Websim Journal

TIM - Il BTP sotto l'1% risveglia il titolo dal lunghissimo sonno

<p>La telefonia europea non è più muta, si è riaccesa e guida il rialzo delle Borse: l’indice Stoxx delle TLC guadagna 3% negli ultimi cinque giorni, miglior indice settoriale. Nello stesso periodo di tempo, lo Stoxx 600 si accontenta di un modesto +
Negli ultimi cinque giorni +6%

La telefonia europea non è più muta, si è riaccesa e guida il rialzo delle Borse: l’indice Stoxx delle TLC guadagna 3% negli ultimi cinque giorni, miglior indice settoriale. Nello stesso periodo di tempo, lo Stoxx 600 si accontenta di un modesto +0,6%.

Le società europee della telefonia, hanno dato solo dispiaceri all’investitore, come si vede dal grafico che mette in relazione l’indice delle TLC e l’indice EuroStoxx 50. 

Ma rispetto agli anni scorsi, c’è il 5G, l’ultima delle trasformazioni della telefonia mobile. La connessione infinita tra persone e tra oggetti potrebbe cambiare i connotati del settore e rilanciare i ricavi e gli utili. Le condizioni finanziarie per lanciare i costosi piani di investimento nelle nuove infrastrutture, sono ideali, visto che i tassi di interesse sono ultrabassi.

 

 

Tra i titoli della telefonia, uno dei più spenti, negli ultimi anni è stato TIM, ma negli ultimi cinque giorni, la situazione si è invertita, visto che le azioni della prima società italiana della telefonia, guadagnano il 6,5%, il doppio di quel che ha guadagnato l’indice di riferimento della Borsa di Milano.
Dietro al mini rally ci dovrebbe essere solo lo spread, con tutto quel che ne consegue i termini di discesa del premio al rischio sull’Italia. Quest’ultimo grafico mostra, in rosso, il differenziale BTP-Bund, invertito per semplicità di lettura, in blu invece, il ratio TIM/indice Stoxx TLC. Le due grandezze, se tralasciamo i momenti più drammatici della crisi del debito, sono correlate, per cui c’è da aspettarsi che la forza del movimento dello spread dia un impulso anche a TIM.

www.websim.it