ETF

SPREAD 282 pb - La Commissione UE raccomanda la procedura di infrazione contro l'Italia

<p>Lo spread Btp/Bund tocca quota 282, in aumento di 10 punti base rispetto a ieri. Il rendimento del Btp 10 anni risale al 2,63%. </p><p>Come previsto, la Commissione Europea raccomanda l'avvio di una procedura di infrazione contro l'Italia, perchè
Spread in risalita oltre 280 punti base

Lo spread Btp/Bund tocca quota 282, in aumento di 10 punti base rispetto a ieri. Il rendimento del Btp 10 anni risale al 2,63%.

Come previsto, la Commissione Europea raccomanda l'avvio di una procedura di infrazione contro l'Italia, perchè ritiene che il Paese stia violando le regole di bilancio dell'Unione a causa del debito elevato. 

Questi i prossimi passi:

a) 7/8 Luglio. L'Eurogruppo (i ministri finanziari europei) dovrà dire se è d'accordo o meno con le raccomandazioni della Commissione Europea.

b) In caso di via libera dall'Eurogruppo/Ecofin, la Commissione Europea avrà 20 giorni di tempo per decidere se raccomandare un deposito infruttifero pari allo 0,20% del PIL (circa 3,5 miliardi di euro).

c) La parola finale spetta comunque al Consiglio Europeo e qui una data certa non esiste ancora.

Si può quindi notare che i tempi necessari per passare alle vie di fatto sono molto lunghi e tali da rinviare le decisioni finali alla nuova Commissione Europea che si insedierà solo a novembre. C'è dunque tempo per rimediare o per spingere l'Europa a cambiare approccio nei confronti del nostro Paese.

Forse è anche su questo aspetto che i due vice premier Salvini-Di Maio fondano la propria tattica attendista. Ma è anche vero che entro novembre si dovrà avere maggiore chiarezza sulla legge di Bilancio e le premesse (volontà di sfondare i parametri imposti dalla UE) sono tutt'altro che rosee. 

Crediamo che la tensione su spread/Btp possa perdurare ancora. Lo spread potrebbe spingersi entro quella data oltre i 300 punti base portando il rendimento vicino alla soglia discriminante del 3%, considerando che quello del Bund tedesco è ai minimi storici (-0,22%). 



Operatività. Vista la elevata volatilità dei nostri Btp, suggeriamo di sfruttare risalite del rendimento decennale verso il 3% per comprare. 

Ci sono diverse opzioni per sfruttare le oscillazioni di breve del prezzo del BTP.

Per puntare in ottica speculativa a un rimbalzo dei prezzi (discesa dei rendimenti) si può utilizzare il seguente strumento:

Boost BTP 10Y 3x Leverage Daily ETP
Isin: IE00BKT09149
[3BTL.MI]
Da inizio 2019: +9,50%

Per puntare a un ribasso dei prezzi (aumento dei rendimenti) si può utilizzare il seguente strumento:

Boost BTP 10Y 3x Short Daily ETP
Isin: IE00BKS8QM96 
[3BTS.MI]
Da inizio 2019: -12,0%

Per operare in ottica di lungo periodo su una rivalutazione del Btp 10 anni ci sono anche i due seguenti ETF, il primo non distribuisce dividendi, il secondo distribuisce un dividendo su base annuale: 

1) Lyxor Emts 10Y Ita Btp
Isin: LU1598691217
[BTP10.MI]
Da inizio 2019: +3,0%

L'ETF mira a replicare l'indice di riferimento MTS 10Y Italy Government Bond che offre un'esposizione (senza leva) al mercato dei titoli di Stato italiani con una scadenza residua di 10 anni. Commissioni totali annuali 0,17%. Non distribuisce dividendo.

2) Xtrackers II Italy Government Bond
Isin: LU0613540185
[XBTP.MI]
Da inizio 2019: +0,30%.

L’ETF mira a riflettere il rendimento dell’Indice MTS Italy BTP - Ex-Bank of Italy ®. L’Indice riflette il rendimento di titoli di debito negoziabili (obbligazioni) emessi dal governo italiano e appartenenti alla categoria dei BTP, i quali distribuiscono un tasso d’interesse fisso. La scadenza dei singoli titoli è equamente distribuita su tutta la curva dei rendimenti, il 27% supera i 10 anni di vita residua. Commissioni totali annuali 0,20%. Distribuisce un dividendo annuale (yield 12 mesi 0,65%). 

www.websim.it