. 
È quanto emerge da un articolo uscito sul Sole24Ore, che riporta un’intervista a Iacopo De Francisco, direttore generale del Credito Fondiario. Lo scopo dell’alleanza è quello di arrivare ad “una possibile integrazione a livello di piattaforma di recupero crediti”. Clicca qui per approfondire 

Iervolino Entertainment è specializzata nella produzione di contenuti cinematografici e televisivi destinati al mercato internazionale. La società ha siglato un accordo di distribuzione commerciale con Hadid Design and Entertainment. L’accordo, che assicura a Iervolino un minimo garantito non revocabile di 9,8 milioni di euro, prevede la cessione dei diritti di distribuzione del film “Together Now”, titolo ancora provvisorio, e dei suoi contenuti extra. Clicca qui per approfondire

Cerved è primario operatore in Italia nell’analisi del rischio di credito e nel credit management. La “Lettera al Risparmiatore” pubblicata ieri da IlSole24Ore ripercorre le linee guida strategiche del Gruppo, focalizzate sull’ampliamento e diversificazione dell’offerta facendo leva sul core business dei dati.Esempi di questa strategia sono l’acquisizione di MBS consulting, attraverso la quale Cerved punta ad integrare la filiera del Credit Information. Un altro esempio è l’acquisizione di Mitigo Servizi, attraverso cui il gruppo ambisce ad allargare la sua presenza nel comparto della finanza agevolata. Clicca qui per approfondire 

Coima Res è una compagnia di investimento immobiliare attiva soprattutto a Milano. A margine del meeting di CL a Rimini, il ceo Manfredi Catella ha dichiarato l’intenzione della società di proseguire con gli investimenti anche nella seconda parte dell’anno. “Abbiamo investito 1,5 miliardi di euro, e abbiamo venduto per 700 milioni. Nel secondo semestre siamo pronti a continuare”. Clicca qui per approfondire 

Masi Agricola è leader nella produzione e distribuzione di vini pregiati. Masi e Futura, azienda agricola di Bruno Vespa, si sono alleate per produrre Terregiunte, un vino che sarà disponibile da novembre 2019.  Nella prima annata, sono state prodotte 13mila bottiglie, alle quali vanno aggiunte 500 magnum. Si tratta di un’edizione limitata, rivolta ad un target di consumatori medio alto. Ogni bottiglia avrà infatti un prezzo medio di circa 100 euro. Clicca qui per approfondire 


www.websim.it