Portafoglio Certificates

PORTAFOGLIO CERTIFICATE - Aggiornamento giugno

<p><typing-node><p style="margin-top: 2.25pt"><p style="text-align:justify">Dopo il successo delle tre posizioni reverse su STMicroelectronics, Banco BPM e Juventus, che ci hanno portato benefici durante il calo dello scorso maggio, siamo andati ieri
La performance da inizio anno sale al + 6,21%, grazie alla chiusura di due posizioni su Azimut e STM

Dopo il successo delle tre posizioni reverse su STMicroelectronics, Banco BPM e Juventus, che ci hanno portato benefici durante il calo dello scorso maggio, siamo andati ieri a prendere profitto su due posizioni rialziste: Top Bonus doppia barriera su Azimut (ISIN DE000HV408X4 ridotta dall'11,5% al 5% del portafoglio), e lo Stock Bonus certificate su STMicroelectronics (ISIN DE000HV452D4, con peso pari al 5% del portafoglio).

La performance delle posizioni chiuse da inizio anno sale così al +6,21%.

L'atteggiamento molto espansivo, almeno a parole, da parte delle banche centrali, ed il conseguente crollo dei rendimenti obbligazionari, ci portano ad essere cautamente positivi sui mercati azionari.

Re-investiamo la liquidità liberata (pari all'11,5% del portafoglio, esclusi i guadagni realizzati) in due posizioni:

1. Incrementiamo la posizione sul Cash Collect su TIM (ISIN DE000HV4CCC5), portandola dal 3,5% al 5%. Riteniamo infatti che la società abbia ottimo spazio di recupero in termini di quotazioni grazie alla pace ritrovata tra i due azioni Vivendi e Elliott, prima in litigio.

2. Inseriamo un Bonus Cap sull'EURO STOXX® Banks (ISIN DE000HV42NB9) con un peso pari al 10% del portafoglio. Il settore dopo un tracollo del -33% lo scorso anno è tornato su di un importante livello di supporto, poco sopra i minimi storici (area 80/72 punti). Inoltre il nuovo programma di TLTRO3 e lo scenario di aggregazioni di cui si parla da tempo dovrebbero fornire sostegno al settore.

 

 

www.websim.it