Analisi Fondamentale

PIAGGIO: ANALISI FONDAMENTALE

AUTO

Nel 2018 il Gruppo Piaggio [PIA.MI] ha registrato performance in miglioramento rispetto all’anno precedente, con la crescita di tutti i principali indicatori di conto economico, un deciso incremento del risultato operativo e dell’utile netto, maggiori investimenti e la riduzione del debito. In sintesi:

Ricavi consolidati 1.389,5 milioni di euro, in crescita del 4,3% (+8,2% a cambi costanti);

Margine lordo industriale 423,6 milioni di euro, in crescita del 4,5%, pari al 30,5% in rapporto al fatturato (30,4% nel 2017);

Ebitda 201,8 milioni di euro, in crescita del 4,9% (+7,4% a cambi costanti), Ebitda margin 14,5% (14,4% nel 2017);

Risultato operativo (Ebit) 92,8 milioni di euro, in crescita del 28,3%, Ebit margin 6,7% (5,4 % nel 2017);

Risultato ante imposte positivo per 67,8 milioni di euro, in crescita del 69,4%; 

Utile netto 36,1 milioni di euro, in crescita dell’80,6%;

Posizione finanziaria netta -429,2 milioni di euro, in miglioramento per 17,5 mln rispetto ai -446,7 mln al 31 dicembre 2017;

Venduti nel mondo 603.600 veicoli, in crescita del 9,2% (552.800 nel 2017);

Investimenti per 115,3 milioni di euro, in aumento del 33% (86,7 €/mln nel 2017);

Proposto dividendo di 9,0 centesimi di euro per azione (pari a euro 32.155.184,34);

Spaccato geografico. 

A livello di aree geografiche sono incrementati i volumi di vendita in India (+23,5%) e nell’area Asia Pacific (+9,7%), mentre quelli registrati in Emea e Americas (-4,3%) hanno subito principalmente l’effetto della contrazione del mercato dei veicoli 50cc.

Due ruote:

Al 31 dicembre 2018 il Gruppo ha venduto nel mondo 393.100 veicoli a due ruote in crescita del 4,6% (376.000 nel 2017), per un fatturato netto di 957,9 milioni di euro (942,1 milioni di euro nel 2017). Il dato include anche i ricambi e accessori, che hanno registrato un fatturato pari a 125,2 milioni di euro, in crescita del 3,3% rispetto ai 121,2 milioni di euro registrati nel 2017. Nel 2018 il Gruppo Piaggio ha registrato un forte incremento del 30,3% dei volumi di vendita nel mercato indiano delle due ruote, spinto dagli ottimi risultati di Vespa e Aprilia SR, ed è stato segnato un incremento del 9,7% dei volumi delle due ruote in Asia Pacific. 

In Europa il Gruppo Piaggio ha confermato la leadership nel segmento scooter con una quota del 25,3%. Resta inoltre forte il posizionamento del Gruppo sul mercato nordamericano degli scooter con una quota del 23,9%.

Nel settore scooter si segnalano in particolare gli ottimi risultati del brand Vespa, che ha incrementato le unità vendute nel mondo del 16% e ha registrato l’anno record di vendite dal 2007; a questo risultato hanno contribuito tutti i principali mercati di riferimento con un significativo incremento dell’India, dell’Asia Pacific e dell’Europa, grazie anche al successo riscontrato dal lancio delle serie speciali. Sempre nel segmento scooter si segnala la crescita dei volumi del tre ruote MP3, in particolare grazie al positivo riscontro ottenuto dalle nuove motorizzazioni, e dello scooter Aprilia SR nel mercato indiano.

Il settore moto del Gruppo ha segnato una crescita dei volumi trainata principalmente dal brand Aprilia, che ha segnato un incremento del 24,8% grazie anche alle nuove Shiver 900 e Dorso Duro 900 e all’SX 50.

Veicoli commerciali:

Nel settore dei veicoli commerciali il Gruppo Piaggio ha registrato un notevole incremento, 210.500 veicoli venduti, in aumento del 19,1% (176.800 unità nel 2017), consuntivando un fatturato netto pari a 431,6 milioni di euro, +10,6% rispetto ai 390,4 milioni di euro nel 2017. Il dato include anche ricambi e accessori, che hanno registrato vendite per 47,7 milioni di euro, in crescita del 5,6% (45,1 milioni nel 2017). Le vendite di veicoli commerciali a tre ruote in India continuano a registrare una crescita sostenuta, pari al 15,9% e a 167.362 unità. La consociata PVPL si è attestata su una quota complessiva di mercato dei 3 ruote del 23,3% e ha confermato la leadership nel segmento del trasporto merci (cargo) con una quota di mercato del 44,9%. Al 31 dicembre 2018 il polo produttivo PVPL ha esportato oltre 51.500 veicoli.

Evoluzione prevedibile:

In un contesto di rafforzamento del Gruppo Piaggio sui mercati globali, il Gruppo si impegna a:

• confermare la posizione di leadership nel mercato europeo delle due ruote, sfruttando al meglio la ripresa prevista attraverso un ulteriore rafforzamento della gamma prodotti, sia scooter sia moto;

• mantenere le attuali posizioni sul mercato europeo dei veicoli commerciali, rafforzando la rete di vendita;

• consolidare la presenza nell’area Asia Pacific, esplorando nuove opportunità nei Paesi dell’area, sempre con particolare attenzione al segmento premium del mercato; • rafforzare le vendite nel mercato indiano dello scooter grazie all’offerta di prodotti Vespa ed Aprilia;

• incrementare la penetrazione dei veicoli commerciali in India, grazie anche all’introduzione di nuove motorizzazioni.

Dal punto di vista tecnologico il Gruppo Piaggio proseguirà nella ricerca di nuove soluzioni ai problemi della mobilità attuali e futuri, grazie all’impegno di Piaggio Fast Forward (Boston) e di nuove frontiere del design da parte di PADc (Piaggio Advanced Design center) a Pasadena. In linea più generale resta infine fermo l’impegno - che ha caratterizzato questi ultimi anni e che caratterizzerà anche le attività nel 2019 - di generare una crescita della produttività con una forte attenzione all’efficienza dei costi e degli investimenti, nel rispetto dei principi etici fatti propri dal Gruppo. 

Raccomandazione INTERESSANTE, target price 2,70 euro. 
 
I dati aumentano la visibilità sui target di fine 2019. La società ha confermato le indicazioni positive e la ricerca di opportunità di crescita nel mercato premium asiatico. La società sta offrendo una crescita solida dei volumi e segnali di leva operativa. Se la tendenza positiva della domanda del mercato persiste, la redditività dell'azienda e la generazione di cassa dovrebbero continuare a riprendersi. La nostra visione positiva sul titolo si basa su una ripresa della redditività. Riteniamo inoltre che il prezzo corrente non rifletta appieno il valore incorporato in marchi come Vespa e nei prodotti innovativi come la Vespa elettrica.

Di seguito i dati storici (A) e prospettici (E) elaborati da Websim/Intermonte



www.websim.it

Prezzo alla chiusura di ieri
€ 2,287
Capitalizzazione
820 milioni di €
 
a 1 mese
a 3 mesi
a 1 anno
Performance
0,7%
33,6%
-14,6%
Performance relativa al mercato
2,8%
22,9%
-3,7%